Martedi 12/11/2019 ore 05:32:02 Disclaimer

Archive - August, 2014

 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
 

Finalmente Liberi !

31 August, 2014

Solo da oggi pomeriggio, qui sul litorale di Anzio, ultimo giorno di agosto, abbiamo ritrovato pace e serenità. Con questa domenica la melma romana finalmente è ritornata a casa, feccia peggio di quella esistente in tutto il mondo con eccellenza per maleducazione e miseria spirituale. Agosto 2014 è stato un mese stranissimo per condizioni meteorologiche, con vento forte e persistente: solo oggi (e 2 settimane fa) abbiamo avuto una pausa di 2-3 giorni che ci ha consentito di stare in acqua per sfuggire alla morsa dei borgatari. Per il resto abbiamo subito la guerra dei terrazzi (gente che inizia a cenere alle nove, sugli attici, strillando, con la musica a tutto volume), abbiamo subito la guerra dei parcheggi, abbiamo subito lo scempio del mare da parte dei tatuati di merda. E con i commercianti contenti di tutto questo perchè con la confusione vendono di più. La crisi ha creato persistenza anche in Agosto; in genere queste località si riempiono solo a luglio, come seconde case sfruttate per continuare ad andare a lavoro, a Roma, scenario che viviamo di striscio, nel WE, lavorando anche noi. Poi ad Agosto la maggioranza va in ferie. Invece quest'anno, con la crisi, molti sono rimasti qui, a scrocco dai genitori, famiglie con un totale di 10 persone dentro un appartamento e sotto un ombrellone con 2 lettini, altri invece sono venuti in ferie proprio nella seconda metà di agosto perchè i prezzi sono più bassi. Questo mercato secondario, mix di borgatari e taccagni,  ha violentato le nostre terre mai come successo in precedenza, senza via di scampo, al punto di farci desiderare che muoiano tutti da IKEA nei prossimi giorni ed pensare se vendere la nostra proprietà per spostarci più a sud, magari nella zona di Terracina, Sperlonga, Formia. Ieri sera ed oggi, comunque, dopo la sfortunata mattinata di ieri (perso anello con tutti i pesci fra cui 2 orate da quasi 1 Kg...), abbiamo risollevato un po il morale con due belle pescate, di cui faremo il giusto resoconto a tempo debito (sezione pescatone). Non siamo i ricchi che vanno col gommone da 100 CV a fare la pesca facile sui fondali pieni di pesci, noi combattenti ce ne partiamo dalla riva, a nuoto, trovandoci i tatutati anche in mezzo al mare a spaccarci i coglioni a 2 metri dal nostro pallone... ma come sempre noi usciamo con il meglio possibile, rispettando la natura, soprattutto la cosa più bella della vita... il mare.   

 

posted on 21:40   link   . . . . .  up

 

Pausa del 28 agosto

28 August, 2014

Mercati che oggi tirano il fiato nonostante dati USA sopra le attese. Con tutta probabilità da un lato pesano le vicende Russe, dall'altro si tratta di una ovvia presa di beneficio dopo un così mostruoso trend. Siamo bel lontano dai livelli chiave del FTSE/MIB, però oggi ha funzionato un primo livello di supporto, area 20350, Gann Level 26 oltre che livello importante per le posizioni fresche partite dopo short coverage, livello che ha tenuto sull'orario, ha consentito un rimbalzo ma poi è ritornato di nuovo al testing. A questo punto è difficile dire per domani visto che al close siamo sul level. 
Per il trading in pratica abbiamo seguito la nostra stessa operatività FTSE/MIB, eravamo già short (sovrappeso) in open, quindi abbiamo venduto short FTSEMIB sul ribasso e poi ricomprato sul rialzo visto che il mercato marcava male s grafici orari. Sul nuovo affondo invece di vendere short ingresso su Edison (ovviamente Risparmio) e ENI. Dobbiamo pur mettere qualcosa in cantiere per  eventuali 21500 FTSEMIB per fine settembre, nonostante il timing non sia favorevole a nuovi massimi ma con nuovi minimi predetti (Bradaly 19000) e comunque già fatti... di qui la difficoltà di lettura del mercato nel prossimo timeframe di medio periodo.

 

posted on 17:50   link   . . . . .  up

 

Mercati sempre sui top al 27 agosto

27 August, 2014

Oggi mercati ancora sui top, nostro indice meglio con il frazionale positivo anche se aveva giocato tutto il giorno con area 20600/700 con un comportamento piatto, a disorientare in opposto al move violento dei giorni scorsi. USA che gioca con il 2000 di S&P500 e DAX che non mostra forza sulla BB+ daily, ma manco ci prova a fare un reversal completo. E' probabile che il reversal dei mercati euro avverrà in gap-down su brutto close, USA quando si decideranno le sorti, e certamente l'essere over resistenza di comando S9P senza alcun cenno di tentennamento è espressione di forza quantunque possa essere artificiale. Così è.
Per il trading abbiamo venduto in profitto le posizioni long su ETF PANAFRICA e abbiamo aperto manciata di short in area 20700 solo per ribilanciare il posizionamento short, che si era stemperato con il mix di prodotti a leva daily FTSEMIB nel portafoglio. Sui rialzi continueremo a vendere valutando a vista una discreta sovraesposizione short appunto sul FTSE/MIB.

 

posted on 17:42   link   . . . . .  up

 

Ancora forza sul mercato al 26 agosto

26 August, 2014

Seduta azionaria ancora a rialzo con Europa capeggiata dal nostro FTSE/MIB, fra i migliori, su dati USA sopra le attese, nuovi massimi americani, andamenti di rara forza e senza nessun tipo di ritracciamento, mercato in logica continuum ammazza shortisti e scoraggia lunghisti c'è poco da dire. Il FTSE/MIB va oltre il suo target 20500, si prepara all'area 21000 anche se area 20600/700 sappiamo che è forte area resistenza, area di comando S9P, quindi quell'eventuale ritracciamento per un tentativo di residuo long, a stop corto, potrebbe essere attuato proprio nelle prossime ore. In bocca al lupo a chi ci proverà. Se consentite una battuta, "Adesso l'Italia è cambiata", c'è l'asse Renzi-Draghi con il primo capace di muovere la finanza a suo favore, a pompare il listino probabilmente per interessi personali in scambio di riforme di degrado sociale-lavorativo a favore della colonizzazione del paese da parte di capitali esteri pseudo-nazisti o peggio musi gialli del cazzo. 
Per il trading venduta ENI a 18.95 secondo programma rientrando in possesso del 10% del nostro capitale con un'operazione in profitto. Dispiace un po non avere creduto last week al continuum di rimbalzo dalla fan verso 20500 FTSEMIB, sarebbe stato un trade d'ora, ma del resto il mercato non aveva ancora avuto soldi freschi, era sotto short-coverage. L'errore è forse di lunedì mattina a non aver comprato pezzi dopo chiusura del Gap, sopra short.coverage, ma comunque non abbiamo sentiment bullish e quindi non facciamo il trade, del resto Agosto sta chiudendo positivo che è quello che conta. Continueremo a venderemo sui rialzi senza comprare posizioni short, diventando short nel tempo. In bocca al lupo al mercato. 

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

In forza FTSEMIB al 25 agosto

25 August, 2014

Avevamo un po sottovalutato lo speach di Draghi del venerdì sera, vedendo un mercato americano che non faceva nulla di incredibile, mentre l'Europa oggi da un interpretazione ben diversa alle parole del boss portando gli indici ancora a rialzo. Non eravamo di un avvio forte in settimana, anche se la seduta del venerdì (non commentata perché ultimo giorni di ferie) aveva tenuto lo "spartiacque bull market" di breve periodo (19800) testato ben due volte nell'intraday (ma senza segnali di forza over short coverage). Oggi invece si apre forte, in gap-up poi chiuso, e si chiude abbondantemente sopra short-coverage e sopra middle daily (in area 20100-20000 FTSEMIB) ma quasi a un passo dal primo step di 500 punti. A noi fa sempre piacere che il mercato salga ma credo che questo sia un trend minore all'interno di un timeframe di negativà per FTSE/MIB  nei termini di timing negativo od almeno contrario a nuovi massimi. America invece che non conosce pausa, nuovi massimi per S&P500, mostro in cui i capitali ancora rimangono ben saldi alla ricerca di ulteriori performance... Per il breve periodo gradiremmo una correzione si cui tentare il long, al solito poco sopra il nuovo livello spartiacque.
Per il trading l'update di portafoglio ci vedeva, complessivamente, in apprezzamento per ogni 100 punti di indice, considerando anche altri prodotti come Oro ed ETF azionari esteri.  Pertanto abbiamo tenuto senza entrare long come da scenario alternativo alla debolezza su nostra Operatività FTSE/MIB "sulla forza invece andrei long sopra 20100 con target 20500 in multi-day". Nel pomeriggio abbiamo venduto certificato long BNP 18500 FTSE/MIB in profit e preso pezzi di BMPS come aspicabile media a -4% di scarto dal PMC. 

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Strepitoso FTSEMIB a 20K

21 August, 2014

Anche se era nelle potenzialità del rimbalzo onestamente erano poche le possibilità che il FTSE/MIB andasse così in alto, recuperando la sotto-performance degli ultimi giorni rispetto ai BIG. Nella figura gli ultimi 2 giorni a candle 15 minuti, con rottura violenta e successivo continuum. S&P500 è di nuovo sui massimi storici sulla scia dei buoni dati macro USA, di cui rimando ad altre fonti. Questo evento è al limiti della view correttiva su Bradley, eventualmente rapprestandone un fault, anche se in effetti la correzione predetta c'è stata subito ed ha terrorizzato i mercati. Il nostro indice invece si porta in area 20K senza però superare lo short coverage daily, lo fanno però alcuni titoli come ISP e UC che oggi pompano il listino con andamenti oltre il 3% e con volumi superiori a quella della settimana di ferragosto. Un bel segnale. Fa sempre piacere che il mercato salga ma non possiamo dire che il trend di più lungo periodo (medio periodo, bear) sia sconfessato anche perchè con questa seduta il FTSEMIB su porta su Middle e completa un target rialzista da BB, appunto su middle che transita in area 20060 e che domani scende. Dunque la lettura è di uno strepitoso FTSE/MIB ma senza segnali di continuation e quindi un tentativo short di posizione è di corretta view, leggittimo, sebbene d'audacia.

Per il trading abbiamo comprato pezzi short in area 19950-20000 con multi-certificati short a strike  21500, 23000 e 24000, differenziazione che ci consentirà di gestire meglio eventuali loro stop con nostro certificato 18500. Sui ribassi prenderemo profitto in ordine inverso a partire dal 24000. Venduta anche posizione Atlantia anche se aveva target 18.6/7, come operazione di trading. Se ne avessimo avute di più l'avremmo gestite diversamente. Teniamo UC e ISP sopra middle e sopra short-coverage in attesa di rivedere PMC, teniamo ENI che su eventuali strappate a short-coverage (mi sembra ancora non colpito) liquideremo in blocco.

 

posted on 17:45   link   . . . . .  up

 

Meglio 20 euro che ...

20 August, 2014

Anche oggi aggiorniamo prima del close per via di un andamento esasperante in quanto a paralisi del nostro listino. Le condizioni meteo ad agosto ci hanno impedito di pescare, sempre mare mosso, di maestrale, di libeccio o di scirocco. E la borsa non è stata da meno, da quando siamo in ferie ha fatto un solo grande movimento ed in questa settimana "galleggia" sopra i livelli nel classico clima estivo, con un FTSE/MIB che non prende nessuna decisione di sorta. Le altre borse invece hanno fatto movimenti più netti e più prevedibili, come DAX e S&P500 che hanno onorato nostri segnali bullish fino a target. Così se ci siamo esasperati è anche colpa nostra di aver scelto cavalli sbagliati. Ad ogni buon conto oggi terzo mercoledì del mese ed eventi sulle banche centrali che attendiamo con ansia. Nel breve non abbiamo una visione precisa fino a quando non vengono testati nostri livelli, ma l'impressione è per un altro rialzo, piccolo e residuo che possa essere.
Per il trading abbiamo chiuso in mattinata il trade su ENEL, che non performava, in area 3.906 di ritorno da 3.91. Peccato per aver raccolto la mancia di 20 euro al lordo delle commissioni, ma del resto mai trasformare un profitto in una perdita. Abbiamo soprattutto rifiutato 2500$ di bonus da un famoso broker di opzioni, che voleva farci fare da introducing broker (nei fatti), con dei link in uscita dal nostro sito. Questo periodo si sono scatenati in molti con queste "opportunità". Chissà perchè (senza ironia) ? Il nostro corso di borsa parla chiaro in quanto a Broker ed Introducing Broker, siamo contrari a tutto questo e non ci immischiamo affatto; in primis quindi manteniamo i nostri valori fondatori, fra cui l'onestà, e poi manteniamo anche la coerenza. Non siamo pinocchietti e non siamo come le solite facce di merda terremotati che campano di tutt'altro meno che di trading, siti invasi dalle pubblicità e da minchiate che gli consentono di raspare denaro a destra e sinistra, da persone e professionisti mediocri che sono. Non siamo nemmeno della cultura del denaro, come musi gialli, israeliani (per non chiamarli altrimenti) e genovesi di merda, sempre pronti a prendere, mai a dare, perchè spendere gli crea dolore... Noi ed il denaro non andiamo d'accordo. Allora meglio 20 euro fatti sul mercato che rovinare la nostra immagine... ci berremo il Cacchione di Nettuno anzichè il Franciacorta degli introducer broker milianesi...  

 

posted on 16:33   link   . . . . .  up

 

Seduta del 19 Agosto

19 August, 2014

A meno di un'ora dal close la seduta si mantiene piatta e priva di spunti, con mercati euro positivi sull'allentamento tensioni Ucraine (che ieri avevano portato in alto l'America) ma con il nostro FTSE/MIB incementato e con bassi volumi. Anche oggi si era aperto bene ma poi manca denaro fresco a portare in alto i listini, ed al tempo stesso permane anche una configurazione di forza nel breve periodo, non perdendo i livelli strappa-long e recuperando immediatamente terreno nelle loro vicinanze. Difficile dire cosa "stiano facendo", ma così, con una serie di sedute indecifrabili come pura sequenza di candlestick, i titoli hanno quasi tutti effettuato le loro ricoperture short. Oggi è stato il giorno di ENEL che su un time frame era già andato a short-coverage (3.97 da 3.7) ma che in un differente time-frame manca ancora dei 230M di pezzi scambiati nelle ultime sedute e che avrebbe target di short-coverage in area 4.03. Potrebbe essere un vettore per area 20K FTSE/MIB. Sul titolo abbiamo quindi eseguito un piccolo ingresso sul -3% circa, in area 3.83 ed in questo momento siamo sopra di circa un punto percentuale. Delude ancora Atlantia che non ci concede vendite su short-coverage ma che è sempre sopra nostro prezzo di carico. Nella noia abbiamo curiosato un po su un titolo del nostro portafoglio, fallimentare in termini di trading: Conafi Prestitò, nota struttura di credito retail specializzata sulla cessione del quinto. Secondo l'ultima trimistrale, al di là della perdita che è aumentata YoY,  la PFN è di 27 milioni ed il titolo capitalizza 13... quindi dovrebbe dare i suoi frutti almeno come investimento. Non diciamo quindi che è da Value Investing ma pensiamo sia in errore venderla con -10% di perdita. Per il resto abbiamo numerose posizioni, incrementate anche oggi fino ad impegnare tutta la liquidità: siamo pronti a liberare i long a mezzo titoli per sbilanciarci nuovamente short.

 

posted on 16:42   link   . . . . .  up

 

Intraday del 18 Agosto

18 August, 2014

Commentiamo a poco dell'apertura americana prevista in frazionale positivo. Stamattina i mercati euro si allineavano subito all'andamento USA della seduta di Ferragosto, classica vigliaccata americana; il FTSEMIB fa grandi movimenti in pre-apertura ma alla fine non apre un gap-up; poi va su violentemente di 200 punti circa, in linea alla nostra "operatività FTSEMIB", arrivando su primo target di 19800 circa. Molti titoli nel frattempo colpiscono i livelli di short coverage, questo lo vogliamo evidenziare, e successivamente l'insostenibilità del rialzo a circa +2% porta a ritracciare sulla mancanza di posizioni fresche in denaro (od in denaro fresco). Sul daily abbiamo ancora un leggero spazio a rialzo mentre le quote oriare da monitorare per la tenuta del torello si alzano di circa 100 punti rispetto a quanto indicato al Privé. L'Oro nel frattempo è praticamente a target price/time fan, a parte il tempo. Potrà essere trattato come un segnale sull'equity, nelle prossime settimane.
Per il trading noi ci siamo imbestialiti in open, quando ad 1 minuto dall'apertura Atlantia faceva +7% a circa 19, ma poi abortisce ed apre ad un modesto +1%, lasciandoci con una "cippa" in mano. L'ordine di vendita su short coverage rimane comunque in macchina. Essendo short sull'indice e long sui titoli non abbiamo combinato un bel nulla e siamo costretti, per non fare passi falsi, ad aspettare il mercato sui livelli di apertura short o di tentativo long mordi e fuggi (per un paio di giorni). Non sembra che oggi questi livelli possano essere colpiti, il mercato ovviamente si è addormentato dopo la sfuriata iniziale.
Buona serata.
 

 

posted on 15:18   link   . . . . .  up

 

Buon Ferragosto 2014

14 August, 2014

Aggiorniamo a metà giornata per commentare una seduta che aveva aperto male sui dati PIL francese e tedesco, con andamenti pesanti nell'ordine di oltre 1 punto percentuale e con il nostro FTSE/MIB in gup-down ma che poi non andava sotto livello "stop loss long", che avevamo posto in area 19250 su nostra Operatività FTSE/MIB. Poi sul dato del PIL e dell'inflazione di Euro-17 e soprattutto, credo, su qualche notizia Iraquena di "fine assalto", il mercato butta dentro un bel candelone andando a chiudere il gap-down e portandosi in zona positiva.
Noi sul ribasso non ci siamo sentiti di chiudere short ne di aprire long a mezzo certificati, la policy non cambia, abbiamo però messo ancora le mani su ENI, visto che 18.04€ è un supporto S9P, e siamo usciti con metà delle posizioni totali, in pareggio, a 18.4 (avendo iniziato a comprarle a 19.04 e poi 18.24). Riportata in cassa un po di liquidità senza perdite, questo il risultato del forecast rialzista di ieri ed oggi. 
Non credo aggiorneremo più, lasciamo in canna ordini di acquisto short sui livelli indicati stamane sul Privé.
Buon Ferragosto a tutti.
 

 

posted on 12:47   link   . . . . .  up

 

Intraday del 13 agosto

13 August, 2014

Al giro di boa i mercati restano positivi in attesa dell'apertura americana. Ieri bene la prima parte della giornata, compreso FTSE/MIB ed in linea al nostro ultimo post di buy signal tecnico, poi un abrupt dei listini che ha innescato comportamenti di volatilità in uno scenario di bassissimi volumi. Quindi segnali tecnici poco affidabili. Newsflow estremamente negativo, soprattutto in Italia, cosa che suggerisce una tenuta forzosa dei listini o la totale assenza dei Market Maker. 
Ieri ci è sfuggita FINCANTIERI per qualche decina di tick, che oggi viaggiava anche a +10%  su target su middle BB Daily, dopo apertura in gap-up e successiva sospensione. Peccato. Non ci sfuggiva però un ingresso su DAX a mezzo certificato BNP che abbiamo liquidato stamane in profitto. Rimaniamo attendisti sul mercato e su FTSEMIB; lasciamo in canna ordini short sui livelli di operatività FTSE/MIB. Ieri in area 20600 già avevamo aggiunto delle pezzature a mezzo certificato BNP 23000. Probabilmente non commenteremo al close ma non credo che interverranno modifiche sostanziali ai prezzi ed alla struttura del mercato, bullish nel brevissimo, bearish più a lungo periodo.

 

posted on 14:16   link   . . . . .  up

 

Buy tecnico FTSE/MIB closed 11 Agosto

11 August, 2014

Velocemente da dispositivo mobile appuntiamo un buy signal sul ftsemib, buy di tipo tecnico che ci lascia perplessi perché era troppo facile a generarsi e perché bissa il target dato stamattina e colpito nelle prime ore, prima del taglio del rating. Altre borse bene. Noi fuori linea nel tardo pomeriggio non abbiamo fatto altre operaZioni. 

 

posted on 17:43   link   . . . . .  up

 

Eseguiti metà mattina 11 agosto

11 August, 2014

Nel weekend si sono scatenati nelle previsioni ribassiste tutti i più noti personaggi del finto trading , tra cui il noto coglione emiliano che consigliava di star lontano dal mercato anche se venerdì sera c'era una configurazione rialzista. Ci hanno addirittura segnalato analisi che vedevano FTSE/MIB a -10% dalle quote di venerdì... Solo chi è entrato venerdì mattina sui nostri segnali di Operatività FTSE/MIB ne ha tratto beneficio, lo vogliamo precisare, visto che oggi vorranno salire tutti sul carro dei vincitori... Noi ci siamo liberati di due ciofeghe, Carige ed Italcementi, con un po di stizza visto che se prendevamo Banco Popolare oggi avevamo fatto +10% ...

 

posted on 10:38   link   . . . . .  up

 

Flash *** eseguiti metà mattina 8 agosto

08 August, 2014

Segnaliamo mercato che testa fan 1x4 e reagisce andando a primo short-coverage, in linea ad indicazioni su Operatività FTSE/MIB e successivi aggiornamenti. Noi ci siamo liberati in splendido profitto ed ai massimi di giornata (18900) dell'ultima tranche di minishort UC x7 FTSE/MIB che, assieme a tutti gli altri prodotti a leva non quotavano durante la drammatica apertura, come sempre succede. Avviate alcune protezioni tattiche di un certificato BNP a knock-out 18500... Segnaliamo grossi volumi in apertura su diversi titoli. In bocca al lupo al mercato.

 

posted on 11:00   link   . . . . .  up

 

Spaventoso sell-off su FTSEMIB

07 August, 2014

Commentiamo velocemente da dispositivo mobile. Siamo molto dispiaciuti per gli avvenimenti odierni ed in particolare per il nostro amico Paolone, vero e proprio fratello, che è stato travolto dal mercato sulle news di matrice Obama, Draghi e compagnia bella... Nel merito non è che ci sia stata malignità decisionale, ma i brokeroni né hanno approfittato per bastonare fortemente, soprattutto sull'Italia seguendo il suo discorso. Siamo così giunti in area 19000 che potrebbe rappresentare una quota per trade di posizione a natura value investing, quindi molto selettivo. Non ci aspettavamo una week del genere ma i timing erano netti....
Detto questo abbiamo trovato eseguito un ingresso su italcementi e poi parte dei pezzi short x7 ftsemib UC a 90 che ci hanno salvato il culo dalla debacle. Qualche settimana fa eravamo sotto di 50 punti. Quanto successo nel 2009 non ci succedera più... col derivato sempre il piede in due staff se si vuole vivere una vita serena...

 

posted on 17:59   link   . . . . .  up

 

Area 19500 FTSEMIB

06 August, 2014

Non fa mai piacere vedere i mercati a ribasso per tutto quelli che significa. Oggi carrellata di dati negativi a livello euro, compreso il PIL Italiano che tecnicamente indica recessione ed i mercati crollano ancora di più dopo quanto avevano già fatto nei giorni precedenti. Eppure ci poteva stare un rebound già da quota 20K punti FTSEMIB. Pur essendo di "speranza" long, avvertivamo a caratteri UPPER CASE, sul Privé, che i movimenti del MIB sarebbero stati a botte di -500 punti. In effetti chiuso il Gap-down dell'apertura a -1% i mercati si fanno -700 punti tutti di un fiato, fino a 19380, iniziando a trovare supporto solo verso le 14:00 in area 19500 punti che indicavamo nell'analisi settimanale come quota di particolare importanza  per aspetti metafisici (su grafico mensile) ed anche manipolativi. Nel breve periodo altri supporti importanti viaggiano solo in area 19000-18800. Detto questo al close c'è un timidissimo segnale di rebound bullish sul nostro listino, di breve periodo, che vedremo se e dove evolverà e che misureremo ovviamente sugli short coverage. 
Per il trading ci siamo liberati di buona parte delle posizioni short in area 19750 e poi 19550, in profitto, e questo atteggiamento duale ci ha consentito di vedere il portafoglio in perdita solo di 50€, nei momenti peggiori, anche per via dell'apprezzamento dell'oro e della diversificazione settoriale e geografica dell'equity. Su questa strategia abbiamo certamente fatto un buon lavoro. Deludono molti dei nostri titoli fra cui l'ultima entrata BMPS e la vecchia Salini Impregilo che non accenna a nessun reversal e che lascia un altro 7% portandoci nel baratro dei -20%... Manchiamo infine ingresso long sul DAX a metà pomeriggio, per qualche tick, come operazione di trading intraday non essendoci segnali. Con la configurazione di portafoglio che abbiamo al close, nei fatti, +100 punti di  indice per noi sono circa +100 euro di portafoglio azionario, quindi è come se avessimo aperto un mini-FIB long, e quindi facciamo il tifo per il toro anche se sembra ben scoglionato per non dire ferito a morte.  

 

posted on 17:34   link   . . . . .  up

 

Al 5 Agosto 2014 abilitati al rebound

05 August, 2014

Postiamo con largo ritardo da disposivo mobile. Mercati a ribasso in linea al nostro forecast. In mattinata si apre e si cerca l'attacco al primo livello utile per posizioni long, ma non c'è segnale in accordo all'operatività FTSE/MIB del Prive (che notoriamente è esente trappole). Poi i mercati piegano e quindi si va sul primo target in area 20000, ben segnalato su "operatività FTSE/MIB", con un aggiornamento realtime, caso raro per il nostro modo di fare analisi. L'evento dei 20000 punti, evento di manipolazione SeDex, consegna un primo rimbalzo ma senza quella convizione che è tipica di questi scenari.  Adogni buon conto il mercato è abilitato al rebound. Al momento comunque l'America peggiora notevolmente sui dati delle trimestrali. Staremo a vedere al close. Anche qui potrebbe essere un maquillage dopo la buona seduta di ieri.

Noi ci siamo sbarazzati di Cairo Comm, in leggero profitto, sui buoni dati della trimestrale, titolo in larga controtendenza con il resto dell'equity italiano. In effetti al close ci sarebbe anche buy signal ma, a parte il sell sulla news ed un titolo che non ci piace,  con la liquidità ci siam messi long su BMPS e su FTSE/MIB con qualche certificato a strike 18500. In effetti era doveroso entrare long sul MIB visto che lo straddle short:long era divenuto 3.5:1 e non potevamo esimerci dal tentare un rebalancing sull'evento manipolativo. Sotto 20000 punti, ci sono linee metafisiche ben più importanti del 20000 SeDex.

 

posted on 20:44   link   . . . . .  up

 

4 Agosto 2014

04 August, 2014

Giornata tediosissima sul mercato, priva di dati macro particolari e news geopolitiche, movimentata solo dall'apertura americana e comunque restia a ogni change, in un clima che non trova termine più immediato che "scazzo". Indici frazionali positivi o negativi, nazisti del DAX randellati anche oggi mentre nostro paniere tenta l'attacco al punto percentuale mantenendosi però bel lontano dalla quote di short-coverage. Storie di successo ancora sui bancari, oggi il giorno di UC supportata da ISP, ma a parte i 4-5 major del listino gli altri titoli sbgragano, quelli di peso medio, tipo Terna, A2A, Atlantia ecc.. dando luogo ad una dinamica di rotazione del paniere (cfr corso di borsa) ed in questo caso titoli a ribasso ed indice fermo, tipo pseudo-distribuzione e ricopertura short su alcuni titoli. Comunque sia confermiamo l'idea di rebound probabilmente con spike-down, ed accendiamo il semaforo bearish per il breve periodo perchè non ci solo segnali ma probabilmente verremo smentiti perchè non c'è nemmeno  un segnale short ... è proprio così.

Per il trading infatti nessuna operazione eseguita, aspettavamo i key level 20000 o 20800 per operatività reversal, al solito esente trappole (altrimenti basta un dado ed uno stop loss 100 punti sotto), ma appunto non ci sono stati segnali operativi.

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Aperti per Ferie - 2014

01 August, 2014

Inizia il mese di Agosto e dalla prossima settimana noi saremo in ferie: in primis siamo contenti di esserci ancora, dopo gli eventi di settembre, e poi potremo dedicarci alla nostre passioni fra cui la borsa, ma con il giusto balancing.

Mercati che oggi tuttosommato tegnono i livelli, lo S&P500 pur se debole tiene Gann level 1922 che lo supporta dallo storno del noto 1990, mentre il FTSEMIB al close sta suo Gann Level 26  @ 20357 nonostate il -1% La giornata è stata cattiva nella misura in cui il mercato è stato imprevedibile, aprendo "forte" poi piegando sui candeloni del future USA poi riprendendosi sul dato USA pro-tassi-bassi fino a chiudere l'ultima gamba bearish oraria, grazie ai bancari capeggati dalla trimestrale di ISP. Questa è stata una manna per il nostro portafoglio e per qualcunaltro per uscire in pareggio o quasi da posizioni long fallimentari.  Nel rialzo non si va sopra riferimento short coverage e quindi si piega. Il DAX e gli altri indici chiudono invece peggio di noi, sostanzialmente perchè non hanno avuto il peso di UC ed ISP. La struttura di oggi vede colpito un target ribassista o quasi, sul daily FTSE/MIB, anche se a nostro parere è molto probabile che il mercato farà spike in area 20K FTSEMIB, per note ragioni manipolative, prima di un vero rebound. Il brevissimo periodo sembra comunque impostato benone, almeno per un limited rebound, fino a quando stasera S&P500 tiene 1922 closed.

Per il trading crediamo di esserci mossi bene avendo venduto in mattinata l'ETF short S&P500 con un prezzo in area 1824 e forse un cambio leggermente favorevole. Ci ricodiamo bene quando al telefono amici ci raccontavano di 2200 S&P500... CI fa sempre piacere quando circolano i target su Internet. Trade in profit su CAIRO Communication nel pomeriggio, mordi e fuggi, di cui abbiamo liquidato una parte delle posizioni e l'altra la teniamo con logica di value investing, quindi in teoria da non vendere mai più. Ma sul +10% nemmeno un energumeno potrà fermaci dal click sul tasto sell... Procede bene lo straddle short:long 2:1 con un close a -1% dell'indice. Non penso eseguiremo più acquisti di certificati long, per adesso continueremo sulla via di ENI, CAIRO e qualche titolo da trading.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Flash *** sold posizioni short

01 August, 2014

Chiusi in profitto uno certificato BNP FTSEMIB ed una vecchia posizioni short su S&P500 che avevamo rafforzato quando sui magazine italiani circolavano target price rialzisti in area 2200, proprio nei giorni in cui il mercato faceva target numerologico 1990 in angolo di comando delle resistenze S9P ... lasciamo il commento a voi.

Pronti all'operatività long su FTSE/MIB come da level del Privè (ricodiamo che siamo short FTSE/MIB ma con portafoglio carico di titoli).

 

posted on 11:14   link   . . . . .  up

 

top of page

 

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000