Lunedi 17/05/2021 ore 14:19:08 Disclaimer

"Brutta Seduta pre-stress test " logo fabiolongo.com

 

28 July, 2016 - 19:27

Commentiamo con largo ritardo sempre per impegni di lavoro (1 giorno all'alba e probabilmente domani andrà così) e lasciamo più che altro un commento di prospettiva visto che è tardi per il commento.
La giornata si è evoluta male, contro nostra aspettativa rialzista, aprendo debole e poi perdendo il livello di 16690/70 che ha segnato il passo ribassista su FTSE/MIB come da grafico allegato orario. Lo scenario era molto difficile per l'intrday, causa divergenza degli index (es gap-up DAX verso storno USA), e l'approccio scelto era long, subito abbandonato con nuovo tentativo che non è entrato perchè l'indice non ha degenerato (fortunamente) fin in area 16450. Il motivo dello storno (-2% sul FTSE/MIB, frazionale su DAX che chiude il gap-up di ieri) alla fine non è un cazzo e leggendo il newslow sembra solo un movimento di "prudenza" in vista dei risultati dello stress test di domani. Prudenza con chiusure molto pesanti non ha nessun senso tecnico, o vi è un anticipo di sell-off sul settore bancario per via di insider trading o vi è un altro tentativo di strappa long. Noi siamo per la seconda ipotesi in quanto gli elementi a supporto ci sono: mancato livello 17000, ieri, lasciando in vita prodotti tecnici short SeDeX che non sarebbe il caso di lascia circolare in caso di forti storni, livello tecnico di bull market daily (non hourly) ancora inviolato, possibilità elevata di bullish reversal sul crude, volumi non particolarmente elevati soono elementi a favore. Quelli a sfavore vengono dagli Stati Uniti e quindi su tenuta USA al close manteniamo acceso il semaforo verde anche se per adesso siamo smentiti. Non commentiamo le singole vicende in quanto il close è oramai molto passato.
Per il trading abbiamo solo rafforzato Unipol a 2.48 ed è forte il rammarico/dispiacere di non aver potuto prendere profitto su ISP (avendo dei turbolong FTSE/MIB in PTF) e soprattutto di non aver preso short DAX come da nostra indicazione su "operatività FTSE/MIB". Quando la giornata marca male non bisogna mai mancare l'appuntamento short (a costo di disattendere gli altri impegni), poi è meglio non fare più nulla perchè in genere chi si muove tardi peggiora solo la situazione... Al close perdiamo poco sopra l'1% ma abbiamo mezzi (liquidità ed una composizione di PTF) per rifarci con gli interessi nella seduta di domani, con l'ipotesi che non sia il solito venerdì del cazzo, peraltro estivo da sell-off, perchè nel qual caso shortare il mercato sarebbe come mandare giù una purga che non vogliamo accettare.
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000