Lunedi 17/05/2021 ore 11:30:20
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

Commento Generale sui Mercati Finanziari

Roma, 17 Ottobre 2012

Da fine Ottobre 2012 abbiamo deciso di riprendere la pubblicazione privata del Commento Generale sui Mercati Finanziari con la solita cadenza settimanale.
Il commento quindi è disponibile nella sezione privè del mio sito.
Fra le ragioni di questo ritorno c'è sicuramente l'aver nuovamente tempo nei weekend non-estivi ma anche e soprattutto il desidero di restringere a pochi la nostra vision ed il nostro forecast sul mercato.
Quanto indicato qui di sotto viene lasciato solo come memoria del periodo estivo 2012.




Lavinio, 7 Agosto 2012

Questo articolo (il commento generale sui mercati finanziari) non viene aggiornato con cadenza settimanale (come invece è stato fatto regolarmente per 2 anni e mezzo sul Privè) in quanto costituisce una view di riferimento di medio termine. Pertanto alcune grandezze (quali Middle BB, valori di Fan Weekly) e timing del mercato potrebbero non essere aggiornate a distanza di una settimana dall'ultima review. Si precisa inoltre che, rispetto alla versione originale del Privè, non sono indicate previsioni e corrispondenti strategie di trading di tipo settimanale, ed in particolare quelle basate su grafici ed analisi giornalierie di varia natura, proprio per lo scopo di questa iniziativa di più ampio respiro (medio termine) e quindi di minor impatto operativo in quanto ad aggiornamenti delle varie analisi. Saranno pertanto indicati degli scenari evolutivi possibili in un time frame superiore alla settimana solare.
Per l'operatività giornaliera e settimanale si rimanda comunque al piano di trading nella sezione Privè.




Mercati

Lungo Termine (Luglio 2013)

Nonostante l'andamento dell'ultimo mese, lo scenario finanziario è sempre di dualità per via di presenza di forze opposte bull/bear (dati macro, occupazione, scenario di crisi euro ecc..) che rappresentano l’elemento “tecnico” per l’attuazione delle dinamiche di shock market che caratterizzano questi tempi.

Lo scenario a 12 mesi è particolarmente complesso ma dovendo esporre una vision per il lungo termine siamo per un mercato laterale/ribassista, sia in area Euro che in America, con FTSE/MIB in ampio range ma "abilitato" anche a nuovi minimi, sotto quelli del 2009/2012 e con S&P500 che segnerà almeno una profonda correzione (area 1200 ad oggi). Eventuali nuovi minimi nel 2012/2013 dovrebbero essere conclusivi, in ogni caso, con riferimento alla crisi partita nel 2007. Alcune evidenze legate al timing ed al pricing suggeriscono tuttavia che il mercato nel 2012 non dovrebbe ritestare i minimi già visti nel corso del 2012. Solo dopo agosto, infine, capiremo lo scenario evolutivo fino a marzo 2013, in quanto ci sono timing bull di lungo periodo (es time-cycle 52 week) che vanno armonizzati con segnali ancora ribassisti forniti da altre analisi (es Gann Square).


Medio Termine (definito fra 1 e 3 mesi)

Allo stato attuale, che andrà riconsiderato solo a fine Agosto, lo scenario di medio periodo è sempre caratterizzato da un'impostazone di debolezza, all'interno del quale si svolgono fasi di mercato bull anche intense finalizzate a ricoperture di short selling. Più in dettaglio il trading range tecnico dell'indice FTSE/MIB è molto ampio ed è pari a 17150-12300, range nel quale il mercato dovrebbe essere confinato fino a fine anno solare. Le quote ed i momenti di attivazione delle sotto-fasi bull e bear sono difficili da predire con gli elementi di timing in quanto sono più legate al raggiungimento di livelli tecnici od al raggiungimento di obiettivi di manipolazione (es stop loss posizioni long). Ciò nonostante gli elementi di timing indicati nella sezione successiva potranno aiutare al forecast se si individuassero delle armonie.

Il medio termine sembra caratterizzato da alcuni setup ed in particolare dal minor-setup del Siderografo di Bradley e da altri timing che suggeriscono un'impostazione di forza fino almeno a metà Agosto con successivo storno a target i primi di settembre. Poi è da leggere l'evoluzione per i successivi 3 mesi.

Per quanto concerne gli scenari, indipendentemente dall'impostazione di debolezza su citata:



Market Timing

Si analizzano le varie teorie cicliche di breve, medio e lungo periodo per avere una previsione armonica tra di esse. Dei predict ricavati si sviluppano quelli dell’indice FTSE/MIB.

S9T-composto

Mercato in fase polarizzata bull fino 15 Agosto con angolo FTSE/MIB e S&P500 in scadenza rispettivamente il 15 ed il 17 Agosto. Poi si passa in fase bear con target coincidente sui due indici per il giorno 3-4 settembre 2012. Si evidenzia la bontà degli impianti, seppur centrati lontani nel tempo, con FTSE/MIB che ha onorato l'angolo dei crash (angolo di comando) con target 27 luglio ed un minimo storico di 12296 colpito il giorno 25.

Time Cycle 52-week

Setup bull del ciclo 1-year (start marzo 2012), quindi questa configurazione predice a Marzo 2013 mercati sopra 16420 (valore apertura ciclo). Porzione 0-180° di equal risultanza. Ad oggi inoltre siamo in porzione 90-180° con setup di tipo bull con previsione di chiusura sopra 13400 al 6 settembre, confermando quando predetto dalle porzioni major con maggior valenza.

Ciclo Marte

Il ciclo Marte ha un predict bull irraggiungibile sul ciclo annuale (close 10-12-2012 over 22000 punti). Si dovrà studiare se non sia cambiata la centratura di riferimento come risultato di una nuova “macro fase” (plurinennale) dei mercati. Si tralascia pertanto lo sviluppo di questa analisi in attesa di aver tempo per studiare l'impiantistica e le varie possibilità di centratura.

Siderografo di Bradley

Il Major setup del 15-21 marzo, l’unico del 2012, aveva un’impostazione di tipo correttivo e si è configurata proprio come data di massimo del 2012 (17150 FTSEMIB). Bene inoltre l'interpretazione inversionista del "complesso minor setup" del 13 giugno che abbiamo letto con successo ipotizzando un'inversione bear, con violazione dei precedenti minimi, sceanario poi avveratosi a fine luglio proprio in linea al nostro impianto S9T.
Per il futuro il minor-setup di Bradley del 31 luglio, al valore di 140 massimo relativo sotto il valore del major di Marzo, unito all'andamento rialzista degli indici ha suggerito una fase di tipo Correttivo, ossia precedenti max e minimi dovrebbero essere mantenuti fino a prossimo setup che si inquadra a Dicembre 2012, giorno 29. Siamo quindi a metà di un trading range molto ampio, considerando quota 14000 punti ed i massimi di 17150 di marzo 2012, appunto. Un po lo stesso per l'America di S&P500 che però si trova già vicino al top dal range

Siderografo di Bradley fino ad Agosto 2012


Altri Timing

Setup stagionale statico: setup estivo bull: si attende chiusura al 21 Settembre sopra le quote del 21 giugno.
Gann Square (FTSE/MIB): setup bull con target 26 agosto sopra 12782; mercato già in-line
Terzo Mercoledì del mese: da leggere il 15 agosto, proprio assieme all'inversione bear S9T. Quindi grande valenza di predict bear se questo timing confermasse una bear market
Ciclo 90 anni SP500: confermato segnale bull livelli timing 39-40 target 3/6/2013
Movimento FIB: non presente in agosto
Date di Gann: non presenti dopo quella dei massimi del 4 luglio

Conclusioni

La situazione di predict degli impianti di timing di lungo termine (TC52-week,Bradley e Marte) è che alcuni hanno fallito almeno il parziale di Giugno. In particolare il ciclo Marte, che ci ha correttamente guidato nella precedente "stagione bear", è da rividere totalmente (nuova centratura) a meno di soprese difficilmente realizzabili da qui a Dicembre 2012. Con i dati in nostro possesso l’idea per il lungo termine è che non si avranno altri minimi nell’anno solare 2012 ma forse si avranno nel 2013, minimi conclusivi (che aspettiamo da anni) da cui il mercato poi risorgerà definitivamente. Possiamo dire infatti che il minimo di luglio del 2012 dovrebbe essere il minimo del 2012 in quanto il siderografo non ha segnali inversionisti ma solo un setup correttivo fino a fine anno, correzione con la solita accezione di muoversi nel trading range di riferimento.

Per timing di medio periodo il setup di timing sul Gann Square per il predict al 26 Agosto 2012 era bull (sebbene molto striminzito) dando indicazione di "tenuta", così come i setup stagionali sono positivi

Nel breve termine, infine, si è in una polarizzazione positiva con target merà agosto.

In conclusione dopo la riaccensione di forze negative che prevedevamo fino a fine luglio e che avevamo indicato nel precedente commento, dovremmo adesso vivere una fase positiva di breve termine per poi andare a stornare almeno un pò fino ai primi di settembre. Qui andremo a definire l'evoluzione fino a Dicembre 2012 (target 12500, con il close mensile di luglio in Gann Square) che poi ci chiarirà anche quella fino a Marzo 2013 (tager over 16400).



Scenario FTSE/MIB

Nella figura di sotto il nostro impianto metafisico per FTSE/MIB su grafico weekly settimanale, privato di tutti gli impianti bullish "morti" nel corso degli anni e quindi dei target price di incrocio fan bull/bear (rimasti cerchiati nel grafico). Anche l'impianto fan bullish weekly di settembre 2011, impianto intermedio, è morto prima dell'estate e non può essere più utilizzato. Si dovrà attendere lungo tempo per la costruzione del nuovo impianto bullish, ossia prima la formazione di un minimo e poi di un massimo su grafico weekly. Per il forecast, pur senza disporre dei preziosi target price/time di incrocio fan, ci affideremo, nel frattempo, al solo impianto bear del 2007, al Gann Square ed ai Level 64-esimi (del Gann Square). In agosto tenteremo la costruzione di un impianto bullish sullo 0 da centrare nel tempo in modo opportuno (reverse engineering) quandi saremo liberi da impegni di lavoro. Questo impianto potrebbe essere "eterno" se riuscissimo a trovarlo.


Impianto Fan FTSEMIB grafico weekly al 7 Agosto 2012


Orfani dei targe price/time di incrocio fan non c'è molto da dire: il close weekly del mercato è a cavallo della linea della morte ma sopra 12013, livello della 1x4 bear opening weekly (6 Agosto). Si è attivato un notevole rimbalzo sulla fan bear che non ha trovato esaurimento nemmeno nei pressi della linea della morte, level dinamico ribassista che adesso funge da spartiacque di lungo periodo se vinto con decisione al close mensile (Agosto). Si precisa che senza close mensili over linea della morte siamo nei fatti ancora in camminamento su tale linea attuando target a dicembre sui minimi già fatti. Dei potenziali bottom su cui potrebbero intervenire rimbalzi consistenti, sono già “bruciati” quelli in area 12577 (precedenti minimi) e rimangono validi quelli del Gann Square a 11744 coincidenti con livelli di stop di prodotti Sed.Ex. Si ricorda che in nostro impianto S9P definito nel 2009 è centrato su 11000 punti, livello mai visto in precedenza (tale impianto fu un reverse engineering) e che quindi dovrà essere raggiunto nel tempo.


Il Gann Square nella figura qui di sotto ha predetto bene l’obiettivo numerico dei 16700 punti nel luglio 2011, uno dei 3 target compatibili con l’impianto in essere. Nello scenario attuale è definito un timing di predict di dicembre 2012 e 4 price: 2 target rialzisti (18791 level 24 e 25000 level 32) e 2 ribassisti di 12527 (level 16) e 9395 (level 12). Al close di giugno il posizionamento nel quadrante di riferimento è poco sopra la linea della morte e si ritiene confermata la configurazione di camminamento e quindi del target 12527 al 2 Dicembre 2012. Il target di dicembre è quindi di 12500. Si ricorda che il target può essere raggiunto da quote inferiori o superiori. Supporti importanti solo in area 9000 punti circa.


Impianto Gann Square mensile FTSEMIB grafico al 6 Agosto 2012


In grassetto i livelli tecnici del nostro mercato (senza indicazione di trading range). Si ricorda che alcuni livelli (es MM200, Middle BB daily, Fan) subiscono aggiornamento continuo (giornaliero o settimanale). Inoltre sotto 12500 non sono indicati livelli S9P in quanto molto fitti data la vincinanza al centro della macchina.

 
Livello Supporto Resistenza Derivazione
15600/700   X S9P
15300/200 X   S9P
15000/100   X S9P
14876 X X Gann Level 19
14861 X X MM200
14700/650 X   S9P
14400/500 X X S9P angolo di comando + quota 14400
14093/00 X X Gann Level 18 + S9P
13800/850   X S9P
13519 X X Linea della Morte mensile (Agosto)
13498 X X Middle BB Daily
13500/450 X   S9P
13300/10 X X S9P + Gann Level 17
13100/50 X   S9P + Gann Level 17
12525 X X Gann Level 16
12500 (circa) X X Passaggio in regime di manipolazione Sed.Ex.
12013 X X Fan 1x4 Bear
12000 X X Soglia Psicologica
11900-750 circa X   Target manipolazione Sed.Ex.
11744 X X Gann Level 15
11100 X X Centro S9P
 




Scenario S&P500

Nella figura qui di sotto l'impianto di riferimento per S&P500. Siamo in una fase di evoluzione regolare per l'indice americano che è arrivato all'ultimo target price/time di incrocio fan con un TOP nell’angolo di comando della fase bullish S9T (5 maggio). Successivamente si è avuto transito nel quadrante di riferimento sotto la bull 1x8, che ha predetto la successiva fase bear. Si è tentata la definizione di un impianto bullish intermedio (a linee tratteggiate) sul minimo 1074 della week del 3 ottobre del 2011 per superare il problema dei target price/time lontani nel tempo, visto che il centro gli impianti bull e bear sono relativamente lontani. In figura è evidenziata la fan bullish 1x1, 1x2 e 1x4. Le altre quote,compresa la 1x3, si trovano sul file delle fan al Privè.


Impianto Fan S&ampP500 grafico weekly al 6 Agosto 2012


Gli impianti di lungo termine ci indicano target price/time di 1130 circa per aprile 2013, fermo restando la non violazione della bear 1x16 (rossa in figura) a close weekly, che potremo leggere prossima week o meglio in fine Agosto. Nel qual caso indicheremo nuovo target. Per un time frame più breve (quantunque si rammenti che l’uso di impianti fan multipli non rappresenta una "best practice") abbiamo target nominale di 1380 per agosto 2012, target raggiunto puntualmente in dinamica di camminamento sulla 1x2 bull dell’impianto “intermedio”. Avremo adesso un setup nelle prossime settimane, per il medio periodo di S&P500, e vista l'importanza di questo mercato sarà un setup con riflessi anche in area euro.

Non sono indicati altri forecast in quanto non si dipone di un Gann Square valido.

 
Livello Supporto Resistenza Derivazione
1443 X X Fan Bull 1x8
1440 X X Numero Magico
1428 X X Gann Level 58
1422 X X AT (massimo relativo 2012)
1404 X X Gann Level 57
1390/5   X S9P
1380 X X Fan Bear 1x16
1379 X X Gann Level 56
1368 X X Fan Bull 1x2 impianto di breve termine
1363 X X Middle BB Daily
1354 X X Gann Level 55
1350/45 X   S9P
1330 X X Gann Level 54
1323 X X MM200
1310/5 X X S9P + Gann Level 53
1281 X X Gann Level 52
1270/65 X   S9P
1270 X X Fan Bull 1x4 impianto di breve termine
1256 X X Gann Level 51
1230/35 X S9P (angolo di comando)
1231 X X Gann Level 50
1184 X X Fan 1x8 bear
 



Scenario Azionario (Focus Mercato MTA)

Per la mia operatività di trading settimanale rimando al Piano di Trading sul Privè


Essendo sempre molto difficile prevedere quando si formerà il minimo ed a che livelli, ed avendo ipotizzato un minimo nel 2012 già colpito e che rivedremo a fine anno (fonte Gann Square), in questo momento la strategia di lungo termine è comprare con moderazione per sfruttare eventuali strappate in area 17500 circa. COme money management mi attesterei almeno su 1 di 5 parti dedicate all'azionario ed il resto lo renderei operativo a tranche, ed in modo aggressivo, solo su eventuali ribassi sotto i 12500 punti. Non perderei questa occasione anche perché mettersi short a 14000 punti FTSE/MIB sembra quantomeno tardivo (a parte operazioni con logica di breve termine) ed anche perchè la fase "violenta" sembra alle spalle. L’operatività suggerita è con acquisti piramidali (formalmente serie delle perdite) con "obiettivi" di minimo in area 9000 punti FTSE/MIB (es 1 pezzo oggi, 2 pezzi a 11500 punti, 6 pezzi a 10000 , 18 pezzi a 9000 ecc..) e con la "speranza" che non si realizzi mai questo scenario. Altri piani di accumulo non piramidali possono essere validi ma devono comunque prevedere acquisti di pezzi in modalità non costante e quindi crescente con prezzi medi di carico sempre nella parte bassa della forchetta 17000-9000 punti FTSE/MIB. Si ricorda che occorre essere diligenti nell’operatività "piramidale" rendendo sempre disponibile la liquidità ( tema di Money Management). Per questo tipo di operatività punterei su Lyxor Etf Ftse Mib (ISIN FR0010010827) per evitare problemi di stop loss automatico (es su Leverage Certificate) e ridurre il rischio di un settore od addirittura di un singolo titolo. Proteggere eventualmente il tutto con posizioni short a stop loss larghissimo, tipo 17500 punti o 19500, posizioni che dovrebbero dare guadagni intermedi in attesa della formazione del bottom del mercato nei prossimi anni. Evidenzio infine che il trading range è molto ampio ma è tale ed in armonia con la volatilità dell'ultimo periodo e la logica shcok market degli ultimi 5 anni di borsa: non siamo noi a decidere i movimenti del mercato.


In logica cassettista riattiverei la solita strategia “long sulla debolezza di titoli ai minimi storici”. Punterei sui primi 4 titoli del paniere (ENI, ISP, UC, ENEL) più FIAT, Finmeccanica, Telecom Italia, Atlantia, Generali per il loro valore strategico sul paese Italia e la possibilità che Cinesi od altri soggetti entrino in forza nel capitale. Ci sarebbero anche tante altre realtà ma direi di focalizzarsi sui big, in prima analisi, per operatività cassettista sui titolo ai minimi storici. In agosto vedrei bene un primo acquisto su Unipol e su BMPS, questa solo su nuovo minimo storico


Nel medio periodo, nelle micro-fasi di mercato bullish, procederei in trading long su small cap sui casi che indicherò sul PT e che sono riconducibili essenzialmente a ricoperture da short selling o da vendite delle aziende stesse in "principio bancomat", vendite che in ogni caso dovranno essere regolate con successivi acquisti per non variare la partecipazione; quindi trading long di tipo "mordi e fuggi", con stop loss strettissimi, e con l'obiettivo di venderle su eventuali sospensioni a rialzo o ai target price di ricopertura short.


Per il trading daily al solito ISP e UC sono i migliori vettori da utilizzare per long/short, anche via leverage certificate RBS, perché verranno pompate bull/bear per far muovere FTSE/MIB con decisione. In caso di mercato bull prenderei comunque posizione long sia su ISP che su UC a mezzo titoli e con ENI ed ENEL che faranno la differenza per incrementi consistenti del paniere. In caso di mercato bear andrei short su indice con certificato FTSE/MIB GB00B70H0K94 (strike 18719) che ha bassa leva ma a stop loss relativamente lontano per un time frame di trading di medio termine.



Commodity

Punterei in modo particolare su questo settore: per tutte le commodity ed in particolare ”energia e alimenti” (quali GAS, Crude, Zucchero, Carni) la strategia di lungo termine è long con il solito programma di accumulazione (PAC long via ETF), lento e costante, ossia a tranche da investire e da realizzarsi in un arco di almeno 12 mesi ritrovandosi alla fine con un buon capitale investito. Ad inzio anno ho elaborato il PAC 2012 solo con strumenti Commodity perché credo che questo settore sia l’unico dove poter investire veramente in questo periodo. Anche in questo caso si consigli strategia di accumulo "piramidale" secondo i dettagli di pezzi e prezzi del piano PAC 2012 per ogni commodity.


Per il trading invece si rimanda ai segnali di trading del Privè che si focalizzano su Crude, GAS e Gold.

Si ricorda che sul settore alimentare deve esserci sempre "l’impegno" a comprare sui ribassi, perché quando c’è una guerra si ritorna sempre a comprare “farina e lenzuola”. In particolare punterei cereali e carni (es ETF LEAN HOGS), che però anno già ben perfomato nel primo semestre (in genere): al momento non ci sono grandi occasioni e direi quindi di pazientare in attesa di eventuali ribassi anche a costo di perdere "il treno" di eventuali rialzi del secondo semestre del 2012. Si precisa che il grano e l’acqua non si trada per etica.

I metalli industriali sono invece solo in watch list poichè i prezzi sono legati principalmente speculazioni, molto spesso legate al cliclo ecomomico e, a parte la Cina, non siamo affatto in uno scenario di economia “in espansione”.




Chiunque acceda e consulti questa sezione dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER del sito. .

www.fabiolongo.com