Venerdi 19/08/2022 ore 11:08:22 Disclaimer

"Alla fine 2013"

December, 2013


Alla fine del 2013

30 December, 2013

In un clima festivo con andamenti ingessati (a parte l'open) si chiude oggi il 2013 borsistico con una seduta frazionale positiva, sostanzialmente piatta ovunque. Altre country infatti in stato di frazionale negativo o di lieve pareggio. Non è andata male per le borse e per il settore azionario nel corso del 2013 e di quelle che sono le prospettive per il futuro ne parleremo nel tradizionale articolo di forecast del nuovo anno solare dove daremo la nostra previsione sull'andamento della borsa nel 2014. Con uno sguardo veloce al close mensile di FTSE/MIB, oltre che close annuale, ci rallegra enormemente il close over Gann Level 24/64 (18791) ma su grafico mensile c'è un pericoloso pattern di reversal da BB/candle che ci auguriamo voglia abortire per non portarci noie nella prima parte del 2014. Ne riparleremo nell'articolo.

falco 2014Per noi il 2013 è stato un buon anno finanziario viste le operazioni sul settore immobiliare che ci hanno visto abbattere notovolmente le spese Op.Ex., consolidare lo scenario finanziario, ritornando nel tempo in possesso di qualche soldino che ci ha permesso anche delle piccole soddisfazioni sui mercati finanziari oltre che tirare un po fiato in una vita "da infarto". Riponiamo grandi aspettative per il 2014, volendo continuare ad operare con la concentrazione e l'intelligenza di un falco, atteggiamento che riteniamo indispensabile nel prossimo anno. Ma siamo preoccupati di alcune cose; quando anche noi, parco buoi, abbiamo i mezzi per fare allora sistematicamente finiscono i trend così come successe nel 2000 con lo scoppo della bolla new-economy e con il flagello dei mercati finanziari del 2007-2009. E' vero però che abbiamo compiuto rinuncie ed operazioni straordinarie per trovarci liberi da Op.Ex. rispetto allo scenario "comune" e speriamo quindi di essere casi rari (purtroppo bisogna sperarlo). Ci preoccupa poi di "invecchiare" nella mentalità, fisiologicamente parlando, in un mondo che peraltro cambia con frequenza sempre maggiore e che comporta quindi una verifica/aggiornamento continuo, anche alle metodologie ed alle strategie di trading, una sorta di manutenzione continua in tutti i fronti (lavoro, borsa ecc..) dove poi ogni conquista ed ogni regola viene sistematicamente distruttua da quella "major", che la rivoluzione nel lavoro e che in borsa è il crash del mercato finanziario, quando tutto diviene inostenibile. Davvero vorremmo altri problemi che l'update continuum, vorremmo avere tante terre in Sicilia, nei pressi del mare, per coltivare e pescare e raggiungere l'autosufficienza alimentare e magari energetica; olivi, grano, alberi da frutto, ortaggi, polli, maiali, bovini. Dovremmo solo preoccuparci solo di rispettare i tempi della semina e di scovare prede a cui tirare con il nostro fucilone.

Un grande augurio a tutti per un Buon Anno.

 

posted on: 18:15
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000