Mercoledi 24/02/2021 ore 18:35:25 Disclaimer

"Ultima di Ottobre 2016" logo fabiolongo.com

 

31 October, 2016 - 18:20

Prima del commento sui mercati finanziari vogliamo lasciare due parole sul nuovo forte terremoto di cui abbiamo visto il video dei cacciatori nei pressi del monte Vettore, impressionante testimonianza della violenza della scossa. Pensiamo che si sia instaurata una fase lunga, per via dei tempi geologici, che ci deve convincere che purtroppo dovremo convivere con questo fenomeno, in una certa misura per sempre. Si consideri infatti che la spiegazione tecnica è che sia un follow-up addirittura del terremoto dell'Aquila e che il movimento delle placche, africana (verso nord) ed europea (verso sud), è oggettivamente destinato a proseguire con i tempi "lenti ed enormi della geologia". Da quanto sembra dovremo avere nuovi eventi a distanza di "secondi geologici" quindi nei prossimi due/tre mesi, sperando che Dio risparmi persone e smentisca la scienza. Secondo concetto è quello di NON abbandonare le proprie terre, a nessun costo. In primis non si creda alle promesse del Governo, qualsiasi esso sia: non ci sono i soldi per fare tutto, soprattutto se ci saranno nuovi eventi, e se ci saranno ci vorranno anni interi con i tempi da pachiderma della PA italiana, ed il magna-magna che vorrà fare anche "la scarpetta" sui soldi stanziati dal popolo per il popolo. Lo sappiamo tutti che sarà così. Pertanto ci si organizzi in autonomia per difendere le proprie terre e per viverci al meglio. Costruire una casa/baracca in legno, per chi ha un pezzo di terra, non è cosa difficile e nemmeno economicamente costosa, con 2-3 mila euro ed una settimana di lavoro intenso si riesce a costruire, anche bella e robusta, in stile baita alpina, meglio di essere deportati fuori il proprio mondo. Noi faremmo così, creando una specie di cooperativa per chi come noi volesse difendere le proprie terre. 
Passando ai mercati giornata negativa trainata da settore bancario in calo (era da cerino in mano), da dati Euro non positivi, da andamento ribassista del petrolio che oggi tocca un supportone/spartiacque a 47.4$ come da nostra analisi su Privè. Lo storno del mercato non è francamente preoccupante in quanto ancora in pieno range correttivo, e l'America quantunque "in stop" da attesa FED/Presidenziali continua a reggere i suoi livelli di supporto tecnico, foss'anche li scalfisse sarebbe ancora lontana da formare un pattern inversivo oltre quanto già impostato per il 2016/2017 nel suo canale discendente di S&P500. In settimana fra FED, BoJ, BoE ed altri decisioni macro che non ci aspettiamo surprise, lo scenario potrebbe riprendere a salire in linea alle date di Gann del 2-8 Novembre come market top a cui crediamo sempre.
Quando al close mensile lo scenario si presenta  positivo per FTSE/MIB, con obiettivi ben sopra i 18000 e con un breve periodo correttivo ma pur sempre in fase di bull market, ossia trend terziario bearish in trend secondario bullish, con obiettivi di ribasso in area 16800/600, ma come sempre, essendo supporti, possono non venire colpiti trovando livelli intermedi di recovery al bull market terziario.
Venendo al trading oggi abbiamo venduto sul pareggio un po di pezzi short FTSE/MIB per comprare alcuni pezzi BMPS, dove siamo a cazzo dritto con desiderio di inculare il brokerage. Saremo pazzi ma essendoci sfuggita Molmed che aspettavamo sotto 0.36 (oggi +6% senza violazione dei 0.36) non abbiamo voluto guardare "i centrimetri" su BMPS, titolo che sicuramente dovrà vivere altri momenti d'euforia tanto più se andranno falliti. Altro long è su Crude, con pochi pezzi, in area 47.5, ossia 90 ETF x3 3OIL, decisione preferita a chiudere i vecchi short di hedging che oggi recuperavano dal profondo rosso (sostanziale freeze dell'hedging con PTF fortemente long su OIL). Circa la performance di oggi registriamo un frazionale negativo da 0.22% mentre il mensile è andato benone da +2.6%, meglio di indici americani, peggio di FTSE/MIB ma comunque positivo. E' un successo anche perchè è stato un mese molto difficile per volatilità a far facilissimo registrare una performance negativa.
Un abbraccio agli Umbri, verremo a trovarvi immettendo denaro nel circuito turistico, rimanete a presidio delle vostre terre e dei vostri valori.
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000