Sabato 15/08/2020 ore 04:13:34 Disclaimer

"Al venerdý 17 Gennaio 2014"

January, 2014


Al venerdý 17 Gennaio 2014

17 January, 2014

Anche 11 anni fÓ era un venerdý 17 che ricordiamo come uno dei giorni pi¨ belli della nostra vita. Questo di oggi sui mercati finanziari non Ŕ stato speciale, non ha consegnato verdetti o segnali pur essendo stato relativamente movimentato: indici in frazionale positivo o leggermente negativi (USA), mercati che rimangono sui top, discreta volatilitÓ intraday, close asintomatico e quindi in trend continuation fino a prova contraria. Scenario di pricing (quote) sui massimi ma senza segnali di reverse o di ipercompato (secondo nostre prassi di misura tassativa ed esclusivamente su BB daily). Mercato quindi forte ed ancora NETTAMENTE bull anche se potrebbero esserci "soluzioni di bear-trap" nei prossimi giorni che tratteremo con strategia di acquisto long FTSE/MIB fino a quando si configurano come strappa-long. Tale ipotesi bear non trova fondamento alcuno nel pricing e sul timing col III mercoledý del mese esistono pure deboli segnali bullish (che non hanno trovato conferma nella seduta di ieri): se neutri, dovendo prendere parte, ci posizioniamo long. 

Desideriamo segnalare emissione di certificati leva 7 short e long, sia con UC con Soc Gen con alcune differenze come sottostante FTSE/MIB. Con questa novitÓ sembrano tramontare i certificati RBS, storicamente i migliori del comparto, certificati a leva direzionale a strike (con stop loss); e con questo viene meno anche la valenza di certi segnali sul mercato. Nel corso degli anni i certificati a leva fissa daily scambiano molto di pi¨ degli RBS (benchŔ via HFT e quindi con numerosi "passamano"). L'analisi dei volumi sui certificati a leva fissa, in modalitÓ contrarian, sarÓ uno studio a cui vorremmo poter dedicare del tempo nel prossimo periodo. Per l'operativitÓ invece siamo restii a comprare prodotti UC del Sedex, viste esperienze passate, quindi fra i 2 suggeriamo il brand Soc Gen.

Per il trading oggi non abbiamo seguito i nostri stessi segnali, che in questi giorni hanno raggiunto livelli elevatissimi di successo ma che non abbiamo voluto eseguire per scarsa confidenza o perchŔ non sono entrati (es SARAS). L'esplosione di quasi tutte le small cap, alcune delle quali in spike, ci portano a pensare che potremmo incappare in qualche probabile errore long anche visto il rate WON/LOST di 10:1 contro il 3:1 del 2013 che appare insostenibile per lungo tempo... Pertanto abbiamo preferito operare un buy su UC sotto i 6 euro ed una vendita dell'ETF Palladio nel pomeriggio, in profit, per il solo gusto del take profit nell'ideale operativitÓ di trading su 10 posizioni contemporanee a trading in rotazione short term.

Buon WE.

 

posted on: 18:17
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000