Sabato 15/08/2020 ore 00:07:18
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

"Mercato difficile"

 

December, 2010


Mercato difficile

02 December, 2010

Giornata di forza per tutti i mercati ma al tempo stesso in volatilità. Nella figura qui di sotto il grafico di FTSE/MIB a 15',dal minimo degli ultimi giorni a 19000 punti fino al close di stasera. Rotti i nostri 20550 con un opening gap-up, si richiude il GAP nella mattinata, poi si tira al rialzo fini ai 20000 punti circa, per poi stornare in modo violentissimo e per poi in egual dinalica di "immancabile sopresa" ritornare sui massimi in trend-continuum andando anche a romperli per portarsi sopra area 20000 punti. Incredibile movimento. Siamo sopra, quindi, il 50% di ritracciamento a partire dai 20900 da cui era iniziata l'ultima gamba ribassista. Un vero rally di fine anno, o meglio di inzio dicembre, un mercato toro al punto da mettere paura a chi è short più di un mercato bear a chi è long: 1000 punti in 2 giorni, 500 nelle utime 2 ore.  Per me queste dinamiche giornaliere sono molto difficili da prevdere quantunque over 20600/700 avevo indicato long, ma con stop corto che sarebbe comunque stato applicato.

 

 

Operativamente dalle 10 non potevo presidiare il tol, per cui in apertura ho deciso per un freeze "democristiano" dello straddle FTSE/MIB perdendo 100 punti di indice rispetto al close di ieri ma guadagnandoci in salute, potendo lavorare in serenità. Poi nel pomeriggio, al candelone nero in figura, non mi sono sentito di sovrappesare i long, e nemmeno dopo, quantunque avrei dovuto. Al closing, ossia a 20020, ho aperto un sovrappeso short, stavolta a mezzo MS 22300, riportando in stato short lo straddle. E vedemo domani come andrà a finire perchè l'intenzione è di chiudere tutto in bilancio positivo, cosa ardua perchè iniziata con verso sbagliato e senza rimediare con profitti intermedi.

Onestamente esco oggi con tanto amaro in bocca visto che avevo creduto ad un rimbalzo dei mercati, comprando soprattutto il settore bancario che ha performato in modo gigantesco, ma ho venduto troppo presto e non ho avuto fiducia nel ricomprare ancora dimenticando che i mercati finanziari hanno come primaria caratteristica quella dell'irrazionalità e dell'incoerenza.

 

posted on: 17:48