Sabato 27/02/2021 ore 11:01:48 Disclaimer

"Buona Seduta del 11 Aprile" logo fabiolongo.com

 

11 April, 2016 - 17:58

Sapevamo quanto fosse critica l'area FTSE/MIB 16540/670, per una serie di ragioni, ed al close abbiamo un buon segnale di forza nonostante tutti i condizionali e congiuntivi del caso, fra cui il rischio equity USA ed il timing non favorevole. La seduta era iniziata debole e come al solito è nella prima ora che si fa il mercato: dati Cinesi ed andamento dei musi gialli positivi  ci avevano portato a supporre un'apertura in forza, invece il mercato ha aperto debole compiendo una netta finta ribassista con un -1% e fischia nella prima mezz'ora (bear trap, ma sempre sopra nostro livello safety strappa-long 17140); poi il mercato è partito a razzo (vedi grafico a 15 min), chiudendo il vecchio gap-down, superando lo short-coverage daily ed anche un livello numerologico. Il resto della seduta si svolge con una tenuta dei livelli conquistati anche se in una discreta volatilità derivata da abrupt dei gain USA e dal conseguente rintanamento degli indici euro. Dax oggi chiude un gap-down, il secondo aperto giorni fa, ma rimane "scialbo" nei volumi e nella dinamica, molto congestionato a differenza del nostro indice molto movimentato con Bancari ed altro.

Per quanto concerne il trading oggi giornata da +1.5% di profitto: bene un po tutto quello che è in portafoglio, banking, settore oil, equity USA, metalli preziosi, DAX e nonostante il peso di posizioni short su equity e Crude abbiamo comunque battuto il nostro indice e quello americano. Chiusi alcuni trade un po per portare in ca$$a dei profitti, un po per incertezza degli andamenti degli stessi: dopo il sell di tranche UC (ne abbiamo altre ...) ci siamo portati a casa anche una posizione a leva su DAX e il long x3 su OIL, mentre abbiamo lasciato in PTF gli scheletri tipo BMPS pur se con scarsa confidenza. Eravamo poi indecisi se metterci short su EUR/USD, con un ETF x5, perchè riteniamo che sia quasi arrivato (oggi batteva 1.144), ma in realtà il rischio che continui a salire è reale e porterebbe non solo una perdita netta sul prodotto  finanziario ma anche ad un deprezzamento di tutti i titoli in PTF in USD, quindi meglio attendere momenti più conclamati per un trade (non sarebbe posizione di hedging - che sarebbe comprare EUR/USD e non vendere);  meglio ancora sfruttare questo rialzo per inserirsi su titoli in divisa USD. 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000