Giovedi 13/12/2018 ore 09:45:36HOME   Disclaimer

Forecast FTSE/MIB 2014

Italia, 31 Dicembre 2013

In questo tradizionale articolo di fine anno solare ci cimentiamo nella previsione di ciò che potrà avvenire nel prossimo anno sui mercati finanziari, focalizzando l'analisi sull'indice che ci è più vicino e che ci interessa di più, FTSE/MIB. Quest'anno crediamo che possa essere un mercato sul quale convergerà anche l'attenzione di importanti investitori, non solo la nostra. Al solito non pretendiamo di leggere il futuro ma cerchiamo solo di guardare oltre nel tempo e fino a dove abbiamo visibilità, utilizzando strumenti non convenzionali, ignorando completamente, per scelta, aspetti fondamentali (economici e politici) e timing correlati. L'aspetto dei "fondamentali" (in senso esteso) dovrà comunque confermare il predict esoterico/metafisico che prediligiamo in modo assoluto.

Andremo a discutere di timing di astrofinanza con il Siderografo di Bradley e target price/time derivati da Gann con il nostro proprio Square (quadrato) su FTSE/MIB che utilizziamo oramai da diversi anni. Alcuni dei timing indicati da questi 2 "strumenti" sono stati confermati da altri impianti di timing/forecast come la Master Chart a Base 12 e la Permanent Chart a base 20 che in alcuni aspetti tuttavia non conosciamo bene, o completamente, e che pertanto non possiamo utilizzare come elemento primario di predict.

Anche quest'anno offriamo delle indicazioni di massima senza andarle a spiegare nel dettaglio e senza descrivere incongruenze, opzioni, aspetti dei vari modelli di previsione ciclica dell'andamento del mercato. Offriamo quindi una prima view sul nostro lavoro continuum di ricerca dell'armonia. Al Privé fabiolongo.com da un lato dettaglieremo meglio le dinamiche previste sul mercato, ad esempio con il metodo di predict delle Gann Fan e con lo studio dei altri timing non descritti qui (es Time Cycle 52 week), e dall'altro aggiorneremo mese per mese la view sull'anno solare e la view di medio-lungo periodo (ossia a 12 mesi) che nel corso dell'anno scavallerà anche il limite del 2014.


 
 

Nella nostra Timing Chart per il 2014, che riportiamo giornalmente in automatico sulla sezione tradeblog con i prossimi eventi, quest'anno ci sono ben 110 eventi sui 365 giorni dell'anno. Un certo numero di questi eventi si sovrappone nella medesima giornata, circostanza che è decisamente singolare. Si tratta di eventi cicli di natura estoterica, metafisica, pragmatica o statistica che indicano dai timing di breve periodo (S9T, III mercoledì del mese) a quelli di lungo periodo (porzioni del ciclo dei 90 anni di S&P500). Marzo, Luglio e Novembre sono i mesi con la più alta concentrazione di eventi di timing anche se le milestone principali saranno sostenzialmente quella di Gennaio, Luglio e Novembre.

Il siderografo di Bradley per il 2014 presenta 3 eventi major (2 minimi ed un massimo) e diversi eventi minor di cui ne reputiamo attendibili, o significativi, solo 6. Fra gli eventi major il primo è proprio di questi giorni (2 gennaio) seguono il 17 Luglio ed il 21 Novembre 2014.

Siderografo di Bradley 2014

Assumendo nota la teoria di Bradley secondo nostra accezione questi 3 timing definiranno punti significativi di correzione od inversione del trend, dove inversione va inteso in senso ampio, ossia come rottura dei precedenti range di riferimento e non di trend reversal. Per Gennaio registriamo una divergenza fra Siderografo, che scende verso un minimo, e mercati, che sono saliti (es S&P500 su un massimo storico), indicando un'INSERSIONE del mercato e quindi la rottura dei precedenti range con un trend che durerà fino al 17 luglio 2014 sul quale avremo nuovo setup. Crediamo che questo setup possa essere rialzista nonostante sulla rete si sia consolidato un sentiment positivo (siamo e dobbiamo essere sempre contrarian al sentiment che circola). E' lecito comunque pensare che il setup possa avere anche una valenza inversiva bear-reversal, dato il segnale inversionista, e questo dubbio sarà formalmente chiarito nei primi mesi: se il mercato si porterà sopra i precedenti massimi storici (es S&P500 over 1845) allora non ci sarà dubbio sul bull market che dovrà chiudere in Luglio ben sopra questi livelli e con importanti massimi durante i 7 mesi. Se invece non avremo subito nuovi massimi ed il mercato andrà a ribasso, chiudendo i 3 gap-up aperti su FTSE/MIB, allora potrà anche esserci la rottura a ribasso del precedente range dall’ultimo major setup del luglio 2013 (FTSE/MIB fra 15400 e 19500). Vogliamo augurarci che ciò non accada e per un serie di ragioni siamo moderatamente ottimisti sul futuro bullish da confermare, come detto, almeno su S&P500 che è il mercato che oggi è già sui massimi storici. Ciò non toglie che ci potranno essere, e crediamo che ci saranno, momenti di storno sui listini anche perchè il mensile FTSE/MIB presenta stato di ipercomprato con formazione di un debole pattern di bear reversal. In linea di massima l'evoluzione ribassista fino a fine gennaio 2014 sarebbe pure e comunque nella norma di un bull market in fase di consolidamento, a condizione che non venga chiuso il primo gap-up daily rimasto aperto su FTSE/MIB in area 17400 che è il deterrente al long del "parco buoi" erudito.

A metà luglio 2014 il mercato avrà un setup e certamente adesso non possiamo dire nulla, in quanto a predict di Bradley, non conoscendo la configurazione del trend dei mercati. Se tutto andrà bene, ossia in caso di mercati a rialzo fino a Luglio, ci sarà sicuramente un lunga correzione dei mercati che andranno probabilmente a ribasso fino a fine novembre come predict di Bradley (correzione).

Omettiamo altre considerazioni specifiche al periodo luglio-dicembre che lasciamo al privè ed agli aggiornamenti del 2014.

Per quanto riguarda il Gann Square del FTSE/MIB, raffigurato qui di sotto al close di Dicembre, da anni stiamo utilizzando un impianto che vede il quadrato costruito sul range di prezzi 50K-0 e sul range di tempi Gennaio 2000 - Marzo 2017, ossia un quadrato di circa 17 anni, 6212 giorni. Nel back-test precedente al 2008, centro del quadrato, l'impianto mostra un'ottima valenza in merito alle dinamiche sulle linee diagonali e agli incroci (target price/time) di linee della vita e della morte, mentre non è completamente armonico con i target dei quadranti di appartenenza (ossia angoli destri in alto od in basso al quadrante di riferimento), target che tuttavia hanno sempre un peso ed una capacità di predict minore rispetto agli incroci ed ai fenomeni di camminamento, perdita e convergenza sulle varie linee. Nel 2009, quando una linea della vita (tratteggiata) incrociò le quote del FTSE/MIB in area 12300 l'evento segnò il minimo del mercato e successivo rebound bull che diede temporaneo respiro dalla crisi sub-prime; la stessa linea, oramai proven, determinò un predict di ritorno ai minimi storici quando violata a ribasso dopo il 2011.

Gann Square indice FTSEMIB al 31 dicembre 2013

Negli ultimi anni il Gann Square ha predetto bene alcuni obiettivi, quale quello numerico dei 16700 punti nel luglio 2011 (vedi incrocio linee oblique "vita e morte"), ma ha fallito il predict di dicembre 2012 (incrocio delle linee verticali di quadrante, ossia gli estremi dei rettangoli), come già accennato sopra, anche se con la tolleranza di un mese siamo andati vicini a quota 18700 che era uno dei 2 target price/time potenziali di dicembre 2012. Ottimo tuttavia il predict in area 20K punti per ottobre 2013 che appunto era l’incrocio di una linea della vita (tratteggiata) e di una linea della morte che in pochi attendevano dopo i problemi politici di un pease ingovernabile.
Detto questo adesso siamo nel quadrante fra i 18791 e i 25000 punti, in un timing major (major perchè multiplo di 8) che è partito a dicembre 2012 (level 48/64) e che termina il 17 gennaio 2015 ((48+8)/64). Nell'anno ci saranno porzioni minor del Gann Square che dovremo comunque monitorare per eventuali change o conferme di scenario. Proprio le ultime sedute del 2013, su un minor setup, hanno conclamato il passaggio in quadrante superiore rispetto a quello di partenza con un close mensile sopra level 24 ossia 18791 FTSE/MIB (ed per questo evento che ci rallegravamo sul blog a fine anno). Tuttavia l'indice incontra adesso e proprio su queste quote una linea della morte nella prima volta nella sua storia, che al primo dicembre 2013 valeva 19182 e che a Gennaio 2014 (open) varrà circa 500 punti sotto (18682). E' immediato quindi asserire che un close mensile over questa linea ribassista consentirebbe al mercato di libersi di una forza ribassista e di trovare ampio spazio rialzista, nel tempo, fino alla linea della vita (tratteggiata) ed eventualmente anche sopra con target price/time dell'anno davvero molto ambiziosi, indicati in figura e tutti ben superiori ai valori attuali dell'indice. Lascio a chi legge il piacere di valutare gli upsize rialzisti, fino a sopra 25K punti (metà del quadrato) nel caso si inneschino forze bull di una certa importanza. Di contro, con una sconfitta mensile (necessarie sempre valutazioni al close mensile) il mercato avrebbe target price ribassisti di incrocio fra cui il primo per inizio maggio 2014 in area 16600 circa, andando a compromettere tutto lo scenario rialzista del 2014, attuando un probabile scenario di camminamento su questa linea ribassista, chiudendo inizialmente i 3 Gap-up rialzisti in essere, cambiando quadrante e dirigendosi minacciosamente verso i minimi storici assoluti; in via teorica questo scenario bear sarebbe quello a maggiore probabilità in quanto è il primo incrocio che incontriamo nel tempo; noi inoltre, oramia da tempo, crediamo che sul nostro mercato vedremo prima o poi area 11000 in un mese di ottobre e l'eventuale scesa potrebbe avviare questo percorso ribassista. Non siamo tuttavia di questa seconda possibilità evolutiva per l'anno 2014, per una serie di valutazioni basati su altri timing che non troverebbero grande armonia con questo target ribassista (in linea di massima, per non complicare); ad ogni buon conto basterà attendere il close di Gennaio 2014 per rivedere questa decisione.

In sintesi facciamo notare prima di tutto come Bradley e il Gann Square trovino armonia predittiva sia nello scenario bull che in quello bearish. Proprio il mese di gennaio dovrà comunque darci indicazioni di conferma bull a tutti gli indizi rialzisti già registrati dal mercato nel fine anno 2013 (timing che non sono commentati qui). Ogni trend deve essere confermato, in questo caso il mercato è bull e deve mostrare forza nonostante in Gennaio ci aspettiamo forze ribassiste e debolezza per una serie di ragioni tecniche. Siamo in conclusione per un evoluzione rialzista nel primo periodo dell'anno 2014, fino a luglio, scenario da confermare con close di Gennaio sopra linea della morte e possibilmente in nuovo quadrante del Gann Square.
Nel caso bullish ci saranno poi gli eventi di Marzo, due in particolare, che dovranno darci conferma nel "breve" periodo (bull market fino a Luglio) e nuove indicazioni per il lungo periodo. Aggiorneremo lo scenario al nostro privé in concomitanza di questi eventi. Seguirà poi il setup di Luglio che probabilmente sarà ribassista/correttivo in questo scenario bullish, portandoci a piagare per fine anno anche fino alle quote di oggi e con un supporto di una linea della vita che prima o poi il mercato incontrerà nella discesa della seconda parte dell'anno. Su questi supporti si definiranno i trend non solo del 2014 ma anche del 2015 ed oltre...
Mentre invece, se il trend fino a luglio sarà ribassista, ovvero se il mercato iniziasse il su citato camminamento sulla linea della morte, allora in area 16000 circa troveremo due validi supporti (2 linee della vita, vedi figura). La linea rialzista più bassa oggi vale 15700 punti, e cresce di circa 250 punti/mese e nel caso peggiore su questa linea sarà utile per attuare un rebound bullish. Le due linee tuttavia hanno origini ed intensità molto diverse tra loro, e che se del caso discuteremo a tempo debito sulla sezione Privé.

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000