Martedi 12/11/2019 ore 05:31:05 Disclaimer

"Ancora volatilità al 19 maggio" logo fabiolongo.com

 

19 May, 2016 - 19:07

Tardissimo per il commento al close lasciamo un commento di prospettiva. E' stata l'ennesima seduta di volatilità e come supposto una giornata a due facce, rialzista in mattinata e ribassista nel pomeriggio. In questo periodo "giocare" sul trading range sarebbe stato una manna, avendo tempo per farlo ossia per essere inchiodati di fronte al monitor visto che dai laterali prolungati quando non si rimane in range si esce sempre con grande violenza, e quindi non raccomandiamo di attuare proprio adesso questa strategia di trading in range. La seduta è stata contrassegnata da un notevole ottimismo fino ad ora di pranzo, nonostante il crude abbia attuato un storno violento e la FED avesse indicato un probabile rialzo a giugno (più che altro "porta aperta a"), quindi mercati sorprendentemente in tenuta. Ma poi prima i dati USA sotto le attese e poi l'apertura americana in negativo hanno spinto a ribasso il nostro indice e tutti gli altri indici euro, come da grafico sotto FTSE/MIB (a compressione oraria, con zona daily cerchiata). Su alcuni indici siamo su livelli di ipervenduto relativo, ossia con un primo livello di superato, e francamente non ci aspettiamo ribassi che possano procedere in trend, ossia con la formazione di una nuova persistente gamba bearish, mentre potrà essere probabile un affondo a modo spike a strappare posizioni long; supponiamo/speriamo infatti che dopo lo stacco del dividendo i mercato poi torneranno a salire, saltando la correlazione "Sell on May and go Away" di cui abbiamo trovato scritto un po troppo sul sito di Yahoo Finance.
Volevamo segnalare ENEL con l'offerta su Metroweb per la banda ultra larga: interessantissimo il business della famiglia IoT (Internet of Things) in cui si sta buttando l'azienda, emulando quando fatto dal colosso General Electric già anni orsono, su un settore che sarà quello dei grandi successi di borsa nei prossimi anni perchè la generazione di oggi, giovane e matura che sia, è evidentemente una generazione di teste di cazzo che amano il digitale e tutte le minchiate che questo offre. Un esempio tipico è Renzi, l'altro sono in nostri figli che oramai hanno il polso deformato per mantenere il cellulare in uso... Inutile dire che è un mondo che non ci piace (preferivamo partite di pallone all'ultimo sangue contro i fasci di Piazza Minucciano), detestiamo questa deformazione che allontana dai valori della vita come "la fregna" e  l'amicizia a favore di froci e di lobby, ma tant'è il trend sociale ed il mondo non si cambia, quindi osserviamo con interesse il titolo ENEL come realtà "IoT" del nostro paese, alternativa ovviamente alla più pericolosa Telecom Italia che si gioca tutta la sua partita a differenza di ENEL.
Per il trading giornata negativa a livello di PTF: in mattinata avevamo comprato un turbolong che aveva fatto +10% in intraday e che abbiamo deciso di tenere ad ora di pranzo, in avvio verso sede del cliente, dato che era sopra area 17750. In realtà il segnale di long non è entrato (cfr Privè) perchè non ha mantenuto il livello per 1 ora... Questo prodotto ha diminuito il peso dell'hedging sugli indici (S&P500 e FTSE/MIB), non abbiamo osato su short DAX (purtroppo) e quindi abbiamo subito botta da titoli del settore Energetico che oggi hanno menato (tipo ENI da -3%) con short crude che non avevamo rafforzato nei giorni scorsi per puntare su posizioni long (Unipol, Valsoia ecc..). Portafoglio quindi a ribasso quasi dell'1% ed un'altra giornata è andata via.
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000