Giovedi 13/12/2018 ore 09:58:04
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer
Market Forecast

Forecast Mercati Finanziari 2012 - Update Marzo 2012

Focus FTSE/MIB

Nel forecast del 2012 di inizio anno avevo indicato che Marzo 2012 sarebbe stato un momento migliore per eseguire una previsione di lungo termine. Ho aspettato tutto il mese di marzo per avere una visione basata sul close "ufficiale" di Marzo 2012. Ed allora come da promessa, confermata ripetutamente sul blog nel corso di questi mesi, riporto in questo articolo l'aggiornamento al forecast con due brevi premesse:


  • Come già indicato in questo blog, a fine anno riteniamo di aver subito almeno tre "sollecitazioni short" da parte di Basher (residenti nella zona di Milano), prima della pubblicazione del nostro forecast. Il forecast ad ogni modo è stato libero da ogni influenza, basato solo gli elementi analitci che erano disponibili a fine anno 2011. Queste sollecitazioni erano un segnale bullish. Speriamo di subirne delle altre...
  • Marzo rappresenta/rappresentava un momento importante per 2 grandi ciclicità. La prima è quella dei time Cicle 52-week, che continuamo a centrare intorno all'8 Marzo visto che questi anni appartengono ancora ad un ciclo partito nel Marzo 2009 (non avendo registrato nè nuovi minimi e nè nuovi massimi). In pratica l'anno "solare" dei mercati finanziari cominicia in Marzo, ad inzio del mese. La seconda è il siderografo di Bradley che in Marzo presentava 2 top secondo il nostro modelli di dati (non quello commerical): quello del 15 marzo a 226.7 e quello del 21 a 227.2

Qui di seguito riporto in originale quanto prevedevamo per il 2012 a fine anno 2011:


In sintesi ritengo che il mercato sarà in tenuta fino a fine Febbraio/inizio Marzo. Su questo importante setup, se non ci saranno novità di rilievo (positive), i mercati finanziari torneranno a scendere in modo violento con FTSE/MIB probabilmente romperà i minimi del 2009. La linea della morte, che scende di 250 punti/mese, sarà l'indicatore principale per il cambio di trend in positivo, registrando immediatamente la fine della pressione ribassista con close mensile FTSE/MIB over diagonale, ossia ad oggi Dicembre 2011 con un close sopra 15488. Il passaggio a mercato Bull si avrà invece solo con close mensili sopra la linea della vita, ad oggi in area 17000 punti circa (e che cresce con un rate di circa 125 punti/mese). Non ci sono altre linee di forza/debolezza da guardare per previsioni di lungo periodo, a meno che il mercato non si presenti sotto i 9000 punti dove passa una linea di forza di grande intensità (chiamiamola “linea della vita 1x4”) capace di portarci in area 12500 per fine anno, quindi con notevoli apprezzamenti rispetto alle ipotetiche quote di partenza.

L'evidenza di timing positivi non deve comunque essere dimenticata e ci sono le condizioni perchè il mercato possa a interrompere l'impostazione ribassista di lungo periodo. Ce lo auguriamo. Marzo e poi Ottobre potranno essere i turn-point di quest'anno solare dove valutare questi reverse. Tutti i timing di interesse, compreso quello del ciclo dei 90 anni di S&P500 che si presenta in setup nel gennaio del 2012, verranno forniti via via nel commento Generale del Privè.


Innanzitutto il mercato ha onorato lo scenario di tenuta che indicavamo per i primi tre mesi dell'anno, con un close in marzo in area 16000 ed un top a 17000; in particolare:

  • Bradley - Major setup del 29 Dicembre: i precedenti massimi (17K) e minimi (13.5K) dovevano essere mantenuti per via di un setup di tipo correttivo;
  • Time Cycle 52-week: la configurazione delle varie porzioni cicliche chiamava a Marzo mercati sotto 23000 e sopra 13000.

Quanto alle prospettive diciamo che ci sono state buone novità con il LTRO (Long Term Refinancing Operation) e con dati macro in leggero miglioramento, cose che in effetti hanno sostenuto il mercato negli ultimi due mesi. Ciò nonostante la spada di Damocle legata alle condizioni degli stati Europei è sempre attiva ma non ci meravigliamo mai di nubi all'orizzonte e della "presenza del male" sia perchè lo Shock Market (che caratterizza questo decennio) ha bisogno di un motivo per attivarsi, sia perchè almeno una minaccia deve esistere sempre, come fu anche nei momenti migliori quanto si cercava il problema dell'antrace e del terrorismo per infastidire il trend-bull del mercato.

Gann Square FTSEMIB Marzo 2012

Questa "positività" è stata subito registrata dal nostro Gann Square (figura sopra con zoom da 9000 punti in su) che ha interrotto lo scenario di camminamento sulla linea della morte (cfr. Forecast 2012), già dal close di Gennaio allontanandosi da questa linea ribassista. Ciò significa che il mercato ha vinto una forza negativa anche se è ben lontano da aver riguadagnato una configurazione di forza, ossia di bull market, che registreremo solo con close mensili nettamente over linea della vita (diagonale tratteggita in verde). Tale resistenza se vinta sarebbe capace di far ambire a target price molto ambiziosi come quelli che abbiamo dato sul privè per il 2013 su base impianto Gann Fan, previa appunto riconquista della linea della vita. Siamo fra la vita e la morte, nulla di più.
Lavorando sul Gann Square, vale questa indicazione come da mia teoria: Il Gann Square presenta sempre delle ambiguità rispetto ai timing di predict (che sono fissi), avendo sempre almeno due price in quadrante. Solo considerazioni aggiuntive su aspetti di trend di lungo periodo possono far scegliere fra tali target di prezzo, spesso molto distanti tra loro e dal prezzo/quota attuale. Per via dello scenario macro credo che fra i 2 price in quadrante a target time, ovvero quota 18790 e 12520, il primo rappresenti il target maggiormente probabile, quindi si ipotizza target di 18790 al dicembre 2012. Ovviamente ci sono anche altri target potenziali ma attualmente sono fuori quadrante. La potenzialità del target ribassista 12500, e di eventuali sotto, non è comunque cancellata e rappresenta uno scenario alternativo che indichiamo sotto. Lo scenario bullish indicato sopra, infatti, inizierebbe a scricchiolare con ritracciamenti/storni sotto il 50% di retrace dall'ultimo minimo, quindi ad oggi area 15000 stante il range di riferimento 13100-17100.

Occorre precisare che un target Gann Square non indica nessuna dinamica evolutiva sul come verrà raggiunto, ossia potrebbe essere raggiunto da sopra, da sotto, od in laterale. In questo caso riteniamo probabile che venga raggiunto da sotto per diversi motivi.

Il primo fa parte di considerazioni legate ai prezzi. La linea della vita rappresenta oggi un tetto/resistenza all'apprezzamento delle quotazioni ed è quella che in 8 mesi ci porterà al target indicato. In aprile, ad esempio, vale 17803. E' difficile che venga sforata in questo anno, visti 2 test andati in fallimento. Inoltre proprio nelle ultime battute di marzo il mercato ha risolto a ribasso una configurazione di cuneo rialzista fra la linea della vita e la fan bullish 1x2 (impianto fan dedicato al privè - molto suggetivo) che saliva più velocemente della linea della vita e che l'avrebbe superata in maggio. Quindi il mercato, ad oggi, non ha nessun pattern rialzista capace di sostenere una crescita prezzi/tempi maggiore di quella della linea della vita. La bullish 1x3, che ha dato sostegno al listino nella classica dinamica di perdita e convergenza dell'ultima settimana e che è l'attuale supporto dinamico, scavallerà la linea della vita in ottobre (classico timing del nostro mercato, eterno checkpoint fino a quando non onorato).

La seconda considerazione è legata al timing del mercato che riporto qui di sotto. Prima però devo precisare alcuni fatti relativi allo scenario alternativo, sempre con analisi di prezzo/quote. Non essendoci fan bear a supporto, quelle provenienti dal 2007, ovvero transitando sotto i minimi della scorsa estate, il mercato in termini di analisi impianto fan si muove adesso in zone molto ampie con target price molto alti e molto lontani nel tempo: se le fan bullish a supporto non funzioneranno, persa la 1x8 il mercato sarà destinato a raggiungere un nuovo minimo.


Venendo ai timing di medio e lungo periodo, secondo interpretazione dei timing data sul corso di borsa, qui di seguito riportiamo le sintesi di cui sul privè ci saranno gli aggiornamenti (nuove porzioni cicliche). Queste previsioni possono essere utilizzate per costruire target price intermedi risetto al target di fine anno (almeno per questa volta), con il metodo della armonie:

  • Time Cycle 52-week: ci aspettiamo un close a Marzo 2013 sopra 16480 circa. Prima porzione 0-1/8 (scadenza 22 aprile) con close over 16480
  • Bradley - Major setup del 21 Marzo: setup di tipo correttivo fino a metà Giungo, pertanto precedenti massimi e minimi ( 17100-14300) dovranno essere mantenuti
  • Ciclo Marte: questo timing, o meglio il suo setup, presenta delle imperfezioni che ci obbligano ad usare prudenza. Anno Marte (24 Gennaio 2011 - 10 dicembre 2012) bullish, quindi close atteso sopra 22200 (incompatibile con Gann Square a meno di crolli nel dicembre 2012 oppure con cambi di quadrante). Porzione dei terzi (1/3-2/3) attiva con predict over 14000 punti per il 25 aprile 2012
  • Timing Incroci Gann Square: in Febbario setup bull con target 21 maggio over 16548
  • Ciclo 90 anni SP500: segnale bull livelli timing 39-40 target 03/06/2013

Componendo questi predict si ha il forecast da qui a fine anno (basta mettere i predict sulla linea del tempo).


Tirando le somme vediamo quindi molto probabile un mercato laterale-rialzista da qui a fine anno, costantemente minacciato da configurazioni di top in area "linea della vita", con bottom di range superiore ai minimi del settembre 2011, con target 18790 al dicembre 2012. Esistono vecchi timing positivi (predicevano close over quote che sono più basse dei valori di oggi) che ci dovrebbero supportare fino ad inizio estate, ossia i supporti indicati sopra. Poi il mercato subirà un setup di bradley che dovrebbe confermare l'ipotesi rialzista, quindi con una divergenza che chiamerà INVERSIONE e nello specifico a rialzo. In questa ipotesi dovremmo necessariamente avere un apprezzamento consistente dei listini fra fine maggio ed inizio Giugno per creare divergenza.

Lo scenario alternativo, a più bassa probabilità, che riportiamo solo per serietà (io non leggo il futuro, lo ipotizzo) rimane quello ribassista in dinamica "nightmare" esaustiva, ossia con un mercato che se non terrà le fan bullish dell'impianto costruito dopo i minini del settembre 2012, ed in particolare la 1x8 bull, non troverà più supporti utili rispetto al 2011. Sarà quindi destinato a fare nuovi minimi assoluti. Ritornando sotto linea della morte è probabile arrivare a quel famoso target in area 11000 e poi bottom di 9000 punti su cui passano linee di forza di rilievo.


Lavinio, 01 Aprile 2012

www.fabiolongo.com