Domenica 22/05/2022 ore 06:11:44 Disclaimer

"18800 FTSEMIB " logo fabiolongo.com

 

13 December, 2016 - 19:19

Lasciamo un commento di prospettiva data l'ora tarda.
Fa notizia Crude a rialzo ma soprattuto il close FTSE/MIB a +2.5%, sui massimi, oltre 18800, con RSI ben oltre i 75: bull market impressionante che è arrivato quando nessuno se l'aspettava, quantomeno non ce lo aspettavamo così forte nel brevissimo periodo, magari entro marzo sì avendo un predict di Gann Square di vecchissima data (del 17 gennaio 2015, porzione 56-64). Il segnale bearish di ieri è formalmente saltato, ma come dicevamo era sin troppo lampante e comunque questa dinamica ci stava tutta, per via della volatilità sui top, per un target finanziario mancante, per l'attesa seduta di UC oggi a +15% . In effetti guardando bene oggi Mediaset da +31% e UC e la sorellastra Fineco  hanno fatto il grosso sul listino, ma ci sono anche i -3% di alcuni bancari. Trascurerei quindi questa seduta nella valutazione di bearish reversal, anche perchè il motivo di questo non è tecnico/scientifico ma soprattutto di manipolazione del mercato: la partecipazione del parco buoi a questa strappata a rialzo è stata molto contenuta, ossia in una fase delicata del paese in tutti i sensi (governo, banche ecc..) il motore a quattro cilindi (ENI, ENEL, UC, ISP)  ha spinto fino a 7500 giri, in netto fuori giri, perchè nessuno si sarebbe messo in buy in queste condizioni. Noi l'avavemo fatto a novembre individuando dei pattern inversivi di lungo sul settore bancario (vedi archivio), ma la disciplina "saggia" ci ha obbligato a prendere le distanze, in genere, quando il motore rischia di spaccarsi. Nel merito del banking sappiamo che la redditività del settore è bassa e le ferite delle gestioni fraudolente precedenti non potranno essere sanate nazionalizzando BMPS, qui la cura dovrebbe essere sistemica e francamente non dovrebbe nemmeno contemplare alcun salvataggio di Stato, perchè poi aggraveremmo lo scenario sul debito di Stato. Ma al di là della valutazione politica, il banking italiano in questa fase è solo da trading, visto che sui fondamentali non è certamente uno scenario a sconto. Per il resto con questo close resta possibile tutto ed il contrario di tutto, ossia area 19100 oppure avviamento del bearish reversal, subordinato a qualche notizia negativa necessariamente dal fronte americano...
Per il trading chiudiamo solo frazionali positivi sia per il pagamento di ritenute capital Gain di novembre sia per il peso degli short (ieri rafforzati) che hanno zavorrato la performance su UC dove ci siamo fatti rispettare (poi non siamo rientrati nel pomeriggio per via di problemi di lavoro). Venduta oggi posizione su SMI (ETF XSMI) ed anche l'ultima azione Russa, MBT su NYSE, con dispiacere per noi che avevamo fatto incetta di questa geografia quando il negro Obama cagava il cazzo a Putin con le sanzioni e affossando il prezzo del Crude. Da capire adesso come ricostruire il PTF strategico, visto che alcune realtà sono incomprabili, essendo tornati in possesso del 34% di liquidità in questi ultimi giorni. Il farmaceutico e l'healtcare (cliniche) sembrano l'unica via, a parte obbligazioni corporate che comunque sono sempre titoli di debito e pure a prezzi elevati ...
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000