Mercoledi 19/12/2018 ore 04:39:36 Disclaimer

MACD (Moving Average Convergence Divergence)

In questo articolo: Formula descrizione di MACD uso segnale operativo Positive Divergence Moving Average Crossover Centerline Crossover

INDICE CORSO DI BORSA     TRADING WAYS

 

La pubblicità ci consente di portare avanti il sito senza metterci del nostro e mantenendo quella totale autonomia ed indipendenza che ci ha sempre contraddistinto ...

 

Il MACD è un indice facente parte della catagoria degli oscillatori ed è basato su elaborazioni dei valori di chiusura del titolo ed in particolare su elaborazioni di medie mobili. A differenza di altri indicatori, questo indice non è normalizzato, dunque non varia in un range di valori (es 0-100) ma teoricamente può assumere qualsiasi valore reale.

Pià in dettaglio il MACD è definito dalla seguente formula

MACD= EMA12(P) -EMA26(P)

dove EMA12(), EMA26() sono le medie mobili esponenziali a 12 e 26 gg calcolate dunque con i prezzi di chiusura (P) del titolo in esame.

Si definisce curva di divergenza la curva ottenuta dalla seguente formula:

D=MACD(P)-EMA9(MACD)

dove EMA9(MACD), ossia EMA9(EMA12-EMA26), è la media mobile esponenziale a 9 gg della differenza della media mobile corta (12 gg) con la media mobile lunga (26 gg). La linea EMA9(MACD) è chiamata "Linea di Segnale".

Evidentemente si tratta di formule non facilmente comprendibili, ma analizziamole da un punto di vista matematico.

Il primo pezzo della formula (EMA12-EMA26) è una differenza tra due medie mobili, dunque tra due curve "ritardate". La EMA12 è maggiormente veloce rispetto alla EMA26, per cui questa parte della formula ha valori positivi quando il titolo cresce, mentre ha valori negativi quando il titolo decresce (questa affermazionè è facilmente dimostrabile da un punto di vista matematico). Questa prima parte della formula tende di per sè a dare informazioni di buy nel caso di attraversamento della linea dello zero dal basso verso l'alto e di vendita nel caso opposto, esattamente come fosse una analisi di medie mobili lunghe e corte.

La seconda parte della formula, EMA9(EMA12-EMA26), è la media mobile corta del primo pezzo della formula. In pratica è una media mobile delle crescenze e decrescenze, concetto in effetti un po lontano da quello del prezzo ma che vuole indicare la forza della divergenza. In pratica è un indicatore della velocità di divergenza/convergenza dei prezzi. L'intera formula è quindi una differenza fra un linea di forza relativa (MACD) ed una media mobile di forza. Il segnale è di buy nel caso in cui D risulti in attraversamento dello zero da valori negativi, di sell per attraversamento dello zero da valori positivi.

MACD è un indicatore inventato da Gerald Appel in cui originariamente non era definita la  standardizzazione dei parametri di media a 9, 12, 26 gg. In pratica i modelli matematici sono parametrici e possono essere utilizzati con medie più corte o più lunghe velocizzando o rallentando di conseguenza i segnali offerti.  In alcuni casi si usano linee di segnale a 3 gg, in altri casi le medie mobili esponenziali vengono sostituite da medie mobili artimetiche. In corrispondenza a queste "modifiche" le rappresentazioni grafiche delle curve cambiano notevolmente, i segnali di acquisto/vendita vengono anticipati o rallentati. Un trader avanzato dove poter aver a disposizione strumenti di calcolo con cui verificare sperimentalmente la maggiore aderenza di un modello MACD rispetto ad un altro per uno specifico titolo e per uno specifico settore di mercato. Tuttavia è ormai uno strandard affidarsi ai parametri 9, 12, 26 per questo tipo di indicatore, proprio per la bontà dei segnali offerti in genere su tutti i titoli e mercati.

Uso del MACD

Fondamentalmente il MACD ha caratteristiche sia di indicatore di tipo "trend-follow" sia di indicatore di tipo "momentum", dunque di forza/debolezza relativa. Questa sua doppia valenza ne fa uno degli indicatori maggiormente completi e che può essere utilizzato si in analisi di lungo termine, sia di medio, sia addirittura di logica intraday. E' evidente che per intervalli temporali non standard (medi), la scelta del periodo di media mobile è un elemento di estrema importanza per l'adattabilità del modello. Più in dettaglio per analisi di tipo settimanale medie mobili corte sono più idonee a descrivere movimenti meno ritardati, dunque più veloci. Il contrario per serie storiche di lungo periodo (anni).

Per quanto riguarda l'operatività del modello, la teoria di applicazione è molto semplice: quando la linea di MACD taglia la linea di segnale dal basso verso l'alto si genera un segnale di acquisto, quando la linea MACD taglia la linea di segnale dall'alto verso il basso si genera un segnale di vendita.

Nell'esempio qui di sotto, la linea di MACD è la linea rossa, quella di segnale è la linea blu. E' evidente come i segnali offerti da questa analisi sono "quasi deterministici".

Esempio di segnali MACS

Si osservi come questa sovrapposizione di linee generi segnali operativi successivamente all'avvenuto cambiamento di trend (non potrebbe essere altrimenti) ma in effetti non troppo successivamente rispetto ad altri indicatori: questo comportamento è particolarmente prezioso per i trader.

Anche in questo caso una delle abilità del trader è quella di saper anticipare questi segnali, ma nell'esempio sopra si dimostra come in alcuni casi il segnale, se non confermato, produca falsi segnali che generano un fallimento della strategia anticipatrice. Ad esempio a metà Ottobre il MACD è in fase di attraversamento della linea di segnale dall'alto verso il basso indicando un momento "orso", ma poi il nuovo trend non viene confermato.

A dir il vero esistono il tre diversi segnali "Bullish" del MACD, descritti come segue:

  1. Divergenza Positiva (Positive divergence)

  2. Taglio delle Medie Mobili (Bullish moving average crossover)

  3. Taglio della Linea Centrale (Bullish centerline crossover)

Valgono considerazioni speculari nel caso di segnali Bearish che non riporterò in questo documento giacchè sono condizione identiche in modo speculare.

  1. Divergenza Negative (Negative divergence)

  2. Taglio delle Medie Mobili (Bearish moving average crossover)

  3. Taglio della Linea Centrale (Bearish centerline crossover)

Divergenza Postiva (Positive Divergence)

Si è in una fase di divergenza positiva quando il valore divergenza inizia ad assumere valori positivi in un contesto di prezzi in trend negativo, come nel caso indicato nella figura qui di sopra nel periodo di metà settembre.

E' un caso molto comune e che predice forti movimenti rialzisti; generlamente non necessità di nessun tipo di conferma secondo teoria.

Taglio delle Medie Mobili (Moving Average Crossover)

Questo segnale è rappresentato dall'evento di taglio della linea di segnale, ossia come in caso di divergenza positiva, ma senza che ci si trovi in un contesto di trend negativo. In pratica è un segnale toro all'interno però di un trend non orso.

Si tratta anche qui di un caso molto comune che però può generare falsi segnali nei termini in cui nelle giornate immediatamente successive si può incappare in una diminuzione dei prezzi. Per evitare queste circostanze solitamente si attende la conferma del trend positivo nelle due o tre sedute successive, anche se l'effetto rialzista può attenuarsi o spengersi dopo la conferma del segnale rialzista.

Taglio delle Linea Centrale (Centerline Crossover)

Questo segnale è rappresentato dall'evento di taglio della linea dello zero da parte della curva MACD, segno che la differenza EMA12-EMA26 assume valori positivi, dunque indicazione generale di un trend positivo.

Nell'esempio in figura si ha un taglio della linea centrale esattamente il primo di ottobre. Anche in questo caso il segnale può essere un falso segnale e necessita di conferme come nel caso del taglio delle Medie Mobili, anche se con minore importanza.

Istogramma di MACD

Come sempre per superare la carenza di modelli si escala ad un concetto superiore ed in questo caso si considerano pattern derivati dai MACD od integrazione con altri modelli analitici.  Nella merà degli anni 80, dunque non recentemente, Thomas Aspray introdusse il concetto di istogramma di MACD finalizzato ad anticipare le condizioni di "MACD Crossover", ossia i vari tipi di attraversamenti della curva di MACD.

Un istogramma di MACD non è altro che l'istogramma (grafico a barre) del valore MACD - EMA9(MACD), ossia lo scostamento fra la curva di MACD e la sua EMA9, ossia il valore "D".

Istogramma di MACD

Questo istogramma rende innanzitutto facile la lettura delle intersezioni fra le due curve, ma soprattutto rende possibile la lettura grafica dell'andamento di questa differenza.

Il segnale che va ricercato da questo strumento è quello di un movimento della divergenza seguito da un taglio della linea di segnale da parte di MACD. Per dare l'idea grafica nell'esempio sopra ho riportato il caso di una divergenza positiva seguita da una bullish centerline crossover. E' il caso della linea verde. Le cosa da osservare sono 2: il trend di divergenza positiva inizia prima del segnale offerto dal MACD, ma soprattutto che l'informazione viene data in largo anticipo rispetto al trend ribassista del titolo.

Come caso speculare si noti in figura (con linea rossa) una divergenza negativa seguita da un attraversamento della linea dello zero (ossia da un bearish moving average crossover di MACD). Anche in questo caso la divergenza negativa inizia in una fase di trend poistivo, dunque in tempi non sospetti, per poi manifestare i suoi effetti solo tempo dopo.

Per essere precisi le divergenze degli istogrammi di MACD possono essere classificati in due tipi:

  1. slant divergence

  2. peak-trough divergence

La slant divergence prevede un profilo dolce e continuo in una direzione fissa, e generalmente è individuabile in archi temporali medio-brevi. E' il caso della linea rossa in figura.

La divergenza peak-trough prevede dei picchi all'interno della crescita (o decrescita) ed è individuabile in archi temporali medio-lunghi. Tanto più rapide sono queste pendenze e tanto più forti sono i picchi, tanto maggiori sono i segnali offerti.

Come per il MACD, gli istogrammi di MACD possono indurre falsi segnali e l'esperienza dimostra maggiore affidabilità dei segnali su base breve contrari al trend principale, proprio come nell'esempio qui di sopra.


Roma, Gennaio 2005
Content Update Gennaio 2013
Format Update Agosto 2013
Fabio Longo

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000