Lunedi 17/05/2021 ore 16:04:46 Disclaimer

"Ultima del 2014 con il Buran" logo fabiolongo.com


30 December, 2014 - 18:07

Si chiude con oggi il 2014 borsistico visto che domani i mercati saranno chiusi. Giornata speciale dal punto di vista meteorologico essendo stati battuti dal vento puro e freddo proveniente della Madre Russia, il Buran, vento Siberiano che ha tagliato la faccia dei romani, freddo al punto da far ghiacciare panni stesi all'esterno ma pulito al punto di far ritornare vergine l'aria di Roma in una splendida giornata di sole a +4°. La giornata borsistica invece non ha regalato grande emozioni, a parte l'Oro, non si generano segnali inversi sul nostro mercato: la quota 19040 (che era strappa-long orario suggerendo indicazione di tentativo short in intraday se sotto 19040 per più di 1 ora) regge, visto che in mattinata passa sotto quota ma all'ultimo quarto d'ora non cede. Il mercato viene sostenuto e va in chiusura in frazionale negativo. Male altri indici come il DAX, a mezzo servizio, e il CAC ed il panorama Americano è di debolezza frazionale, sempre sotto quota numerologica (top); ma il nostro mercato non vuol cedere, dopo aver fatto il famoso spike in area 18800, anch'essa quota numerologica target Gann Square per gennaio 2015. Lo scenario FTSE/MIB rimane ancora di bull marker in un bear market di più lungo periodo.  
Guardando al close annuale siamo proprio sui livelli di partenza: 6 mesi a rialzo, grossomodo, e gli utlimi 6 mesi a ribasso, in area middle mensile. Qui di sotto è evidenziato l'ultimo anno nel grafico BB mensile a partire dalla crisi del 2007, 7 anni di bear market, possiamo dire, anche se da luglio 2012 siamo entrati in un sotto ciclo bullish avviato a 12500 circa che ha consegnato una performance del 50% considerando i 19000 di close annuale. Non è proprio una brutta performance per gli ultimi 2 anni, anche perchè quest'anno l'indice si è rimanagiato tutto il +20% che aveva fatto in sei mesi. 

Per noi l'anno non è andato male nel senso che abbiamo fatto poco più del 12%, andando molto bene ad inizio anno con tutti i long e recuperando perdite (posizioni mai chiuse) sulle posizioni short nella seconda metà dell'anno, quelle posizioni di hedging distrutte dal bull market che alla fine hanno premitato come assicurazione. Ovviamente il nostro portafoglio è di partecipazione, by design, per cui se il mercato va male possiamo solo cercare di migliorarlo con un po di trading e spostando i soldi da un mucchietto all'altro. In questo senso oggi abbiamo disinvestito un po dalle commodity con un primo take profit dell'oro (siamo scesi dal 25% al 20% del valore totale di portafoglio), sia per allegerire commodity sia perchè volevamo comprare un po di pezzi Premuda seminando per il nuovo anno. La parte rimanente va su valuta, pur se non siamo riusciti a comprare Rubli Russi, nemmeno la nostra Banca li vende, oltre che gli uffici cambi... Mica dovremo andare in Russia ? Comunque sia faremo altre ricerche in questi giorni e se non riusciremo come mucchietto sulla "divisa e cash" apriremo posizioni short su Euro/USD, sui rialzi, condividendo la view di un target 1.1/1.0 nei prossimi 6 mesi. Vendere in area 1.3 sarebbe una svolta, vedremo se ci sarà concesso.
****
Aggiorneremo il sito con il forecast 2015 nei prossimi giorni (non è cosa facile quest'anno...)
Auguri a tutti per un magnifico 2015 da fabiolongo.com
****
 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000