Lunedi 17/05/2021 ore 15:40:09 Disclaimer

"2 Giorni all'Alba" logo fabiolongo.com

 

27 July, 2016 - 18:43

Mancano due giorni alle ferie, dopo poi ci dedicheremo full time a Borsa e pesca, e stavolta la viviamo tipo "naja" con la precisazione che quando abbiamo finito il militare non volevamo che finisse perchè è stato un bell'anno, con uno Stato che ci ha trattato bene, da signori ufficiali che eravamo. Ai quasi 50-anni che abbiamo viviamo una situazione di prigionia in un contesto incredibile in quanto ad infamità ed egoismo, aggravato da difficoltà logistiche e climatiche per noi non trascurabili. Ma la cosa che forse pesa di più è il tradimento di persone di cui ci fidavamo, un peccato che Dante aveva collocato, come giusto, nel gironi più profondi del suo inferno; francamente il desiderio di vendetta e di giustizia divina diviene ogni giorno più forte, e ci augiramo che finisca come con i titoli, ossia che vedremo passare il cadavere lungo il fiume...
Chiusa questa parentesi anche giustificare la poca presenza al blog serale in questo periodo, ricordiamo però che non manchiamo mai l'aggiornamento dell'alba quando l'uomo ancora dorme; gli impegni si mantengono ad ogni costo. Per oggi registriamo una seduta positiva sul nostro indice nonostante la forte debolezza del crude che storna con violenza su linea esoterica e l'andamento ribassista vigliacco si S&P500, indice che perde ogni giorno un frazionale senza mai compiere un movimento chiaro, quindi ambiguo come tutti cercano di essere per missione nella vita professionale e sociale (rewamp psicofisico di cui sopra). Lo scenario euro diverge a rialzo, come da nostre aspettative, dal re degli index, ed il tutto in attesa degli stress test del 29, da trimestrali aziendali buone, da decisioni FOMC di stasera (più che decisioni, indicazioni di prospettiva) e da tassi BoJ di venerdì, in un clima di positività nato ieri dopo quello che abbiamo definito come movimento strappa-long in quanto non ha violato i supporti di breve del bull market. Dinamica rialzista quindi che non completa un primo target rialzista, comunque relativo, posto in area 17000 preciso, dove c'è uno SL di un prodotto Sedex, per poi procedere sul vero livello di resistenza, il Gann Level, che aprirebbe fin in area 18000 e del tutto compatibile con lo scenario del major setup di Bradley (correttivo, quindi in range precedente). 
Una parola su Telecom, titolo che catalizza spesso l'attenzione per la sua importanza strategica nel paese, ma che ricordiamo che non solo na fa profitto ma ha debito/EBIDTA pari a 3. Oggi Catteneo si faceva bello dicendo che lo sta portando sotto i 2.7 ... (della serie "ammazza che risultato...") ma comunque appare evidente che un titolo del genere non può essere comprato per posizionamento strategico ma solo per trading (come da segnalazione che nacque su superamento short coverage). Nel passato la proprietà inculò Gheddafi, Telefonica ed altri azionisti di rilievo, adesso inculeranno pure i Francesi di VIVENDI, e non è che ci voglia molto considerando che i leader del paese lasciano passare i TIR guidati da un mussulmano del cazzo all'ingresso di una manifestazione popolare. 
Per il trading oggi sell  di Telecom Italia in open: avremmo potuto mettere 0.77 che era l'altro target dato al privè e che ha preso, ma il rischio di ritrovarla a 0.7 era elevato (ci ricordiamo di episodi passati), quindi abbiamo inserito al meglio lasciando sul campo altri 3 punti sugli oltre 7 fatti in 24 ore. Acquisto di turbolong FTSE/MIB su violazione rialzista del 16900 e poi acquisto di long OIL x3, come posizioni per trading nelle prossime sedute di borsa; prima liquideremmo ISP (presa ieri), in caso di rialzone del settore bancario su new positive nelle prossime 48 ore.
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000