Lunedi 17/05/2021 ore 14:31:23 Disclaimer

"Overlimit e forti fino alla fine " logo fabiolongo.com


05 September, 2014 - 17:45

Nella seduta di ieri il mercato italiano esplodeva, con volumi sostenuti su diverse azioni bancarie del listino, grazie alle decisioni del trader Mario Draghi che tagliava di "ben" 0.1 punti il tasso portandolo da 0.15 a 0.05%. Basta poco certe volte  a far montare la speculazione, visto che non siamo dell'idea, che circola sulle recensioni delle firme importanti, che l'Europa per via dei QE vivrà una lunga stagione di forte ripresa, come Giappone od USA di alcuni anni fa, in follow-up molto ritardato, uscendo dalla deflazione e dalla mancata crescita. Tecnicamente il toro è andato over-limit, adesso è in una zona di forte resistenze, i 21250-21500-21800-22000 fan e livelli manipolativi tutti buoni per un reversal bearish e comunque livelli di grande valenza, forti come altre linee metafisiche bullish che hanno portato il mercato verso il target di 21500 per fine settembre. Questo scenario produce un trading range ampio, che trova supporti importanti ben sotto le quote di stasera, minacciando storni importanti e credo non gestibili comunque con Stop Loss corti (entrerebbero). Il rischio/beneficio è molto alto per l'operatività long, scenario costruito ad hoc ieri (+3%) per solleticare short e scoraggiare ingressi long.
Ad ogni buon conto non abbiamo un view positiva sul nostro paese per lo scenario economico, politico, sociale, lavorativo, ma il mercato adesso è fortissimo e occasioni selettive sicuramente non mancano.
Per il trading non ci siamo arricchiti in questi giorni, anche se può sembrare strano, avendo solo recuperato "svariati" -15% e fischia (su ISP, UC ed altri prodotti che non vendiamo mai in perdita) ma perso sull'hedging in modo consistente, dato il fattore di leva variabile (prodotti a strike) di alcuni certificati in portafoglio. Non ci aspettavamo andamenti sopra 21250, la leva si è fatta troppo forte e quindi abbiamo anche ricostruito uno short FTSEMIB a 21500 con un 24000 (contabilizzando una perdita).  Progressi invece sullo straddle FTSE/MIB, ed oggi anche un take profit totale su ISP e un profit parziale su UC, di cui abbiamo conservato dei chip da giocarsi sul 21500 ancora mancante all'appello. Sopra 21500 invece, se non ci saranno respiri (mercato ancora in apnea), diventeremo nettamente short vendendo pure i certificati a leva 7 long FTSE/MIB rimanendo con il bombardone short, l'hedging short di portafoglio ed il settore azionario di tipo "value investing", che magari continueremo a pizzicare man mano che lo scenario si consolida.
Buon weekend 
 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000