Mercoledi 27/10/2021 ore 15:30:57
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

"Finisce il 2009"

 

December, 2009


Finisce il 2009

30 December, 2009

Anche oggi nulla di rilevante: giornata caratterizzata da volumi bassi, apertura FTSE/MIB "sorprendentemente" positiva, poi si gira violentemente in negativo quasi a toccare un supporto S9P, poi si torna su e poi si gira e si chiude in negativo, come atteso. Il forecast settimanale era corretto, in sintesi, "un mercato laterale con una cande settimanale di tipo dojy e comunque con open-close molto ravvicinati". Contento anche per l'impianto di timing definito qualche mese fa (in sostituzione di quello naturale nato a Marzo) con un centro davvero originale: funziona molto bene, è lui il PADRONE del timing. Dopo il massimo previsto per il 7 dicembre ed il minimo il giorno 18 ha anche colpito il massimo di ieri giorno 29 senza ricorrere a tolleranza.  Superato questo lungo collaudo utilizzerò quindi questo impianto per il timing non lineare in attesa di dismettere definitivamente gli impianti sui massimi del 2007 (impianti bear).

 

Operativamente compravo il primo dei 4 titolini segnalati (riga 10 al foglio excel), 110 pezzi, ed il titolo mi regala una prestazione positiva di quasi 2 punti, sperando di vedere nei prossimi 2-3 giorni diborsa il massimo esplosivo che vado cercando. Posizione senza stop, da gestire con acquisti solo in caso di discese (come piace a me). Lavorerò alla ricerca di altri titoli di questo tipo.

Il resto del portafoglio rimane invariato. Dispiace un po per questo laterale strettissimo che non fa bene agli straddle leverage certificates in quanto non ti fa operare e deprezza, seppur poco, entrambe le posizioni long e short, ma non è questo il momento di prendere decisioni con un micro-ciclo USA bullish in ingresso. Peranto non chiudo la posizione long su SP500, in profitto e pesata come la short, visto che lo stop della short è a 2 passi, proprio su una resistenza S9P di media valenza.

 

Se ne va, finalmente, un 2009 complessivamente molto negativo soprattutto per gli effetti del mese di Febbraio che è stato drammatico per gli stop sui leverage certificates minilong FTSE/MIB (al tempo SPMIB), che compravo a bombarde certo che il bottom era nei paraggi. Sapevo del famoso 11 Marzo bearish (leggi precedente sezione trading) ma aspettavo un rimbalzo intermedio che non avvenne affatto. Assurdo constatare che con un forecast così brillante mi misi nei guai, ma tant'è.

Successivamente è mancato equivalente capitale per fare i corrispettivi "morti" negli schieramenti del nemico, trading sui leverage certificate a botte da 10000 pezzi (fino anche ad averne 30mila) da un minimo 3000 € di certificati a leva 10 fino anche a 10K€, ossia 1 punti di indice che vale 1000 euro di movimento. Più hard del derivato, hard-trading.  Sto indirizzando questa mancanza di denaro con i PAC, sin da questa estate.

Sempre in estate GRANDE errore a metà luglio a non credere alla tenuta della 1x3 bullish, su un TP ribassista precisissimo a metà luglio, ben segnalato dal mio trading system, di cui andavo orgoglioso. Al suo compimento millimetrico,senza vedere il setup di quadrante, incrementammo posizioni short assieme alla socia sul derivato, che da un profitto di tutto rispetto passo in stato di profondo rosso. La ferita in me è ancora aperta. Dai, ci rifaremo.

Ancora a fine estate il mercato non onorava un ciclo Marte bear a scadenza 27 Agosto, e qui però rinunciai a dei profitti (long) ma non osai più su posizioni bear visto che sarei stato contro il trend, palesemente.

Di contro ho realizzato anche belle cose soprattutto su leverage certificates UC, SP500 e FTSE/MIB, qualcosina su commodity (dove serve un discreto capitale) e nell'ultimo periodo anche su qualche titoletto azionario di quelli che non valgono niente ma non scadono mai. Bene così.

 

Nei prossimi giorni pubblicherò come ogni anno il forecast per il nuovo anno, basato su Siderografo di Bradley, Ciclo Marte e S9P/GannSquare cercando il timing del 2010. A feeling non dovrebbe essere questo "l'ottobre rosso" da 11100 di FTSE/MIB, ma prima o poi arriverà, anche se facesse 33000 punti prima di decidersi ad andarlo a fare. Non abbiamo fretta, giusto ?

 

Auguri per un 2010 immensamente bello !

 

 

 

 

posted on: 18:15