Martedi 19/02/2019 ore 18:10:00
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

Archive - August, 2013
 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
Archives 
 

Close Agosto 2013

30 August, 2013

Non è un bel close quello di agosto, non è infatti una seduta positiva ma di evidente sell su tutti i listini europei e con l'America che è abbondantemente pallida. Focalizzando FTSE/MIB, su cui oggi brilla solo Telecom, dobbiamo riconoscere che l'ultimo mese è stato ottimo, proseguendo il trend di luglio ma proprio l'ultime settimane hanno consegnato un netto ritracciamento rispetto ai massimi fatti (upper shadow su candle mensile) e questa volta l'analisi di medio periodo è davvero difficile in quanto i segnali sui prezzi sono "ai limiti" e i timing non sono univoci; presentano armonie solo con evoluzioni "bizzarre" del listino che comunque, come detto ieri, non sarebbero male in quanto a dimensioni dei movimenti ed anche potenziale volatilità fra osservazioni settimanali. Insomma trend che si invertono e che durano un pò; l'intraday ovviamente è altra cosa. Studieremo lo scenario nel weekend.

Per il trading oggi ci siamo misurati con un nostra bestia nera, un nostro incubo storico: Italcementi. Tanti anni fà, giovani, coraggiosi ma non particolarmente esperti delle dinamiche "moderne", fummo violentati dal broker del titolo, e non una sola volta... Tanto che volevamo andargli a dare una cortellata in faccia per lasciargli lo stesso segno che ci aveva lasciato a noi... per tanti anni l'abbiamo "evitata", così come le altre bestie nere (Piaggio e Indesit), obiettivamente tutti titoli di merda che prima della crisi erano iper-sopra-valutati ma che poi furono notevolemente iper-sotto-valutati, ed infatti nel lungo termine hanno reso bene. Oggi abbiamo voluto misurarci con questa grande paura: avevamo dato un segnale long incondizionato sul privè, in open (forse era meglio indicare intraday...) e noi siamo entrati al close sul -3%, nell'ennesima giornata di sell del broker di merda che comunque prima o poi dovrà ricoprire riacquistando i pezzi che ha venduto e che non si è già riacquistato con gli scambi finti. Pensavamo lo iniziasse a fare oggi (c'è un pattern di reversal su BB daily) ma il contesto probabilmente non è stato favorevole. Come sempre operiamo esenti stop loss ed in modalità piramidale, la seconda tranche la mettiamo a metà di tutto il pattern rialzista iniziato dai minimi storici, già riservata la somma.

Buon weekend.

 

posted on 17:54   link   . . . . .  up

 

Scenario per l'ultima di agosto

29 August, 2013

Pensando a domani, vista l'ora, lo scenario che si è dipinto è quello di un rimbalzo in corso con un nostro mercato FTSE/MIB già in zona di resistenza con questo pattern di livelli: 19966 short coverage, 17100/200 resistenza S9P in angolo di comando, 17340 AT e finalmente forza da manipolazione mercato sopra 17550, cosa che ci auguriamo che succeda; per noi, ad ogni buon conto, il medio periodo (o meglio entro fine settembre) non è ben impostato, anzi ciclicamente sarà debole. Fine agosto, ossia domani, darà poi un'importante indicazione circa la convergenza nel medio periodo in area 11000 o 20000. Tant'è, senza problemi ! Mentre invece sin da tempo abbiamo chiare e consolidate le idee sullo scenario di lungo, ossia marzo 2014, scenario compatibile ad ogni evoluzione intermedia, in alcuni casi con grandi move che non ci dispiacerebbe cavalcare. 

Noi oggi preso profitto su UC nella prima mezz'ora, rimpiangiamo di non averle vendute dopo l'open ma dovevamo puntare in uno short coverage a 4.41 circa; malfidati abbiamo chiuso la posizione, meglio rispetto ai prezzi successivi fino a chiusura.

 

posted on 20:00   link   . . . . .  up

 

Seduta del 28 Agosto 2013

28 August, 2013

Seduta movimentata e volatile, che consegna un segno positivo sul nostro mercato in uno scenario europeo debole e negativo e con America in andamento frazionale positivo. Le tensioni internazionali (Siria), che qualcuno ritiene siano volutamente innescate dagli americani assassini per alzare il prezzo del crude (a buon ragione, direi), fanno pressione sui paesi Euro, premiano i titoli petroliferi (ENI oggi ha spaccato) e fanno ancora paura ai mercati, consentendo azioni manipolative/spaculative ben organizzate. Il nostro mercato ha vissuto di logica particolare grazie ad un mix del peso di ENI e del rimbalzo sui bancari dopo giorni di legnate (ne abbiamo approfittato almeno un po), consegnando un andamento volatile, in rimbalzo sistemativo ma che non supera mai i primi livelli di ricopertura: il primo massimo della mattina ricopre l'ultimo pattern bear, il secondo rimbalzo ricopre l'ultimo pattern bear ossia quello formatosi con il nuovo minimo intraday di 16500 circa. Quindi sono solo short coverage e non segnali di forza. Noi ovviamente speriamo che i bullish reversal pattern si creino presto....

Per quanto riguarda il trading dopo il sell di ISP non abbiamo fatto più nulla e ci pentiamo un po di non aver bissato in intraday il trade su ISP o su qualche altro bancario che stamattina avavamo visto ma non segnalato sul privé (es Banco Popolare che peraltro è nel nostro cassetto come scheletro nell'armadio). Diaciamo che chi si accontenta gode e che comunque se il mercato sale noi ci gudagnamo comunque, sia con UC sia nel recupero del segni rossi in portafoglio. Quello che ci interessa è chiudere agosto in positivo e lo stiamo facendo, come sempre misurati sul risultato: performance - delivered.

 

 

posted on 17:54   link   . . . . .  up

 

Trade ISP su numerologia 144

28 August, 2013

Stamattina su Privé indicavamo long su ISP "Al close od in apertura se sopra 1.44, stop closed sotto 1.35": noi certamente l'abbiamo fatto per primi con ingresso a 1.441 e sell a 1.467, piccolo trade, nonostante il suo livello di prima ricopertura sia abbondantemente sopra; Non quello però del FTSE/MIB che è già stato colpito dopo un'ora di scambio.

Su eventuali prosecuzioni prenderemo comunque profitto da UC, posizione aperta ieri su cui paghiamo tassa di trading.

Tutto ruota sempre intorno ai 3-4 titoli major del paniere... ottime soluzioni rispetto alle coglionate sul FIB e derivati vari, sono titoli azionari, quindi non soggetti a scadenza, a stop loss, a decadenza nel tempo, a presenza e rischi del MM ed altro di perverso del mondo del derivato, che comunque si fa sui sottostanti azionari.

 

posted on 10:05   link   . . . . .  up

 

In piena tempesta (27 agosto 2013)

27 August, 2013

in piena tempsta mercati finanziariCon un po di ritardo causa connettività che oggi era scarsa a causa del forte maltempo sul litorale laziale.

Abbiamo assistito ad una debacle su FTSE/MIB ed anche sul resto dei mercati euro. L'america non ha supportato nessun tipo di tenuta nel pomeriggio euro. A poco sono serviti i dati sulla fiducia dei consumatori (Tedeschi ed USA) data la dinamica marcata del movimento bearish a carattere "sell-out", dopo mesi di rialzi senza fine. Per FTSE/MIB, persa quota fan 16900 circa (dato segnale short al privè), è stato un crollo immediato e pensiamo sia andata anche bene visto che c'aspettavamo il mercato a 16300 punti circa. Siamo in piena tempesta, in poche ore persi 1000 punti di indice, l'avevamo detto che si doveva tornare indietro (intorno ai 16K) anche se ovviamente non credevamo (o forse non volevamo) succedesse proprio adesso. In tutto questo scenario di ribasso da -4% e fischi, soprende ENI che nel pomeriggio viaggiava anche frazionale positivo: non ci sbagliavamo sul titolo, giusto che il timing del mercato non è stato favorevole alla generazione di un top. Adesso è difficile dire come evolverà il mercato nelle prossime ore. Pensiamo possa proseguire a ribasso.

Per il trading appena dei certficati short che avevamo "al pizzo" sono passati in positivo (bisogna avere sempre "delle cose" nel cassetto ...) abbiamo fatto un po di screening ed abbiamo deiciso un long su UC, a supporto S9P 4.2 (primo angolo forte), da incrementare in area 3.6 (secondo angolo forte).

 

posted on 18:04   link   . . . . .  up

 

Brutto 26 Agosto per FTSE/MIB

26 August, 2013

In uno scenario di debolezza del mercato azionario Euro/USA, oggi il nostro FTSE/MIB incappa in una pessima giornata, una mini-tempesta. I mercati asiatici non avevano fatto male ed anche la pre-apertura italiana, quantunque frazionale negativa, non lasciava immaginare un andamento così negativo, con andamenti pesanti in intraday (quasi -3%) ed un close nei pressi dei minimi. Come noto eravamo di view bullish nonostante non ci fosse stato il segnale di close FTSE/MIB over 17550 e si è avverato quello che non volevamo nel commento al weekend: "per questa settimana lo scenario azionario, a meno di novità negative (shock) che possono intervenire oggi, sembra orientato alla continuazione del rebound bullish avviato da metà settimana"; le questioni di politica (la chiamerei piuttosto merda Italiana visto che non conosce paragoni) ha destabilizzato il mercato, riportando lo spread a 248, provocando sell speculativi su titoli bancari e ovviamente su Mediaset. Dal punto di vista tecnico la tenuta della fan 1x3 FTSE/MIB (16932 opening weekly) non da segnale di bear reversal e quindi ci auguriamo, come long sul mercato, che si tratti solo di una pessima giornata. Al tempo stesso non ci sono segnali bullish, che speravamo si formassero oggi sul nostro mercato, e dobbiamo ricordare che ci sono alcuni setup di "inizio estate" che avevano predict bear e che dovranno prima o poi manifestarsi; anche se per andare in porto, da eventuale quota 18000 punti, basterebbe solo una settimanella di mazzate e quindi non c'è motivo di convincersi che tutto ciò avvenga proprio adesso... Quindi  lo scenario FTSE/MIB a mio avviso rimane impostato laterale-rialzista a meno di change al close di domani e previo supporto USA con un buon close S&P500. Dalla politica ovviamente non ci aspettiamo altro che problemi, speriamo solo che continuino a rubare e senza rompere il cazzo al mercato.

Per il trading siamo riusciti ad uscire da ENI in profitto nelle prime battute ed ovviamente siamo molto seccati di non aver venduto venerdì al close. Vedremo di giocarci ancora il cavallo ENI su close FTSE/MIB sopra 17550 ed ENI sotto 17.5. In definitiva quando detto in agosto rimane valido.

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Finalmente ENI (così sembra)

23 August, 2013

Commentiamo con largo ritardo una seduta positiva per il nostro indice e per gli altri listini anche se obiettivamente si tratta di frazionali segni positivi. Quello che è importante è che il rebound non si è esaurito; oggi il nostro mercato dopo l'apertura si era riportato minacciosamente in zona negativa e per gran parte della giornata è stato sotto 17280 che è il livello di short coverage. Il close a 17342 FTSE/MIB ci dà grande fiducia che le cose procederanno come vorremmo, anche l'andamento di S&P500 per il momento è positivo e speriamo proprio che non ci abbandoni nella seconda parte della sua seduta.

Per quanto concerne l'operatività siamo stati forzatamente fermi nel senso che volevamo prendere profitto su ENI, che oggi chiude a 17.43 (+2,2%), sui massimi di giornata: quando i titoli viaggiano in positivo per noi è un crimine non portare a casa il profitto ma al tempo stesso vogliamo superare il nostro difetto cronico di anticipare troppo il mercato, ed in questo caso di vendere, un po come successo ieri per UC. Comunque, alla lunga, la nostra fiducia in ENI si sta ripagando ed è una rarità che ENI sovra-performi il listino; questo ci rende orgogliosi; crediamo, come stra-detto in Agosto, che sarà il mezzo principale per eventuali puntate in area 18100/200 del nostro mercato. Speriamo quindi in un urlo alla Iaquinta nei prossimi giorni.

Buon WE.

 

posted on 18:25   link   . . . . .  up

 

Scenario opening 23 Agosto 2013

23 August, 2013

Ci concentriamo brevemente su S&P500 perchè in questo periodo le sorti dei mercati sono più che mai legate a questo indice.

Innanzitutto il timing setup di mercoledì sembra buono, nonostante evidenzi contraddizione/debolezza (ed è cosa rara). Dando per ipotesi che questo timing di breve periodo sia positivo, il grafico evidenzia pattern di bullish reversal da BB  dopo stato di ipervenduto relativo. La salita troverà ostacolo (resistenza) sia su fan che su middle BB daily, ma in ogni caso vediamo forte l'attrazione a chiudere il gap-down lasciato aperto 6 sedute fà, magari con una candela in spike-up che in intraday superi fan e middle per poi rientrare in configurazione di resistenza.

Comunque sia andamenti bullish di S&P500, con o senza chiusura del gap-down, dovrebbero portare nei prossimi giorni il nostro mercato prima a vincere area 17550, poi a testare area 18200 circa. Per adesso sembra completata la parte più importante del rebound bullish, ossia la ripresa di 17280 con chiusura over, livello di short coverage che rappresentava il primo target del rimbalzo sulla nostra fan 1x3, che come sempre ha dato un predict molto affidabile sull'evoluzione de mercato.

 

posted on 07:06   link   . . . . .  up

 

Non solo trading - Gente Distratta

22 August, 2013

Ad un ora dal close il mercato americano procede bene. Questo ci fa piacere. Domani mattina molto presto aggiorneremo lo scenario.

 

 

posted on 21:02   link   . . . . .  up

 

Flash*** Eseguito sell UC (22/8/2013)

22 August, 2013

Aho' oggi su fabiolongo.com oggi se strilla ... siamo andati a strillare abbracciati ai compagni combattenti all'eseguito della tradata Unicredit !! 

Non abbiamo atteso il livello di short-coverage: abbiamo venduto un pò prima perchè era importante approfittare del rimbalzo su fan prima che le cose potessero complicarsi. Stiamo a vedere cosa succederà nel pomeriggio e soprattutto il close S&P500 di stasera.

 

posted on 12:48   link   . . . . .  up

 

Al giro di boa - FTSE/MIB su fan

21 August, 2013

Abbandoniamo a circa 1 ora del close euro. Dopo aver aperto bene e tentato la chiusura del gap-down apertosi ieri, il nostro FTSE/MIB ha fatto il terzo giorno di trend bear, toccando una nuovo minimo, nei pressi della nostra fan (attualmente minimo intraday 16838). Lo scenario del resto dei mercati è ancora debole. S&P500, che ieri aveva chiuso bene, recuperando dopo close euro, oggi apre debole e non sembra vole supportare un reversal euro. Sappiamo quanto sia importante la seduta di oggi per il breve termine, perchè a questo giro di boa, metà settimana, c'è un setup di timing il III mercoledì del mese, il cui segnale dovrà essere riconfermato domani sera per maggiore affidabilità. Non ci resta che fare un grande in bocca al lupo a S&P500.

Per il trading oggi ci eravamo messi in acquisto su FTSE/MIB a mezzo ETF più sotto di 16850 (fan), immaginando facesse un altro minimo, e non siamo stati eseguiti (per ora). Allora abbiamo voluto anticipare un po i segnali del mercato, che non ci sono ancora, andando a dividere l'ordine su UC. Un po di pezzi a 4.404, un'altra tranche, non eseguita, è rimasta a 4.294. A 17250 di indice probabilmente chiuderemo in profitto la posizione su UC, aspettando altri segnali dal mercato; interessante anche ISP che ha due vecchissimi gap-down da chiudere (maggio e luglio del 2011 ...), a prezzi nettamente superiori ad oggi, nonostante ritracciata da vette estive. E da letteratura e da statistica il GAP un giorno sarà chiuso. Qui potremmo tentare un acquisto sulla debolezza a numero magico 144 ossia 1.44€ di ISP.

 

posted on 16:32   link   . . . . .  up

 

Ancora Sell su FTSE/MIB

20 August, 2013

Con qualche minuto di anticipo commentiamo una seduta molto debole per il nostro FTSE/MIB e relativamente debole per altri indici Euro. S&P500 da invece tentativi di reversal ma era già in stato di iper-venduto daily (anche se quota praticamente i massimi storici) da diversi giorni. Vedremo cosa farà al close.

Dopo 7 sedute bullish il nostro mercato ha girato e ieri dopo nostro commento ha chiuso un gap-up rimasto aperto nel salitone di Ferragosoto ed oggi ha quasi testato la fan 1x3  @ 16851 opening weekly con un minimo (per il momento) di 16885. Se fosse stato il terzo giorno bear avremmo azzardato un acquisto anche sopra il valore matematico di fan, ma l'impressione non è positiva di questo minimo sia perchè non è sulla fan (nonostante da ieri il mercato abbia quasi perso 1000 punti), sia perchè ha stazionato molto sul minimo e non ci piacciono i minimi senza spike...  Fatto sta che adesso ci sarà la resistenza S9P in angolo di comando (17100/200), da rivincere ancora, in quanto ogni volta che si presenta ha sempre la stessa valenza. 400 punti long di trade FTSE/MIB sarebbero stati comunque molto buoni per noi.

Per il trading inutile dire che abbiamo pazientato tutto il giorno l'esecuzione dell'ordine a 16851. Non era il nostro giorno. Tantato anche acquisto su UC a 4.33, nei pressi della middle BB daily, a scatola chiusa, non entrato per 4 cents. Vedremo di rifarci domani su qualche ulteriore affondo della componente azionaria italiana, S&P500 permettendo.

 

posted on 17:22   link   . . . . .  up

 

E' iniziato il reversal ? (19 Agosto 2013)

19 August, 2013

Anticipiamo il commento per via di impegni.

Con tutta probabilità questa è la domanda che molti trader si stanno ponendo, soprattutto sul nostro mercato che è reduce da un periodo a dir poco eccezionale per performance positiva. Diciamo che Agosto 2013 ha fatto strage di shortisti FTSE/MIB. Al privé nel weekend indicavamo nel forecast "Dobbiamo ricorre ad un forecast condizionale (almeno su FTSE/MIB) in quanto ci mancano 4 ore di borsa aperta .... ritengo comunque che sia più probabile un bear reversal almeno di breve periodo."  Questa previsione ci veniva suggerita dal raggiungimento di un secondo target rialzista (fatto venerdì con i soldi finti di ISP e di UC che oggi pagano pegno) ma soprattutto per via del timing S9T FTSE/MIB che girava in negativo e che chiama il nostro indice a sotto-performare gli altri listini. Oggi ne abbiamo una palese evidenza. E' tutto nella "normalità" del nostro timing.

Ciò nonostante stiamo parlanodo un bear reversal di breve periodo che potrebbe esaurirsi anche oggi. Sarà importante la seduta del giovedì e close sistematici sotto 17500 per decretare la fine di questa parentesi bull. Il mercato in questo momento è difficilmente prevedibile nel breve periodo e solo il tempo aiuterà a capire. Ricordiamo quindi osservare close sotto fan 1x3 (indicazione al privé) per valutare storni ancora più consistenti e profondi di quelli attuali. Per adesso si tratta solo di una ritracciata.

Per il trading Venerdì ci sono stati eseguiti i pezzi ETF che oggi abbiamo voluto ricomprare in massa in area 17500, perchè abbiamo posizioni short in portafoglio e non vogliamo anticipare segni bearish (decisi) del mercato. Staremo a vedere se continuare l'accumulo sul livello di fan 1x3 o se aspettare il mercato sotto i 16K punti per modalità piramidale (laddove si perda la fan). Siamo contenenti di quanto fatto in agosto, solo ENI ci ha rovinato la festa ma ci auguriamo che non sia finita qui...

 

posted on 16:18   link   . . . . .  up

 

16 Agosto 2013

16 August, 2013

In apertura borsa USA, frazionale negativa, abbandoniamo la seduta di trading (presidio a dire il vero). Ieri l'America e l'Europa avevano reagito molto male ai dati "deboli" americani, ma in chiusura la situazione si era un po ripresa, allontanandosi dai minimi di giornata. Notevole l'apprezzamento delle commodity, tra cui i metalli preziosi, come rifugio del "crollo azionario". Venivamo raggiunti da messaggi e telefonate da parte degli "intestarditi short", che ci chiedevano un avallo all'operatività short, ma la nostra view, in sintesi, rimaneva largamente scettica sul nostro mercarto (ieri chiuso) ed anzi stamattina al Privé indicavamo anche un long sul FTSE/MIB su quote di forte ribasso. Tali quote sembravano poter essere raggiunte quando in pre-apertura il mercato segnava botte da -7% sui bancari e sui big del paniere, ma sostanzialmente si è trattato di smaghinate di pre-apertura che hanno incoraggiato gli shortisti ma che dopo soli 15 minuti di borsa aperta sono rientrate lasciando spazio ad un curioso rebound FTSE/MIB, in frazionale negativo,  senza aver visto un -3% (tipo) che in situazioni normali sarebbe stato chiamato a compiere dopo nottataccia USA. Motivi di questa "forza" sono ben noti ai nostri lettori... 

Rimaniamo della view bullish indicata giorni orsono, almeno per il nostro mercato,  ossia intendiamo target in area 17650/700 come livello da cui il mercato avrà grande probabilità di attuare un bear-reversal almeno di breve periodo. Ci siamo quasi.

Per il trading siamo in vendita su EFT FTSE/MIB ai prezzi indicati sopra e con i pezzi che abbiamo oggi (non siamo riusciti a comprare meglio) ed in vendita anche su ENI che non ci da gloria, ci nega uno strillo sul blog, da giorni che aspettiamo il suo momento ma non sovra-performa l'indice gli va dietro quatta-quatta.

Buon  WE.

 

posted on 15:43   link   . . . . .  up

 

Buon Ferragosto 2013

14 August, 2013

fettafosto 2013

Abbandoniamo qui la seduta di borsa che sta consegnando una tenuta dei listini. L'evoluzione pomeridiana dipenderà da come reagiranno i mercati americani ai dati USA delle 14.30 (da poco pubblicati, sembra che il mercato li "accetti") e dalle minute del FOMC in serata. Domani il mercato Italiano chiuso per la festa di Ferragosto mentre il pomeriggio americano sarà ricco di news che supponiamo/prevediamo essere "positive" od interpretabili positivamente in linea al nostro forecast di breve termine (basato sull'impianto S9T americano). Sostanzialmente siamo per una bull continuation per il residuo di settimana con target FTSE/MIB che sarà lievemente inferiore a quello indicato il weekend al privè per via di aggiornamenti in ambito prodotti derivati SedEx. Precisiamo che il mercato azionario (tutti i mercati) è notevolmente sovra-prezzato ... ma sappiamo che la borsa è espressione dei fondamentali solo raramente, ossia non è una macchina efficiente ma largamente manipolata a fini di lucro (immenso). State attenti quindi a shortare i listini senza margini sufficienti di tolleranza, esempio 18200 FTS/MIB.

Con questa view stamattina siamo rientrati "al meglio" su posizione long FTSE/MIB a mezzo ETF Lyxor a quota 17.38 (a 17.400 di indice ETF vale 17.44, circa 40/1000 di più del sottostante), con prime pezzature da incrementare in caso di flessione ma con chiusura sopra i 17100. Ordine quindi da trattare a mano, e meglio se in rebound dopo violento storno

Vogliamo augurare un buon Ferragosto a tutti ma in particolare a chi, come noi, va sempre di corsa per riuscire a fare tutto quello che si deve/vuole fare ... sono 4 giorni di riposo che non possiamo lasciarci sfuggire.

Buon Ferragosto da fabiolongo.com.

 

posted on 14:53   link   . . . . .  up

 

FTSEMIB a primo target

13 August, 2013

Da dispositivo mobile per segnalare finalmente il raggiungimento del target 17400 FTSE/MIB in mattinata dopo apertura smaghinata addirittura in Gap-Up... Per adesso non si intravedono segnali di bear reversal e sembra che il mercato stia confermando di aver messo nel mirino il secondo target, quello già presentato nel commento del weekend al privé fabiolongo.com.

Noi abbiamo chiuso lo "straddle" FTSE/MIB con gli ordini automatici immessi ieri sera ma per la specifica seduta di oggi registriamo una leggera perdita perchè è mancata ENI a darci quel profitto aggiuntivo ad ETF e Minilong che avrebbe compensato lo stop loss della posizione short. La cosa ci infastidisce parecchio ma ci consoliamo con una spigola di poco meno di un kg che per noi non ha prezzo ... colpita piena quell'attimo che ci è transitata a dritta del fucilone...

 

posted on 12:07   link   . . . . .  up

 

Stillicidio FTSEMIB

12 August, 2013

Seduta poco movimentata ma ancora in positivo, sebbene frazionale, per il nostro mercato e per gran parte delle altre piazze europee. America sostanzialmente piatta, almeno per il momento. Due osservazione veloccissime.

La prima è che oggi c'è un cambio di fase S9T sia su usa sia su FTSE/MIB, al solito da trattare con un giorno di tolleranza. Si invertono le parti, l'America gira in una polarizzazione rialzista, noi a ribasso. Staremo a vedere...

La seconda è che il mercato non ha fatto i target che DEVE fare, mancano poche centinaia di punti, dalle quote del close di oggi basterà un intraday solo frazionale positivo. E' un vero stillicidio che oggi ci ha un po rovinato i piani operativi; sostanzialmente volevamo chiudere lo straddle FTSE/MIB (certificato short contro ETF long e certificato long) per dedicarci domani completamente ad altro ma purtroppio non c'è stato concesso di farlo. Comunque abbiamo lasciato in canna degli ordini per domani mattina, anche se siamo abbastanza certi che i MM in open, quando (e se) FTSE/MIB farà 17400 circa, non saranno presenti lasciandoci con uno stop short e con dei pezzi long invenduti.... spesso succede così, non è pessimismo e negatività. Se fosse cercheremo di gestire la cosa, anche a costo di attivare un nuovo certificato short (se MM presente) con cui rifaremo parte del guadagno perso dalla mancata vendita (potenziale mancata intendo). Molto provati comunque dallo stillicidio FTSE/MIB.

 

posted on 17:33   link   . . . . .  up

 

Close weekly 9 Agosto 2013

09 August, 2013

Registriamo una seduta positiva anche se frazionale, con America molto debole e che non ha supportato l'Europa. La giornata italiana ha visto "smaghinate" in open e poi un ribasso che però non ha mai infranto quota 17000 FTSE/MIB e questo è un segnale a favore di una continuazione bullish per aspetti relativi a manipolazione di prodotti derivati. Più in dettaglio diamo "per scontati" target in area 17400 circa e probabilmente ci spingeremo anche oltre come poi commenteremo nel dettaglio nel WE nella sezione Privè. Ciò non toglie che si possano inserire bear trap lungo il cammino...

tradata hawk su intesaIl sentiment delle persone è razionalmente negativo, ossia short da queste quote. Ne condivisiamo i razionali, per il Paese Italia ma anche per altri stati/economie, inclusa quella americana. Come raccontava un nostro amico sardo "il deficit pil sfiorerà  (se non sbaglieranno le previsioni sul pil) il 2,9% giusto per non infrangere il rapporto limite imposto dall europa, pil -2% annuo, disoccupazione che non diminuisce, nuove chiusure di fabbriche ogni giorno, delocalizzazione investimenti... " ed in tutto questo il coglione Letta pensa alle leggi "sui froci e sulle sigarette.... " E' però evidente che la borsa segue altre logiche, e quindi anche se il mercato è sovra-valutato piotrà comunque fare 18000 punti o magari 20000 prima di attuare la correzione short che tutti oramai vanno cercando... trade short quindi da gestire con stop loss ampi e sempre con tanta pazienza (oltre quanta avuta sino ad ora). Il timing si sta maturando.

Oggi chiusa la posizione ISP, preda di questa giornata di trading, posizione in perdita enorme fino a qualche tempo fa e che abbiamo tenuto fino al top di oggi con un sell a 1.495 con quasi 5 punti di Gain... alla faccia degli stop loss; è un bel trade della serie I HAWK, sempre attenti, puntando la preda giorno per giorno, facendo "quello che va fatto" per la gestione delle posizioni. Delude invece ENI ma pensiamo sia solo un momento e confermiamo quando detto ieri, è lei la nostra prossima preda. Rientrati infine in mattinata con una malloppo ETF FTSE/MIB con target 17400, livello a cui ci andrà a stop un prodotto short SeDex, ma ovviamente abbiamo imposato la cosa in modo che fra ETF FTSE/MIB e ENI faremo più profitto della perdita... e se il mercato scende cassettiamo le posizioni che gestiremo in seguito. Sempre trading senza stop.

 

posted on 17:45   link   . . . . .  up

 

Splendido Trade FTSE MIB 17100

08 August, 2013

Trade su listino italianoNon potevamo mancare questo appuntamento con un strillo sul blog appena ci è arrivata notifica dell'eseguito ETF FTSE/MIB a poco dalla resistenza S9P in angolo di comando (notoriamente 17100 con i soliti +100 punti di tolleranza). Noi ci abbiamo creduto, non c'è storia, c'è scritto sotto, c'è un semaforo verde da giorni, mai tolto nemmeno quando lunedì scorso masticavamo amaro... ed anzi rafforzavamo anche la posizione. Ribadito ieri. Splendido trade sul nostro listino in uno scenario di trading molto difficile.

Adesso su eventuali ribassi rientriamo sulla posizione e comunque stiamo cercando un ingresso su ENI che pensiamo sarà il vettore per portare il listino fino in area 17400, con un cambio di testimone da UC e ISP.

Solo su fabiolongo.com !!

 

posted on 13:44   link   . . . . .  up

 

Mercati al close 7 Agosto 2013

07 August, 2013

Per prima cosa ci scusiamo con gli amici del privè per il mancato aggiornamento della sezione; oggi abbiamo dovuto dare la priorità alla pesca dopo uno sfortunato periodo in termini di condizioni di visibilità, disponibilità di tempo (lavoro con impegni alle 9), affollamento di sub nemici merde di città. Ne è valsa la pena in quanto a quantità di pescato... e racconteremo poi di questi giorni nella sezione "pescatone", compresa la "slamata" di una spigola di almeno 4 kq in uno sfortunato episodio di sabato mattina... sotto il segno del destino.

Per i mercati stupenda contro-tendenza del nostro FTSE/MIB, che in piena fase bullish S9T performa nettamente meglio degli altri listini, innanzitutto con un close in positivo rispetto allo scenario negativo di DAX  e dell'America (attualmente) e poi con un prestazione superiore alle piazze euro che hanno registrato solo un frazionale positivo. Noi stiamo usando un impianto S9T centrato nel 2008, per cui le fasi sono molto lunghe, anche se continuamo a trattarle con il criterio del breve periodo assieme ad altri setup (es III mercoledì del mese). Questa polarizzazione BULL ITA e BEAR USA durerà qualche giorno ancora, ma questo non significa che vedremo necessariamente nuovi massimi sul nostro mercato, solo più forza in linea di principio. Tuttavia ci sono elementi di pricing che ci fanno propendere per un 17100/17400 FTSE/MIB, proprio nei prossimi giorni, e quindi "incrociamo le dita" e ordini di sell sempre in canna !

Notevole il comportamento di Unicredit nella dinamica di questi giorni, ma adesso le sorti rialzista del listino scenario dipendono essenzialmente da ENI che è l'unico vettore che può portare il mercato sui nostri top visto che UC avrà una bella resistenza  S9T in area 4.5/4.6 e ISP si misura con la quota numerologica 1.44, massimo spaccato di oggi.

***

Nelle prossime ore porteremo on-line la nuova versione dell'interfaccia trade blog. Ci sono diverse cose da sistemare, molte non dipendono da noi (es il real-time di GCI Financial) e non so come potremo fare, altre richiederanno un po di lavoro (in Perl) per aggiornare le funzioni di Archiving all'HTML5, altre sono nuove funzioni della sezione Market View che dobbiamo sviluppare da zero. Faremo tutto, con piacere, nel corso di questo mese.

 

posted on 18:15   link   . . . . .  up

 

Seduta del 6 agosto

06 August, 2013

In anticipo rispetto al close, per via di impegni a seguire, commentiamo una seduta che ci lascia un po d'amaro in bocca se l'esito finale sarà appunto quello di un segno negativo sotto 16700/650. La seduta è stata caratterizzata da un andamento blando e monotono nel mattino, come già detto da clima festivo, ma c'erano stati dei buoni spunti sul nostro mercato capeggiato da Unicredit, che stamattina davamo in buy sul privè e che segnava andamenti over 3%, arrivando a quota FTSE/MIB 16900 circa.  Poi il mercato diviene volatile; l'america , che vive un timing di breve termine negativo, zavorra purtroppo i listini azionari e disattende la nostra previsione di stamattina. Noi prima dei dati delle 14:30 c'eravamo messi "ancora più long" via ETF FTSE/MIB (per una questione di straddle con i certificati short, ossia con una posizione esplicita) e quando avevamo visto 16900 già pensavamo ad una zampata in area 17100 dove avremmo venduto in profitto mandando un flash sul trade blog (con Iaquinta che strillava), mentre invece adesso mastichiamo un po amaro.

Bene gran parte dei titoletti individuati stamattina, tipo Valsoia che strappa a +13%...  ma purtroppo avevamo fatto altre scelte.

 ****

Con tutta probabilità domani andrà in onda il nuovo tradeblog HTML5, per adesso molto simile a questo, ma con possibilità di adattamento in logica "resize" e "mobile-first". Chi legge da dispositivi mobili ne trattà beneficio (dal log sembrano parecchi, tutti in fissa con device Android - pure io ce l'ho).

Poi con il tempo vedremo di inserire alcune novità che con questa "callaccia" non riusciamo a fare.

 

posted on 16:58   link   . . . . .  up

 

Scenario al 6 Agosto 2013

06 August, 2013

scenario FTSEMIB opening 06 08 2013Ieri non abbiamo commentato sia perchè non abbiamo fatto alcun trade, nonostante volessimo, sia perchè la giornata borsistica non ha regalato nulla di importante in uno scenario di "giornata festiva". Volevamo lavorare su alcuni break-out che non si sono verificati, ne al rialzo ne al ribasso, e la figura sotto mostra che al close il nostro listino si mantiene forte, sempre millimetricamente sopra FAN e sempre sopra quota manipolativa (16700 circa) indicandoci quanto sia più probabile che si continui a salire che iniziare a scendere. Le ultime due sedute, oltre a non chiudere il gap-up esistente (3 sedute passate), hanno anche spento l'ipercomprato che si stava formando.

Abbiamo notato numerosi movimenti su small cap, ossia volumi superiori alla media da 3 a 10 volte ma non identifichiamo segnali long, ossia precursori a massimi esplosivi, di una certa rilevanza. Parliamo di titoli come Valsoia, Ross, FullSix, Meridie, Olidata, Elica, I grandi Viaggi, davvero numerosi ma anche guardandoli in profondità non ci siamo sentiti di dare un Buy (sezione privé) eccetto un bancario del nord.

Oggi numerose news: si inizia alle 10 com la Produzione Industriale Italiana Annuale ( previsto -3,3%) per poi passare ai dati inglesi alle 10.30 e finire alle 14:30 con la Bilancia commerciale USA e Canadese. Prevediamo movimenti in caso di dati superiori alle attese, che dovrebbero confermare i buy dati invece per ieri mattina. In tal caso aumenteremo le posizioni long a mezzo ETF FTSE/MIB oppure via ENI che sembra il vettore manipolativo maggiormente importante in questi giorni.

 

posted on 06:04   link   . . . . .  up

 

Migration to HTML5

04 August, 2013

Con l'introduzione della home page del sito abbiamo attivato il processo di migrazione ad HTML5. Qual'è il motivo di questo upgrade tecnologico che avevamo definito circa un anno fà ? Sostianzialmente vogliamo utilizzare alcune funzionalità che potranno esserci utili, fra cui migliorare la leggibilità ed attuare in "modo semplice" la multicanalità e quindi l'addattamento delle pagine ai numerosi device, numerosi sia in termini di browser che di largezza dello schermo; è importante far si che che la pagina ed i contenuti si adattino dinamicamente alle dimensione, che cambia notevolmente da un monitor widescreen ad uno  smart-phone, ma anche semplicemente quando si ruota il device. Inoltre ci sono nuovi elementi per l'audio ed il video ed altre funzioni.

Nel corso dei prossimi mesi migreremo tutte le sezioni, cercando di far funzionare meglio la compatibilità con i vecchi browser (es prima di IE 9) che dovrebbero funzionare bene, grazie a degli script di compatibilità, ma che in realtà mostrano ancora dei problemi, in particolare con Explorer 8 e precedenti che non conoscono HTML5. All'uopo per la home abbiamo mantenuto questa compatibilità lasciando proprio la pagina originale in HTML 4.01. Non sarà così per le altre pagine, non gestiremo duplicati.

Che dire di questa esperienza ? Sinceramente ho passato brutti momenti in quanto ho dovuto necessariamente misurarmi con un nuovo mondo, quello dei "front-end engineer", sviluppatori specifici per il mondo WEB e per nuovi oggetti tecnlogici come Android e smart-phone, iphone ed altro. C'è una vastita di informazioni e di tecnologie che fa spavento, come script  di tutti i tipi, estremamente complessi, in alcuni casi addirittura distribuiti da CDN mondiali. Obiettivamente trovo assurdo che possa esistere questa professione, quella dello sviluppatore WEB, e trovo ancora più assurdo che nascano ancora nuove tecnologie e linguaggi di programmazione, come se quelli che esistono non bastassero... ebbene con il nostro vecchio Perl e l'HTML standard abbiamo fatto di tutto, non abbiamo mai sposato le mode dei nuovi standard, XHTML PHP e Pyton della minchia... alla faccia di chi aveva indicato che eravamo vecchi e dovevamo andare sulle nuove tecnologie per migliorare il sito: HTML5, CSS e Perl.

Parleremo poi in futuro di cosa sta facendo Google con un mix di servizi internet, sistemi operativo, browser.... sostanzialmente sono loro i padroni di tutte le nostre informazioni: cosa, dove, quando, come. Ne parleremo in dettaglio nei prossimi giorni.

 

posted on 20:16   link   . . . . .  up

 

All'alba delle ferie 2013

02 August, 2013

Oggi pomeriggio abbiamo seguito il mercato fino all'ultimo minuto. Lo scenario è frazionale negativo un po ovunque ma con chiusure a metà strada fra massimi (superiori ai precedenti) e minimi (abbondantemente sopra). Questo è un buon segno tecnico. Altro buon segno sul nostro mercato viene da una riconquista FAN weekly, onestamente non netta come piace a noi, ma matematicamente esistente. Altro buon segnale è che il mercato in mattinata non si è portato sotto 16750, quota di manipolazione prodotti derivati long/short, l'ha fatto solo per qualche minuto e la piegata del pomeriggio appare con un tentativo di bear-trap. Altro segnale positivo èla mancanza di ipercomprato e buon timing S9T come già commentato ripetutamente.

In conclusione ci sono diversi piccoli segnali positivi nonostante rimaniamo ancora un pò scettici. Dai prossimi giorni inoltre il mercato andrà comunque a mezzo servizio nel classico scenario feriale agostano, su cui speriamo di intervenire con successo in movimenti manipolativi se riusciremo ad individuarli day-by-day. In ogni caso i move di agosto possono seguire logiche diverse da quelle definite per il medio periodo.

Oggi venduta ENI in profitto (anche se probabilmente salirà ancora) ed entrato long su FTSE/MIB a mezzo ETF per lavorare esplicitamente in straddle con le posizioni short in portafoglio. Sui rialzi compreremo altri pezzi, la metà di quelli in portafoglio (piramidale inverso).

 

Detto questo anche per noi da oggi iniziano le ferie. E' stato un anno molto pesante per logistica (vendite ed acquisti immobiliari), per lavoro, per questioni sentimentali ed il recente caldo ha aumentato la debolezza fisica, soprattutto all'alba no schizziamo più come nei periodi migliori. Al di là di tutto per noi dovrà essere un momento di recupero psico-fisico e la revisione del sito in HTML5 Responsive Web Desing, di cui ormai c'è una versione funzionante, ci darà anche la soddisfazione di levarci la fissa dell'aggiornamento tecnologico del sito. Nei prossimi giorni inizieremo a cambiare la home page e poi a seguire le altre sezioni. Credo che toglieremo il tradeblog inglobandolo nella home che valuteremo se rendere meno "router" o "pass-throu" e più "effective" in logica "dashboard".

 

 

posted on 18:12   link   . . . . .  up

 

Mercati apparentemente forti

01 August, 2013

Per prima cosa comunichiamo che anche questo agosto 2013 fabiolongo.com è aperto per ferie; dato il tempo a disposizione contiamo di lavorare su tante delle nostre passioni, fra cui il trading ed il sito, con almeno due commenti giornalieri, un flash a metà mattina, ed il commento al close. Vogliamo anche lavorare su qualche articolo che non riusciamo mai a scrivere con la precisione che pretendiamo.

 

Per quanto riguarda la giornata di oggi, dopo che il mercato era stato debole in linea alle nostre previsioni (ieri non abbiamo aggiornato nemmeno il semaforo), oggi il mercato sembra forte; FTSE/MIB apre in gap-up, conquista una fan e viaggia per qualche ora sopra 16750 che è un livello di manipolazione del mercato già indicato in precedenza. In asta di chiusura ("vigliaccamente") supera anche quota 16800. S&P500 invece supera la resistenza numerologica 1699 (vedi commenti di luglio) e quindi rompe area 1700 con un massimo a 1705 e una fan di resistenza a 1710.

Che dire: forza sì, ma noi non ci crediamo, almeno per adesso, perchè la rottura della fan FTSE/MIB 1x3 va confermata close weekly e perchè il mercato è sato meno di 4 ore sopra quota di manipolazione. Inoltre S&P500 non vince nemmeno in intrasettimanale la sua fan di impianto intermedio. Il gap-up del nostro mercato inoltre andrà chiuso. Ma comunque il nostro portafoglio eternamente long ci premierebbe in caso di bull market e quindi magari sbagliassimo view. Per adesso comunque i mercati sono solo apparentemente forti e il momento è delicato ed importante. E' un giallo che si risolverà forse domani al close. 

 

Oggi abbiamo venduto la posizione long su ETF FTSE/MIB in profitto, non sono invece entrati i sell di ENI a 17.4 (oggi fortissima) e  ISP relativamente debole rispetto al resto dei titoli major del paniere.

 

posted on 17:56   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 


Trading Blog e commento sui mercati finanziari. Segnali operativi gioralieri long short per il trading in borsa. Signal buy sell di prodotti finanziari azionari e derivati. Indicazione di operatività, posizionamento, previsione e forecast sul mercato azionario. Trade Blog e Report Trading Long Short con Minilong Minishort Titoli ETF ETC CW FTSEMIB SP500 leverage certificate RBS. Analisi Trend Bull Bear e forecast con analisi di Gann (S9P S9T Gann Square Gann Level FAN), ciclicità dei mercati, signal candlestick pattern, analisi tecnica con Bollinger Band BB(20,2). Strategie e tattiche sul mercato. Trading Utilities


Chiunque acceda e consulti il sito www.fabiolongo.com e tutte le sue sezioni dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER.

www.fabiolongo.com