Giovedi 27/06/2019 ore 06:26:04 Disclaimer

"Un mezzo rimbalzo al 19 settembre" logo fabiolongo.com

 

19 September, 2016 - 17:58

A due giorni dall'importante data FED (e BoJ) ma soprattutto da setup di timing realmente da "critical path" per il processo evolutivo dell'equity, registriamo una seduta di rialzo sui mercati euro con un FTSE/MIB oggi in bella forma in linea agli altri indici euro. Nei fatti tutto questo movimento rialzista del lunedì, che nel weekend non prevedevamo ma che stamattina avevamo supposto da chiusura musi gialli ed andamento delle commodity, si configura come un rimbalzo tecnico, peraltro nemmeno a potenza massima, quindi un mezzo rimbalzo. Lo scenario si è svolto conformemente alle indicazioni data su nostra Operatività DAILY,  e resta compatibile con un abrupt degli andamenti di forza, stamani infatti scrivevamo su posizionamento short "sui rialzi degli indici si potrebbe attuare la volatilità che ha caratterizzato questi giorni ed i livelli/aree sono 16250-16440 FTSE/MIB, 10400-10520 DAX e 2140-2153 S&P500. Queste sono zone dove puntare uno short con SL ... " Gli indici hanno testato queste zone e tutto potrebbe inviluppare, cosa che reputiamo possibile, anche se non augurabile, anche a causa di mancati target finanziari sul nostro indice, e nonostante l'ipervenduto che era in formazione e che se continuato avrebbe potuto formare configurazioni da bullish reversal più affidabile. Tutto è quindi appeso ad un filo, ma già se il crude tenesse il suo forte rialzo sarebbe un buon ingrediente da mettere nel calderone dei segnali sul mercato. Non commentiamo ulteriormente rimandando a Privè domani sempre all'alba. 
Per quanto concerne il trading oggi seduta nell'ordine del punto percentuale come apprezzamento di PTF, quindi bella seduta anche perchè mancate del dividendo staccato da ENI (0.4€ a pezzo), oltre che delle azioni Uniper di cui non siamo riusciti a venire a capo nonostante l'interazione con l'assistenza trading della nostra SIM. E' stata una seduta di riscatto contro il brokerage, considerando che solo un paio di titoli erano in rosso, oltre l'hedging, con belle prestazioni e con alcune storie di eccellenza, tipo UC ma soprattuto PDLI, nostro cavallo di battaglia del 2016, che oggi strappa forte da +6% e fischia. Siamo in vendita a chiusura del gap-down in essere a 3.45 (ordine poco sotto), perchè non ci convince il pattern volumetrico di oggi, basso, anche se quello del venerdì è stato importante. Vedremo cosa fare se non verremo eseguiti nelle prossime due ore... segnaliamo infine ingresso su Coca Cola, a 42.3$, come prime pezzature di posizionamento strategico sul titolo. Procederemo ad accumulo ogni 2$ di ribasso fino in area 38$, poi indubbiamente si tratterebbe di un fault. C'è anche uno pseudo pattern da bullish reversal sul titolo, ma in questo periodo tutto è MOLTO relativo causa forte volatilità dei mercati, short-coverage mai superati, scenario di probabile forte speculazione nella seduta di mercoledì prossimo dove il brokerage userà mezzi forti... 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000