Martedi 19/02/2019 ore 18:41:52
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

Archive - May, 2012
 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
Archives 
 

Close mensile FTSEMIB e Trading

31 May, 2012

Ci troviamo attualmente in viaggio per una missione speciale e non abbiamo potuto commentare al close la seduta sui mercati finanziari. Essendo orfani di alcune strumentazioni analtiche, oltre che tremendamente stanchi, credo che domani non riusciremo ad aggiornare i segnali di trading con solito pubblishing prima delle ore 6. Forse manderemo on line qualche segnale per il close o per l'intraday domani a metà mattina, od inalternativa si possono usare il segnale dato oggi su FTSEMIB ed i 3 duali selezionati su titoli del paniere (attivazione a stop loss su quello FTSEMIB al closing seduta, ossia dalle 17:15 fino in asta inclusa).

 

Circa la giornata di oggi abbiamo seguito abbastanza pur se impicciati in noise faccende di lavoro. Al close, che è anche il close di maggio, non ci sono segnali affatto positivi anche se l'andamento del mercato americano lo trovo leggermente migliore di quanto dato prima. Lo scenario è sempre bear almeno per il breve termine, il close di maggio inoltre è sotto la linea della morte e quindi parla chiaro. Ciò nonostante siamo sempre pronti a comprare senza politica di stop loss, pur se proteggiamo a cerchamo di essere col piede in due staffe: oggi abbiamo incrementato un po le posizioni short sul mercato FTSEMIB a mezzo leverage certificate in modo da prendere profitto da eventuali andamenti a ribasso nelle prossime sedute (trade di breve termine)

Abbiamo chiuso bene il mese di maggio, per profitt/loss contabilizzati, e non ci curiamo dello stato del portafoglio perchè nostra strategia prevede successivi accumuli. Tutto finisce anche la morte stessa che non può che tramutarsi in nuova vita. Ci ha sopreso tanta negatività sparsa ovunque, dai blog dei mediocri, ai magazine, ai bracci armati della finanza (i media), ai commenti dei meno esperti e del popolo. Noi crediamo che dopo questa zampata, lunga nel tempo e profonda che possa essere, il mercato risorgerà come fece negli anni 80. Avremo l'euro, forse la lira, magari i dollari o i soldi cinesi che per definizione non valgono nulla, ma dopo una guerra c'è sempre una grande rinascita e che non ci crede probabilmente ha già perso ed è già morto nello spirito "del fare".

Ovviamente dalla confluttualità nasce il movimento. Hegel, benchè sporco neo-fascista, ce lo insegnò nei sui saggi sulla contraddizione, sempre intorno al tema della tesi, antitesi e successivamente, da altri filosofi, la sintesi.  Qui la "sintesi" è che adesso nessuno deve avere una lira per poter comprare, ci ammazzano di imposte e di tariffe da privati (es energia), e che ha da vendere non può trovar altri modo per vendere che svendere. Così anni fà i soldi giravano ma non erano sufficienti per comprare, adesso il paradosso/opposto e che non ci sono e non si compra egualmente. Dualità ma stesso esito.

Questo permetterà a quattro maiali tedeschi (con l'intestino piendo di merda a il fiato da tumore al fegato) di poter comprarsi aziende e proprietà in Grecia, in Spagna, in Portogallo e forse in Italia veramente a due soldi. Un lavoro organizzato da colletti bianchi in logica "mafiosa", quindi strutturale e ben organizzato. Ma noi partigiami resisteremo, il mercato siamo noi.  E allora .. Guerra sia ! :-)

 

 

posted on 21:55   link   . . . . .  up

 

Commento al Close 30 Maggio 2012

30 May, 2012

Non ci sentiamo di commentare nel dettaglio questa giornata di borsa, un po per rispetto alle vicende negative legate al terremoto in zona di Bologna (anche se non le abbiamo potute seguite in dettaglio) un po perchè è stata una giornata "no" a livello personale. Tra queste negatività personali c'è stata l'impossibilità di pescare, stamattina, per via di condizioni marine avverse, dopo aver migrato ieri sera verso il mare. Da questo fault si è poi innescato un processo a catena che ci ha portato a stremarci oltre il peso della sveglia alle 4.30 per essere operativi in acqua ore 5:15.
Il mercato oggi storna pesantemente in uno scenario di volatilità. Non è bastata la buona performance del mercato USA di ieri. Si frappongono forze ribassiste di varia natura, fra cui quelle legate a prodotti long derivati, ormai transitati in stato di grande leva; al close lo scenario è anche peggio dell'open e quindi non vediamo prospettive rosee nel brevissimo termine, a differenza di quanto credevamo fino a ieri sera al close.
 
Valuteremo la chiusura delle posizioni short FTSEMIB, sicuramente almeno del sovrappeso in essere, in area 12650 circa nella giornata di domani o dopo domani. Sotto area 12500, persi al close, lo scenario si fa davvero pesante ma forse sarebbe meglio così nel senso che non amiamo gli "stillicidi" e se c'è un target a 9000 punti circa di indice da fare preferiremmo vederlo fatto domani mattina in open che, magari, a Ottobre 2012 con una serie di finte rialziste che, per come intendiamo il trading, ci farebbero solamente perdere tempo.

 

posted on 18:08   link   . . . . .  up

 

Commento al close del 29 Maggio

29 May, 2012

bull o bearNon c'è risoluzione nella giornata di oggi per il nostro mercato e lo scenario presenta connotati di "mercato efficiente" con apprezzaemento consistente delle economie "sane" (sarà vero che sono sane ?  o sono solo dei figli di puttana alleati con i musi gialli del cazzo ?) come DAX, S&P500, CAC e penalizzazione dei mercati critici come IBEX. 

FTSE/MIB,  l'Italia finaziaria, si attesta con un close  frazionale positivo vaiggiando quindi nel limbo tra l'inferno ed il paradiso. Sappiamo che, a parte momenti di durata momentanea, non ci sono mai pareggi e mezze misure. Il gioco a dadi fra Bull & Bear dovrà comunque terminare e noi crediamo ancora che nei prossimi giorni dovremmo apprezzarci almeno un po prima di completare alcuni target ribassisti rimasti in sospeso da diversi giorni. Sospesi solo perchè non conveniente ai Market Maker in questi giorni. Si aspettano un po di pesci in più nella rete, prima di chiudere la cinta e tirare in barca tutto il pescato.

 

Per l'operatività non abbiamo fatto nulla in quanto "attendisti / impiccati" pur se armati di strategia duale sul mercato che ci consentità di cogliere profitti intermedi in qualsivoglia direzione il mercato si muova. Il bilancio mensile, peraltro, è positivo e vogliamo chiuderlo bene, proprio grazie a tali trade "intermedi". Delude Banca PEL che passa su un livello di stop loss teorico, anche se l'avavamo comprata poco a qualche tick dal livello di stop per minimizzare il rapporto rischio/beneficio. Per noi comunqe nessun problema, non esiste il concetto di stop loss reale. Mettiamo nel cassetto operando in startegia piramidale fino a dove le finanze supporteranno. Molto easy molto corretto molto bene. 

 

posted on 18:22   link   . . . . .  up

 

Commento di preapertura 29 maggio 2012

29 May, 2012

Il nostro mercato ieri ha confermato lo scenario di camminamento su fan bear e per la seduta di oggi non ci sono grandi segnali: il future americano al Globex viaggia oscillando nell'intorno della parità e non ci sono news di rilievo rispetto a quelle di ieri, dove il nostro mercato è sempre minacciato da questioni riguardanti il debito (BTP da giorni sotto i 100 con spread in aumento). Lo scenario è uno di quelli classici in quanto a dinamica di mercato duale. Noi crediamo che in questi giorni finali di maggio si possa comunque mettere a segno un andamento rialzista da confermare con la rottura di una prima resistenza in area 13200 (fan bear), per poi viaggiare su quella della scorsa settimana a 13300/50 e quindi andare ai livelli di ricoportura short intorno ai 13600.

Sui singoli titoli la seduta di ieri ha evidenziato "movimenti" soprattutto sulle small cap di cui abbiamo segnalato le opportunità migliori (due), nonostante la "piattezza" della seduta, mentre sulla larga capitalizzazione non ci sono segnali affidabili, nemmeno condizionali, ne bull ne bear, ma prevale uno scenario di incertezza/debolezza che teoricamente andrebbe perseguito a short almeno sui 4 prodotti indicati e con l'ingresso condizionale che dovrebbe confermare lo scenario di debolezza descritto dall'AT.

 

posted on 06:16   link   . . . . .  up

 

Commento al close del 28 Maggio

28 May, 2012

Data l'ora tarda e impegni imminenti, commenteremo domani mattina con un occhio al future americano dopo la chisura del mercato di oggi.

Segnaliamo solo un piccolo ingresso su Banca Pop Etruria e Lazio nel tardo pomeriggio, quasi come ripego di un trade mancato; non siamo riusciti, infatti, a fare l'ingresso su Screen Service come da segnale di trading nel weekend, altro segnale su small cap che si è immediatamente tramutato in WON con una chiusura a +8% e picchi intraday al limite della spspensione....

 

 

posted on 18:33   link   . . . . .  up

 

Un buon weekend ed una nuova ricetta

27 May, 2012

Ne avevamo bisogno. E forse lo meritavamo: un buon weekend. Solo un buon weekend, in pace con le nostre passioni.

Bello il cefalone da 1.2 Kg, con circa 3 etti di uova (bottarga). Anche i saraghi, di cui 3 grossi come ciabatte. Oltre 5kg di pescato, dalle 5:10 alle 9 di sabato mattina. Più 1 Kg di telline prese stamane in un acqua quasi cristallina.

 

Abbiamo inventato una ricetta che credo ripetermo con gli ospiti. Pasta con saraghi e bottarga. Con un pizzico di parmigiano. Una foglia di basilico ed un po di prezzemolo sminuzzati, aggiunti prima di andare in tavola. Soffritto iniziale con uno spicchio d'aglio "cazzottato" e un po di peperoncino, mi raccomando che si senta appena. Non cuocere troppo il pesce, aggiungere 1-2 pachini dopo soffritto. Il tutto mantacato con pasta scolata almeno due minuti prima della cottura. Pranzo di ricchi nella sua grande semplicità.

Grazie Signore.

Le telline piccole le abbiamo ributtate in mare. I polpi piccoli non li abbiamo presi, li abbiamo pure spaventati per educarli a temere l'uomo. Di gronco ne abbaiamo preso uno solo, di 5 che ne abbiam visti. Qualche piccolo sarago si è frapposto. Non volevamo. Perdonaci Mare. Non succederà più.

 

 

posted on 21:11   link   . . . . .  up

 

Close weekly in camminamento su fan bear

25 May, 2012

La giornata di oggi, monotona fino allo spunto pomeridiano, non ha dato indicazioni diverse di quelle che avevamo durante la settimana, sempre non chiare e con principio di dualità del mercato finanziario. Le chiusure delle borse europee in frazionale positivo, tra cui quella del nostro FTSEMIB, segnano tenute dei minimi del recente periodo (che in italia sono quasi i minimi storici) ma non spaccano i livelli di resistenza che avremmo voluto vedere infranti. Il close FTSEMIB, oltre ad essere sotto il close del valore della fan bear di questa settimana (testato anche oggi 13300), è anche sotto quella della prossima week (sebbene di poco), indicando un probabile scenario di camminamento su questa bear a meno che non intervengano forze rialziste che potenzialmente ci sono nel medio termine (cfr. Setup del Gann Square avvenuto in settimana) ma che dovranno far i conti con il money flow su alcuni prodotti derivati long a grande leva. Noi, a stasera, non possiamo avanzare ipotesi senza il close USA e appunto con un mercato che non spacca ed i cui titoli non vanno oltre quote di ricopertura short. Ci lavoriamo nel weekend.

 

Per quanto concerne l'operatività di trading on line oggi abbiamo portato in cassa un altro trade su Esprinet, pezzi provenienti sempre dall'altro giorno, pezzi che abbiamo esaurito nel pomeriggio poco prima della sospensione e di cui non riportiamo eseguiti. Altra sputata in faccia al pezzo di merda che gestite la macchina software. Ci dispiace non aver creduto nel potenziale target 2.6€ circa, per i prossimi giorni, ma era importante contabilizzare perchè al close mensile volevamo avere risultati buoni per sostenere il morale e la costante fiducia in noi stessu. Inotre siamo ben sbilanciati long (nonoste lo straddle FTSEMIB sia leggermente sbilanciato short) e la "politica" che avevamo imposato ad inizio anno era essere un po più scarichi in estate per dedicarci anche ad altre passioni senza il peso perenne della borsa, ossia con un peso leggermente minore di quello "invernale".  Quindi ok così e buon WE.

 

*****

 

Vogliamo spendere 2 righe, ancora una volta, sul ranking HAL 9000. Qualche mese fa, un mediocre del trading ha aperto un nuovo sito (che peraltro è proprio brutto brutto).  Si tratta di un soggetto noto a fabiolongo.com, che cancellò post sul forum della sua cricca perchè puntavano al mio sito pur essendo stati spontaneamente inseriti da gente in cerca di confronto; soggetto noto anche per cancellare i post scomodi. Il soggetto è uno di quelli che campa di corsi e di attività correlate al trading ma certamente non di trading.

Ben supportato da WEB Master e SEO, oltre che dal magazine che lo sponsorizza (ma li paga per scrivere quelle cagate ?) e dal suo forum su cui scrive che gli danno backlink, ha già un page rank 4. Ha però un Alexia Trafiic Rank di 7M e una Reputation pari a 2. L'Alexa Traffik rank più è un valore che più è vicino a 0 più il sito è importante e ovviamente più la reputation è alta più il sito è importante. La nostra situazione la trovate a http://www.alexa.com/siteinfo/fabiolongo.com. Dunque siamo dei giganti in confronto a questo sito, anche per anzianità del sito. Ci si chiede quindi a cosa serva il ranking di HAL9000, soggetto che probabilmente riceve denaro dai SEO per pompare ll valore dei siti che loro gestiscono. Tutto il mondo è paese.... cercheremo di fare indagini attraverso competitor di HAL 9000 che poi renderemo pubbliche su questo sito.

Quello che conta per noi è solo il traffico sul nostro sito , che cresce lentamente,  ma continua sempre a crescere a discapito di tutti. 

Inoltre anche abbiamo dato prova di essere certamente più bravi di chi "vorrebbe farlo per mestiere" ma purtroppo non ci riesce.

 

posted on 18:06   link   . . . . .  up

 

Flash: Trade Esprinet (continua...)

25 May, 2012

Trading su Small Cap specializzato nel trading di breve e medio periodo Altri pezzi Esprinet. Tutti i commenti al close a parte il fatto che siamo noi i leader italiani "specializzati nel trading di breve e medio periodo in particolare sulle SMALL CAP"

 

Gentile Cliente,
con la presente Le comunichiamo l'esecuzione dell'ordine N. 20120525211953.

- Strumento: ESPRINET - IT0003850929
- Operazione: Vendita
- Quantità/Valore Nominale: 100
- Quantità/Valore Nominale eseguiti: 100
- Prezzo limite: 2.09
- Prezzo esecuzione: 2.09
- Data esecuzione: 25/05/2012 16:06:38.
- Commissioni: 2

 

posted on 16:15   link   . . . . .  up

 

Seduta del 24 Maggio 2012

24 May, 2012

Commentiamo velocemente per via di impegni.

E' stata una seduta molto volatile nata già ieri sera con un close USA S&P500 che eseguiva un rebound bullish nel finale di seduta, portandosi al close leggermente sopra la parità, così come aveva fatto lo scherzetto opposto nella seduta precedente. Di conseguenza i mercati hanno aperto bene. Poi si è instaturata un'oretta di fuoco che ha portato il nostro mercato a testare 12800 circa, sulla spinta dell'innalzamento dello spread. Con altrettanta volatilità il mercato ha girato in mattinata, riconquistando area 13000 e chiudendo, ancora fra alti e bassi, sui top di seduta. Un mercato volatile e nulla di più visto che siamo sempre sotto 13300 punti FTSEMIB ed alcuni target ribassisti di matrice manipolativa non sono stato raggiunti, anche se nel ribasso mattitino qualcuno ha "cagato" i pezzi a grande leva azzerando forse la necessità di colpire i nostri target almeno nel breve periodo. Staremo a vedere ma non ci sono indicazioni numeriche di break-out bullish.

 

Un po di delusione per il nostro operato oggi, visto che siamo stati on line fino alla 10 precise per poi ritornare nel tardo pomeriggio sulla nostra postazione push. In mattinata, prima di assentarci, avevamo aperto un altro pochettino di posizioni short inserendo ordini di vendita ogni 100 punti, con diversi prodotti a leva short, fino ad area 12350, a partire da 12750. Il mercato ha girato a rialzo proprio quando siamo usciti, smentendo così una previsione ribassista per le ore successive. Ciò ci ha infastidito e poi deluso. Altra rogna col Natural Gas che non riusciamo a vendere in profitto e che non vogliamo vendere in loss, eseguo che sia. Mancano pochissimi punti per ritrovare la luce ma ci rendiamo conto che non ce la faremo. E ovviamente non si vende in perdita una commodity nei pressi dei minimi storici (o meglio l'ETF è ai minimi storici). Oggi sul dato delle scorte delle 16:30 speravamo di vedere la luce ma siamo rimasti con un nulla di fatto, a meno di non operare domani mattina su un eventuale rialzo avvenuto a mercati euro chiusi (come spesso succede).

 

Oggi abbiamo mandato on line due righe sul Trading Duale in Mercato Duale, giusto un'introduzione, poi ne faremo un altro sintetico articolo per il privè. Sto lavorando così nei segnali di trading, con successo, come vedremo domani all'appuntamento solito del 25 del mese.

 

 

posted on 17:45   link   . . . . .  up

 

Una brutta giornata di Borsa (23 Maggio 2012)

23 May, 2012

Oggi in netto ritardo per il commento al close ma la giornata lavorativa è stata molto pesante.

Il mercato piega sin da ieri sera con S&P500 che purtroppo nell'ultima ora si rimangia il guadagno producendo un immediato allineamento dei mercati europei sin dall'apertura, non poteva andar diversamente. Ma poi la situazione degenera con l'accentuarsi della negatività del future americano e con speculazioni sullo "spread" ITA-GER che lascia presagire una nuova preda nel mirino dell'asse CINA-AMERICA, appunto l'Italia. Il close è tra i peggiori d'Europa.

Così come ieri commentavamo positivamente una seduta intrasettimanale, over level 13330, oggi vediamo la dualità del mercato con un massimo intraday proprio a 13313 (valore fan bear 13317 openin weekly - vedi grafici sotto). E' evidente che le considerazioni si fanno al close settimanale ma così come ieri esprimevamo ottimismo nelle letture parziali intrasettimanali, oggi siamo di vision opposta anche per via di passaggio a grande leva di alcuni prodotti long sul nostro mercato. Non sembra ci siano soluzioni diverse per i prossimi due giorni di borsa, il setup del III mercoledì del mese era Bear, il nuovo timing "bull", se del caso, potrà manifestarsi nelle settimane successive.

Trading sotto attacco short dai broker

La forma di dualità del mercato finanziario e le dinamiche di shock market degli ultimi anni ci hanno insegnato ad essere "prudenti" ed "duali" anche nel trading. Non a caso indicavamo long su alcuni titoli nei segnali daily di questi giorni pur dando short sull'indice FTSEMIB in area 13300. Scriverò alcune righe che, pubblicherò nel mio corso di borsa e trading on line nei prossimi giorni, su questo tema: non c'è modo migliore di strategie DUALI e tattiche PIRAMIDALI per battere un mercato di questo tipo.

 

Per quanto concerne l'operatività siamo stati assenti nella prima ora per via di impegni presso cliente, e quando abbiamo aperto il TOL a metà mattina non abbiamo potuto fare nulla di "proattivo", con un po di dispiacere a dire il vero. Siamo quindi inseguiti dai broker che ci vogliono far passare qualche sell da stop loss e farci la barba a secco con il  rasoio affilato ... ma ovviamente non avranno il nostro scalpo: ci rifugiamo in foresta dove attueremo una battaglia tattica nel breve termine e strategica nel lungo termine. Desideriamo operare in strategia buy piramidale su titoli azionari, visto che potremmo fare anche 9000 punti di indice ma prima o poi ci sarà un reverse che ci renderà gloria e denari. Di conseguena, in chiusura, over 13000 punti, aperte altre posizioni short per untake profit in area 12700-12600, almeno parziale, su cui poi saremo chiamati a decidere/provare long di breve termine, ossia con target fine maggio.

 

posted on 18:36   link   . . . . .  up

 

Una bella giornata di Borsa (22 Maggio 2012)

22 May, 2012

E con l'ingresso odierno nel nuovo timing Gann Square FTSEMIB, il mercato trova la forza di andare a rialzo con il nostro indice "Re d'Europa" a conferma che i Sacri Scritti (gli ultimi saranno i primi) sono le uniche letture da fare. In Italia abbiamo aperto addirittura con un gap-up, come a Pasqua del 2008, di cui ricordiamo incredulità di un pattern bullish di breve termine (e quindi facciamo tesoro di questo immotivato scetticismo) avallando congetture rialziste di fine Maggio. Il nostro segnale di reverse di ieri andava a cozzare in mattinata con area 13330 FTSE/MIB, con elevata precisione, con un successivo deprezzamento, lasciandoci suppore che la spinta rialzista fosse purtroppo già terminata. Ed invece nel pomeriggio con un close a +3.4% MILANO SPACCA !!!

Fra le store migliori i nostri fedelissimi Bancari, ma anche di settori eterogeni (cementieri, industriali ecc) fra cui regina è STM proveniente da un gigantesco stato di ipervenduto e successiva ricopertura di short selling. Oggi non l'abbiamo segnalata al privè preferendo storie a maggior probabilità in un paniere di segnali che si presentava davvero vasto. In genere questo movimento si configura solo come pattern di ricopertura short, ma poco importa per chi come noi aveva creduto in questo pattern bullish provandoci ancora sui bancari e su nostro primo pallino, Unicredit.

 

Trade Small Call Segnali Operativi long shortPer quanto concerne il trading oggi siamo del tutto titolati ad esaltare nostre capacità di Signaling su Small Cap, segnali operativi su small cap ed altre simili keyword. Espungata infatti ESPRINET nel primo pomeriggio, prima delle sospensione, notovele SCATARRATA in faccia al broker Milanese che ha smaghinato short selling per intere settimane. Precisione di timing notevole, in tutta obiettività, visto che siamo entrati ieri pomeriggio.

Ci infastivamo tempo fà leggendo su altri siti, sollecitati da lettori del nostro blog, le noiose storie "La gestione della posizionie: il titolo segnalato giorni fà..."  storie che andavano avanti per settimane intere, passando però in archivio le segnalazioni delle storie che non funzionavano ossia transitate a STOP LOSS. Numerose segnalazioni pervenivano alla nostra attenzione in cerca di giustizia. Oggi invece abbiamo perso l'abitudine di andare a leggere chi non merita il nostro click, e soprattutto siamo contenti che "real time" (e non a posteriori abbiam) dato dimostrazione della bontà dei nostri trade signal, questo specifico oggetto di scozzata in faccia sulla base di considerazioni metafisiche supportate da pattern sui volumi. E Daje ! Iaquinta .... gooooo !!! :-)

Non entrano ordini di vendita su BMPS e su Natural Gas che speriamo di veder eseguiti domani. C'è ansia in noi in quanto non crediamo di aver visto i minimi, abbiamo tanti cerini in mano e qualcuno vorremmo portalo in Cassa senza tribolare ulteriormente.

 

posted on 17:55   link   . . . . .  up

 

Bullish Reversal (da confermare) sullo stacco del dividendi

21 May, 2012

E' stata una giornata particolarmente nervosa (non solo sui mercati finanziari) che sembra essersi evoluta con un lieto fine. Mancano conferme da avere nei prossimi giorni. Indici euro positivi, america attualmente in rebound bullish, FTSEMIB chiude in parità ma si tratta nei fatti di un buon apprezzamento, circa 1.5% considerando che lo stacco del dividendo ha tolto circa 200 punti di indice, pari appunto all'1.5% rispetto a quota 13000 punti.

Su grafico daily FTSE/MIB abbiamo indicazione di un bullish reversal di cui richiediamo conferma nelle prossime sedute per via dei volumi non brillanti e per la quota 13300 circa che abbiamo già commentato nel post qui di sotto nella mattinata di Sabato. Vogliamo closed almeno a 13400 per essere più sereni. Il timing comunque è buono per un eventuale zampata rialzista da qui a fine mese.

 

Fabietto GooooPer l'operatività oggi ci abbiamo provato ancora anche se potevamo far meglio. Dopo apertura in cui valore di certificati FTSEMIb era un po "aleatorio" (oggi soggetti ad allineamento di strike per stacco dividendo ma non di stop loss ...) abbiamo pensato di entrare long scegliendo Unicredit a 2.47 (che quest'anno non ha staccato dividendi) con un raddoppio delle posizioni in portafoglio (altrimenti non si comprano perchè ... unica strada è piramidare).  Contestualmente eseguito un piccolo acquisto di copertura con Minishort FTSEMIB a 19500 (freeze totale dello straddle avendo un minilong con le mutande calate...)

Nel pomeriggio, dopo che da 2 sedute non entrano i segnali long dati al privè, siamo entrati oggi, finalmente ma con pochi pezzi a 1.83, su Esprinet, titolo che proviene da area 18, se non vado errato, e che oggi quotava 1.81 (1/10 dei max) dopo un numero di candele nere che fa davvero paura. Ho letto inoltre i report sul gruppo nella sezione investor. Non aspiriamo a venderle a 2.6, potenziale livello target di ricopertura short, ma ci basterebbe lasciarle domani in sopensione da rialzo per poter essere titolati a bloggare un'altra sputata in faccia ai brokeroni milanesi, a ricordare loro che combattiamo in prima linea la III guerra mondiale.

 

Concludiamo con una nota circa aggiornamenti in corso sul sito finalizzati a toglierci qualche sassolino dalle scarpe ed a riguadagnare il lustro ingiustamente toltoci nei mesi scorsi. E' un mese che abbiamo intrapreso delle azioni correttive su WWW ma i fatti non si vedono ancora... ci vuole un altro po di tempo. Nel frattempo siamo ormai giunti a dei "livelli di merda" nel panorama SEO e PR, fra cui sistematici tag "nofollow" sugli hyperlink dei social network del cazzo che ci divertiamo ad invadere di contenuti con la nostra SPAM machine fatta in Perl.... seguici su ... seguici su .... seguici su staminchia !!

C'è anche chi ha fatto peggio dei social come Forex pros che nel 2011 aveva promesso un link per una collaborazione : il link lo mise ma si è ben guardato da mettere un link di valore ai fini di visibilità e page rank. Questo infatto è back link messo nel 2011 a fronte di una serie di collaborazione di articoli (cerca su google "Fabio Longo forex pros"): < href="javascript:void(0);" onclick="window.open('http://www.fabiolongo.com/tradeblog.html','mywindow');">www.fabiolongo.com/tradeblog.html

L'href  punta a null, peggio che il "nofollow" dei social media del cazzo. Oggi abbiamo bannato anche loro dal nosto sito.

 

 

posted on 18:06   link   . . . . .  up

 

Market Forecast Settimana 21 Maggio 2012

19 May, 2012

Oggi non siamo andati a pesca per via di un cattivo presagio e di conseguenza abbiamo aggiornato l'analisi del mercato sul prive di cui condivido qui di sotto un estratto del paragrafo dedicato allo scenario weekly che si caratterizza singolare per l'importanza della settimana (market timing) e delle quote.

Scenario Weekly

Per la prossima week lo scenario è di mercato volatile con avvio ribassista molto marcato seguito da recuperi nelle successive sedute (orientativamente da mercoledì) che dovrebbero instaurare una fase bullish di breve periodo. I target ribassisti del mercato (FTSEMIB e S&P500) sono indicati nella sezione del documento dedicata agli indici e verranno probabilmente raggiunti in configurazione di spike, con discesa violenta ed assimilabile a fase di panic-selling mentre il recupero sarà inizialmente violento e poi attuato con apprezzamenti consistenti in open e dinamica trend-continuum finalizzata alla chiusura di posizioni short ed all’attuazione di stop loss su prodotti short in carico ai trader on line.

Da segnalare che FTSE/MIB chiuderà una porzione di timing del Gann Square il 21 Maggio (level 45-46) e che 13300/350 ha una particolare valenza vista la coincidenza di tre elementi metafisici, la fan bear 1x4 del 2007 valore opening weekly, il Gann Level 17 e una resistenza S9P.

 

grafico daily FTSEMIB con impiantistica Gann di riferimento (fan bear e Gann Square)

 

posted on 09:21   link   . . . . .  up

 

Al close 18 Maggio sempre mercato bear

18 May, 2012

Nella figura l'andamento degli ultimi tre giorni del nostro mercato e non diverso lo scenario sugli altri mercati in quanto ad assenza di segnali inversivi bullish. Ovviamente il nostro FTSEMIB ha perso molto ma molto di più di quanto fatto da DAX, CAC, S&P500 ecc.. al soluto per il peso dei bancari, principali attori di questo movimento ribassista Grecia-driven.

andamento FTSEMIB in grafico BB 15 minuti

Si nota un'apertura bear seguita da un rebound bullish su newsflow in area euro ma poi l'america non conferma il momento e con altrattanta facilità il mercato piega la testa di ben 300 punti di indice che, al di là di un grafico che sembra piatto, rappresentano sempre il 2-3% del valore del mercato.

Rimaniamo molto preoccupati e decisamente pessimisti per le prime sedute della settimana entrante non avendo segnali inversivi bullish, avendo avuto inoltre un setup del III mercoledì del mese negativo ed andando incontro allo stacco dei dividendi che, matematicamente, segnerà un nuovo minimo sul nostro mercato già in apertura.

Per una buona strategia di trading si tratta di capire quale potrà essere un prezzo o un market timing di reverse di breve termine e quale sarà il bottom del mercato nel lungo periodo, al fine di costruire un'opportuna strategia di trading sul mercato che in questo momento è una grande occasione. Questo anche perchè pochi hanno capitale da inverstire, ad esempio come sottoscritto che probabilmente da Giugno si troverà a fare i conti con uno stipendio in meno in famiglia...

Lavoreremo essenzialmente su questa dinamica, nel weekend, anche se una prima informazione può essere ricavata dal forecast di inizio anno che vede il supporto dinamico potente di lungo termine solo in area 9000 punti FTSE/MIB e con un pattern di crescita molto molto lento. Solo per la cronaca.

 

Per l'operatività non abbiamo comprato altri short in area 13300 (13310 è Gann Level 17) perchè potevamo essere nella condizioni di un pattern di reverse da confermare al close. Però ci siamo liberati in profitto dei pezzi Mediobanca comprati ieri, sputando in faccia a quei quattro pezzi di merda che smaghinano via software a pilotare i book, come si faceva una volta sul mezzo a due ruote quando qualcuno/a in macchina metteva a rischio la nostra vita. Forse avremmo dovuto incrementare un po le posizioni short visto che dopo il close euro l'america sta accentuando le perdite lasciando presagire un open profondo rosso lunedì mattina, fra allineamenti al close USA, dividendi ed altre tattiche finalizzate a panic selling...

 

Buon WE

 

Gentile Cliente,
con la presente Le comunichiamo l'esecuzione dell'ordine N. 20120518210370.

- Strumento: MEDIOBANCA - IT0000062957
- Operazione: Vendita
- Quantità/Valore Nominale: 250
- Quantità/Valore Nominale eseguiti: 100
- Prezzo limite: 3.026
- Prezzo esecuzione: 3.0260
- Data esecuzione: 18/05/2012 13:27:28.
- Commissioni: 2 

 

posted on 18:08   link   . . . . .  up

 

Nuovi minimi FTSEMIB ma manca reverse

17 May, 2012

guerra sui mercati finanziariIniziamo da una conclusione ossia che dopo aver segnato nuovi minini non c'è alcun segnale di reverse. Una speranza potrebbe venire dal close USA ed in particolare da close S&P500 in positivo che attualmente però viaggia in negativo, dando un indizio di proseguimento bear per quanto legato al setup del terzo mercoledì del mese.

Dal 2007 circa è iniziata la nuova Guerra dell'asse America-Cina, che come tutte le guerre è finalizzata alla conquista di terre e che provoca morte e distruzione. Nel mirino attuale, oltre le maginifiche isole della Grecia ed ai porti del mediterraneo che fanno gola ai musi gialli del cazzo, c'è anche il Portogallo per i suoi sbocchi in Occidente e la cara Italia come punto di ingresso nell'europa centrale. Nacque tutto da un problema di mutui subprime ma ad oggi, dopo 5 lunghi anni che abbiamo seguito assieme su questo sito, lo scenario è molto più chiaro (lo era da un anno circa). Nemmeno il ritorno ai minimi del 2009 ha generato un pattern inversivo sul nostro mercato. In questo scenario è davvero difficile prevedere dove e quando si formeranno i minimi, anche se i nostri Gann Level ed il nostro Gann Square ci aiuteranno a formulare delle ipotesi di level (dove essere stati traditi a marzo da un interruzione di camminamento sulla diagonale discendente del Gann Square). In questo scenario più la gente compra più i broker si accaniscono a shortare e quindi siamo appesi alla rinuncia del buy, al terrore del long, per poter sperare di avere un rimbalzo sui mercati od addirittura la formazione del minimo storico assoluto, perchè sappiamo bene che questo pattern bear sarà l'ultimo. Europa, euro e politiche comunitarie che possano sopravvivere o meno.

 

Per l'operatività di trading oggi abbiamo avuto tempo per quale operazione. Abbiamo iniziato con il sell di 6000 pezzi Natural Gas, circa 1/3 delle nostre posizioni, a 0.095 con un PMC di 0.104. L'apprezzamento da 0.07 circa è stato notevole portando a ricopertura di pattern short su diversi timeframe (sul future WTI) e quindi ben fatto, anche se contabilizziamo una minusvalenza, visto che il close sui dati delle scorte è negativo. Il motivo del sell è stata essenzialmente la necessità di liquidità, derogando almeno un pò dal fatto che a casa nostra non si vendono le posizioni in perdita. Non amiamo il trading con gli stop loss del cazzo.

Poi abbiamo provato a metterci long, vendendo in profitto il sovrappeso short sullo straddle FTSE/MIB, dopo il ritorno over 13000, individuando pattern inversivo di breve termine. Però poi, non vendendo prosecuzione, abbiamo ricomprato pezzi short per avere un sovrappeso relativo verso il nostro più alto minilong, candidato a morire presto, con uno stato di long:short 5:1 verso tale minilong e di 1:1.5 in posizioni straddle complessive. Siamo long nei fatti. Abbiamo usato il nuovo certificato short che è entrato in negoziazione solo a metà mattinata. In sostanza abbiamo provato a girarci ma poi ci siamo messi le mutande di latta almeno per movimenti ribassisti entro i 600 punti di indice.

Sempre in tarda mattinata eseguito ingresso su MedioBanca. Ci mancava questa banca nel portafoglio ed adesso ce le abbiamo quasi tutte ! Pochi pezzi che al close viaggiano in positivo, fatto quindi un prigioniero.  Combattiamo la nostra guerra con le armi che abbiamo. Non venderemo mai i nostri pezzi in perdita.

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

Nuovi Prodotti Short FTSEMIB

17 May, 2012

Con riferimento a quanto scrivevamo sul Blog di ieri sera, constatiamo oggi l'emissione di nuovi prodotti short sul nostro mercato con negoziabilità da oggi. Ci sentiamo stasera e speriamo di bloggare qualche bella tradata in giornata, anche se non abbiamo costruito niente nella giornata di ieri...

 

prodotti short sul indice ftsemib

 

posted on 08:29   link   . . . . .  up

 

Stato comatoso al al close del 16 Maggio 2012

16 May, 2012

Si è conclusa con un nulla di fatto la giornata di oggi sui mercati finanziari, dopo apertura pesante, ottimo recupero intraday ma con piegata pomeridiana. Di sotto l'andamento degli ultimi due giorni per il nostro FTSEMIB, non diverse le dinamiche sugli altri mercati Euro.

Stamattina, con fiducia e senza evidente supporto di segnali tecnici, avevamo dato un Buy sul nostro indice ai nostri segnali di trading daily: Al close se positivo, stop closed sotto 13000. Putroppo il close è negativo e non c'è quindi segnale inversivo. Tuttavia adesso è molto più facile che si generei (prossimo close over 13196) anche perchè la violenza ribassista procede oramai da molte sedute ed inoltre è stata violata la configurazione di doppio minimo del cazzo di settembre 2012 (13114). Inoltre il trend volumetrico sembra buono ma potrebbe essere "inquinato" da questioni di dividend washing. Quindi trascurerei il buon segnale dei volumi andando a cercare un pattern unversivo solo sui prezzi che in safety modo è over 13600, non un punto in meno

Sempre nel breve periodo oggi è il terzo mercoledì del mese e ci aspettiamo un setup dal mercato americano, da leggere domani al close, che comanderà nel prossimo periodo (2-3 week).

La vision  è che potremmo aver un rebound bullish nel breve periodo ma probabilmente il target è almeno area 12700 e poi sotto fino ad 11700, se non ci saranno recuperi immediati, fatta la nuove milestone ribassista.

 

Seduta FTSEMIB del 16 maggio 2012

 

Per quanto concerne l'operatività abbiamo congelato lo straddle FTSEMIB poco dopo il top dei 13500 (non a caso quel livello era importante per una prosecuzione bullish). In queste ultime ore di borsa (da ieri sera intendo) abbiamo provato a girarci long pure sullo straddle FTSEMIB (oltre che con un portafoglio zeppo di long) ma il mercato non ci ha dato segnali che stavamo facendo cosa buona e giusta. Per cui si rintaniamo nella tana in attesa di altre trade intermedi short prima di riprovarci ancora.

Vediamo se nei prossimi giorni emettono un minishort che sia sotto i 17000 per fare delle valutazioni long che siano supportate da considerazioni "pragmatiche" oltre quelle del terzo mercoledì del mese di oggi e domani.... spero sia chiaro quello che sto dicendo.

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

Milestone Bear dei Padroni

15 May, 2012

Commentiamo una giornata che abbiamo vissuto solo parzialmente per via di impegni presso clienti dalle 11 alle 16.

E' stata una giornata amara che completata una milestone del movimento ribassista del nostro mercato, in uno scenario decisamente pompato visto che l'impatto delle news sul fronte Greco hanno prodotto movimenti a ribasso anche sugli altri indici ma per nulla equivalenti al -2.8% e ritorno in doppio minimo di FTSE/MIB. Ci possono starte ragioni di prossimità al pease Grecia, ci possono stare anche ragioni di presenza massiccia delle nostre aziende ma certamente la Grecia non conta così tanto per spiegare il movimento FTSE/MIB, animato da ragioni manipolative legati a prodotti derivati ed oggi, in particolare, su SedEx con un certificato long RBS a stop 13361. Sono giorni che aspettiamo questo evento e non siamo mai stati ingannati da closed in rimbalzo ma sempre sotto 14100 punti.

Ecco nel grafico BB 15 minuti la cronaca di una dinamica da padroni, anche leggermente sporca rispetto a come smaghinavano i precedenti Signori ABN Amro. La seduta odierna parte dal fuori banda BB+ :

  • Al punto 0, guarda caso le 15 in punto parte il movimento ribassista: le quindici di fuoco
  • Al punto 1 si segna un minimo, 30 ' dopo, in a 13562.04, ossa 1.04 punti di indice sopra lo stop. Padroni.
  • Al punti 2 (seconda candle blu) si segna un pattern inversivo di fagocitamento con target middle
  • Al punto 3 viene fatto abortire anche questo segnale ad elevato win rate, su 50% dell'ultimo range, in area 13500
  • Al punto 4 dove eravamo presenti, violentissime smaghinate per affossare l'indice che si stava riprenendo in convergebnza verso la middle
  • Al punto 5 il target; si precisa che il certificato è stato messo in stato di non negoziabilità, almeno da Sella, circa 15' prima dell'evento. Ciò non è leale visto che a rimborso pagheranno meno per via del minimo intraday (valore di rimborso) decisamente sotto il punto di non negoziabilità (circa 100 punti sotto)

 

andamento mercato ftsemib al 15 maggio buon trading contro i padroni

 

In questo racconto c'è molto del know-how di trading degli ultimi anni, più o meno...

L'operatività ha visto apertura di posizioni short (sovrappeso intendo) sin dall'apertura. Abbiamo lasciato insertito 3 ordini di sell di tutte le posizioni short in area 13500-13400-13300 ed al ritorno ne abbiamo visto eseguite 2 portando a casa un profitto superiore a quello della perdita da stop loss del certificato (che non abbiamo mai messo in vendita se non a 5 punti dal target, vedendocelo rifiutato): Strategia di "trading duale".

Poi abbiamo eseguito anche l'ultima tranche che poi abbiamo dovuto riacquistare prima del close in quanto entrati su un nuovo certificato long FTSEMIB (stradde totale 2:1 long:short) oltre che eseguire un ingresso su BMPS con un miglialio di pezzi come primo acquisto da qui ad eventuali 11000 punti di indice o 9300 circa che siano.

 

posted on 18:13   link   . . . . .  up

 

Commodity al 15 Maggio 2012

15 May, 2012

Un commento sulle commodity che ieri ci eravamo dimenticati di fare (spesso dimentico di scrivere quello che volevo dire ... ).

In questo periodo ribassista anche le commodity, con eccezione del Natural GAS, hanno stornato pesantemente. Anche il classico Oro, bene rifugio in caso di crisi dei listini azionari e obbligazionari, è stato colpito dalle vendite a testimoniare quanto le vecchie correlazioni si facciano sempre più deboli ed anche quanto l'aspetto di shok market sia ormai esteso a tutto ciò che è vendibile sul mercato telematico.Nella figura di sotto lo stato per le 2 big, Crude e Gold, future giugno 2012. Non diverso lo scenario per metalli preziosi (silver), industruali (copper), cereali e carni.

Detto questo siamo al primo momento utile da inizio anno per il primo ingresso sul mio PAC 2012 commodity-only, strategia di lungo termine sulle commodity basata su strategia della serie delle perdite (anche nota con acquisiti piramidali 1-2-6-18-54) visto che Gold si trova sotto il primo livello utile (1580 $) e crude nei pressi del livello di buy (90$). Peraltro al primo segnale inversivo (che ancora non c'è su grafico daily ma che sarebbe di facile formazione) la reazione rialzsista potrebbe essere importante facendo di un piano di lungo termine anche un'opportunità di trading mordi e fuggi.

 

commodity al 14 maggio 2012

 

 

 

posted on 06:32   link   . . . . .  up

 

No Way for Bull (14 maggio 2012)

14 May, 2012

Eccoci a commentare il close con un po di ritardo per via di impegni oggi molto intensi sin da quanto il sole non era ancora sorto.

Ancora una seduta bearish non confinata al mercato italiano ma ben visibile in tutta Europa, con "eco" sul mercato americano che comunque non segna mai performance ribassiste come le nostre. Fra i vari market mover anche le trimestrali e per quelle che ho visto girare sul new box push del TOL di Banca Sella, mentre lavoravo, sono tutte sistematicamente negative. Tutto ebbe origine da quel top di incrocio fan di S&P500 che ben individuammo come top in un incrocio fan proprio su un top fase bull S9T in angolo di comando (commentammo anche la frustazione di non aver operato su quel mercato) ed eccoci quindi su dei livelli dai quali è impossibile risalire la china, anche solo temporaneamente, se non si raggiungo certi target ribassisti. Qui di sotto l'andamento FTSEMIB in grafico BB15 minuti dobe è ben visibile la portata dello storno odierno, in dinamica trend continuum tale da contrarre in modo netto l'ampiezza della banda come se fosse uno stallo. Pur se non ci fanno vedere i volumi sull'indice (sti cazzi!), il recupero al close è effimero anche perchè non si muove oltre 100 punti dal bottom, variazione che è pari allo spread di un certifcato RBS, un long ad esempio, tuttio della serie non ce guadagnate un cazzo in intraday pure che beccate er minimo. Osando in overngiht significherrebbe suicidio se l'open di domani fosse 200 punti sotto il close di stasera, una vera mattanza. No WAY quindi, anche in questo caso, per i tori azionari.

 

Andamento FTSEMIB in grafico BB15 minuti

 

Detto questo noi abbiam provato, al di là dei razionali tecnici che hanno animato il movimento ed del nosto forecast di breve termine, a chiudere un po di short nel pomeriggio entrando l'ordine solo di una parte; più precisamente abbiamo spezzato in 5 unità a livelli di 100 punti di indice fino ai nostri potenziali target ribassisti. Domani sui rialzi potremmo decidere di lasciare il sovrappeso long visto che oggi il transato in vendita su certi prodotti long SedEx era consistente: che abbiamo mollato l'osso in perdita i coraggiosi tori trader on line ?
 
Strumento: RBFTMIBSLMS17900AB17542E310321 - GB00B6HYH612
      - Operazione: Vendita
      - Quantità/Valore Nominale: 400
      - Quantità/Valore Nominale eseguiti: 400     
      - Prezzo limite: 0.41     
      - Prezzo esecuzione: 0.41
      - Data esecuzione: 14/05/2012 15:38:27.
      - Commissioni: 2    

 

posted on 18:21   link   . . . . .  up

 

Bella Pescata del 12 Maggio 2012

13 May, 2012

Un sintetico racconto di una giornata che si preannunciava negativa ma che alla fine mi ha consegnato un successo, nel rispetto della natura ed in un contesto ostile per la presenza dell'uomo.

 

Pescatona 12 Maggio 2012

 

 

posted on 09:58   link   . . . . .  up

 

Chiusura sotto 14100 (11 Maggio)

11 May, 2012

trading duale con straddle ftsemibSi conclude oggi una settimana di grande volatilità su mercati finanziari con una seduta giornaliera che ripete lo stesso pattern settimanale. Anche oggi, dopo apertura negativa, si tenta il recupero grazie a storie specifiche (come FIAT) sempre nella logica di e negli obiettivi "rotazione del paniere" che trovate al link indicato. Si attacca a ribasso nel pomeriggio ma poi sull'andamento USA si sblocca un po la pressione ribassista e si accelera a rialzo chiudendo sopra 14000. Per noi questo close non è segnale di nulla, ossia non essendo sopra 14100/150 è solo indicazione di permanenza di forze ribassiste. E' sempre molto difficile prevedere cosa succede nelle prossime 8 ore di borsa, molto di più in certi casi, più precisamente quando si è nei pressi di livelli spartiacque: l'andamento non è definito a priori ma è legato a quelle che sono dinamiche di money flow e di sbilanciamento dei trader-on-line, long o short, per evidente obiettivo di mietitura daily o di breve termine. Questo ovviamente per previsioni di brevissimo termine mentre nel breve periodo (mese) è sempre nel III mercoledì del mese che definisce l'evoluzione dei mercati che poi coincide e trova armonie con analisi metafisiche di pricing e di timing che pretendono di sapere a priori ossia di conoscere quali sanno i setup "pragmatici" definiti dall'uomo di borsa.

 

Per quanto ci riguarda, sempre in atteggiamento long, siamo con tattica DUALE su FTSEMIB, avendo posizioni in freeze di cui le short oggi le avevamo messo in  vendita in area 13600-13400-13200 e non le abbiamo trovate eseguite al close, dopo mattinata e primo pomeriggio speso presso clienti in una città caldissima e con un traffico davvero elvato per via dello sciopero. Peccato. Ma non ci siamo assolutamente azzardati a chiudere lo short, in quanto sarebbe in flaggello in caso discese. Ci auguriamo solo l'emissione di prodotti short a più alta leva nei prossimi giorni in modo da poter gestire meglio questo "trading duale" ossia con un minore investo e con una possibilità di sovrappesi daily che siamo significativi. 

 

posted on 18:26   link   . . . . .  up

 

Un buon 10 maggio per il trading ma dinamica è ancora bull trap

10 May, 2012

oggi trade contro nemico RBS via certificatiSarà forse perchè domani è San Fabio (e non posso negare di chiamarmi Fabio) ma oggi sembra che sia tutto andato al meglio per il sottoscritto; innanzitutto amiamo il mercato volatile perchè, essendo istintivamente contrarian (oltre che conservatori), ci piace operare sempre conto i micro movimenti ed oggi ce la siamo ben cavata con il nostro nemico principale, RBS, soggetto proviente da ABN Amro che ha rappresentato una dolorosa milestone della nostra vita sul pianeta terra. Con tale volatilità e tali ampi tranding range si possono fare trade che valgono un'intera stagione.

Secondariamente oggi è stato il giorno dei nostri titoli, quali UC, ISP ma anche la dimenticata ENEL Green Power, prodotti che hanno regalato performance da sospensione a rialzo in uno scenario obiettivamente molto confuso. Certamente non abbiamo chiuso e contabilizzato alcunchè sui titoli ma il recupero è stato importante ed è sempre meglio di un calcio nel sedere. Giusto ? Male invece le storie già raccomandate ad altri, quale Pirelli, che piegano con violenza, nella logica di rotazione del paniere: erano stati avvertiti della dinamica, come al solito finalizzata a regolare e controllare il valore dell'indice FTSEMIB poichè necessario a "mietitura" dei trader online su mercato IDEM e SEDEX. E' ed proprio per lo stato di un prodotto SEDEX che definiamo questo violento rebound bullish come una bull trap (o forse una parziale ricopertura short), proprio perchè quota 14100 FTSEMIB, più volte indicata nel segnali del privè di questi giorni, rimane inviolata intraday, quindi ben sotto soglie di tolleranza (più di 4 ore e quindi anche al close). Saremmo pronti a girarci long, nel freeze dello straddle FTSEMIB, proprio a mezzo certificato long a grande leva in nostro portafoglio, laddove questa condizione fosse soddisfata, dando il segnale long per ulteriori allunghi di breve termine a matrice dividen washing.

Per il resto non ci curiamo del newsflow che come al solito è traditore.

Completamente a parte, e quindi ci asteniamo da commenti, ogni valutazione di mercato bull: prima che siano infranti livelli di resistenza, molto molto lontani, ad oggi, dal valore dell'indice, nulla si può dire; però nutiramo pessimismo almeno fino a prova contraria (forse semplicemente prudenza).

 

Per l'operatività ripropongo l'immagine di un bel successo, quatti quatti l'abbiamo infilzato. Non ci resta che salutare e informare che probabilmente domani non saremo presenti al signaling del privè delle 5:30 a meno di non anticipare a stasera.

 

posted on 17:47   link   . . . . .  up

 

Flash*** Accoltellato nemico RBS in intraday

10 May, 2012

Trading contro nemico RBS via certificatiProcediamo bene oggi in intraday avendo tempo per daily trading: come da post di ieri sera abbiamo nuovamente acquistato in apertura minishort FTSEMIB RBS e rivenduti in netto profitto ad ora di pranzo, proprio sui minimi intraday. Su questo ennesimo rialzo di primo pomeriggio abbiamo ancora portato in freeze lo straddle sull'indice.

Rammentiamo che sono diversi giorni che il MM prezza i minishort circa 100-150 punti di più del loro fair-value, come deterrente all'ingresso dei trader. Peraltro, come detto da settimane sul privè, non stati ancora emessi certificati short a più alta leva .... Pertanto pensiamo di continuare ad infiggere coltellate al nemico RBS con i nostri bastoni appuntiti fino a quando questa situazione non si "normalizza".

Molto bene.

 

 

posted on 14:00   link   . . . . .  up

 

Oggi bene preparati al peggio

09 May, 2012

Seduta pesante sui mercati finanziari che solo nel finale migliorano leggermente la performance giornarliera con chiusure meno peggiori dell'intraday. Evitiamo di riportare le ragioni (news) additate a questo nuovo movimento ribassista (leggere altrove) ed evitiamo anche di ripertere commenti già fatti da una settimana a questa parte circa la perdita di importanti livelli di supporto che hanno avviato i movimenti degenerativi di queste ultime sedute.

ingaggiato trading e colpito nemicoSolo da osservere che da qui a 11000 punti FTSE/MIB esitono diversi "numeri" che potranno avviare rimbalzi del listino ma l'impressione è che si possa trattare di movimenti di mera ricopertura short selling, non credendo assulutamente a configurazioni di doppio minimo. E qualora i rimbalzi siano duraturi nel tempo li misureremo con la nostra impiantistica fan bullish che potremo ricostruire solo dopo diverse settimane dalla formazioni dei minimi, quando l'osservazione del movimento reattivo bullish sarà accompagnata dalla formazione di un massimo. Tutto ciò per dire che è molto difficile prevedere quale e quando sarà la formazione di un bottom: attualmente abbiamo diverse ipotesi che discuteremo a tempo debito.

 

Bene oggi l'operatività sul mercato avendo immediatamente riaperto posizioni short in apertura su FTSEMIB che si presentava "falsamente" positivo in area 14050 e quindi sotto quota 14100. Non riportiamo pre brevità gli eseguiti. Abbiamo chiuso questo blocco short in buon profitto nel primo pomeriggio in area 13670 ed al close l'andamento del mercato over nostro sell ci premia. Riapriremo domani le stesse posizioni in caso di open over 13450/500.

Male ovviamente il portafoglio azionario mentre su nostra storica commodity iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel. L'obiettivo per domani è la risoluzione dello straddle FTSE/MIB in profitto in modo da avere liquidità per acquisti di titoli azionari sui successivi ribassi.

 

posted on 18:01   link   . . . . .  up

 

Seduta interlocutoria e nei limiti del rebound bullish (8 Maggio 2012)

08 May, 2012

Si è conclusa una seduta di borsa relativamente volatile in Europa con andamento italiano in grafico BB a candle 15 minuti  nella parte finale del grafico allegato (si parte dal "trattino" asta di chiusura di ieri). Lo scenario ben raffigura l'andamento di disceta volatilità di FTSE/MIB dopo i primi obiettivi ribassisti colpiti ieri: una lunga risalita, l'open di oggi in parità, un primo ritracciamento seguito da rebound bullish relativamente violento e per finire la piegata del pomeriggio.

Intraday FTSEMIB 20120508 con BB 15 minuti

 

L'andamento degli altri mercati europei non è diverso da quello italiano che non si configura stavolta come pecora nera; inoltre S&P500 procede in negativo in linea al nostro timing per il periodo di maggio (cfr privè). Detto questo non c'è segnale su FTSEMIB per la seduta prossima visto che siamo su un 50% di ricopertura dell'ultimo move (traing range).  Di consenguenza se il close americano sarà meno peggio dell'intraday euro domani probabilmente il mercato volerà, mentre andamenti ancora sotto il close di oggi saranno indicazione di prossimi target in area 13300/13000.

 

Per quanto concerne l'operatività abbiamo vendito a metà pomeriggio un po di posizioni short FTSE/MIB rimanendo leggermente sbilanciati long sullo straddle FTSE/MIB. Nessun operazione su titoli e commodity.

 

posted on 18:05   link   . . . . .  up

 

Bel movimento dopo panic e già su un test

07 May, 2012

Commentiamo molto dopo il close quindi guardiamo a domani; dopo apertura panicata da scia closed USA del venerdì, future negativo, notizie del weekend in area euro, il mercato risorge disegnando al close una bella reazione bull. Questa la sintesi, ne trascuriamo i razionali. Molto bene l'impiantistica fan FTSEMIB (guardare figure sotto come riferimento) che vede un appoggio su fan bear 13555 per arrivare su fan bull 14326 in un classico movimento di rimbalzo dalla fan bear alla bull come fosse un manuale aperto.

Le motivazioni pragmatiche che hanno animato il rebound legate al mercato Sed.Ex. le sappiamo bene e come dicevamo nel commento del WE un rebound bullish violento era condizione NECESSARIA per dare affidabilità al segnale. Segnale già esaurito con test sull bull che magari fosse vinta farebbe rinasciare l'impianto che abbiamo dato per morto in quanto non crediamo alle configurazioni di doppio minimo. Lasciamo al mercato mostrarsi per quello che è, senza ansia.

 

Per l'operatività bene. In apertura liquidate un po di posizioni short con passaggio in stato di sovrappeso long, riportato in freeze in area 14100 nel primo pomeriggio. Fatti quindi 500 punti a rialzo. Sui ribassi domani potremmo riprovare ad allentare le posizioni short in profitto in area 13900 per poi tornare a freeze e parziale hedging di portafoglio long, portando a casa guadagnucci intermedi. Comunque non sono queste le performance che ci aspettavamo: abbiamo sempre creduto ai bancari, li teniamo gelosamente da parte per momenti migliori, ripagandoci di averci creduto.

 

posted on 19:51   link   . . . . .  up

 

Morto impianto bullish settembre 2011

04 May, 2012

Innanzitutto mi scuso per aver mancato l'appuntamento del mattino con gli amici del privè ma cause di forza maggiore, nonostante gli orari, mi hanno impedito di essere presente. Succede raramente, curioso che sia successo proprio oggi quando il mercato italiano ha segnato una milestone.

Venendo alla seduta, ieri ricordavamo un nostro vecchio target price/time S&P500, che era per oggi a valore 1390, scritto da metà settembre ossia dall'ultimo target price. Il mercato sembra aver "anticipato" di un giorno questa scadenza transitando nel quadrante sotto la bullish. Per noi rappresenta un successo di forecast, ma ancora una volta avevamo puntato su altro quando invece questi segnali metafisici sono i migliori in assoluto (target price/time di incrocio fan) e quindi la soddisfazione del forecast si azzera con la frustrazione di non aver fatto quello che dovevamo: long S&P500 ad ottobre, trade di posizione di medio periodo.

Per il nostro mercato invece abbiamo avuto l'andamento in figura, con un massimo davvero esplicativo in area 14299, visto il valore di fan bullish 1x8 a 14290. Poi il mercato degenera in modo netto, non prima di aver "smaghinato" sul dato delle 14.30 con movimenti istantanei e ripetuti 14100-14250 nell'arco di qualche minuto. La perdita al close weekle è netta (closed mercato 13918) anche considerando il valore della prossima settimana che sarà leggermente superiore a quello di questa week. Per noi la perdita di una 1x8 bullish è la fine dell'impianto (bull), anche se esiste la possibilità teorica di "risorgere" fino a quando non viene persa la 1x16. 

Nel breve termine, comunque sia ed a ogni buon conto, il mercato ha dei target ribassiti da completare. Ne parliamo in privè nel WE.

 

andamento daily ftsemib scenario bear

 

Circa l'aspetto operativo eravamo stato bravi, nonostante un workshop face to face all day long con colleghi inglesi, a vendere un po di short ad ora di pranzo in area 14100, portando a casa un po di profitto; volevamo ricomprarli, come da piano dichiarato ieri, in area 14300. Purtroppo il MM quotava " a cazzo", ovvero con 100 punti over e quindi abbiamo atteso a lungo fino a quando non abbiamo potuto più attendere ed abbiamo ricomprato a prezzi leggermente superiori, per via dello spread, di quanto avevamo venduto prima. E' andata così.

 

posted on 18:04   link   . . . . .  up

 

Seduta del 3 maggio 2012

03 May, 2012

Non c'è molto da commentare sulla seduta odierna. Focalizzandoci su FTSE/MIB descriviamo una seduta volatile, cattiva nella dinamica di tipo "acchiappa-stop-loss", di elevato trading range (400 punti su 14000, circa il 3%) e quindi dedicata alla mattanza sul derivato più che a quella su prodotti azionari (il range di 500 punti intraday è tipico dell'operatività stop loss FIB, MiniFIB e opzioni IDEM). 
Numericamente siamo sotto quote spartiacque bull/bear, quindi in stato bear, ma la settimana non è finita e quindi questa analisi non è ancora applicabile, anche se le nubi sono all'orizzonte. A livello di timing siamo in fase "efficiente", con il nostro mercato in fase bear per altri giorni e S&P500 in fase bull con passaggio fase di top in angolo di comando in data 5 maggio. Questo è l'angolo di tutti i massimi del mercato americano S&P500 dal 2009, con un impianto S9T centrato sui minimi del 2009. Molto bene direi in quanto sposa anche un target price/time per maggio già commentato sul blog. Sarebbe da mettersi short su indice S&P500 fra qualche giorno se avremo passaggio in quadrante inferiore rispetto a quello attuale... 
Sembra tuttavia che la ciclicità classica e nozionistica di letteratura trading, il  "sell on may and go away", sia fuori applicazione, avendo anticipato di gran lunga la fase di scesa. Di conseguenza non vediamo probabile una prosecuzione bear nel breve termine senza che ci sia qualche zampata rialzista fino allo stacco dei dividendi. Oppure c'è un modo "nuovo" di fare dividend washing e dividend stripping ?? Staremo a vedere.

Per la nostra operatività non abbiamo fatto nulla un po perchè tremendamente impegnati sul lavoro (abbiamo anche saltato il pranzo) un po perchè siamo a rischio inculata con lo stacco del dividendo sulle azioni in nostro portafoglio: il dividendo è carta da culo, ci interessava vendere in profitto i titoli non incassare un dividendo di 2 lire. Quindi le posizioni short le teniamo in portafoglio, unica fonte di potenziale profitto nel breve termine, oltre che protezione dei long con stop molto lontano. Valutiamo con favore il sell in profitto, qualora domani l'aria sia diversa da quella di oggi, con immediato riacquisto al close su livelli spartiacque bull/bear next opening week (es 14326 FTSEMIB). Così avremmo fatto qualcosa in questi primi giorni di maggio, poco ma comunque un po avanti.

 

posted on 18:26   link   . . . . .  up

 

Scenario FTSEMIB al close del 2 maggio 2012

03 May, 2012

Chiusura americana meno peggiore dell'intraday, future S&P500 leggermente negativo al globex: questi i dati per l'open euro.

Di sotto lo scenario FTSE/MIB con evidenza delle 2 linee dinamiche di supporto/restenza, la bullish 1x8 e la linea della morte, colpita nel minimo intraday.

Poco da commentare quindi in caso di andamenti ribassiti sotto tali linee, con particolare focus sul close del mercato.

Cercheremo di essere nel pomerrio al close per il commento alla chisura euro.

Buona giornata.

 

scenario FTSEMIB al close del 2 maggio

 

 

 

 

 

posted on 06:15   link   . . . . .  up

 

Brutta Seduta di Inizio Maggio 2012

02 May, 2012

trading disulluso long da openCommentiamo molto brevemente la giornata di oggi con focus sull'operatività visto che siamo stati off-line tutto il pomeriggio. Eravamo "Up & Ready" già da molto presto (info visibile dall'ultimo update alla sezione privè in home page - info offerta per gli amici del privè). Come sempre attivi per abitudine nonostante la sonnolenza primaverile ma soprattutto perchè ieri a mercati chiusi l'america ne ha approfittato per mettere nel sacco un altro rialzo. E desideravamo capire se l'onda rialzista sarebbe arrivata in euro oggi. 

Notavamo però che la chisura americana non era affatto buona come l'intraday del primo maggio, con una candle upper shadow in corrispondenza di un ipercomprato daily BB superiore. Future S&P500 al globex negativo. Quando in apertura abbiamo visto pompare le cose a 14800 ma con un massimo sotto nostro Gann Level abbiamo deciso quantomeno di incrementare almeno un po la posizione short su indice, per proteggere titoli e long FTSE/MIB. Non abbiamo comprato molti pezzi perchè sono relativamente "cari". Questa ad ogni modo è stata una buona mossa in quanto ci siamo fatti ben 500 punti di indice a ribasso prima di riacquistare long a difesa del profitto short in canna. Ed il portafoglio comunque era ben bilanciato.

La giornata infatti degenera notevolmente dopo aver trovato supporto in area 14500, con minimi in area 14100. Al solito banche attori principali a penalizzare il nostro mercato, fanalino di coda in quanto a prestazioni giornaliere ed annuali per colpa loro. Al di là che "gli ultimi saranno i primi" quando risorgeranno le banche, come fu nel 2009, è chiaro che tutto questo trova poca attienenza con il mondo reale e lascia pochi spazi a considerazioni che non siano di tipo speculativo e manipolativo, legate all'acquisto del pease Italia da partr di soggetti avversi e da considerare nemici del popolo italiano ! Ad ogni buon conto noi sui ribassi compriamo. Apro una parentesi per il PAC piramidale: sul GAS se avessimo comprato a 0.7, liquidità permettendo, in modo piramidale oggi avremmo chiuso la posizione in netto profitto, ma siamo a terra in quanto a capacità finanziaria. La strategia comunque è premiante.

Resta solo da segnalare che si perde in intraday l'ultima fan bull (la 1x8), ma la settimana non è finita, anzi se vogliamo è appena iniziata, ed il mercato ha possibilità di rebound bullish da qui allo stacco dei dividendi. Quantunque l'idea è che su eventuali rialzi si debba vendere, se non si scavalla lo stacco dei dividendi (timing) e quota 15300 (pricing), noi vorremo riuscire a tradare il mercato vendendo titoli e non levarage certificate per non rimanere paralizzati in liquidità.

 

Strumento: RBFTMIBSLMS17900AB17542E310321 - GB00B6HYH612
      - Operazione: Acquisto
      - Quantità/Valore Nominale: 500
      - Quantità/Valore Nominale eseguiti: 500     
      - Prezzo limite: 0.291     
      - Prezzo esecuzione: 0.2905
      - Data esecuzione: 02/05/2012 09:03:37.
      - Commissioni: 2     

 

posted on 18:32   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 


Trading Blog e commento sui mercati finanziari. Segnali operativi gioralieri long short per il trading in borsa. Signal buy sell di prodotti finanziari azionari e derivati. Indicazione di operatività, posizionamento, previsione e forecast sul mercato azionario. Trade Blog e Report Trading Long Short con Minilong Minishort Titoli ETF ETC CW FTSEMIB SP500 leverage certificate RBS. Analisi Trend Bull Bear e forecast con analisi di Gann (S9P S9T Gann Square Gann Level FAN), ciclicità dei mercati, signal candlestick pattern, analisi tecnica con Bollinger Band BB(20,2). Strategie e tattiche sul mercato. Trading Utilities


Chiunque acceda e consulti il sito www.fabiolongo.com e tutte le sue sezioni dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER.

www.fabiolongo.com