Martedi 12/11/2019 ore 05:30:43 Disclaimer

"Seduta del 30 Maggio 2016" logo fabiolongo.com

 

30 May, 2016 - 18:36

Lasciamo un aggiornamento più per abitudine che per merito visto non è che ci sia molto da dire data la chiusura del mercato USA e di quello inglese per festività. La seduta infatti è stata caratterizzata da bassi volumi ed il nostro indice si è comunque messo in luce con un frazionale positivo superiore a quello delle altre borse euro. Ci eravamo lasciati venerdì con l'attesa FED, che ha confermato lo scenario di prospettiva dell'aumento dei tassi, news recepita positivamente dal mercato americano e che è stato processato oggi dalle borse euro. Hanno aperto bene, il FTSE/MIB ha tenuto il livello con un andamento comunque sempre positivo, in modalità continuum sostenuto dai bancari, con tutte le news-minchia sul fondo Atlante, e da FIAT che prosegue un pattern di bullish reversal. Due osservazioni di merito per oggi da non leggere negativamente ma come mera constatazione oggettiva: la prima è la presenza di resistenze esoteriche su questi livelli o poco sopra, la cui rottura proietterebbe sui target dati al commento generale in probabile acceletazione. La rottura comunque ci deve essere e non è affatto scontata. La seconda è sulla data di Gann del 30 Maggio, ossia su un market top USA (e quindi in genere di tutti gli indici azionari), che questa'anno si accompagna ad un cambio di fase S9T fra USA e FTSE/MIB, quindi mercato che rimane complessivamente efficiente alle news ma dove il nostro indice potrebbe anche sovra-performare in caso di andamenti a rialzo. Del resto la configurazione di ipercomprato S&P500  (oggi ancora positiva sui future) rende improbabili rialzi strutturali anche se probabili strappate "da volata" (in gergo ciclistico) sull'ipercomprato; ipercomprato è segnale di forza quando privo di segnale inversivo, ma che poi giorno per giorno diventa più probabile ad inversione. Detto questo sappiamo dove attendere sia S&P500 per uno short sell al buio sia FTSE/MIB per lo sblocco al rialzo, così come descritto in Analisi Settimanale.
Per il trading oggi il PTF si è apprezzato dello 0.6% (anche per l'ultim'ora americana del venerdì) ed abbiamo solo incrementato le posizioni ORO FISICO (a mezzo ETF PHAU) come parte della nostra strategia di PTF. Ipervenduto e prospettive rosee nel medio periodo ci hanno sollecitato ad allineare questa posizione di cui godremo maggiormente quanto tutto verrà giù, magari nel 2017 al termine del QE BCE e comunque quando Italia andrà in default... visto che non siamo in gradi di ripagare il debito accumulato negli anni della DC pagando BOT all'8%....  Adesso va tutto bene con Renzi a Padoan che taroccano i bilanci (al pari dei precedenti) ma prima o poi i nodi verrà al pettine. Oro, farina e lenzuola sono le cose da avere in PTF (e nella credenza di casa) quando quei giorni arriveranno...
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000