Mercoledi 19/12/2018 ore 04:40:45 Disclaimer

Ruota - Wheel

In questo articolo: Teoria di Gann la Ruota Wheel divisa in 24 parti similutidine prezzi tempi opposti e trine

INDICE CORSO DI BORSA     TRADING WAYS

 

La pubblicità ci consente di portare avanti il sito senza metterci del nostro e mantenendo quella totale autonomia ed indipendenza che ci ha sempre contraddistinto ...

 

La Gann Wheel è l'ennesima macchina inventata da Gann per prevedere l'evoluzione di uno strumento finanziario sulla base del suo comportamento precedente. Dal punto di vista metodologico questo strumento dovrebbe essere collocato all'interno del capitolo della ciclicità, in quanto si fonda sugli stessi concetti di ripetitività e similarità sui quali egli aveva costruito un filone importante delle le sue teorie. Si consiglia quindi la lettura dei capitoliTime Cycle eSquare of 9. Tuttavia, al pari degli Square of 9 of Price/Time, ho dedicato un articolo intero a questa particolare "macchina calcolatrice" per l'interesse che mi ha manifestato, sebbene non abbia trovato e raccolto materiale rilevante su questo specifico strumento.

Lo scopo della ruota di Gann è quello di individuare dei potenziali punti di reverse, ovvero quei momenti dei prezzi o del tempo in cui si realizzano delle vibrazioni estreme di un potenziale ciclo di riferimento. Parliamo quindi di massimi e minimi. Ancora una volta questa macchina definisce regole geometriche/matematiche che possono spiegare e predire i movimenti del mercato sempre con identiche considerazioni a quelle che definiscono la legge della vibrazione, i time cycle, gli square e tutta la teoria di Gann. Le intepretazioni sull'uso di questo strumento sono al solito numerose, talvolta opposte alla mia, talvolta incomprensibili, talvolta davvero assurde. Personalmente non ho mai applicato a fondo questa teoria per l'operatività di borsa, ma credo di aver individuato i giusti concetti che collocano questo strumento come elemento a supporto decisionaleall'individuazione di fasi di trend e di reverse significative.

Come considerazione di sintesi sulle varie macchine si può pensare che se non funzioni una ne funzioni l'altra, anche se matematicamente non saprei provare questa affermazione. E' una osservazione che tuttavia viene naturale visto che i vari strumenti/metodi hanno indicazionidi preditc spesso opposte. Tuttavia non credo che rappresenti un problema il fatto che uno strumento possa funzionare (predire) ed altri no, l'importante a mio avviso è che ne funzioni uno e che funzioni sempre. In merito a questo sembra che egli abbia detto di guardare a solo il 50% delle possibili spiegazioni, e di prendere sempre la più semplice.

La Gann Wheel non è una struttura dinamica, in quanto è costruita sulla base di una spirale ripetitiva di 24 numeri, partendo da 1 al centro e "rimpiendo" le divisioni del cerchio in 24 parti; Si arriva dunque a 360 in 15 giri.

Gann Wheel Ruota

Il verso è antiorario, o meglio questa è l'impostazione maggiormente presente in letteratura, e peranto a Nord c'è il 21/6 mentre a zero gradi in posizione est si pone il 21 marzo. Così come per altri metodi se si volessero sfruttare le informazioni fornite dai cicli planetari l'EST dovrebbe essere invertito ed il senso dovrebbe essere orario.

La ruota si sfrutta o dovrebbe sfruttarsi nel modo che descrivo qui di seguito. Torno a ripetere che le interpretazioni sono numerose ma credo che queste siano le più fedeli.

Si associa un massimo od un minimo di un prodotto finanziario ad un punto della ruota. Si tratta di indivudare quindi "un valore significativo nella vita di un prodotto". Per valori numerici fino a 360 questa corrispondenza è diretta, altrimenti si deve cercare un fattore di scala, inferiore o superiore all'unità. Questo è il solito "problema" con la teoria di Gann visto che ai sui tempi molti strumenti quotavano nella decina o centinaia di unità, con identiche considerazioni a quelli degli Squares o S9. Associato il valore significativo alla ruota, la Gann Wheel indica diverse cose.

Similitudini sui Prezzi (es angoli di resistenza): i valori dei prezzi che rappresentano estremi simili tendono a formarsi sulla stessa linea, ovvero angolo. Ad esempio dopo un massimo assimilabile a 150 (si cerchi nella figura nella zona nord) è lecito attendersi una nuovo massimo a 222 o 246, essendo sulla stessa linea. Aspetti meno forti si indivuduano anche sulle linee ortogonali, come nel caso degli S9P o S9T. In poche parole le similitudini sui prezzi hanno una relazioni di 90° o multipli, fra cui 360° come aspetto maggiormente forte.

Similitudini sui Tempi (es ciclo temporale): il periodo dell'anno (angolo) su cui cercare la fine di un trend "simile" è in relazione di 90° o multipli (anche 180°) rispetto alla data del trend precedente. Ad esempio fatto un massimo il giorno 21 dicembre si attende un possibile massimo per il 21 giugno. Questo segnale generalmente non ha una valenza importante.

Opposti: il tempo dell'opposto, ovvero il momento dell'anno in cui si ottiene l'estremo opposto di un movimento (esempio un minimo rispetto ad un massimo), va ricercato nel periodo dell'anno indicato sulla ruota all'opposto del valore di massimo. Ad esempio dopo un massimo di 150 è lecito aspettarsi nel periodo di 7-21 dicembre un minimo. Si noti che questo segnale non va in conflitto con il precedente: qui c'è un opposto tra due misure differenti, prezzi e tempi, prima erano comparati 2 tempi avendo come input una data.

Trine: l'angolo di Trine è individuato a 1/3 o 2/3 del ciclo sul max, quindi a 120 o 240 gradi dall'angolo base. Molto spesso l'angolo di trine vale 120°. L'angolo di trine si calcola rispetto all'angolo del valore del massimo ed in questo momento temporale dell'anno dovrebbe avvenire un nuovo massimo. Ciò va d'accordo con il discorso degli angoli opposti che si formano necessariamente a 45° da questo.

E' possibile fare un esempio dato il valore massimo di SPMIB di marzo 2000 (oggi chiamato FTSE/MIB, nota del Gennaio 2013) di 50K punti, assimilato a 50 in Gann Wheel.

  • Similitudini sui Prezzi: 55, 61, 74 sono potenziali massimi
  • Similitudini sui Tempi: metà giugno, metà settembre, metà dicembre sono mesi di potenziale massimo oltre a marzo
  • Opposti: metà ottobre data di minimo.
  • Trine: fine agosto - inzio settembre od anche fine dicembre - inzio gennaio come data di potenziali massimi

Roma, Gennaio 2008
Content Update Gennaio 2013
Format Update Agosto 2013
Fabio Longo

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000