Giovedi 13/12/2018 ore 09:45:26 Disclaimer

"Legata al dito - Crude Capped 50$" logo fabiolongo.com

 

01 November, 2016 - 16:08

Con questo post iniziamo una serie di articoli in stile "legarsela al dito", che troverete "linkati" al fondo della colonna destra del TradeBlog, articoli che poi riscopriremo a tempo debito andando a toglierci qualche sassolino dalle scarpe che proprio ci ha dato fastidio.
Ieri sera ci è caduto l'occhio su questo articolo:  Hedge fund manager explains why oil will be capped at $50. L'articolo, che invito a leggere, riferisce di dichiarazioni dell'Hedge Fund Manager Anna Nikolayevsky, sicuramente una bellissima signora dal fascino russo e dallo stile americano (da come parla "contratta"), di biografia di eccellenza che potete trovare ricercando il suo nome su Internet. Ora non vogliamo dire che sia una puttana d'eccellenza che ha guadagnato il successo facendo pompini negli uffici della Goldman Sachs e rifilando "pacchi giganteschi" (come è chiesto a tutti i dipendenti), ne vogliamo dire che odiamo la parola Manager tanto più quanto declinata al femminile, spesso espressione della sola dote di "comunicazione attenta" e persuasività, dietro una scarsa o totale mancanza di capacità professionale (come la Boschi). Ecco non vogliamo certo dire questo ... lungi da noi solo pensarlo ... anche se l'articolo non ci convince affatto e ci irrita profondamente per quello che rappresenta nel suo complesso, sia per come si fanno i soldi in questo cazzo di mondo, sia per il merito tecnico. Dissentiamo infatti dal suo "limite dei 50$" e sopratutto dissentiamo dalle ragioni indicate di questo forecast, individuate in automobili più efficienti nei consumi, nello sharing delle auto e nella crescita dei veicoli a motore elettrico... come se la domanda del crude fosse dovuta principalmente ai consumi delle auto per portare a spasso le puttane russe da una parte all'altra della città di New York... 
Adesso pur se 50$ è un evidente resistenza tecnica/esoterica, pur se il crude a 50$ ha raddoppiato di prezzo rispetto ai minimi del 2015, pur se queste valutazioni bearish intervengono in un momento di debolezza del crude (ben 10 sedute di ribasso proprio da area 50$), e pur se lo scenario economico globale non traspira sicuramente "euforia" da espansione economica, musi gialli inclusi, al punto che la razionalità potrebbe anche sposare questa view, pensiamo che non sarà così e che ci sia la prospettiva di vedere il crude a 66.5$ nel corso del 2017, tanto più quanta crisi dell'azionario ci sarà,  così come già successe quando ci fu la crisi del mutui subprime ed il crude viaggiava in area 144$...  
Hope’ and ‘need’ are not strategies, Nikolayevsky said. 
E la fan bullish a 42$, te la sei persa ? fabiolongo.com said.
Ritorneremo sull'articolo, che ci siamo legati al dito (al blog).
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000