Giovedi 18/04/2019 ore 20:38:17 Disclaimer

"Opening Marzo 2016 su nostre resistenze" logo fabiolongo.com

 

01 March, 2016 - 18:52

Si apre marzo con una seduta surprise in quanto ci aspettavamo almeno una mattinata di debolezza sui mercati euro, mentre invece si apre nell'intorno della parità e poi si viaggia a rialzo, rialzo che si amplifica con i dati americani ISM e con l'apertura di S&P500 che al momento procede in largo positivo. Il FTSE/MIB, su quale avevamo strategia long sui ribassi  (per scarso upside rialzista, se avesse aperto forte) e short sui rialzi, arriva proprio dove pensavamo che sarebbe arrivato in caso di bullish continuation, ossia area 18000/100 dove passa una fan bullish (da sotto è resistenza), una BB+, un Gann Level 18008, ed altra robetta come una resistenza S9P. Sapete quanto siamo gelosi della nostra impiantistica ma dato l'evento riportiamo il grafico pubblicato questa mattina ore 6:00 dove i livelli di resistenza sono particolarmente nitidi. Siamo quindi sulla scia del segnale long sul weekly e francamente la cosa non ci piace, in quanto a prospettiva, per le considerazioni sull' Inversione del Major di Bradley che facevamo nel post di ieri (consulta sezione Archive). Ci è presa questa fissa che il rialzo non è salutare, non ovviamente per i gap-up aperti che in genere sono deterrenti ad ingressi long ai trader, quanto per la prospettiva di Bradley, cosa che sarebbe anche ancora "evitabile" laddove dopo la polarizzazione del TC-52 week che attende FTSE/MIB al 4 Marzo sopra 18547 (porzione minor), il mercato potrebbe tornare a correggere "scongiurando" la divergenza (quindi l'ipotesi di nuovi minimi). A supporto di andamenti temporaneamente rialzisti, in area 18500, ci sono degli SL su dei certificati SEDEX, la sicura anticipazione agli amici di Draghi delle notizie che verranno date al prossimo meeting BCE, ma di contro il gruppo di restistenze è fortissimo e potrebbe essere una purga di posizioni short considerando anche che le evoluzioni della politica estera Italiana potrebbero portarci verso una guerra reale con la Libia. Non siamo mai allarmisti ma c'è questa probabilità. I codardi che stanno al Governo, ossia lo stronzetto Renzi e quelle 4 puttanelle che gli girano intorno, non potranno non seguire l'indicazione degli USA e quindi loro malgrado dovranno avallare la volontà americana, guerrafondaia, in tradizione Italiana del '900 contro il nord Africa (sempre finita a schifio...). Da un certo punto di vista siamo contenti perchè in primis il fenomeno di emigrazione si evita mettendo quei popoli in condizione di rimanere a casa loro, secondariamente perchè io sarei per "piallare" completamente quei territori perchè solo dalla cenere dei mostri potrà rinascere un terreno fertile di brave persone. Chiusa la parentesi di politica estera, non vediamo comunque bene questo rialzo, non ci piace, siamo contrarian e non parteciperemo se non in modo tattico.
Per quanto riguarda il trading soffriamo per i pezzi short che ieri ci sono rimasti sul groppone, -800 punti da ieri e SL contrattuale in vista. Dire che ci rode il culo è dire poco.... e dovremo quindi applicare una contromisura tattica nel senso che per ogni certificato short morto ne dovranno andare a goal almeno 3 long... quindi sopra le resistenze puntiamo, nostro malgrado, a rialzo. Proprio per questo oggi, con ordini immessi a metà mattina (visto che siamo stati fuori TOL fino a poco fà), ci siamo liberati di alcune posizioni tipo Campari sui massimi di giornata (+12% nostro profit) e DAX che oggi ha spaccato forte come da nostre precedenti segnalazioni, questo a mezzo certificati a strike dove abbiamo portato a casa 13 punti di gain. Questa liquidità e riduzione di esposizione long ci permetterà di regolare i conti sul certificato short focalizzando una singola posizione su FTSE/MIB. Per il resto giornata positiva, complessivamente, nonostante scesa del obbligazione venezuelana e leggero calo metalli preziosi, ma chiaramente senza la posizione short oggi avremmo fatto benissimo e questo fatto ci tormenta minuto dopo minuto.
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000