Lunedi 17/05/2021 ore 15:21:10 Disclaimer

"" logo fabiolongo.com

 

05 July, 2016 - 17:14

Lasciamo un aggiornamento a circa mezz'ora dal close per via di impegni (eventualmente aggiorneremo in serata). Nella seduta del lunedì, che non abbiamo commentato, gli indici euro si erano mossi a ribasso orfani degli USA e dopo che nel venerdì si erano toccati livelli tecnici e finanziari (short-coverage) senza averli superati. Oggi il mercato procede ancora a ribasso stemprando però, almeno un po, dalla costante pressione sul settore bancario che almeno in UC, titolo segnalato anche stamattina (solo lui), trova un momento di respiro in un "buy" di rating da GS (oltre che da nostra analisi fan Gann). Detto questo lo scenario, eccetto UC che strappava a +6%, rimane negativo in linea all'evoluzione prevista per inizio settimana, con un timing di MARKET TOP da data del 4 luglio e da altri fattori ben commentati all'analisi settimanale. Al tempo stesso, se il close è questo, il FTSE/MIB rimane sempre con il bullish revesal pattern post brexit attivo, ovvero è andato a target tecnico/manipolativo del pattern, ha ritracciato, ed adesso di trova a poco dal livello che segnerebbe il suo decadimento (cfr Privé) e quindi di una pericolosa involuzione ribassista visto che la teoria dei doppi minimi esiste solo sui libri per i coglioni. Lo scenario rimane formalmente positivo, benchè sulla linea di confine, e quindi se USA, Crude e newsflow saranno dalla parte dei tori non vediamo controindicazioni per il rebound bullish del nostro indice (almeno per lui e al momento anche per DAX che tiene in 9500 in modo millimetrico - speriamo non degeneri manco lui da qui al close).
Per il trading abbiamo comprato una manciata di turbolong FTSE/MIB in area 15850, come da Operatività FTSE/MIB, avendo peraltro visto tornare in profit i minishort che non avevamo venduto in ricco gain in area 15000... perchè non ha fatto 15000 lo scorso lunedì (all'ora della partita ITA-SPA), che era un obiettivo finanziario del mercato. Ingresso anche su WDC a 44.58, su NASDAQ, titolo che non è che sia core per il mondo IoT, ma essendo "disco" (storage rotativo ed anche SSD) troverà comunque una crescita derivata dall'esplosione dei dati, e quindi di apparati storage e reti. Per noi è quindi un acquisto strategico che speriamo vada a buon fine come Intel e HPQ ben sopra al nostro PMC e che non pensiamo di vendere almeno per il momento. 

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000