Mercoledi 24/02/2021 ore 19:03:18 Disclaimer

"Un bel 25 aprile" logo fabiolongo.com

 

25 April, 2016 - 18:02

E' stata un bella festa della Liberazione, innanzitutto per il clima molto piovoso in tutto il weekend ed anche stamattina in pieno stile invernale, trasformando un forte Libeccio in un bel Maestrale, vento forte, fresco e pulito. Questa perturbazione atlantica, grazie a Dio, ha fatto sorridere una natura già in sofferenza da siccità, cosa a cui nessuno presta attenzione, come per la potatura di piante bellissime (tipo pini over-60 o quercie secolari) lungo le vie provinciali di Roma in questo totale disinteresse e disprezzo della natura che rappresenta invece un capitale di questa nazione oltre che un dovere sociale e spirituale. E' stato anche un bel 25 aprile per 2 trade short che abbiamo chiuso su DAX e FTSE/MIB rispettivamente alle 10 su dati nazi e poco dopo sul nostro indice, quando testava quota 18370. Precisissimo il nostro livello 18320 sul quale era costruita l'operatività daily (dato short in open), considerando il minimo intraday di 18332 dell'indice (sul bis ribassista nel pomeriggio). Diciamo che questo rintracciamento rallegra lo spirito in quanto evolve finalmente in modo naturale alcuni segnali short su DAX e S&P500, creando armonia, dandoci modo di confermare la bontà dei segnali/modelli, anche se è altrettanto evidente una dinamica di forza a supporto; è un mercato nettamente ostile a ribassi significativi, sarà forse per il "bias" (polarizzazione) del dividendo di maggio un po su tutti i mercati. 
L'Italia oggi fa peggio in quanto le due banche principali perdono parecchio (UC -5% e fischia, ISP), iniziando nel pomeriggio a causa di un giudizio negativo di Moody's sulla partecipazione al fondo Atlante, che risparmiava BMPS ma che viene spinta a ribasso anch'essa. Crude in affanno, ma sempre forte, spinge invece a ribasso i titoli del settore; ENI regge egregiamente, mentre i titoli USA piegano con decisione. Lo scenario sugli indice al close è al limite della bearish continuation, nel senso che il pattern ribassista è evoluto e si trova adesso su una linea di accelerazione ribassista qualora violata in modo definitivo. Ovviamente adesso il mercato aspetta la FED.
Per il trading anche noi come il garnde CAMPIONE Fransccso Totti oggi abbiamo fatto due gol, uno su DAX ed uno subito dopo su FTSE/MIB, entrambi short con prodotti presi alcuni giorni fà. E questa doppietta la "dedichiamo" anche noi ad un mister "ipotetico" che non aveva creduto in noi, mancando di rispetto al grande capitano. E' stata una grande rivincita. Il PTF comunque oggi perde frazionale, causa peso dei titoli Italiani in nostro PTF, che superano l'hedging in essere (bomba da -6% in PTF), ed anche causa storni sul settore USA dove in questi giorni non abbiamo voluto vendere (es titolo pharma a +19%), andando anzi ad incrementare con PM ed oggi con BP Ltd, titolone mastodontico che domani pubblica gli Earnings. Abbiamo fatto quello che dovevamo: due trade in porto, lunga lista di titoli in positivo, acquisto sui ribassi, hedging allegerito su linea di confine, fucile puntanto contro i nazi del DAX, sui rialzi si shorta fino a diversa evidenza.
 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000