Giovedi 12/12/2019 ore 20:08:09
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

Archive - June, 2013
 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
Archives 
 

Seduta del 26 Giugno 2013

26 June, 2013

E finalmente anche il nostro mercato attua una rimbalzata sovra-performando gli altri indici. Seconda nostra view dello scorso weekend (privè) dovremmo performare meglio degli altri mercati: in Italia si aggiunge la positività S9T all'effetto base sull'azionario polarizzato bull dalla data del 4 Luglio (data di Gann).

Detto questo, focalizzando il nostro FTSE/MIB, il close segna inversione bullish (chiamiamolo rimbalzo, pur se fosse del gatto morto) ed i primi target rialzisti si trovano in area 15600 e poi su fino alla middle 16240 che oltre ad essere totale ricopertura dell'ultimo pattern bearish è appunto anche middle BB (un caso che oggi il mercato abbia invertito la lunga serie ribassista?). Comunque la middle è descrescente e nei prossimi giorni scenderà comunque, mentre il 16200 rimane fisso questa week essendo fan bullish 1x3 esattamente 1000 punti sopra la 1x4 che in questo giorni ha tentennato anch'essa. Questo lo scenario dei livelli di resistenza. Auguri al nostro Paese e quindi a FTSE/MIB che non vada a "saldo estivo" come spesso succede.

 

Per il trading oggi fatta giornata su PMI. Al close ingresso su ETFS Pysical Palladium, che stamattina davamo long su un segnale di forza con strategia di trading "Al close se sopra 50, stop closed sotto 45". Noi ce ne siamo fottuti del segnale di fabiolongo.com e l'abbiamo preso sotto a 48 per via del grosso ipervenduto e di 2 Gap down a chiudere (l'ha sempre fatto), facendo la cosa che a suo tempo dovevamo fare per SAIPEM. Il palladio ha numerose applicazioni: oro bianco da gielleria, contatti elettrici a bassa tensione (cellulari, elettronica),  odontoiatria ecc.. Nel 2008 abbiamo visto l'ETF valere 12 euro, pochi mesi fa 57. Una prima tranche a -16% dai massimi è leggittima ed è il primo step del PAC 2013 su questo prodotto (teorico a 50). Sui metalli preziosi siamo in posizione su Oro e Argento in perdita, con la prima trance della lunga serie piramidale. In caso di successo ci compreremo una cavezza di palladio, di quelle piene, così quando rottiamo durante l'ubriacatura assoglieremo meglio ai muratori più massicci.... :-) La forma e lo stile al solito al primo posto :-)

 

 

posted on 17:42   link   . . . . .  up

 

Flash*** trade Banca Popolare Milano

26 June, 2013

Il settimo giorno bear, come da teoria, ha consegnato un rimbalzo su Banca Popolare di Milano su cui abbiamo preso immediatamente profitto (dopo nemmeno 1 ora di portafoglio). Bel trade dei muratori fabiolongo.com !

 

 

posted on 10:42   link   . . . . .  up

 

Seduta del 25 Giugno 2013

25 June, 2013

Commentiamo dopo un lunedì che ha consegnato alcuni target ribassisti sul nostro mercato e che sembrava potesse attivare un segnale di bull reversal. La seduta di oggi non aggiunge nulla, purtroppo, rispetto a ieri: non c'è ancora un bullish reversal nonostante il notevole ipervenduto che si è accentuato nell'ultimo periodo sulle scenario di politica monetaria USA. Mentre gli altri mercati vanno benone, nei termini che resistono meglio, il nostro FTSE/MIB soffre proprio per via del peso dei bancari. Notiamo uno spread ITA-GER che si è riportato sopra i 300 punti base: quando a Febbario con lo spread sotto i 250 pt base consigliavamo di votare Monti "per il bene del paese" (garanzia di lobby bancarie pro-paese, politica economica "sana", immagine del paese ecc... ) qualcuno a noi vicino ci ha anche rimproverato: con i comunisti di merda al governo, non c'è proprio da essere allegri; ci meritiamo quanto succede perchè ovviamente la politica del governo del coglione Letta sarà a favore della spesa pubblica, sostenendo l'impiego e le ruberirie di province, regioni, comuni, ministeri di merda che fanno gare d'appalto da milioni senza nessun razionale, solo per spartirsi la stecca con la solita storia dei distributori e dei rivenditori: l'intermediario compra a 10 da un'azienda produttrice, vende a 20 al ministero e i 10 d'avanzo si dividono tra le parti con fondazioni, consulenze e servizi mai erogati, spese di rappresentanza ed altre invenzioni della mente ladra. Questo scenario unito a considerazioni metafisiche, tecniche (close sotto i 15100) e geo-politiche sostengono un futuro in linea con i nostri predict: a fine anno 2012 (e poi per tutto l'anno sul nostro privè) parlavamo di tenuta del mercato fino a massimo inizio estate e così è andata.... anche se preferivamo essere sconfessati dai fatti e speriamo ancora oggi di sbagliarci con il pallino dei target in area 11000 punti FTSE/MIB, quando poi il paese verrà svenduto a musi gialli, russi, sceicchi, americani e tedeschi, proprio per il suo peso nello scenario commericale mediterraneo.

Noi vedevamo una gamba rialzista in questo perido (e l'attendiamo ancora) anche se la nostra operatività è stata molto azzardata in tal senso (long) e probabilmente avremmo fatto bene a metterci short in linea al nostro forecast di medio periodo piuttosto che di breve. Ma siam fatti così: vedevamo l'ultima gamba rialzista prima dell'ultima grande gamba ribassista ....

 

Per il trading ieri abbiamo preso SNAM per via del peso relativo sul paniere e uno slot disponibile sul portafoglio ma oggi siamo sotto. Oggi però non ci siamo lasciati sfuggire il profitto su UC in open, vedendo target ribassisti del mercato almeno in area 14800 (per il momento). Oggi siamo entrati su Banca Popolare Milano (PMI) che secondo noi dopo 7 giorni di candle nere (bear) e target manipolativi raggiunti al close potrebbe inveritre o rimbalzare one-day (short coveraging) consegnando un bel rimbalzo domani su qualche news tirata fuori dal cilindro. Sottoscritto inoltre l'aumento di BPEL, la banca dei Muratori dell'Etruria e del Lazio e rediamo onore ai muratori come nei fatti siam noi di fabiolongo.com :-)

 

posted on 18:16   link   . . . . .  up

 

Commento flash 21 Giugno 2013

21 June, 2013

(da dispositivo mobile) Eravamo partiti bene ... ma poi il mercato ha piegato ancora a ribasso sui limiti di validità del pattern bullish dall'estate 2012.

Noi ci crediamo ancora nel rimbalzone ma il futuro di medio periodo si presenta nero ... a meno di sorprese nelle soprese. Ed il brevissimo termini appare ancora bear con target in area 15200 FTSE/MIB come primo livello, sperando che sia spike per le solite ragioni .

Abbiamo continuato la martigala: oggi giorno di UC a 3.668 valore di supporto S9T importante (3.6/5) ed anche in ultima frontiera bullish.

Buon we.

 

posted on 18:03   link   . . . . .  up

 

Seduta di fine primavera 2013

20 June, 2013

Ieri non ci siamo sentiti per via di impegni personali: si è concluso, felicemente, un progetto iniziato circa 3 anni fa che nel corso del tempo ha visto difficoltà via via crescenti e conseguenti adattamenti allo scenario (del mercato immobiliare),  processo ci ha visto relativamente fortunati sia nella vendita e sia nell'acquisto, e (ci piace ricordare) sia anche in altre questioni familiari/patrimoniali/sentimentali che abbiamo già commentato con il termine STRA-VINTO in altri commenti sul sito fabiolongo.com.

 

Passando ai mercati anche questa volta la nostra teoria di timing Movimento FIB, frutto di anni di esperienza e ricerca di cose semplici, ha dato esito positivo. Non abbiamo perseguito in trading questa occorrenza dell'evento (bearish) perchè non volevamo rovinarci la festa che è iniziata ieri prima di pranzo e si è conclusa in tarda serata. Movimento FIB che sappiamo essere di tipo manipolativo e che sovrascrive ogni altro tipo di timing o di pricing che si trova di fronte, avendo un peso certamente più importnate visto che è pane per chi fa il mercato. Non è andato in conflitto con il setup primaverile bear che prediceva al 20 giugno un close sotto i 16000 punti ma ha largamente disatteso il timning di breve termine S9T che era bull e che lo sarà per un altro po di tempo, trovando tuttavia un altro timing di breve termine negativo che è quello del setup del terzo mercoledì del mese che l'altro giorno ha chiamato bear market. Sarà quindi una bella lotta nel breve periodo, essendo terminato l'effetto Movimento FIB, ma siamo fiduciosi di una andamento bullish nelle prossime settimane, almeno per una breve gamba rialzista che possa pure essere uno strappa-short laddove i setup di medio periodo (che avremo fra questa e la prossima settimana) saranno bear. La prossima week, come già indicato nel forecast di fine anno 2012, è fondamentale per il medio periodo: ci riferiamo a Bradley (inversione), setup stagionale estivo, altri timing che commenteremo a tempo debito per non complicare questo post e non guardare troppo avanti senza elementi concreti a supporto.

 

Nei fatti oggi il mercato ha piegato violentemente con un opening gap-down esasperando uno scenario bear già di suo molto accentuato. Anche un segnale di bull reversal a matrice BB+Candlestick (4 sedute fa) è stato completamente ammazzato dalla mano dei brokeroni Italo-Inglesi, che ci farebbe piacere incontrare almeno una volta nella vita per toglierci la soddisfazione di accoltellarli prima alle gambe e poi eventualmente in panza (col coltello da SUB formato RAMBO) se non chiedono pietà.

 

Per il trading siamo entrati long su ETF FTSE/MIB nonostante il portafoglio long-breve termine sia oramai massacrato. Sapete come siam fatti e proseguiamo con il nostro modo esente stop-loss con costanza e diligenza. Da qui al rimbalzo ogni giorno compreremo un titolo di merda per chiudere bene giugno, rinviando a medio periodo il recupero sul portafoglio, sperando di chiudere la gran parte delle posizioni entro fine anno...

Buona serata !

 

posted on 18:14   link   . . . . .  up

 

18 Giugno 2013: toro ferito

18 June, 2013

Come sempre lo stacco del dividendo segna il passo sui mercati finanziari, sia nel brevissimo (per via del dividend washing) che nel breve e medio periodo. Sostanzialmente il nostro mercato, da quando ha staccato il dividendo di Maggio, non si è più ripreso segnando una lunga e profonda gamba ribassista. Vero è che attraversavamo una polarizzazione bear S9T FTSE/MIB, ben rappresentata sul nostro blog nel corso del tempo, ma è altrettanto vero che un rebound bullish di una certa dimensione, quella che ci auguravamo potesse attuarsi questa week, non c'è stato affatto. Esplicativo l'aver chinato la testa, oggi, in area 16300 che è un altro livello di tipo manipolativo. Ed a proposito di manipolazione molto difficile la dinamica e la lettura di questo movimento FIB, che stamattina davamo quasi per scontato bullish (in open se positivo) mentre invece il mercato ha  aperto negativo complicando le cose e teoricamente segnando un pattern bullish di brevissimo periodo che a questo punto andrebbe pure in armonia con un setup in scadenza, quello che nel commento generale segnavamo come Setup stagionale statico:  setup primaverile bear (close a 21 giugno sotto 16000), segnale debole. Non ci fa piacere rappresentare tutto questo ma come al solito pane al pane e vino al vino.

Il toro è ferito ma sta ancora in piedi fino a 15100 è il 50% dell’ultimo pattern rialzista iniziato a luglio 2012. Speriamo a questo punto che la divergenza di Bradley, ossia l'inversione indicata da questa teoria, sia di tipo bullish piuttosto che di inizio di un lungo declino; del resto per scherzarci sopra, "menomale che Silvio c'è (a sostenere l'economia Italiana altrimenti in mano ai Comunisti anti-capitalisti), giusto che non se sà ndo è annato.... Aho' ndo cazzo stai ??!!" .

 

Per la nostra operatività oggi al close siamo entrati su ENI che nonostante tutto lo scenario su descritto ed il -1.3% al close ha segnato un pattern inversivo BB daily ed è vicino ad un supporto S9P importante (16.2/16.1), avendo altresì target price/time rialzisti da queste quote per luglio. Siamo sempre pronti a comprare e questo è il secondo acquisto sul titolo. Eravamo indecisi su SAIPEM, che ha un measuring GAP a target 10 (teoria di AT) ed anche un supporto S9P importante in area 13.8/7 ma non ce la siamo sentita visto che non è mai stato un titolo che abbiamo seguito ed apprezzato, nemmeno ieri dovevamo metterci le mani ed adesso ce la teniamo nel cassetto, valutando strategia piramidale ma ben sotto queste quote. Parteciperemo infine all'aumento di capitale BPEL per chi come me è in posizione sul titolo.

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

Scenario al 18 Giugno 2013

18 June, 2013

Era corretto il nostro forecast di breve termine (bull) lanciato venerdì al close e per quanto concerne FTSE/MIB se non avesse pesato così significativamente il -25% di SAIPEM ed il suo contagio su ENI avvremo avuto performance il linea al DAX e comunque ben sopra il punto percentuale. Con la seduta di ieri, inoltre, i volumi sul FIB (oltre 47K pezzi) ci indicano che il Movimento FIB è partito e quindi anche per questa scadenza vogliamo applicare la nostra teoria, vedendo un trend continuum daily (da stamattina in apertura, se positivo) fino a 16800 per farla semplice (abbiamo scelto come target una Middle BB sul daily, ma ci sono altri livelli di manitorare come target/resistenze). Confermiamo quindi una view bull di breve periodo (aggiornato il semaforo a bull condizionato ad apertura positiva) e lasceremo poi la parola a tutti i setup dei timing di medio periodo che ci saranno da qui a fine mese...

 

Ieri siamo entrati su SAIPEM "alla cieca", sul -25%; forse l'ingresso è stato troppo azzardato, ossia errato, in quanto non abbiamo nemmeno dato uno sguardo al grafico che evidenzia la presenza di un measuring GAP (ribassista) che non predice bene nel medio periodo; qui speriamo di fare un mordi e fuggi settimanale altrimenti le cassettiamo perchè in perdita non vendiamo mai un cazzo.

 

 

posted on 06:05   link   . . . . .  up

 

Fino all'ultimo minuto (14 giugno 2013)

14 June, 2013

Due righe velocissime viste le difficoltà logistiche derivate dallo sciopero (bastardi, l'impatto è sempre dei poveri) e dalla preparazione al weekend dove la nostra amatissima Lavinio verrà invasa dai pezzi di merda di Roma e dintorni che vengono ed esportare la logica Metropolitana dove c'è gente semplice che ci sta tutto l'anno supportanto freddo ed umidità di prima categoria... . Speriamo che stanotte si apra una voragine enorme sulla Pontina e che domani rimangano tutti bloccati fino a quando non interviene l'esercito...

Seduta contratsata che ha visto lunga lotta sul supporto fan bear @ 16142 opening next week e manipolazione ribassista verso 15700-500. Questo per i prezzi.

Anche per i tempi stesso discorso: timing di breve termine bullish (S9T) mentre terminava una porzione ciclica di medio periodo, ossia Gann Square (porzione del quadrato) per FTSE/MIB che aveva aperto bear e valeva fino al 14 Giugno 2013 (rif. 16204 @ 8/3/12), predict che è andato in porto. Per pochi punti ovviamente così come per pochi punti siamo ancora in un pattern bullish. Bellissima dinamica, grande incertezza ma per noi il mercato FTSE/MIB sarà bull ed il movimento FIB, che comanderà su tutto, dovrebbe confermare il bullish reversal candlestick BB daily disegnato al close di  oggi. Tutto qui.

America debole ma speriamo supporto con close non negativi.

Nessun trade eseguito vista la lotta con la fan fino all'ultimo minuto.

Buon Weekend.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Seduta del 13 Giugno 2013

13 June, 2013

Breve commento in largo ritardo rispetto al close.

La seduta di oggi ha consegnato un netto recupero rispetto ad un'apertura "drammatica". Leggiamo quindi una seduta white marubozu ma tecnicamente non c'è un pattern di bullish reversal, a nostro avviso, non essendoci close sopra l'open dell'ultimo fuoribanda. La probabilità che domani questa condizione si avveri è ovviamente più semplice di stamattina. Vedremo su buon close Americano cosa consegnerà il close del venerdì prima della scadenza del derivato.

Dal punto di vista del nostro modo di fare analisi, si sta combattendo per non perdere la FAN bullish closed weekly, perdita intrasettimanale che ha portato immediatamente l'indice sui target manipolativi SeDex(opening gap-down, il modo più immediato di farlo), target comunque non colpiti e di elevata probabilità di avvenimento. Una lotta bull/bear ben visibile dal grafico intraday, che ha visto stazionare per ore intere l'indice su quota 16037, quota incredibilemente precisa rispetto al livello di fan.

Non riusciti oggi due acquisiti. Unicredit a 3.65, supporto S9P importante (a 45° dall'angolo di comando) e ETF FTSE/MIB in area 16700. Non li abbiamo rincorsi, ma abbiamo visto un buon recupero del portafoglio con diversi bancari in "splendita forma". 

 

posted on 18:49   link   . . . . .  up

 

Scenario opening 13 Giugno 2013

13 June, 2013

Ieri assenti al commento ed anche con scarsa presenza intraday per via di impegni di lavoro.

I mercati hanno piegato ancora, S&P500 perde una FAN bull in intra-settimanale, FTSE/MIB è invece al limite del suo pattern bull quantunque tutte queste specifiche valutazioni vadano fatte al close week. Nessun segnale di rilievo a livello analisi prezzi daily, a parte un notevole ipervenduto come da figura che  poggia su fan al close di ieri sera. Nel frattempo il timing diviene positivo, almeno per oggi; non ci sono segnali di attivazione Movimento FIB. Future americano negativo.

In sintesi lo scenario è di forte incertezza, con S&P500 che minaccia "grande ritracciamento" ma per FTSEMIB siamo ancora fiduciosi di una ripresa che dovrebbe essere temporana in quanto con queste ultime sedute ci sono "stampati" target price ribassisti sotto area 16000 punti. Per noi ci basterrebe un temporaneo rebound bullish dove valutare operatività short di medio-lungo periodo.

Per la croncaca ieri ci siamo venduti in profitto UCG, nei primi minuti di contrattazione, in quanto non abbiamo visto GAP-UP, come l'altra volta, che potessero avallare bullish reversal.

 


 

posted on 07:57   link   . . . . .  up

 

Ancora Ottimisti a 16100 FTSE/MIB

11 June, 2013

In questi 2 giorni i mercati internazionali hanno piegato e con essi FTSE/MIB si è distinto per performance negativa. Oggi diversi bancari sospesi per eccesso di ribasso ma al close c'è un discreto recupero. Noi eravamo per un bullish-reversal a partire da primi giorni di questa week; specificamente su FTSE/MIB, ieri si è chiuso un ciclo S9T negativo ed un giorno di ritardo è una tolleranza ammissibile. In questo senso la view sui tempi ancora è intatta e speriamo venga confermata nel breve e poi anche nei prossimi giorni dal Movimento FIB che sia bullish-side. Per quantuo riguarda i prezzi FTSE/MIB ha completato un target ribassista da perdita fan. La figura qui di lato è del close della scorsa week ne mostra i target su fan ribassista, livello che è stato pressochè colpito oggi, con il min di 16113, avendo un valore di fan 1x3 a 16037 opening weekly. Non ci auguravamo che il completament bear avvenisse proprio in questo inizio settimana, ma più avanti nel tempo, ma non ha adesso indicazioni di bear-continuation con un close intrasettimanale over fan . Con un close over 16300/400 il rebound bullish sarà molto più certo. Siamo comunque per un bear reversal già senza indicazioni di segnali sui prezzi.

Doverosa la nota che con un close weekly sotto fan il mercato ha un brutto outlook per il mese di giugno.

 

Per il trading ieri mattina ci siamo liberati di UCG in apertura: si aspettavamo un GAP-up invece il titolo era debole, contabilizzato un profitto che equivale a una mancia, ma l'importante era non ingaggiare battaglia impiccandosi. Ciò ci ha consentito di rientrare long sempre su UCG oggi pomeriggio con PMC 3.88, nella speranza di rivedere almeno quota 4 su cui poi operare in stop porfit intraday portando a casa il secondo trade (chiusura a 3.94, +1.5% dal PMC). Per il resto vedremo se abbiamo sbagliato view long sui principali titoli del paniere.

 

posted on 17:49   link   . . . . .  up

 

Seduta del 7 Giugno 2013

07 June, 2013

Commentiamo a più di un ora del close per via di impegni a seguire.

La seduta ha dato l'impressione, a pochi giorni dalla scadenza di derivato, che i brokeroni abbiano atteso il posizionarsi dei trader sulla "linea di confine". Ieri il mercato FTSE/MIB , appena rotti i 16800 (nostro livello bullish-side), si era portato in area 16500 nel giro di pochi minuti (nostro livello sparticque bear-side); oggi il mercato ha oscillato su questa quota cercando di raccogliere posizioni dei trader in una zona o nell'altra e probabilmente gran parte di questi coglioni trader-on-line si sono posizionati short, visto il rebound bullish che sembra disegnare il mercato nella seconda pare della seduta, sostenuto da un mercato americano che ovviamente non giustifica con il suo +0.9% il consistente recupero dell'indice Italiano. Oltre i dovuti scongiuri scaramantici ci auguriamo che il nostro forecast per la prossima week (che ribadiamo essere bullish entro certi limiti) sia corretto perchè siamo di strategia long per aspetti di timing  non ancora avallati dalla conferma dei prezzi. Il semaforo è arancione, oggi, perchè è una short term market view di 72 ore e noi invece siamo di view long solo dalla prossima week.

 

Con questa idea oggi abbiamo eseguito un acquisto su Unicredit, che avevamo "promesso" nelle sedute passate. Di sotto l'eseguito del primo pomeriggio, preso proprio su un minimo relativo, quando il titolo premeva a ribasso ed il book segnava tutte proposte da 13 pezzi in lettera... tutte da 13... che testa di cazzo il broker UC ... veramente un coglione. Noi siamo già sopra del 2%. Siamo in vendita a 4.17, in modo da non pagare la tassa sul transato multi-day, ricorrendo eventualemente alle posizioni su ENI, ENEL, ISP, UBI per profitti lungo tutta l'eventuale gamba rialzista (proprio in quest'ordine). Statesera vedremo se è stato eseguito ma non ci contiamo più di molto. Ce le teniamo, se del caso, perchè ci fa piacere vederle nel portafoglio.

 

Buon Weekend.

 

 

 

 

 

 

posted on 16:39   link   . . . . .  up

 

6 Giugno 2013

06 June, 2013

Giornata nera sui mercati finanziari ed il nostro FTSE/MIB si fa sempre rispettare in quanto a performance negativa. Sapevamo che sarebbe venuto un momento di consolidamento prima dell'ultima gamba bull ma sembra che sia avvenuto un mini crash portandoci al close, al di là del -2.6%, in area 16500 con quello che ne deriva; siamo sullo spartiacque per accelerazione bear con i fiocchi, l'avevamo indicato come livello. Tuttavia siamo ottimisti nelle prossime sdute in quanto il merato americano sembra supportive in questa seconda fase, dopo che ieri aveva attuato un bear reversal in anticipo rispetto a noi (following). Si chiude domani una porzione bull TC-52 week (90°), in linea al suo predict ma ben più lontano dei massimi di periodo e  si chiude prossima week un ciclo bear S9T, di lunedì. L'impiantone è' stato preciso anche stavolta (se poi ovviamente saliermo e qui non ci sono setup prossimo ciclo è bull). Che il movimento FIB ci supporti. Noi dedideriamo un rebound bullish.

Oggi sembra che abbiamo seguito la giornata nera anche noi, in piena fase con il FTSE/MIB, che sembra parte di noi. Inutile raccontare in pubblico peripezie, sfortune, epidosi, coincidenze negative ed eventi singolari (pure l'acqua è mancata !!!), diciamo solo che domani è un altro giorno e stasera ce ne andremo ubirachi a letto di un buon bianco campano.

 

posted on 20:14   link   . . . . .  up

 

Commento Flash 5 Giugno 2013

05 June, 2013

Mercati deboli con accelarazione nel finale. Siamo comunque sempre in zona bullish, nonostante lo storno odierno FTSEMIB confermato ed accentuato dal mercato americano. Un po meno bullish rispetto a ieri, ma sempre over 16800 e come ultima spiaggia 16500. Male i nostri titoli ma non ce ne preoccupiamo più di tanto. Nel mirino UC per le prossime sedute, long ovviamente con target fine mese.

 

 

posted on 18:07   link   . . . . .  up

 

Seduta del 4 Giugno 2013

04 June, 2013

Era partito bene il nostro mercato, forse anche troppo bene con una apertura in LAP che poi non ha confermato nelle ore successive. Area 17270 FTSE/MIB era ed è un livello importante a compressione oraria (short coveraging) per attivazioni di micro-pattern bullish, ma ne nella prima ne nella seconda ora si è vinto questo livello (closed orario) lasciando quindi il passo alla ciclicità negativa di questi giorni sul nostro mercato (S9T). Stiamo interpretando questa fase come una debolezza salutare del nostro indice, che consolida ben sopra il livello spartiacque-bull/bear, addirittura mai un close sotto 17000 e lotta continua in area 17100/200 che è resistenza S9P in angolo di comando, come stra-noto, e che quindi farà sempre sentire il suo effetto, oggi, domani e ogni qualvolta l'indice si avvicinerà da sotto.

L'America poi non supporta il mercato europeo e ci auguriamo che non chiuda troppo male lasciandoci una speranza per i trade di domani.

Oggi infatti volevamo "strillare" ma non lo possiamo fare: bene i nostri titoli presi in logica di trade per quest'ultima zampata bullish che ci aspettiamo nel prossimo periodo: ISP, UBI la stessa ENEL di qualche giorno fà, ma non hanno fatto i livelli sui cui siamo in vendita (e che crediamo verranno fatti). Per questo motivo siamo entrati su un nuovo titolo, ENI, che ha un reversal pattern da BB proprio al close: ABBIAMO ATTESO FINO ALL'ASTA DI CHIUSURA, il segnale era long se closed over 17.59- Dopo le 17 il titolo iniziava a scendere, minacciosamente verso quella quota... Alle 17:24 era a 17.58 ... poi è salita sopra, abbiamo quindi lanciato l'ordine a 17.61 che da UTMS ci ha messo un po ad accordarsi, quindi è passato in asta di chiusura, qui l'abbiamo modificato a 17.7 (per esser sicuri di prenderla) e l'abbiamo visto eseguire in asta a 17.65. Non ci proccipiamo dei 4 tick di differenza, anche se un po ci rode i culo. Se pensiamo che non vendiamo mai in perdita anche a costo di vedere -70% allora i 4 tick non hanno un grosso senso. Ma siam fatti così, cerchiamo sempre la perfezione.

 

posted on 17:53   link   . . . . .  up

 

I prossimi 513 gg di S&P500

04 June, 2013

Ieri si è completato un evento di timing segnalato dalla nostra timing chart on-line: il ciclo dei 90 anni di S&P500. Più precisamente è scaduta una porzione di questo ciclo , quella iniziata il 6 Gennaio del 2012 (linea verticale tratteggiata spessa) e che era BULL. 513 giorni dopo il Re degli indici ha performato un + 30% (da 1258 a 1640), validando la nostra impiantistica di timing e chiudendo pure sui massimi della porzione, aumentando il valore del predict di questo impianto.

 

 

In questo periodo il mercato ha vinto una resistenza storica, la fan bear 1x16 (rossa), ha rotto una linea dinamica metafisica proviente dal 1957 (linea blu), ha rotto i vecchi massimi storici di 1576, ed ha anche intrapreso un pattern di crescita over fan bullish di riferimento (linea verde). Solo negli ultimi giorni, dopo un netto ipercomprato weekly, ha dapprima perduto un impianto fan bullish intermedio (linea tratteggiata), quindi ha generato un pattern inversivo bear weekly, per poi trovare supporto, proprio ieri sera, sul primo supporto metafisico utile, la fan assoluta bull (linea verde appunto).

Se nei top delle precedenti settimane avessimo visto un numero che crea armonia con 1576, tipo 1699, allora forse avremmo pensato che la prossima porzione ciclica dei 90 anni sarebbe stata bear. Non essendo così non abbiamo elementi a supporto di uno scenario bearish di lungo periodo, almeno per quanto si è visto fino adesso, ma lasciamo trascorrere un po di tempo (un paio di settimane) per vedere cosa ci regalerà il setup della nuova porzione che va a scadere il 29 ottobre del 2014 e di cui non vogliamo anticipare alcuna ipotesi, essendo un timing a setup. Diamo per scontata la comprensione dell'importanza di questo setup sui mercati azionari.

Nel frattempo ci concentreremo sul mensile di giugno che porta in se diversi eventi di timing, fra cui la scadenza del derivato, Bradley Major Setup, il setup stagionale stativo ed altro ancora. Non ci sarà quindi da annoiarsi in quanto ad indicazioni di timing per il breve e medio periodo.

 

posted on 07:06   link   . . . . .  up

 

1 Anno dopo il downgrade HAL 9000

02 June, 2013

Circa un anno fa HAL 9000 ci penalizzava per la seconda volta in pochi mesi, portando il page rank di fabiolongo.com a 2, provenendo da 4. Questa circostanza, al di là che ci abbia temporaneamente adirato, ci ha definitivamente deluso circa cerchi meccanismi tecnici, oggettivamente non più meritrocratici come era sempre stato sulla rete, sin da quando eravamo "pischelli"; rete che rappresentava la parte bella dell'uomo moderno, persona civile, ordinata, LIBERA, meritocratica appunto, istruita e appassionata di conoscenza ecc. Non rientriamo nelle valutazioni su cosa sia diventata la rete, del nuovo modo di comunicare e di vivere delle persone, ma è cosa che detestiamo: facebook, twitter e tutte le altre minchiate che servono solo agli altri per farsi i cazzi degli altri.

 

Ieri abbiamo ricevuto un buon pagamento da parte di HAL 9000: abbiamo deciso un anno fa di iniziare una guerra per riprenderci oltre quanto ci aveva levato, con quel senso di giustizia assoluto, oggettivo, divino, che risiede nello statuto etico di fabiolongo.com. Siamo quindi entrati nella sua pancia, come il cavallo di troia, cercando di sfruttarne meccanismi, avallando la sua dittatura ma pronto a colpirlo alle spalle.

 

Oggi poi abbiamo aggiornato le statistiche del sito, per le pagine che sono sotto monitoraggio, come il tradeblog, la home, la sezione di borsa e le altre pincipali del sito. Non abbiamo preso tutti i log, il grosso infatti è questo. Al di là dell'uso strategico che faccio dei dati che colleziono, per capire "chi" e "come" venga da noi (pur senza nemmeno utilizzare un cookie, logging HTTP in totale libertà) e che ben ci guardiamo da rivelare (come le query sui motori di ricerca che portano al nostro sito per capire cosa cerca la gente, almeno qui da noi), abbiamo un bel dato: la crescita, non solo nel tradeblog ormai stabile, ma anche nelle altre sezioni del sito. Il trend da inizio anno è stabilmente crescente, cosa difficile da fare in ogni attività, crescere e mantenere la crescita è il massimo che si possa chiedere, è l'obiettivo ultimo di ogni attività.

 

In risposta quindi ad HAL 9000, il nostro sito offre quindi contenuti interessanti, forse perchè originali, forse perchè giusti, simpatici, puntuali, onesti, senza doppi fini, appassionanti ed appassionati: è questo probilmente  il motivo perchè giorno dopo giorno cresciamo negli accessi (al di là degli spike dei motori di ricerca), ma in fondo, anche se ci fa piacere, non ce ne preoccupiamo più di tanto visto che lavoriamo sempre senza maschera, siamo proprio così.

Credo che questo ci venga riconosciuto dal "mercato", un mercato di nicchia e molto probabilmente fatto di persone istruite e dall'animo buono come me.

 

Grazie.

 

 

 

 

posted on 17:11   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 


Trading Blog e commento sui mercati finanziari. Segnali operativi gioralieri long short per il trading in borsa. Signal buy sell di prodotti finanziari azionari e derivati. Indicazione di operatività, posizionamento, previsione e forecast sul mercato azionario. Trade Blog e Report Trading Long Short con Minilong Minishort Titoli ETF ETC CW FTSEMIB SP500 leverage certificate RBS. Analisi Trend Bull Bear e forecast con analisi di Gann (S9P S9T Gann Square Gann Level FAN), ciclicità dei mercati, signal candlestick pattern, analisi tecnica con Bollinger Band BB(20,2). Strategie e tattiche sul mercato. Trading Utilities


Chiunque acceda e consulti il sito www.fabiolongo.com e tutte le sue sezioni dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER.

www.fabiolongo.com