Domenica 17/10/2021 ore 02:39:09
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

"Bullish Reversal (da confermare) sullo stacco del dividendi"

 

May, 2012


Bullish Reversal (da confermare) sullo stacco del dividendi

21 May, 2012

E' stata una giornata particolarmente nervosa (non solo sui mercati finanziari) che sembra essersi evoluta con un lieto fine. Mancano conferme da avere nei prossimi giorni. Indici euro positivi, america attualmente in rebound bullish, FTSEMIB chiude in parità ma si tratta nei fatti di un buon apprezzamento, circa 1.5% considerando che lo stacco del dividendo ha tolto circa 200 punti di indice, pari appunto all'1.5% rispetto a quota 13000 punti.

Su grafico daily FTSE/MIB abbiamo indicazione di un bullish reversal di cui richiediamo conferma nelle prossime sedute per via dei volumi non brillanti e per la quota 13300 circa che abbiamo già commentato nel post qui di sotto nella mattinata di Sabato. Vogliamo closed almeno a 13400 per essere più sereni. Il timing comunque è buono per un eventuale zampata rialzista da qui a fine mese.

 

Fabietto GooooPer l'operatività oggi ci abbiamo provato ancora anche se potevamo far meglio. Dopo apertura in cui valore di certificati FTSEMIb era un po "aleatorio" (oggi soggetti ad allineamento di strike per stacco dividendo ma non di stop loss ...) abbiamo pensato di entrare long scegliendo Unicredit a 2.47 (che quest'anno non ha staccato dividendi) con un raddoppio delle posizioni in portafoglio (altrimenti non si comprano perchè ... unica strada è piramidare).  Contestualmente eseguito un piccolo acquisto di copertura con Minishort FTSEMIB a 19500 (freeze totale dello straddle avendo un minilong con le mutande calate...)

Nel pomeriggio, dopo che da 2 sedute non entrano i segnali long dati al privè, siamo entrati oggi, finalmente ma con pochi pezzi a 1.83, su Esprinet, titolo che proviene da area 18, se non vado errato, e che oggi quotava 1.81 (1/10 dei max) dopo un numero di candele nere che fa davvero paura. Ho letto inoltre i report sul gruppo nella sezione investor. Non aspiriamo a venderle a 2.6, potenziale livello target di ricopertura short, ma ci basterebbe lasciarle domani in sopensione da rialzo per poter essere titolati a bloggare un'altra sputata in faccia ai brokeroni milanesi, a ricordare loro che combattiamo in prima linea la III guerra mondiale.

 

Concludiamo con una nota circa aggiornamenti in corso sul sito finalizzati a toglierci qualche sassolino dalle scarpe ed a riguadagnare il lustro ingiustamente toltoci nei mesi scorsi. E' un mese che abbiamo intrapreso delle azioni correttive su WWW ma i fatti non si vedono ancora... ci vuole un altro po di tempo. Nel frattempo siamo ormai giunti a dei "livelli di merda" nel panorama SEO e PR, fra cui sistematici tag "nofollow" sugli hyperlink dei social network del cazzo che ci divertiamo ad invadere di contenuti con la nostra SPAM machine fatta in Perl.... seguici su ... seguici su .... seguici su staminchia !!

C'è anche chi ha fatto peggio dei social come Forex pros che nel 2011 aveva promesso un link per una collaborazione : il link lo mise ma si è ben guardato da mettere un link di valore ai fini di visibilità e page rank. Questo infatto è back link messo nel 2011 a fronte di una serie di collaborazione di articoli (cerca su google "Fabio Longo forex pros"): < href="javascript:void(0);" onclick="window.open('http://www.fabiolongo.com/tradeblog.html','mywindow');">www.fabiolongo.com/tradeblog.html

L'href  punta a null, peggio che il "nofollow" dei social media del cazzo. Oggi abbiamo bannato anche loro dal nosto sito.

 

 

posted on: 18:06