Sabato 27/02/2021 ore 10:00:30
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

"Commento al close 10 Dicembre 2012"

 

December, 2012


Commento al close 10 Dicembre 2012

10 December, 2012

Brutta seduta sul listino Italiano che perde 2 punti percentuali al close ma come ha visto anche perdite pesantissime portandosi in area 15100 quando a metà mattina i brokeroni pistavano come animali nel girone dell'inferno dei longhisti; le altre piazze Euro invece chiudono nell'intorno del pareggio e l'America viaggia attualmente nell'intorno del pareggio. Come noto le ragioni della debacle Italiana sono additate alle caduta del governo ed al conseguente aumento dello spread Ger-Ita (315 punti al close), ma noi abbiamo sempre una view diversa, "tecnica" o "metafisica" o "pragmatica" e comunque mai di mercato efficiente (ossia news-based): avevamo indicato sin da tempi non sospetti che venerdì sarebbero finiti tutti i timing bullish, in particolare anche sul mercato Italiano che ne aveva uno residuo, cosa che stavolta si è dimostrata, come non di rado, di una perfezione davvero ineccepibile.

Quanto al futuro lo scenario è negativo non tanto per la seduta di oggi e le fregnacce delle news quanto per il timing non favorevole, almeno fino al 21 (completamento setup bear autunnale, inline) e poi fino a fine mese, giorno 29, quando FTSE/MIB completerà la fase S9T bear in angolo di comando (angolo dei crash). Si compierà proprio in quel giorno un setup di Bradley che avrà una valenza relativamente lunga. Ciò non toglie che per via del Movimento FIB possano sovrascriversi gli eventi metafisici bear, temporaneamente fino al 21, ma mi guarderei bene da provare a cavalcare dei rimbalzoni senza segnali di Movimento FIB LONG, se non già in area 14400 circa, livello importantissimo come mix di considerazioni legate al pattern bull di luglio, al numero magico 144, ad altre ragioni di natura manipolativa. Staremo a vedere ma non siamo per il rally di Natale che a nostro avviso c'è già stato con un mese di anticipo.

 

Oggi nessun trade, nemmeno un sovrappeso short: le note vicende personali ci stanno obbligando a raccogliere liquidità dal conto titoli sulle posizioni in profitto. Nel mirino del take profit la nostra amata ERG che ormai è sul PMC, avendo chiuso a +5% (6.50€) dopo le recenti esplosioni rialziste e quindi speriamo di riprenderci quanto messo, se non qualcosa di più, senza aver mai pensato di applicare lo stop loss. Ed avendo avuto liquidità sopra 5.80 closed avremmo anche incrementato la posizione su questo trade di posizione.

 

posted on: 17:52