Giovedi 13/12/2018 ore 10:14:38 Disclaimer

"Seduta del 7 aprile 2017" logo fabiolongo.com

 

07 April, 2017 - 18:11

Oggi altra seduta del cazzo, con andamento estremamente piatto, completamente in trading range e privo di spunti tecnici (violazioni) con un FTSE/MIB compresso in solo 120 punti. Nemmeno i dati USA hanno ravvivato il mercato, in qualsivoglia direzione, avendo prima "preso a male" il dato sui Payroll (deludente) e poi "preso bene" il dato sulla disoccupazione (ai minimi) per un serie di valutazioni legate allo scenario complessivo che in sintesi potrebbe non chiamare inflazione e quindi rialzo dei tassi, sempre mal digerito dai mercati azionari per le implicazioni sulla profittabilità delle aziende.  Ma poi sappiamo che i dati sono tutti relativi.
Anche l'attacco Americano in Siria non ha avuto effetti di sorta, se non sull'oro che oggi arriva a target 38200 (ed oltre a 38350), ma sembra più stata una questione di leadership USA che di merito, visto che USA ha avvertito il Grande Zar (che non ha opposto resistenza con gli armamenti anti-missile) che a sua volta avrà avvertito il dittatore siriano limitando i danni e le vittime militari presso aeroporto. Interessanti certe valutazioni sulla forte complessità dello scenario geopolitico, di difficile se non impossibile risoluzione, che oggi abbiamo sentito in un intervista a Radio Radicale (ottima Radio), che spiegavano come tutto questo sia frutto della politica Americana di aver destabilizzato la regione e frammentato le etnie senza prevedere la produzione di un caos maggiore; adesso si ha necessariamente bisogno del supporto della Grande Madre per la sua risoluzione, Grande Madre che ha già chiarito che il supporto ad Assad non sarà incondizionato e probabilmente "la mente" Putin saprà toglierlo quando sarà il momento propozio mettendo le mani sul paese e facendo sventolare la bandiera Russa come giusto che sia.  Americani buffoni e piccoli milanesi di merda dovrebbero imparare a fare la strategie da chi ha un intelligenza superiore... questo come nota di merito. 
Anche (e soprattutto) si aspetta l'esito dei colloqui fra il super-Donald e il tizio cinese, dove non ci auguriamo che vada a finir male (per le nostre finanze), anche se onestamente ci farebbe molto piacere che super-Donald piegasse la Cina imponendo dazi su merci prodotte completamente fuori delle regole di globalizzazione (sindacali, ambientali, di brevetti) ma poi messe in circolazione sui mercati globali ed anche con il supporto economico dello stato cinese per il finanziamento alle aziende.  Solo i coglioni europei non hanno mai fatto nulla, consentendo anche l'apposizioni di marchi CE una volta sdoganati in Olanda... 
Infine, Outlook tecnico molto incerto, di probabile continuazione ribassista nel breve periodo, anche se c'è voglia di salire già adesso, per poi ricostruire temporanea positività.
Velocemente al PTF oggi segna un altro frazionale positivo e la prima week di aprile ci fa mettere in sacca (virtualmente) poco meno di un migliaio di euro che va bene così (x52 week sarebbe del tutto gradito). Pesa in positivo ORO FISICO BULLION VAULT, Venezuela, Sugar (preso ieri oggi +3%) e varie utility fra cui EDF, pesano negativi titoli Russi, titoli OIL ed altri titoli strategici in ambito consumer oltre che il fardello short ancora sul groppone (e non lo molliamo). Abbiamo solo venduto Terna, al closing sul pareggio, dopo che a novembre era diventato un "mezzo scheletro nell'armadio" (-20%) ed oggi ha iniziato a perdere colpi dopo il lungo rialzo partito a fine anno 2016... aspettavamo questi giorni e non eravamo confidenti della continuation, anche se ci starebbe tuttia come attrazione di cedola e business "robusto". Vaffanculo a Terna come a Cairo Comm, andiamo all'estero come da piano. 
Buon weekend e buon Maurizio Crozza di stasera, di cui raccomandiamo Maligno Belpietro.

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000