Giovedi 18/04/2019 ore 21:03:19 Disclaimer

"Crash FTSEMIB di metà Maggio "

May, 2014


Crash FTSEMIB di metà Maggio

15 May, 2014

Ce lo ricorderemo come un "crash di Maggio" questo "-3% e fischia" del nostro mercato. Altre piazze finanziare negative, ma il sell-off sul nostro mercato è stato impressionante con -1000 punti intraday e più di 1300 in 2 giorni. Le ragioni sono tante : dal PIL che cala, allo stacco del dividendo fra pochi giorni (già da inizio settimana ci sono stati movimenti di pezzi in preapertura da probabile divendend washing), spread ita-ger in aumento, accelerazione USA sui dati USA (e pattern di reversal in essere), aumento delle vendite per condizioni imposte ai gestori dopo il -5% (se non ricordo male), che hanno causato la sospensione dei titoli bancari. Proprio il settore banking ha avuto vendite consistenti anche in volumi sebbene questi siano stati fatti nella maggioranza prima del crollo, sul rialzo mattutino in attesa del PIL. Insomma una chiara testimonianza del mercato che mancano i soldi della BCE, lo scenario macroeconomico e politico non va bene, avversione al rischio e "sell in may and go avaway" se non arrivano i soldi del QE, in buona sostanza.

Eravamo ribassisti come noto ma non ci aspettavamo tanta debalce: 20800 avrebbe potuto funzionare (valore mensile), poi 20600 (weekly, nostro target), ma francamente vedere il mercato a 20400 ci sembra un po un'esagerazione, statisticamente lo è sul daily con uno dei candeloni neri più brutti degli ultimi anni. Siamo preoccupati per questo close ma c'è ancora domani per fissare le quote. Non possiamo far altro che far l'augurio al mercato.

Per il trading bella la nostra segnalazione di stamani sul FTSEMIB ma proprio noi non siamo riusciti a shortare (eravamo in acquisto short 21400). Dopo Generali, sell dei short FTSEMIB x5 BNP in area 20850 e poi 20600, rimanendo molto sbilanciati long ed aggiungendo ETF FTSEMIB a 20600 e poi leva x7 UC a 20400 a "mediare" la posizione che al close è 10 punti sotto (1.5% di indice), proveniente da un -40%. Profondo rosso invece sugli altri titoli e certificati long (short ovviamente in ottimo recupero). Tentato trade long su SAIPEM sul suo -4% (in 2 giorni da 20 a 18.5) e richiusa in pareggio (al netto delle commissioni) dopo che il rebound di metà pomeriggio si era interrotto prima dello short coverage. Peccato. Adesso è difficile gestire questo portafoglio per uscirne "vivi", anche se da inizio mese il rosso acquisito sul portafoglio azionario è quasi azzerato dalle profitti delle vendite fatte.

 

posted on: 17:50
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000