Lunedi 17/05/2021 ore 16:18:26 Disclaimer

"Seduta del 4 dicembre" logo fabiolongo.com

 

04 December, 2015 - 18:12

Il day after BCE si è svolto con discreta volatilità sui mercati euro ed è stato animato nel pomeriggio dai dati macro USA che, a quanto abbiamo capito, confermano/supportano il rialzo dei tassi FED di Dicembre. Non abbiamo però capito quale sia il motivo del rialzo dei metalli preziosi, proprio su questa news, che teoricamente dovrebbero apprezzarsi quando c'è politica monetaria flessibile e deprezzarsi quando c'è restrizione monetaria. Il fatto non siamo riusciti a spiegarlo, sulla base di questa correlazione puntuale, ma comunque l'evento della giornata è proprio l'aumento sensibile dei metalli preziosi, di cui sotto vediamo le perfomance a mezzi di ETF fisici in valuta Euro, che migliora anche la prestazione in moneta locale per via del ritorno sotto area 1.09 EUR/USD. Il rialzo comunque ce lo aspettavamo, per altri motivi, avendo dato un "buy al meglio" dei metalli preziosi su nostra Operatività FTSE/MIB.
Per i mercati invece la seduta, al di la della volatilità direzionale ma non percentuale, si mantiene debole ed appunto piatta e senza particolare spunti, come tipico dopo giornate "shock" come quella di ieri. Il close sopra 22000 punti di FTSE/MIB non è ne carne ne pesce visto che siamo ben lontano dal primo livello di forza, ma leggiamo comunque positivamente il fatto che il mercato non abbia "tentato" il ribasso fin in area 21700/600 dove esistono una serie di supporti tecnici di varia natura. Il mercato rimane comunque compresso a ribasso ed il trend è ribassista, con scarso margine di down-size. Lo scenario europeo non differisce molto dal nostro FTSE/MIB mentre USA viaggia allegra sui dati macro, o forse per il supporto ad una fan bullish che avevamo indicato stamane sempre sull'Operatività FTSE/MIB. 
Per quanto riguarda le prospettive faremo l'analisi nel weekend, compresa quelle mensili come ogni primo weekend del mese. 
Per quanto riguarda il trading non abbiamo fatto altro perchè già in posizione "long", avendo ieri abbandonato parte dell'hedging short. Tra l'altro la liquidità è allo 0% (male), pensando che ieri avremmo venduto 3-4 posizioni da 5% di capitale cadauna... Al close comunque vediamo un netto incremento del valore di portafoglio, data tutta l'esposizione sui metalli preziosi (oltre il 25%), un leggero recupero di alcuni titoli buoni (come Unipolsai, Cairo ecc..) ed il +11% di Avon Product che adesso ci porta a -49% dal PMC :-)  C'è poco da ridere nel senso che per recuperare un -60% ci vuole oltre il +100% di performance, ovviamente impossibile da rimediare senza attuare una logica di "media" (cfr ultimo articolo corso di borsa) che non abbiamo potuto applicare in quanto impegnati in altri settori come i recenti ingressi su SNAI, Unicredit, ENGIE su mercati euro e Credit Suisse ed ETF Russia su mercati esteri. Stiamo preparando un'analisi di fine anno e francamente la più grande "sola" è stata Banca MPS comprata su indiscrezioni farlocche e sui abbiamo pure aderito ad AdC, meglio se avessimo tenuto la Cattolica dei preti che rubano ai poveri e non pagano l'IMU...
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000