Mercoledi 19/12/2018 ore 04:41:25 Disclaimer

Indicatore di Aroon

In questo articolo: descrizione ed uso indicatore Aroon formula indicatore trend oscillatore aroonup aroondown segnali operativi

INDICE CORSO DI BORSA     TRADING WAYS

 

La pubblicità ci consente di portare avanti il sito senza metterci del nostro e mantenendo quella totale autonomia ed indipendenza che ci ha sempre contraddistinto ...

 

Aroon è un indicatore di individuazione e di misura del trend. Fu inventato da Tushar Chande nella metà degli anno '90 proprio per misurare la forza del trend. A mio avviso è un indicatore non particolamente interessante per la misura e individuazione del trend.

Aroon è costruito da due indici, l'indice "AroonUp" e l'indice "AroonDown". Questi due indici dipendono dal periodo di osservazione, detto parametro n, solitamente a valore 14 osservazioni.

Gli indici Aroon(up) e Aroon(down) sono definiti dalle seguenti formule:

AroonUp  = 100* (N - (numero osservazioni dall'ultimo massimo) )/N

AroonDown = 100* (N - (numero osservazioni dall'ultimo mimimo) )/N

dove N è il numero di osservazioni.

AroonUp dunque raggiunge il valore 100 se il massimo è raggiunto in corrispondenza dell'ultima osservazione, mentre assume valore 0 nel caso questo massimo sia registrato N sessioni precedenti.

Simmetricamente AroonDown raggiunge il valore 100 se il minimo è raggiunto in corrispondenza dell'ultima osservazione, mentre assume valore 0 nel caso il minimo sia registrato N sessioni precedenti.

L'oscillatore Aroon invece è la differebza tra AroonUp  e AroonDown, dunque oscilla tra -100 e +100 con valenza neutra nel caso di valore 0.

Come ADX ed altri indicatori di trend più evoluti di una media mobile, questo indicatore prende in considerazione 2 indicatori di trend opposti,  uno per il toro ed uno per l'orso. In pratica va a misurare entrambe le spinte di acquisto e vendita che sussistono in determinato lasso di tempo, solitamente 14 giorni per ragioni statistiche ma anche "esoteriche".

Da un punto di vista matematico l'oscillatore è molto semplice, addirittura elementare, poichè ha una dipendenza lineare dai massimi e minimi. Inoltre da un punto di vista di osservazioni, non fa riferimento all'oscillazione dei prezzi e per giunta si rivolge ai soli prezzi di chiusura, trascurando (come da teoria di Dow) quelle che sono le variazioni intraday. In questo senso ADX è un indicatore di trend molto più evoluto perchè tiene in considerazione anche massimi e minimi intraday e soprattuto le differenze di prezzo più che esiti positivi o negativi. Se si pensa al caso in cui un titolo possa balzare di 20% in ribasso o rialzo, cosa molto significativa per un trend, allora per Aroon questa informazione è trasparente, mentre per ADX questa forza viene in qualche modo considerata e valutata. Esistono addirittura dei casi in cui si hanno divergenze fra questi due indicatori.

Nonostante queste circostanze, gli studi di Chande dimostrarono una buona attendibilità nell'individuare cambiamenti di trend attraverso un indebolimento del trend precedente ed il consolidarsi del trend opposto.

Uso di Aroon

Premesso che AROON è un indicatore di trend, i segnali offerti da questo indice sono fondamentalmente 2:

  • Definire la forza di un trend
  • Individuare segnali di cambio di trend.

Aroon viene usato in modo estremamente semplice. Per l'individuazione del trend la regola è che valori di uno dei due indicatori sopra i 70 punti rappresentano un forte trend in corso.

Per individuare segnali di cambio di trend la regola di applicazione è  altrettanto semplice: quando un AroonUp si muove sotto i 50 il trend orso va a morire. Similmente quando AroonDown si muove sotto i 50 puinti il trend corrente negativo è in fase di spegnimento. In pratica basta rivolgersi all'oscillatore di Aroon per valutare se esso si trovi sopra o sotto lo zero, con simili considerazioni a quelle che si hanno con un oscillatore di momento tipo MACD.

L'esempio seguente riporta con molta chiarezza queste considerazioni.

Esempio Indicatore di Aroon

Roma, Gennaio 2005
Content Update Gennaio 2013
Format Update Agosto 2013
Fabio Longo

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000