Domenica 22/05/2022 ore 06:08:29 Disclaimer

"Bearish Reversal FTSE/MIB al 12/12" logo fabiolongo.com

 

12 December, 2016 - 17:51

E' stata una giornata emozionante in quanto nervosa e brillante in alcuni tratti. Stamattina fra Crude in mega rialzo (da +5%) e mercati asiatici in negativo il mercato Italiano ha scelto di vedere positivo fra Gentiloni e Crude, andando a rialzo a raggiungendo dei target finanziari proprio nella prima mezz'ora. Da qui poi si ritraccia ed in volatilità sua va a chiudere positivo, ma con un candlestick pattern di tipo BEARISH REVERSAL PATTERN, corredato anche da upper-shadow daily, quindi molto netto e francamente pure troppo netto. Potrebbe evolversi non immediatamente, potendo addirittura fare anche nuove strappate a rialzo. Sarà partito l'orso ? Tutto va adesso sulla scia dello storno di UC che aveva aperto forte e procedeva bene quando poi il mercato si è ricordato che domani ci sarà il piano industriale presentato a Londra dando vita ad un ritracciamento, che è solo a metà di quanto potrebbe fare. Anche BMPS è altra storia da mover, oggi ingestibile come da nostro sospetto nel flash di ieri sera. Ovviamente titoli OIL compensano il chiaro-scuro sui bancari registrando forti rialzi e incredibile gap-up (es ENI) addirittura da potenziale pattern di "abandoned baby", quindi oggi ingestibile in long, cosa non da poco considerando quello che aveva detto la puttana Russa (sezione Legate al dito) di cui oggi l'abbiamo fatta fottuta e mazziata dopo lo smacco sul forecast: vendita delle Gazprom a +27%, ossia oltre 1 € in più a pezzo rispetto a quanto l'avevamo in carico, comprata in tempi non sospetti e venduta sul momento di euforia. Ci dispiace aver venduto i titoli Russi, ma non pensiamo che questo pattern possa durare ed abbiamo gestito la vendita a pezzi ed a gruppi, prima l'ETF, poi Gazprom adesso ci rimane solo MBT su mercato americano dove siamo sopra solo del 15%. Torneremo su questi mercati ma almeno un ritraccio ci vuole tutto.
Per quanto riguarda il trading come detto sell Gazprom, buy consistente di short FSTE/MIB nella prima mezzora in accordo al segnale short dato su uperatività, buy long FTSE/MIB in area 18350 (quando recuperava area 18400) come super-scommessa di quanto dicevamo su sulla volatilità sul top; buy più strategico invece di Unicredit a 2.412. con un minimo di 2.41 (ma pensiamo di doverne comprare ancora domani a 2.20... non scherziamo). A dire il vero le avevamo messe in vendita stamattina a 2.70, per poi ricomprarle, ma pensiamo che sia finita la bolla negativa dei bancari, quindi corretto rischiare anche in termini strategici, ovviamente sempre senza esagerare perchè il titolo è cattivissimo, fra i più difficili ed affascinanti del listino. Chiudiamo sotto la parità dello 0.2%. Pesa titoli USA, PDLI in sfacelo totale, anche se su vecchi scheletri (RIG, NE) siamo oramai sul PMC. Bene nuovi ingressi su Mellanox e PFIZER e le vecchie posizioni Industrial tipo Ford e GE. Make America Great Again !
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000