Martedi 10/12/2019 ore 08:19:35
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

"No Bank No Party"

 

November, 2010


No Bank No Party

19 November, 2010

Giornata abbastanza movimenta, con apertura a rialzo e poi brutta girata a ribasso su nuovi timori legati all'ambito Bancario (riserve di liquidità) anche in relazione a notizie provenienti dalla Cina. La perdita del livello tecnico 20800 porta il mercato a testare in poche ore il secondo a 20600 che regge per miracolo. Poi improvvisamente ad 1 ora dalla chiusura il mercato risorge, senza appartente motivo, portandosi al close in area 20770 con un corposo recupero proprio dei bancari. Al close l'indice non genera nessun segnale attendibile, visto che rimane in zona "franca", tutto ed il contrario di tutto. Anche ISP, titolo guida, rimane sotto la fan 2.33 ma disegnando un candle di recupero che addolcisce la perdita matematica della fan, quindi anche qui nessun segnale di rilievo. Ma comunque no Bank no Party, stavolta anche a livello europeo. Non esiste la finanza senza che i primi profitti siano i loro.

 

Operativamente oggi ho avuto tempo, qui di sotto i miei eseguiti. Gudagni modesti, seppur percentualmente elevati, a cui si somma un altro trade sul GAS che oggi scatenato volava a +10%, trade realizzato dopo la generazione dell'immagine con sell a 0.315. Non sono affatto contento, anche se ho fatto giornata, perchè era mio dovere caricare subito a bombarda la posizione short su indice alla perdita dei 20800. Quando mi sono deciso a farlo eravamo già in area 20650, quei 6000 pezzi chiusi fortunatamente in profitto prima del rialzone. Così il trading è mortificante perchè il guadagno non ripaga l'impegno.

 

A proposito di "guadagni facili" ecco di seguito uno storiella della bella Itaglia, per chi ha voglia di leggerla è quanto mi è successo ieri sera.

Buon WE

 

 

E' arrivata all'attenzone di mio padre, pensionato over 70 ed ex-inquilino INPDAI, un sollecito direi intimidatorio, con riferimenti a mora (!), per il pagamento di circa 6890 euro (na scioccheza) a titolo di conguagli non eseguiti da INPDAI, successivamente da INPS e finalmente da Romeo Gestioni a partire dal 1971 (!! ahò c'avevo 2 anni) fino all'atto dalla agognata compravendita avvenuta nel 2006 con processo di cartolarizzazione avviato nel lontano 1997, ship2, storia anch'essa meritevole del best-in-class made in Itaglia.
Nella documentazione si evidenziano importi a conguaglio degli anni 2005/06 (gli anni della fantastica gestione della Romeo Gestioni) di ben oltre 3000 euro per anno. Cazzo, considerando che pagavamo 300€/mese e considerando il "mobbing" ricevuto in quegli anni per farci mollare l'osso, senza portiere, senza riscaldamento, senza giardinaggio, senza pulizie, senza ascensore avremo forse usato l'acqua minerale per sciacquarci il sedere ? Nella lettera si richiede di presentarsi allo sportello con assegno circolare, in determinati giorni ed orari (ahò non venite quanno ve pare, prendete il numeretto e metteteve in fila !) oppure di provvedere immediatamente a mezzo bonifico (bhè molto più comodo !).

Appare evidente la dimenticanza, che è solo casuale e probabile colpa del sistema informativo, di ben 4.700 euro pagati proprio una settimana prima del rogito, resa condizione necessaria per procedere appunto a rogito, peraltro senza mai aver potuto prendere atto dei razionali della somma indicata... Ma comunque pagate subito altrimenti consuntiviamo anche gli interessi legali dal 1971 !!!

 

posted on: 18:07