Martedi 19/02/2019 ore 18:54:20 Disclaimer

Archive - February, 2015

 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
 

Chiusura mensile sopra nostra immaginazione

27 February, 2015

Commentiamo in largo ritardo e con brevità data la giornata pesantissima sul lavoro come quelle che, credo, passiamo solo noi in questo paese. 
Mercati che non conoscono pausa, su FTSE/MIB si apre un ulteriore gap-up oltre i 2 già aperti. Ipercomprato non più daily per via del ribasso dell'altro giorno, quindi teoricamente il mercato è fluido, ma l'ipercomprato è ben visibile sul weekly. Oggi colpiti livelli altri di tipo manipolativo in area 22300 circa, ma poi il mercato non gira a ribasso e chiude pure in configurazione bozu... :-) Stamane avevamo dato operatività long in apertura verso questi target  sul cui il mercato avrebbe potuto girare, ma in effetti non gira. Non c'è altro da dire che appunto, siamo sopra nostra più "rosea" immaginazione. Nel weekend cercheremo riscontri dall'analisi esoterica che per il momento ci vedono sopra una linea della vita in area 22090 opening marzo. 
Per il trading venduti altri pezzi long x7, non tutti, e rimaniamo fortemente impattati dal rialzo sulle pezzature short, ma con un 20% di liquidità disponibile e con diverse posizioni in profitto tra cui l'ultimo cavallo TerniEnergia. Quel 20% potrebbe permetterci di girare a long "bombardone" ma come concetto di portafoglio (strategia) lo rifiutiamo nettamente. 
Buon WE

 

posted on 20:18   link   . . . . .  up

 

Seduta del 26 febbraio

26 February, 2015

Commento testuale da dispositivo mobile con particolare affaticamento psico-fisico dovuto da stress e da conseguente mancato sonno...
Mercati che aprono deboli oggi ma che quatti quatti recuperano trascinati da un DAX che ancora non conosce segnali inversivi. Mostri bullish che abbiamo sognato per tanti anni e che sono arrivati quando non li desideravamo più... Il FTSE/MIB disattende tutti con una bella performance da +1%, bissando i precedenti massimi, ed il tutto in uno scenario USA che è debole e che non scavalla quote numerologiche rimaste inviolate da ieri. Non c'è molto da dire visto che l'aggiornamento tecnico è inesistente, la notiza è solo quella che il mercato non gira, pur supponendo che questa possa essere la turbolenza che citavamo ieri. Non siamo contenti di questi andamenti a trend-infinito, in quanto sono "la manna" per i cassettisti ma la paralisi di chi ama fare un po di trading sul mercato. Con tutta obbiettività il trading si può fare giorno per giorno anche con i "trend infitinti" e pure se il mercato si muove di solo un l'1% data la presenza di prodotti a leva.
Per il trading siamo rimasti fermi in mattinata, poi abbiamo deciso per muoverci mantenendo short e comprando long. Riflettuto dove entrare alla fine ci siamo giocati una carta "value investing" che è TerniEnergia su cui abbiamo comprato alcuni pezzi.

 

posted on 18:25   link   . . . . .  up

 

Bearish Reversal Pattern nel Segno di Clara

25 February, 2015

Diamo il benvenuto a Clara che stamattina è venuta alla luce aggiungendosi virtualmente alla comunità di fabiolongo.com, figlia di uno dei combattenti preferiti, quello marchiato "Massive Leverage Certificate" in alcuni casi anche "Armageddon Leveraged", long o short che sia. La luce di Clara è quella, secondo significato attribuito, che si invoca per guarire dalle malattie degli occhi, come quelle che hanno colpiti i ciechi che proprio ieri gridavano alla disfatta per 100 punti di indice fatti a rialzo ... Clara oggi avrà portato la luce guarendoli della cecità, al 99mo cancello di cui alla barzelletta di oggi, prima che tornassero indietro. A dire il vero il segnale bearish reversal su FTSE/MIB è davvero striminzito e molto debole, perchè siamo sotto di qualche punto assoluto (non percentuale) rispetto a quota di signaling, ed a dirla tutta ci potrebbe essere anche turbolenza manipolativa nelle prossime ore. I timing S9T, il level numerologico minor di  S&P500 colpito ieri (2118) e non affondato ed altri aspetti sono tutti fatti e non chiacchiere a cui prestare massima attenzione, considerando anche ipercomprato record da RSI over 70 che abbiamo puntalmente segnalato nell'analisi dell'alba con tutte le considerazioni di merito che vanno aggiunte in caso come questi. Staremo a vedere ed ovviamente si preparino le cartucce per i long già dalla giornata di domani... così è la borsa, crudele perchè tutta completamente finta.
Ieri boom di accesso sul sito, oltre 5000 accessi e solo qualche bot fra gli HIT complessivi, supponiamo che parecchi trader shorter al limite della sopportazione si8ano venuti a cercare ausilio e conforto che speriamo di aver dato.
Per il trading oggi GIORNATONA con il +25% di Kinexia che abbiamo venduto oggi e tenuto per mesi, a differenza delle teste di cazzo che ancora passano in stop loss i titoli perchè "così si fa", vagando da una posizione all'altra senza avere un strategia sul mercato e senza riuscire ad apprezzare le bellezza della dualità imposta dai mercati di oggi.

 

posted on 17:50   link   . . . . .  up

 

Seduta 24 Febbraio

24 February, 2015

Tardi per il commento al close, due righe di commento visto che abbiamo ancora da lavorare prima dire che la giornata è finita.
Mercati a rialzo per chi non l'avesse saputo. Oggi la pressione psicologica stop loss shortage è arrivata ai massimi livelli: da un lato il rialzo è pazzesco e totalmente ingiustificabile (fosse anche la FED non alzerà i tassi mai più nella storia dell'uomo, creando problemi su altri ambiti, come quello pensionistico USA) dall'altro, pur se oggi si sono fatti solo cento zozzi punti FTSE/MIB a rialzo, la pressione contro gli shortisti è stata forte. Forse anche perchè in mercato aveva  inziato a girare settando un'aspettativa. Tutto al punto che molti shorter probabilmente hanno chiuso le posizioni. Non giudichiamo le azioni degli altri, prendiamo però atto della pressione stop loss  feroce, per contatti diretti, multipli. Possiamo e vogliamo ricordare che oggi la timing chart segna top bullish S9T FTSE/MIB e che noi crediamo al forecast weekly, proprio in linea con gli ultimi 2 giorni di rialzo potenziale, con USA che adesso peggiora rispetto al close euro. Tant'è. 
C'è una barzelletta ed una legge: la berzelletta dice che 2 matti che scappano dal manicomio dovevano superare 100 cancelli per essere liberi. Al 99 uno dice all'altro "aho nun ce la faccio più"... e l'altro " se se (=si si), tornamo indietro che è mejo". :-) La legge dice invece, secondo Gumperson, che la probabilità di un evento favorevole è inversamente proporzionale alla sua convenienza e desiderabilità, ossia quando vuoi fortemente una cosa è il MOMENTO che NON si verifica. Allora bene che gli shortisti non conviti chiudino le posizioni... meglio così per chi non molla.
Per il trading venduta Unipol in profit in open e riaprendo il TOL al closing via metà della posizione long x7 FTSEMIB in profit dopo mesi e mesi di AGONIA .... chi la dura la vince.

 

posted on 18:56   link   . . . . .  up

 

Al 23 Febbraio ancora lassù

23 February, 2015

Il close euro è ancora positivo dopo aver vissuto un'apertura violentemente rialzista per via delle "storie di successo" sui pecorari Greci. Gli andamenti euro sono allegrotti ma non c'è un cambio strutturale di sorta. Focalizzando FTSE/MIB si raggiunge un Gann Level e si lotta millimetricamente per la conquista della Linea della Vita. Andare sopra questa linea significherebbe riconquistare un patter di forza micidiale, del tipo lavoro per tutti, aumenti per tutti, viagra e champagne tutto esaurito. Non pensiamo che saremo in questo scenario perchè i timing parlano chiaro, il primo indizio sarebbe un abrupt USA proprio stasera, ma inutile pensare a se e ma visto che quando le condizioni ci saranno allora le potremo commentare. La nostra view rimane ribassista, pur sapendo che stiamo lottando contro un mostro.
Per il trading grande caos in apertura sopra i 22000 punti, non abbiamo potuto vendire in profit i long come da piano ma ci siamo comprati un po di pezzi short BNPx7. Poi liberata MONNEZZONA ETF GRECIA in leggero profit (WOW) e quindi nel pomeriggio rafforzata LA SHORT x7 che adesso viaggia a -1% di indice (-7% di prodotto), e quindi sui primi ribassi saremo i primi a guadagnarci. Abbiamo preferito fare così perchè levarci dai long sarebbe stato mettersi short sul portafoglio e per adesso non c'è segnale per farlo anche se l'idea e la voglia ci sono tutte... 


 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Cosa dire del 20 Febbario ?

20 February, 2015

Commentiamo l'ennesima seduta di forza del mercato, non tanto per il frazionale positivo degli indici euro (21842 closed FTSE/MIB), quanto perchè il mercato non è sceso e non ha mai generato un segnale inversivo. Se non andiamo errati è la sesta week positiva del nostro mercato, tre-gap up aperti di cui uno chiuso e con l'ultimo aperto in modo "infame", scenario macro non confortante vista Grecia, Ucraina ed ISIS in Libia ma con trend non-stop nemmeno durante la prima decade di febbraio, dove aspettavamo un ritracciamento che c'è stato solo marginalmente senza nemmeno infragere la middle daily.  Questo il commento. Sicuramente ce lo ricorderemo come un toro incredibile, che abbiamo iniziato a shortare già da metà Febbraio, senza perdere mai un livello, e che ci ha portato oggi in stradde FTSE/MIB short:long 2:1 con i pezzi long praticamente in pareggio (dopo mesi e mesi) e con mancati acquisiti programmati oggi sin dall'open in area 21900, level non colpito in intraday ed in avvicinamento solo con l'asta di chiusura. Il timing bullish per noi è finito, già da oggi ci poteva stare il reversal, quindi siamo di view short (che confermiamo con il semaforo) pur se consci che non si vede la luce nemmeno all'orizzonte, anche se nei nostri grafici esoterici le resistenze ci sono e come... Una possibilità è che un evento disastroso naturale, terroristico o di altra natura, provochi uno shock ribassista sul mercato, tipo una bomba su terrirorio Italiano o un missile Russo che raggiunge la Germania dei nazisti, provocando open gap-down da -3% e fischia, start-up sul quale poi si fomenta il bull market con la degenerazione dello scenario macro su indicato attualmente trascurato ed addirittura letto positivamente. 
Per il trading nessuna compravendita eseguita per la giornata di oggi, giusto così considerando il movimento del mercato e dei titoli.
Buon weekend e vi invitiamo ufficialmente all'evento "Milano Spacca !" del  9 Maggio, che trovate finalmente descritto seguendo il link nelle pagine pricipali del sito. Mario (Value Investor) e Lorenzo (Trader FTSE/MIB Bombardone Leva 7) ci faranno onore della loro compagnia, per alcuni track, raccontandoci il loro modo di fare performance da +500%. Non siamo mica venditori di ciavatte. 

 

posted on 18:29   link   . . . . .  up

 

Verso il Market Top del 22 Febbraio

19 February, 2015

Anche oggi in netto ritardo e quindi solo un commento rapido. Mercati ancora a rialzo e continua il fuori banda FTSE/MIB senza chiusura del gap-up. La seduta ha avuto momenti di volatilità a cavallo dell'ora di pranzo ma ha subito ragito, confermando un movimento giornaliero non inferiore ai 300 punti di indice. Domani scadono le opzioni MIBO ed il 22 Febbraio è un noto giorno di Market top nella teoria Ganniana, alternativo a quello del 12. Oggi inoltre è giorno di lettura del setup del terzo mercoledì del mese e il close USA di ieri (negativo striminzito) aggiunto al potenziale di oggi, darebbero una conferma all'ipotesi di massimo, ossia di market top almeno di breve periodo. La mancanza di una fase di consoldamento (o scarso consolidamento), il fuoribanda BB+, i gap-up aperti strumentalmente, la forzatura rialzista ammazza shortisti degli ultimi giorni, ci lasciano inquieti su una eventuale profondità della fase di ritracciamento che potrebbe venire nei prossimi giorni.
Aumentate le posizioni short FTSE/MIB nel pomeriggio, anche se il bombardone immesso in area 20900 non è entrato. 

 

posted on 19:39   link   . . . . .  up

 

MILANO SPACCA al 18 febbraio

18 February, 2015

Solo una nota visto che è tardissimo per il commento al close. 
Apertura in gap-up di 150 punti (se non andiamo errati) e chiusura in forza sono i tratti della seduta di oggi che sul FTSEMIB consegnano una seduta incredibilmente rialzista. Prima quota 21500 divelta, poi attacco a resistenza S9P in area 21600/700 sono tutti gli elementi di forza di oggi e il mercato sembra orientato a colpire quota 22000 che ben si configura come nuovo livello di resistenza. Si trascura il fatto che la Guerra in Ucraina continua nonostante il cessate il fuoco violato (non importa a nessuno), si legge ottimisticamente la vicenda Greca, c'è la guerra dall'ISIS alle porte Libiche e nessuno "se ne fotte" ed il mercato pompa allegramente a nostro avviso in chiaro movimento massacra shortisti, fra cui quelli Fineco che oggi hanno visto i soliti 300 punti di move pari allo stop loss automatico. 
Per il trading rafforzate posizioni short dello straddle FTSE/MIB in area 21600 (doverso visto che il sovrappeso short si era allentato) e venduta SNAM in buon profit percentuale.

 

posted on 20:10   link   . . . . .  up

 

Seduta del 17 febbraio

17 February, 2015

Seduta complessa sui mercati finanziari, fatta di un apertura già ben negativa che poi degenera subito andando a chiudere, su FTSE/MIB, il secondo gap-up di qualche giorno fà. I mercati poi reagiscono violentemente andando a rialzo per diverse ore (vedi sotto grafico a candele 15'), rimangianodosi tutta la perdita e portandosi addirittura in zona positiva. Come escursioni non è che ci sia stato un movimento notevole, anche se il mercato è stato volatile considerando anche la piattezza di ieri. Tecnicamente FTSE/MIB buca di un pezzettino la BB+ daily ma adesso i range si stringono ed eventuali segnali affidabili di bearish reversal troverebbero applicazione purtroppo con scarso margine di apprezzamento potenziale (ci riferiamo a scenario candlestick di fagocitamento su BB+ daily). Le atre piazze strappano un pari e patta o poco meglio fra dati Zew e incertezza sullo scenario Greco. Per noi il mercato è ribassista ma oggi più che una bull trap finale abbiamo visto una "bear trap" e un aiutino potrà venire solo giovedì, dal setup del terzo mercoledì del mese. Tuttavia dovendo schierarci saremmo bearish. 
Per il trading eravamo partiti alla grande con le posizioni short in bel apprezzamento, BMPS e SAIPEM in grande forza, quindi il portafoglio addirittura cresceva un po ... ma nel pomeriggio la situazione fra indice e titoli si è invertita  e le commodity ci hanno messo il carico, fra ORO, Crude, Argento e Zucchero. In più l'ETF Greco maledetto, che non abbiamo potuto vendere venerdì in profit proprio sul livello di short coverage di lungo periodo, oggi pesava un -7% e ci sono girati parecchio i coglioni. Venduta E.ON in profit e girato metà capitale su Unipol, il resto lasciato come liquidità per operazioni di trading short. 
 

 

posted on 17:59   link   . . . . .  up

 

Lateral-Ribassisti al 16 febbraio

16 February, 2015

Seduta poco mossa in mood lateral-ribasissta con USA chiusi. Si riapre il dibattito Greco e non ci sono altre news di rilievo. Nel commento generale abbiamo dimenticato di appuntare anche potenziali tensioni terroristiche che dalla Libia possono estendersi facilmente al territorio Italiano. Da un punto di vista politico io credo che i MOSTRI dell'ISIS andrebbero cancellati tutti dall'umanità, perchè non degni di chiamarsi "uomo", essendo veri e propri mostri; pensiamo a video agghiaccianti visti con i nostri occhi su Internet, non ci sono parole per descrivere tali crudeltà.  Dal punto di vista finanziario, invece,  solo questioni serie saranno processate a ribasso dai mercati in quanto come Grecia e Ucraina si attueranno tutte le misure per calmierare la situazione. Comunque il mercato non inverte e rimane appeso, lungo laterale, FTSE/MIB sempre sopra Gann Level 21148 ed il potenziale 22000 ci sta tutto anche se di feeling siamo ribassisti. Iniziamo a pensare a trap di break-out dopo lungo movimento laterale, in questo senso strappate a 21500-21900 potrebbero essere una evoluzione naturale di bull trap in linea con i target di measuring gap e prima di una correzione che comunque dovrà esserci almeno per un po.
Per il trading rafforzato short x7 FTSEMIB in area 21150 nel pomeriggio e vendute parte di ENI, in profit, su resistenza numerologica 15.88, pronti a rientrare sul titolo in caso di ribassi, sempre su livello fan. 
*****
Stiamo organizzando questo evento live di tipo workshop; a breve mandermo on line i dettagli dei contenuti dell'evento e per la preiscrizione ! Abbiamo avuto  tanti dubbi su come intitolarlo, qualcosa con venditori di ciavatte" oppure "esoterismo e metafisica" ... ed alla fine eravamo fissati per "MILANO SPACCA !!! " :-D  ... "Prima di Fare Click" alla fine ci è sembrata la sintesi migliore.

Prima di Fare Click Evento Live 2015

 

posted on 18:37   link   . . . . .  up

 

Measuring GAP 21060 FTSEMIB

13 February, 2015

Stanchezza e problemi seri ci obbligano a lasciare solo un rapido commento per la seduta di oggi. 
L'ipotesi avanzata ad inizio settimana (su Operatività FTSE/MIB) che il gap-up a 19980 non si sarebbe chiuso a breve si è rivelata fondata; oggi si apre anche un secondo gap-up definendo uno scenario target Measuing GAP come da teoria (cfr Corso di Borsa, articolo sui Gap). Per la sostenibilià del TP la configurazione tecnica lascia sospetti da BB+ e da candlestick pattern daily non proprio bello (upper shadow), ed anche dal punto di vista del news si è già scontata una risoluzione positiva su Grecia e Ucraina tutta da verificare nella realtà. Tuttavia a breve arrivano i soldi regalati dalla BCE. Studieremo bene nel weekend le previsioni e quindi le aspettative per la prossima week, con l'ausilio dell'analisi esoterica multipla.
Venduto qualche pezzo ENI in bel profit percentuale, sfuggita la vendita di ETF Athex Larg Cap (in profitto) perchè banca sella non funzionava (caso raro) ed il nostro destino, a cui non ci si oppone, sembra quello di non poterlo vendere in profitto la posizione Greca. Acquisto ORO nel tardo pomeriggio.
Buon WE.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

MILANO SPACCA al 12 febbraio

12 February, 2015

Bella seduta oggi sui mercati finanziari, molto negativa per questioni nostre personali.
Mercati in spolvero dopo apertura negativa, che però non ha generato segnali inversivi nemmeno su orario, si sale quindi e sull'allentamento della questione Greca, ossia sul probabile compromesso che verrà raggiunto dalle parti, il mercato gira a rialzo e .... MILANO SPACCA !! 
A livello europeo siamo tra gli indici migliori se non il primo in assoluto proprio per il peso dei bancari, fra cui brilla la nostra BMPS che adesso è a solo -58% dal PMC :-) Bene anche il settore energetico con la performance delle utility ma soprattutto dei titoli legati al Crude fra cui SAIPEM ed ENI segnalata proprio al commento di ieri e che ha pompato le performance del listino per il suo peso assoluto.
Siamo contenti veder brillare un semaforo verde sul nostro trade blog, dato ieri in tempi non sospetti, su indicazione di rottura del livello short coverage daily e ben rimarcata negli appunti di questa mattina.
Per il trading abbiamo lasciato tutto come era per via dei problemi che stiamo avendo in questo periodo, non volendo aggiungerne altri dal trading. Certamente il peso degli short ci fa sotto-performare rispetto al listino ma non potevamo non avere pezzature short ben pesate nella prima decade di febbraio ed in questo periodo così intenso.

 

posted on 18:09   link   . . . . .  up

 

Seduta del 11 febbraio

11 February, 2015

Ancora un nulla di fatto in termini di quote dell'indice FTSE/MIB, con un close negativo in un contesto euro negativo e di debolezza USA dopo la bella performance di ieri sera.  Anche oggi 3 parole chiave: CRUDE, RUSSIA e GRECIA. Tutto il movimento speculativo o di smaghinamento delle macchine software ruota intorno a questo news-flow, oggi negativo su Crude, neutro sulle altre due. Nei fatti da giorni e giorni non si ha un segnale daily di alcun tipo, ed in questi casi parliamo di laterale nightmare perchè anche su grafici orari non c'è nulla di diverso. Un nostro conoscente che diceva se lo facevamo apposta a dare segnali duali che non entrano in nessuno dei due casi, long o short, ed in effetti il 20546 daily e il 20520 orario non sono stati bucati ne a close ne in 1 ora...  per cui non c'è segnale bearish e tutto si muove al limite dei livelli, PRECISION ARCHITETTURE, che ha almeno il valore di essere trap-free. Ed anzi in coerenza c'è un segnale long che non è andato a target ne a stop, quindi il mercato è ancora bull.
Oggi giornata storica di SNAM, rare volte in cui sovraperforma tutto il listino, apre in GAP-UP (come quello dell'indice oramai rimasto aperto per troppo tempo ...), e spacca bene per tutta la giornata. Con l'incostituzionalità della Robinx Tax, tassa messa anni fa dai cattocomunisti (invece di prendere i soldi dall'ICI dei preti), titoli come SNAM, TERNA, ed altre utility (come Edison in nostro portafoglio) ne traggone obiettivo beneficio anche se gonfiato a modo speculativo. Idem per ENEL chè andata bene, anche questo stock picking è stato buono. Abbiamo tenuto tutti i pezzi non volendo accontentarci di mance e perchè il mercato rimane bull. Male invece Crude ed ENI, sui ribassi messa mano su ENI che a 14.95 ha importante FAN Bullish opening weekly. 

 

posted on 18:11   link   . . . . .  up

 

Chiuso Gap-down FTSEMIB

10 February, 2015

Giornata positiva sui mercati ravvivati dall'allentamento della tensioni su Grecia mentre Crude e Russia piegano puntualmente, in linea alle previsioni fatte da alcuni ben rimarcate sui nostri commenti ... (il tono è comico, ovviamente). Il mercato italiano chiude il primo gap, quello down in area 20700, seguendo l'ordine ipotizzato (prima il più recente, poi quelli meno recenti) ed al close da anche uno pseudo segnale di forza posizionandosi sopra short coverage daily (20667). Noi ci aspettavamo una giornata a rialzo ma francamente non una chiusura "in forza", anche se avevamo piazzato lo stop (teorico) molto corto ed obiettivamente il mercato domani potrebbe fare anche un movimento ribassista in funzione del close americano. In effetti è tutto un po incerto visto che non si sono MAI generati segnali inversi bearish, solo degli pseudo-segnali, ed i timing bearish di questo periodo ci avevano convinto che potesse chiudersi almeno il gap-up a 19980/19800. Questi timing si vanno esaurendo e l'unica notizia negativa potrebbe venire dal fronte Ucraino visto che non c'è modo di piegare questo bull market.
Ansiosi di non perdere opportunità di acquisto oggi abbiamo messo le mani su ENEL dopo apertura (bell'ingresso) e su ENI, non entrato ordine a 15.21, inseguita con ingresso a 15.38. Cortesemente informateci se qualche barese da segnale short... entriamo al meglio qualche minuto dopo. Infine, ma non per ultimo, sell di Salini Impregilo con 1 euro di profit.... venivamo da performance da -40% (andando a memoria)... sono stati più bravi loro di noi (loro i proprietari intendo) ma non non gli abbiamo regalato un cazzo. Vince chi sa credere fino alla fine alle proprie idee ... 

 

posted on 18:24   link   . . . . .  up

 

Incredibile Gann Level 26

09 February, 2015

Commentiamo una giornata negativa sui mercati finanziari euro con performance negative ovunque, legate alle vicende greche, e sostenute solo dall'andamento del Crude e del mondo finanziario ad esso collegato (titoli Energetici, Russia ecc..). Sostanzialmente il FTSE/MIB apre in gap-down andando ad attivare nostro segnale di ingresso short dato ieri su Operatività FTSE/MIB (in apertura se con gap-down oppure in intraday se sotto 20700 per più di 1 ora) e poi piega con violenza nel corso della seduta ma recuperando incredibilmente un livello importante, quello del Gann Level 26 @ 20357, con un close proprio a 20358, aggiornato in asta di chiusura a rialzo. Il livello era importante, oltre che dal punto di vista esoterico, anche per un pattern di BB, bearish reversal pattern, che al close non evidentemente.c'è (!). La situazione diviene quindi complicatissima, in quanto non ci sono segnali short daily (c'èra quello orario andato in porto) ed il transito di oggi in area 20400 onora anche un TPT di incrocio fan, quindi l'evento c'è stato col risultato che adesso ci sono solo 2 gap aperti, un gap-up ed un gap-down. Probabilmente si chiuderanno entrambi e l'ordine dovrebbe essere quello solito... 
Per il trading vendute posizione su Russia a mezzo Lyxor ETF DJ Russia, in profit ed in onore alla Grande Madre, posizione chiusa data l'avvezione al rischio in questo momento ed al recupero gestito da oltre -40%. Aperte posizioni short FTSE/MIB x7 in open come da programma. Valutiamo positiviamente la gestione di uno straddle FTSE/MIB con pezzi long/short da vendere sul gap-up e sul gap-down e rimanendo solo con le pezzature di hedging di portafoglio a regola d'arte.

 

posted on 17:45   link   . . . . .  up

 

Mercati ingessati al 6 Febbraio

06 February, 2015

Mercati euro completamente ingessati e ravvivati solo dalle performance del Crude e del mercato russo, oltre che dal rafforzamento del dollaro perchè i buoni dati USA aumentano la probabilità che i tassi USA subiscano un rialzo nel prossimo periodo. Circolano notiziole pericolose sulla rialzo del Crude e sul recupero della Russia dagli stessi soggetti che qualche mese fa proiettavano il Crude a 30$ e di conseguenza (perchè poi?) il mercato Russo alla rovina, personaggi che se capitasse di incontrare per strada meriterebbero di essere sputati in faccia come quantificazione della stima nelle loro analisi e, secondariamente, dell'offesa compiuta al Grande Zar. Non siamo per la libertà di parola ! :-) 
Il FTSE/MIB questa settimana non ha fatto nulla di rilevante, completamente laterale ed al punto di non generare nessun patter inversivo da fagocitamenti su sforamento BB+, ne su segnali di ipercomprato o su livelli numerologici, sempre ben tenuti a parte violazioni flash subito rientrate. Oggi attendevamo su Privè solo un ingresso short (raro caso nell'approccio duale al mercato) avendo indicato tre diverse opzioni "In intraday se sotto 20650 per più di 1 ora con stop sopra 20900, oppure in area 21000 con stop over 21140, oppure al closing se sotto 20357 stop over 21140": non è certo colpa nostra se il mercato non ha attivato nulla, ma è merito nostro se non ci siamo andati ad immischiare con trade incertissimi (oggi). 
Noi chiudiamo molto bene la settimana grazie all'approccio "trading" con un 3% di gain rispetto alla week precedente, battendo il mercato grazie all'approccio attivo, quantunque di operatività estremamente limitata, su USA, cambio EUR/USD, titoli italiani e forti recuperi su azionario estero, nonchè Crude naturalmente, anche se adesso siamo terrorizzati dalle recensioni su indicate (purtroppo hanno parlato... ). Oggi rafforzata la posizione su Oro fisico (posizione strategica di portafoglio che ritorna intorno al 10%) e primo ingresso su SNAM. Contentissimi ci godiamo un bel Sabato dedicando il tempo a tutto tranne che computer e mercati finanziari. 
Buon WE

 

posted on 18:04   link   . . . . .  up

 

Seduta del 5 Febbraio

05 February, 2015

Poco da dire oggi. Mercati a ribasso in apertura come atteso da abrupt USA di ieri a mercati euro chiusi. La negatività, molto forte in open, troppo forte, trova solo poco spazio aggiuntivo e si ferma ben sopra i 20400 FTSE/MIB che avevamo dato come target di ingresso short open al meglio. I mercati recuperano dando prova di forza. L'open americano rallegra tutti e fa rientrare i timori su Grecia, che oggi ha performato malissimo nella volatilità ad arte che sta consentendo a qualcuno di fare i soldi e di sbarazzarsi pure della partecipazione nella finanza greca. Al close nulla di fatto il segnale daily FTSEMIB rimane asstente, in linea di massima, come fosse eterno laterale che riteniamo poi esploda con violenza, sicuramente a ribasso se prima di Marzo, diciamola così a questo punto visto che non piega mai ...
Per il trading vendita in profit pezzi USA S&P500 dato target ribassista, acquisto Campari, acquisto E.ON, entrambe a prezzi migliori di quanto avevamo venduto giorni fa, soprattutto E.ON che ci è sfuggita sotto i 13 e che comunque ha un forecast negativo nel breve (per questo faremo due tranche). Ci siamo posizionati per subire botte fino a 19700 avendo 10% liquidità e pezzature short x7 e x5 da vendere ad elevato peso capitale.
Tutto a posto.

 

posted on 17:34   link   . . . . .  up

 

Nulla di rilevante al 4 Febbraio

04 February, 2015

Ne a livello daily ne a livello orario si generano pattern inversivi degni di nota, quantunque la situazione rimanga incerta il mercato è bull. Questa la sintesi di oggi per FTSE/MIB in uno scenario che stranamente ha iniziato ribassista (strano dato il buon close USA di ieri) ma che si è ripreso subito data la tenuta del crude e dello stesso S&P500 dopo future ed open negativi. Al di la di questo, lo scenario weekly lo attendevamo ribassista ed adesso lo siamo di più di lunedì anche se torniamo a ribadire che è solo una view e che non ci sono segnali a supporto; segnali shortisti andrebbero cercati su esasperazioni rialziste più che su debolezza (li ritengo meno rischiosi), e sarei di propensione long "ai primi ribassi" (area 20700) con stop corto perchè il mercato non gira a ribasso e si mantiene dritto. Altra strategia di più lungo periodo sarebbero ingressi long a tranche fino in area 19700 circa, selettivamente su titoli. Oggi ad esempio è stato il giorno di Salini che ci riporta su PMC dopo performance da -60% (andando a memoria). Ci manca solo il gusto di venderla in profitto...
Per il trading non sono entrati ne long su value investing impostati sui primi ribassi, ne short FTSEMIB, in area 21140 il primo dei due.

 

posted on 18:35   link   . . . . .  up

 

Seduta del 3 febbraio

03 February, 2015

Commentiamo col largo ritardo per via di impegni derivati dal nuovo incarico avuto giorni dai nostri padroni americani. Tutto questo "boom" di impegno è limitato dallo start-up feroce e sicuramente ritorneremo a dedicare il giusto tempo alle nostre passioni nei prossimi giorni. Ed a suo tempo, come nota di colore, presenteremo il conto a coloro che hanno approfittato della nostra generosità con abili menzogne da venditori di ciavatte... verrà il nostro giorno, basta aspettare sulla riva del fiume che passi il loro cadavere.
Mercati in euforia per il Crude che spacca forte (rimasto in nostro portafoglio) e per la vicenda della Grecia su cui il nostro fidato reporter estero (non il venditore di ciavatte) ci informa di uno Swap Default che in pratica consente ai pecorari Greci di non onorare gli impegni presi e di comandare con il ricatto del "io non pago". Non che i Nazi ci siano sipmatici, l'antifascimo è uno dei primi nostri valori, ma detto fra noi se oggi fossimo stati comandanti al Reich (invece che in azienda) avvremmo optato per l'invio di Panzer e truppe Luftwaffe a cannonare chi non onora gli impegni presi: in finanza un debito si paga (non come i venditori di ciavatte), costi quel che costi... L'irrazionalità della Borsa vede un ETF Grecia a +12%, almeno fino a quando abbiamo potuto seguire il mercato, perchè il rischio default è formalmente eliminato ! :-)
Per noi oggi 3 operazioni: vendita in profit di tutti i pezzi ENI, vendita in profit della poisizione leva 5 EUR/USD, vendita in leggero loss della posizione long S&P500 (Turbo Long a scadenza Giugno) mentre abbiamo tenuto l'ETF S&P500 che è eterno e che manterremo in linea alla nostra market strategy. Abbiamo infatti precisi target per la prossima settimana, senza pensare al vecchio gap-up rimasto aperto da Ottobre 2013. Detto questo, ottimo recupero del Portafoglio, dove l'unico pentimento di oggi è stata la vendita di Alerion di ieri, mentre ben fatto su Campari che chiude grossomodo ai prezzi della nostra ultima vendita. Anche trader con il pelo sullo stomaco, come il fratello Paolone, hanno sofferto tanto in questi giorni per "mancate performance" ma come noto i mercati fanno i movimenti migliori quando nessuno se li aspetta (perchè vedono il transato, non per magia). E la roba in ipercomprato con 15 sedute di trend va comunque venduta, "venditi e poi pentiti". 

 

posted on 18:56   link   . . . . .  up

 

Inizio Febbraio

02 February, 2015

Rapido commento per via di impegni: circa i mercati azionari continua la fase di sell (o take profit) su S&P500 mentre i mercati euro resistono recuperando immediatamente ogni "stornetto" che si crea, dando prova di forza a nostro avviso derivata dall'ingresso proprio dei capitali in uscita dai mercati americani. Bene il recupero del Crude che anche oggi segna importanti performance dopo quelle del venerdì (ETF oggi a +7%).
Per noi oggi giornata di "sollevio" dopo la rabbia del venerdì: viaggia bene il recupero sul Crude ed i titoli connessi, ENI e SAIPEM (+5%), bene il recupero anche dell'ETF dei compagni Greci (FTSE ATHEX LARGE CAP) impegnati nella lotta ai Nazi ma soprattutto bene la strappata a rialzo del titolo Alerion già segnalata da tempo sul nostro privè sul quale abbiamo preso profitto al +7% di PMC con una bella tradatona "mordi e fuggi" come piace a noi.

 

posted on 17:42   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 
www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000