Giovedi 13/12/2018 ore 09:43:53 Disclaimer

Legge della Vibrazione

In questo articolo: Master Gann di Fabio Longo legge della vibrazione di Gann con le 9 prove resistenza e supporto

INDICE CORSO DI BORSA     TRADING WAYS

 

La pubblicità ci consente di portare avanti il sito senza metterci del nostro e mantenendo quella totale autonomia ed indipendenza che ci ha sempre contraddistinto ...

 

In questo breve articolo si descrive la legge della vibrazione di Gann, una delle sue numerose toerie legate ai mercati finanziari ed ai movimenti dei singoli prodotti finanziari.

Personalmente ritengo interessante ma poco preziosa questa specifica teoria rispetto ad altri strumenti di analisi e di forecast quali le fan, i quadrati del 9 sui prezzi e sui tempi, i cycle. Infatti la teoria definisce un approccio qualitativo all'analisi del mercato più che di tipo quantitativo, pertanto operativamente risulta difficilmente utilizzabile (se non per la determinazione dei prezzi obiettivo). Certamente i concetti contentuti nella legge della vibrazione si ripetono e si manifestano un po in tutte le altre teorie e strumenti di Gann, e per questo meritano una trattazione specifica che assume la connotazione di "fondazione" per ogni altra teoria/strumento di Gann.

I mercati, gli strumenti finanziari ed addirittura gruppi di strumenti (es indici o panieri) si muovono con determinati ritmi che egli definiva vibrazioni. Le azioni, come gli oggetti per la fisica, vibrano guidate da forze che sono anch'esse in uno stato di vibrazione e che si muovono secondo una legge periodica. Con un evidente parallelismo alla fisica degli atomi, egli riteneva che gli strumenti finanziari si muovano secondo specifiche "forze" che appunto rappresentano la causa delle loro vibrazioni: un causa definisce un effetto, una forza definisce un movimento. Egli riteneva che non esiste nient'altro in natura oltre ai punti matematici di forza. Tali punti di forza impongono al prodotto finanziario un movimento periodico e ritmico, e l'avvento di nuove forze o di medesimi implulsi produce cambiamenti alle dinamiche dei prezzi.

Queste forze sono correlate a razionali che non sono basati sui fondamentali del titolo (analisi fondamentale), ma sono forze che derivano da armonie che gli ricercava nella natura, nell'astronomia, nella bibbia, nella numerologia secondo un approccio "mistico" decisamente affascinante e tuttosommato semplice.

Egli affermò: "Science teaches that an original impulse of any kind finally resolves itself into periodic or rhythmical motion, also just as the pendulum returns again in its swing, just as the moon returns in its orbit, just as the advancing year ever brings the roses of spring, so do the properties of the elements periodically reoccur as the weight of the atoms rises. From my extensive investigations, studies and applied tests, I find that not only do the various Stocks vibrate, but that the driving forces controlling the Stocks are also in a state of vibration."

Ed ancora: "These vibratory forces can only be known by the movements they generate on the Stocks and their values in the Market. Since all great swings of movements of the Market are cyclic they act in accordance with periodic law. After years of patient study I have proven to my entire satisfaction as well as demonstrated to others that vibration explains every possible phase and condition of the Market."

E' importante, a mio parere, questo aspetto: "These vibratory forces can only be known by the movements they generate on ... " quindi analizzando il movimento sulle azioni si potrebbe capire/definire quale sia la forza che imprime il movimento e quindi analizzando la periodicità di questa forza si può ipotizzare il punto di un nuovo effetto sullo strumento finanziario.

Dove vadano ricercate queste forze al solito è la parte "meno chiara" del lavoro di Gann. A dire il vero forse non le sapeva nemmeno lui ... Non prentendo e non mi interessa essere uno "storico" di Gann, ma al solito egli cercava in questi macro elementi:

  • Bibbia
  • Misurazioni astrali, nello specifico della terra intorno al sole e degli altri pianeti rispetto al sole ed alla terra
  • regole numeriche principlamente derivate da Piatagora (Intervalli Armonici) e dagli antichi egizi

Target Price

Dal punto di vista operativo ho trovato anche indicazioni sui Target Price. Non essendo uno storico non so confermare se quanto scritto possa avere reale attinenza con il pensiero originale di Gann, che in effetti è sicuramente quello riportato qui di sopra. Ma il fatto che siano molti i documenti in cui queste considerazioni sono indicate mi induce a pensare che possano essere comunque il suo pensiero originale.

Gann riteneva (o forse avrebbe ritenuto) che dopo una fase di congestione (sideway) caratterizzata da una ampiezza D del range di valori, la rottura della resistenza (supporto) avrebbe portato il valore del titolo al salire (scendere) del 300% o 500% del range appena rotto.

In pratica nel caso di rottura della resistenza si deve sommare 3xD al valore di resistenza come primo obiettivo di prezzo. Poi si deve sommare 5xD alla stessa resistenza come secondo obiettivo. Considerazioni speculari nel caso di trend ribassista. Queste proiezioni sono un po sulla falsa riga dell'analisi tecnica classica che in configurazioni di doppio/triplo minimo (o massimo) individuano dei TP costruiti su proiezioni del range definito appunto dal completamento della figura grafica.

Il concetto di resistenza e supporto ed il loro sfondamento, così come previsioni di prezzo, devono essere inquadrati in una dinamica temporale che non necessariamente si basa sulle classiche osservazioni giornaliere. Infatti molto più importanti sono i grafici settimanali e mensili che, proprio per la loro caratteristica di aggregare valori giornalieri, dunque potenzialmente anomali all'interno del trend, sono maggiormente affidabili e dunque meglio rappresentano la cosa nel tentativo di eseguire una analisi di tipo trend-following.

Le "9 Prove" di resistenza e supporto

Quanto segue rappresenta la chiave di lettura di quello che segue in questa trattazione dedicata alla teoria di Gann. Ritengo che questa sezione del corso sia quella giusta per contenere questi concetti, in quanto essi sono il percorso metodologico da adottare per la ricerca dei supporti e delle resistenze di un movimento di uno strumento finanziario.

  1. Angoli dal massimo e dal minimo. Sono le Fan, strumento di rara (eccezionale) valenza predittiva.
  2. Angoli orizzontali, ovvero i valori dei massimi e dei minimi
  3. Cicli Temporali (Time cycles), ovvero possono essere considerati come angoli verticali nella figura bidimensionale prezzi/tempi. Ne esistono diversi, naturali o dello specifico strumento. Sono noti anche come Master Chart e variano da giorni fino a 90 anni.
  4. Angoli dallo zero (prezzo = 0)
  5. Angoli dal doppio o triplo minimo o massimo
  6. Rottura di un doppio o triplo minimo o massimo
  7. Ultima resistenza o supporto (massimo o minimo relativo)
  8. Volumi delle vendite
  9. Squaring of time and price.

Roma, Dicembre 2007
Content Update Dicembre 2012
Format Update Agosto 2013
Fabio Longo

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000