Giovedi 13/12/2018 ore 10:30:17 Disclaimer

Rate of Change (ROC)

In questo articolo: formula descrizione uso di ROC Rate of Change trade signal segnale di divergenza ROC

INDICE CORSO DI BORSA     TRADING WAYS

 

La pubblicità ci consente di portare avanti il sito senza metterci del nostro e mantenendo quella totale autonomia ed indipendenza che ci ha sempre contraddistinto ...

 

Il ROC è un indice facente parte della catagoria degli oscillatori di "momentum", ed è in effetti un indicatore molto semplice.

Obiettivo di questo indice è quello di misurare la percentuale di variazione del prezzo di un titolo rispetto al valore di N osservazioni precedenti. La formula ROC è la seguente:

ROC(i)=100 x (P(i)- P(i-n)) / P(i-n)

dove P(I) è il prezzo di chiusura della osservazione i-esima e n è il numero di osservazioni.

Nella pratica l'RSI viene calcolato quasi sempre con n=10, ma alcuni applicano questa formula su intervalli più brevi come 7 od anche 5 gg. Come per tutti gli oscillatori, restringendo l'intervallo di tempo si ottiene una curva più rapida ma al contempo meno significativa, mentre allungando il periodo di osservazione si ottiene una curva più significativa ma più lenta.

La curca di ROC è una curva che oscilla sui valori dello zero ma che non ha un limite massimo e minimo. Infatti quando il prezzo di chiusura odierno equivale a quello di N osservazioni precedenti, ROC vale 0. Quando il titolo ha raddoppiato di prezzo, ROC vale 100. Questa osservazione lascia intendere che solitamente i valori di ROC variano tra -40 e +40.

Esempio di Indice ROC

Uso del ROC

Il ROC indica lo stato di forza momentanea del titolo, per cui nel caso si trovi su valori superiori allo zero fornisce un segnale di acquisto e nel caso in cui si trovi sotto lo zero un segnale di vendita.

Più che osservare i valori assoluti del ROC, la cui capacità previsionale è comunque molto limitata a considerazioni di momento, è bene analizzare l'andamento della curva in termini di pendenze ascendenti e discendenti. Come per tutti gli oscillatori le divergenze titolo-oscillatore sono particolarmente importanti e vanno usate come segnali di previsione di cambio di trend.

Pertanto osservare un ROC in crescita dai minimi in un contesto di trend orso (per i valori del titolo) rappresenta un segnale di acquisto. Parimenti importante è il caso di trend toro a cui si accompagna un RSI in diminuzione, sintomo di una prossima caduta dei prezzi.

Alcuni cercano di rintracciare figure di doppio minimo e doppio massimo nella curva ROC e di applicare i stessi concetti che si applicano alla curva dei prezzi. Personalemente non ho mai riscontrato tale corrispondenza, anche se è relativamente importante osservare nella curva ROC i cambi di pendenza corrispondenti ad inversioni di trend del titolo, come nell'esempio qui di sopra.

Resta evidente che una strategia di trading non può essere basata sull'uso di un siffatto oscillatore.


Roma, Gennaio 2005
Content Update Gennaio 2013
Format Update Agosto 2013
Fabio Longo

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000