Martedi 19/02/2019 ore 18:13:20
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

Archive - January, 2012
 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
Archives 
 

Un passo avanti ed uno indietro: (31 gennaio 2012)

31 January, 2012

Ecco qui di sotto l'andamento odierno del mercato, ultimi 3 giorni a grafico candle 15' su Bollinger Band. Le notizie "belle" che ci aspettavamo per questa settimana in tema europeo sono arrivate ieri sera (benvenute!) così come perdura la debolezza relativa dell'USA, e questo ci fa piacere perchè convalida i 2 impianti S9T di riferimento sui costruiamo lo "S9T-composite" che in questo periodo predice efficienza (mercato EMH). Tuttavia l'apertura in forza e la successiva strappata a rialzo, classica strappea da smaghinata, vengono confinate in area 16000 punti dove il mercato entra in un longo stallo a chiudere la grande volatilità guadagnata; poi nel pomeriggio si china nuovamente la testa come se nulla fosse successo, preservando il segno + al close. Nulla è cambiato.

 

 

Se non ci fosse stata la giornata di ieri con questo opening lap-up e successivamente candelone avremmo visto i 16300 e nei prossimi giorni il cararmato avrebbe tirato dritto fino a 17000 punti schiacciando cose ed uccidendo uomini; non è detto che non succeda più, noi anzi ci crediamo e pensiamo che questi movimenti siano "pasturazione" di shortisti dell'indice. Nostra view intatta, nostro credo immutato anche se la quota del close è l'inizio di una zona pericolosa con passaggio in debacle closed sotto i 15660/600. E' sempre molto difficile fare un forecast, molto più semplice se si usano i forecast "condizionali", del tipo se l'indice rompe 16100 farà 16500 ancor più semplice dire 16300... Noi cerchiamo di farlo a scatola chiusa (e forse siam troppo ambiziosi) fino a quando la nostra analisi ci da un forecast, altrimenti lasciamo evolvere il mercato (raramente). Inoltre è sempre difficile prevedere evoluzioni settimanali, ma ancor di più vedere a trimestri, semestri, anni ed oltre, sempre più difficile e sempre più importante per opertività di tipo "investimento" che cerchiamo in questo momento dove il trading è scarso.

 

Acquistati altri pezzi Natural Gas e anticipo di un segnale long su Finmeccanica, che non c'era ancora, perchè avevamo voglia di aver questa azienda in portafoglio e praticamente ci eravamo rotti il cazzo di temporeggiare, con il titolo poco sopra i minimi storici ed un passato comunque importante per il paese Italia ! 

 

posted on 18:05   link   . . . . .  up

 

Seccante Seduta del 30-01-2012

30 January, 2012

Ci ha infastidito questa giornata negativa anche se già dal venerdì prevedevamo che il mercato americano sarebbe girato in timing di debolezza (S9T) proprio dopo aver toccato con la testa il proprio tetto (fan); in questo senso il forecast è stato rispettato ma ci aspettavamo una prosecuzione a rialzo in questa settimana su FTSE/MIB per tutte le ragioni tecniche e pragmatiche che abbiamo indicato al commento generale nel weekend.

Non che con la seduta del lunedì la settimana sia finita, però era meglio se non fosse iniziata in forma bear. Al close la presenza di prodotti short ancora in stato di grande leva depone a favore di un rebound bullish, lasciando pure azzardare l'ipotesi che questa seduta sia una bear trap finalizzata a raccogliere altri pesci nella grande rete degli stop dei prodotti derivati (siano stop loss future siano stop d'ufficio su altri strumenti). Nella nostra "picture" avremmo dovuto fare circa 15100 punti FTSE/MIB a cavallo con la prossima settimana e su questa milestone irremovibile (incrocio fan) avevamo costruito l'ipotesi evolutiva di breve termine, ossia di un top in settimana in spike in area 16350-550 per poi andare a target price/time piegando dai massimi in accelerazione ribassista. Nessun fault quindi nella dinamica dei target price/time e potenzialmente quel top è ancora in gioco, ma certamente la seduta beat ci ha infastido facendoci girare le palle.

 

Nessun trade chiuso ma in open ci siamo immediatamente risbilanciati short su straddle con posizione minishort 19100 comprata da MM quindi con 50 punti di "stecca" sul fairvalue. La scelta di uno strike short così altro è nella potenzialità dell'indice, con eventuali close weekly in forza, di fare 17000 punti ad occhi chiusi e poi anche 23000 nel lungo periodo. Quindi ci siamo posizionati in safety-zone over 17000 con il più altro prodotto targtato GB (e non NL).

Oggi brilla ancora il nostro Natural GAS a regalarci un sorriso ma il mercato ci ha subito seccato ed abbiamo mollato il commitment.

 

posted on 18:02   link   . . . . .  up

 

Commento al close del 27 Gennaio 2012

27 January, 2012

La seduta di borsa del 27 gennaio 2012 non ha fornito particolari spunti rispetto a ieri, giornata dove non siamo riusciti a commentare pur avendo rispettato come sempre l'impegno gentleman del privè quando il sole ancora deve sorgere e quando i rompicoglioni ancora dormono sonni profondi.

 Oggi il mercato innesca un meccanismo di volatilità rispetto ai top guadagnati in questa settimana; nella figura lo scenario a candle 15'.

 

 

Il close penalizza l'andamento del mercato ma rimaniamo di view positiva almeno nel brevissimo termine per diverse ragioni, fra cui stop di prodotti short Sed.Ex. ancora mancanti, passaggio in angolo bull S9T prima del passaggio in fase bear in angolo di crash, close weekly over fan bull, altro che evito per brevità e che troverete nel commento generale del weekend sul privè. Tuttavia ci aspettiamo un indebolimento del mercato americano. Questa circostanza potrebbe essere spiegata da news in ambito euro-debito con focus sul paese Italia.

 

L'operatività ha visto acquisito di posizioni long FTSE/MIB in area 15950 nel tardo pomieriggio, a freeze completo dello sbilanciamento short su straddle FTSE/MIB in essere da tempo. Primi target sempre quelli dati diversi giorni fà in area 16350-16550, probabilmente in spike orario. Fatti i target dovremmo assistere ad una violenta correzione. Speriamo che prima si facciano gli spike poi intervengano le correzioni, altrimenti questo freeze è stato un errore. Non entra ordini di acquisto su Finmeccanica.

 

posted on 18:17   link   . . . . .  up

 

Il giorno della vendetta UC

25 January, 2012

Non commentiamo la giornata borsistica in quanto il tempo è scarso e l'energia è quasi esaurita.

Eventualmente domani mattina faremo un commentino anche in funzione del close USA che sembra debole e che potrebbe generare un segnale inversivo sulla base di diversi metodi analitici. L'unica contraddizione sarebbe su un timing positivo del setup del III mercoledì del mese ma potrebbe essere riconciliato con successivi rebound dopo temporaneo storno/stornone.

Fatto sta che il mercato tiene anche se inizia a fare finte in un verso o nell'altro.

 

Noi oggi rendiamo grazie al Signore per averci dato forza, coraggio e serenità (nonostante i problemi personali) per affrontare il NIGHTMARE UNICREDIT che abbiamo vissuto in diretta su fabilongo.com sin dall'inizio dell'anno, con focus nel giorno della Befana nostra piacevole compagna di viaggio che ci ha voluto bene suggerendoci forti strong buy sul titolo.

Oggi abbiamo mollato una prima parte dei pezzi in nostro possesso e possiamo dire di esserci vendicati su questo titolo.

Speriamo che venga presto, adesso, il giorno della vendetta di TURONE !!!

Per adesso .... UNICREDIT .... UNICREDIT ..... GOOOOOOOOL !!!! GOOOOOOL !!!!! GOOOOOOL !!!!!

 

Gentile Cliente,
con la presente Le comunichiamo l'esecuzione dell'ordine N. 20120125201431.

- Strumento: UNICREDIT - IT0004781412
- Operazione: Vendita
- Quantità/Valore Nominale: 212
- Quantità/Valore Nominale eseguiti: 212
- Prezzo limite: 3.94
- Prezzo esecuzione: 3.94
- Data esecuzione: 25/01/2012 09:41:19.
- Commissioni: 2

 

 

 

 

 

 

 

 

posted on 18:30   link   . . . . .  up

 

Statistiche Signaling Gennaio 2012

25 January, 2012

Come tifoso romanista (in via teorica perchè non seguo più il calcio da anni) credo che è la prima volta nella mia vita che godo della sconfitta della Roma proprio contro una delle cose più odiate nella vita, la Juventus (ricodiamo sempre il gol annullato a Turone ... )

Erano 2 anni che non vedevo più una partita di calcio (e ieri nella formazione giallorossa riconoscevo solo Totti) e dopo la prima mezzora, quando la Juve vinceva 1-0, mi sono pure addormentanto. Come azionista "trading" del titolo Juventus spero che questo 3-0 produca un +30% opening gap-up sul titolo, motivandolo con questioni legate agli incassi che la società farà grazie al passaggio alle semifinali di coppia Italia, ma in realtà come azione di ricopertura short dopo la mattanza da -50% di inizio anno...

 

Passando al signaling, che quest'anno proveremo a commentare ogni 25 del mese (quando valuteremo anche i PAC "Commodity-Only" da eseguire appunto in questa ricorrenza mensile), qui di sotto il report al primo mese del 2012.

Come dicevamo giorni fà, il rapporto WON:LOST era molto buono e si è rovinato un po negli ultimi giorni ma manitene ancora un valore interessante (2.80): di 64 segnali condizionati, 35 non sono entratati (NA), 14 hanno avuto esito positivo (WON) con vere e proprie esplosioni, in alcuni casi (BMPS e FNC), 5 sono passati in stop loss, e 10 sono ancora pending (oltre quelli indicati stamattina alla 5:30). Laddove i pending dovessero tutti tradursi in un WON arriveremmo ad un rapporto WON:LOST 5:1 e mi sembra davvero una media accettabile per pensare, un domani, di vivere di questa attività.

 

 

 

Qui di sotto i pending in essere senza indicare la condizione di ingresso che appunto si è verificata.

24-gen-12 martedì Crude Short

24-gen-12 martedì ELICA Long
24-gen-12 martedì FTSE/MIB Long
24-gen-12 martedì S&P500 Short
23-gen-12 lunedì Pierrel Long
23-gen-12 lunedì FTSE/MIB Long
20-gen-12 venerdì Montefibre Long
16-gen-12 lunedì Juventus Long
13-gen-12 venerdì GOLD Short
11-gen-12 mercoledì Bolzoni Long

 

posted on 06:28   link   . . . . .  up

 

Buono il close del 24 Gennaio

24 January, 2012

Ieri sera in questo blog si indicava che S&P500 era sui top e che avrebbe avuto spazio fino a 1322 per questa settimana. Così, quando stamattina abbiamo letto il massimo a 1322, abbiamo un po cambiato opionine sulla giornata di oggi e sull'operatività long. I mercati infatti sono sui top, al limite di configurazioni di ipercomprato, e trade long in questi momenti sono sempre cosa pericolosa perchè si rischia di rimanere con il cerino in mano: un trend ha sempre più probabilità di rimanere intatto piuttosto che di essere invertito, ma più passa il tempo più la probabilità di invertire aumenta. Ad un certo punto, prima o poi, si genera un segnale di reverse e questo reverse ieri sera non c'era ancora. Quindi la cosa più saggia era farsi "i cazzi propri", per noi long sul mercato (eccetto un piccolo sovrappeso short) è significato rimanere in posizione senza aprire altre posizioni ne in un verso ne nell'altro dove ci saremmo sicuramente impicciati. Qui si tratta di vendere bene per poi osservare come evolve in Marzo.

 

Il close di oggi di FTSE/MIB è buono perchè inverte, in pochi minuti,  una giornata negativa, permanendo sopra fan bull al close. Come sempre quello che conta sulle fan è il close weekly,  perchè anche fare 16500 giovedì sera per poi chiudere venerdì sera a 15700 significherebbe avere un upper shadow su candle weekly e quindi anticipare operatività su questo segnale è come farsi guidare dal lancio della monetina: 50% di probabilità di successo. Ciò nonostante se e come si scavallerà l'ultimo massimo relativo avremo un'accelerazione in trend contiunuum per arrivare a stop loss di prodotti short Sed.Ex., dinamiche ben note a lettori del mio blog in quanto documentati in modo esaustivo nel corso degli anni senza timore di sorta.

 

Per quanto concerne l'operatività, oggi nessun trade eseguito. Bene soprattutto UC che magari domani iniziamo ad allegerire e bene anche il GAS che oggi ri-performa decentemente, dopo il +6% di ieri, ma con il classico close delle serie "vendimi subito".

Noi no vendiamo titoli ed ETF se non in profitto e sul GAS manca ancora poco per dichiarare un nuovo WON. 

 

posted on 17:54   link   . . . . .  up

 

Bella Seduta 23 Gennaio 2012

23 January, 2012

Questo di lato era lo scenario al close del venerdì del nostro mercato: avevamo spaccato la fan bear, in intrasettimanale, ed in un sol colpo colpita il giovedì e poi ricolpita il venerdì la fan bull 1x2 con precisione maniacale. Oggi, con closed a 15907 sui massimi di seduta, si ha un intrasettimanale over fan bull e quindi oltre ad esserci liberati di una forza ribassista si guadagna (con il beneficio del "se" closed settimanale) anche una linea di forza. S&P500 sui top che previdiamo al massimo in area 1322 in questa settimana.

 

Tutta la forza relativa Italiana (rispetto USA e Euro) ha origine sul discorso del debito Greco e dell'intervento delle Banche Italiane: le obbligazionari di Stato Greco (es GR0110021236 a scadenza Marzo) oggi comunque non miglioravano molto (prezzavano 40 su 100 a rimborso) e forse questa news serve solo a giustificare gli interventi di ricopertura short sui titoli "NIGHTMARE" ed in particolare UC e BMPS che oggi proseguono nel cammino apparentemente esplosivo da +13% daily. La situazione è comunque delicata e relativamente incerta ma è indubbio che per aspetti relativi a stop loss di prodotti Sed.Ex sembra proprio il caso di provare ingressi long sul mercato FTSE/MIB, che magari verrà trainato da ENI o da altri titoli nella logica di rotazione del paniere, andando a target in area 16500 nei prossimi giorni. Ci proveremo domani in open se sopra 15758 (fan), non so con quale soldi ma l'intenzione è di provarci con stop loss sotto 15300.

 

L'operatività non ha visto trade, purtroppo, perchè non ho chiuso posizioni long e non le ho chiuse perchè i profitti mancavano od erano mance che non mi interssa portare in cassa. Detto questo è forte "la rosicata", in tutta onestà, per nostro titolo Finmeccanica che dovevamo perseguire in trade long già da giorni e che era nostra posizione cassettista: non abbiamo fatto nulla per mancanza di liquidità. Questo è tutto. A chi il pane a chi i denti ....

Consola tuttavia l'apprezzamento di tutto il portafoglio fra cui anche il GAS, ed allora meglio così che un calcio al culo. Purtroppo il trade non è il mio lavoro e mi devo accontentare di quello che posso fare.

 

posted on 18:25   link   . . . . .  up

 

Commento del 20 Gennaio 2012

20 January, 2012

Commento scarsissimo perchè anche oggi l'intera giornata è stata dedicata al lavoro, sin da prima che sorgesse il sole. Nonostante abbia onorato l'impegno quotidiano del privè, dall'apertura del mercato le attività professionali si sono moltiplicate aumentando anche il grado di priorità e causando quasi uno svenimento verso le 14 quando mi trovavo sfinito senza aver nulla nello stomaco dalle 5 di mattina, soffocato da nuovi pushing in relazione a dinamica conclusive di una trattava particolarmente significativa dal punto di vista economico.

 

Dando uno sguardo ai mercati, dopo le 17, mi ha colpito Finmeccanica su cui avevamo dato l'altro giorno un segnale di buy over 3.10 sul privè. Rotto questo livello il titolo chiude a 3.32 con un apprezzamento daily del +10%.... Avrei certamente voluto prendere posizione sul titolo, quantunque sacrificato giorni fà per Unicredit (con successo), ma la disponibilità economica non ha permesso. Sono infatti in quella fase del processo trading in cui la liquidità è zero (dovrebbe durare, per mia policy di Money Management, solo quale ora/giorno) e l'impegno che mi ero preso era quello di chiudere subito il trade su Juventus. Il titolo però non spacca e non crolla sotto i livelli di stop loss imponendoci di mantenere la posizione in essere. Altri contanti sarebbero dovuti rientrare da stradde FTSE/MIB ma lo scenario di forza non ha consentito manovra. Per cui in paralisi da liquidità non ho operato e volto pagina preparandomi ad una nuova settimana.

Comunque chiudo questa week molto contento del signaling che dall'inizio dell'anno ha generato un rapporto WON/LOST davvero molto elevato, grazie ad alcune migliorie sulle condizioni di ingresso sempre più "sicure" (di contro si aumenta il nunero di condizioni di trade Non Appliabili) e  con segnali long ad esito "esplosivo" tipo BMPS e FNC stessa (a memoria). Soldi permettendo faremo un buon 2012. Nel frattempo buon weekend.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Buona Seduta da confermare close domani

19 January, 2012

Bella la seduta odierna con mercati finanziari decisamente in forza. In questa osservazione intrasettimanale il mercato FTSE/MIB si libera dell'importante resistenza fan ma il close weekly sarà solo domani. Aumentare il distacco dalla fan ma anche solo confermarlo al close sarebbe un ottimo segnale, visto che il livello di resistenza poi scenderà e il gap si incrementerà. Molto bene quindi ma scenario da confermare.

Per il nostro portafoglio il mercato bull significa profitto.

 

La seduta ha visto un po di pentimento, ad ora di pranza, sull'andamento del titolo UC e dei relativi diritti perchè come sapete li avevamo venduti in area 1-1.10, perdendo davvero tanto guadagno oltre il 100%. Tuttosommato non ce ne pentiamo perchè sono sempre stati dei profitti: i trade furono azzeccati in quei giorni della Befana quando comprammo a più non posso il titolo che scendeva in modalità NIGHTMARE, sacrificando pure nostre posizioni cassettiste su ETF Cina e Finmeccanica, pur di continuare acquisti di pezzi su ogni nuovo minimo!

Quindi bravi nella strategia ma male nel selling. Sfotunati inoltre a non poter mettere mano sui diritti che aspettavamo a 0.8/0.7 ma che non sono più tornati sotto 1 euro prima di volare a 2.30 ed oltre. Ci rifaremo con altre ricapitalizzazione ed anche con i titolo stesso, ormai quasi sulla parità, e quindi la vendita dei diritti ha rappresentato un'effettivo guadagno per noi significativo.

Acquisto altri pezzi ETF Natural Gas. Inizia anche qui una nuova battaglia SENZA COMPROMESSI che speriamo di risolvere in poco tempo. A noi !

 

posted on 18:35   link   . . . . .  up

 

Saluti da Genova (18 Gennaio 2012)

18 January, 2012

Oggi ho mancato l'appuntamento con il privè e con il blog. Me ne scuso ma sin da ieri notte sono partito, stavolta in treno (le ho provate tutte, manca solo il vaiggio in nave!) e con impossibilità di follow-up.

A domani

 

posted on 19:50   link   . . . . .  up

 

Sempre in congestione (17 Gennaio 2012)

17 January, 2012

Velocissimo commento per via di importante ricorrenza. Mercati apparentemente forti, in Europa, che aprono brillanti e limano anche i massimi raggiunti in apertura in logica di mercato untradable long. Bancari contrastati con nostro titolo UC che procede ancora bene, male invece gli scassoni BPMS e gli assicurativi del mondo Unipol/Fonsai ancora molto deboli e malignamente ribassisti. FTSE/MIB tocca quota 15500 che è un valore fra la fan e la BB daily superiore . Nessun segnale quindi sul nostro mercato, la congestione continua e si rimanda la risoluzione dello scenario "cuneo" ai prossimi giorni. Domani un timing sul mercato, quello del III mercoledì del mese, al solito ne raccoglieremo l'esito in modalità safety mode solo giovedì .

 

Per quanto concerne l'operatività ingresso su titolo Juventus con qualche migliaia di pezzi con logica trade long mordi e fuggi su ricopertura short. Non c'erano segnali ma se non vado errato domani verranno consegnati i nuovi pezzi, dopo ricapitalizzazione; il massacro shortista potrebbe invertire da un momento all'altro. Non c'erano comunque segnali di sorta se non volumi elevati nei giorni recenti. Il titolo, come tutti quelli del mondo sportivo, non vale nulla. Ma la Juventus è prima in classifica (mi sembra !).

Acquisto anche di pezzi ETF Natural Gas su ennesimo "shock ribassista" con tanto di gap-down sul future nel giorni scorsi. Sembra proprio che nei prossimi anni la bombola del Gas la regaleranno ... un po come successe anni fa per zucchero, cotone ed altre commodity ... giusto ?

 

posted on 18:56   link   . . . . .  up

 

Commento pre-apertura 17 Gennaio 2012

17 January, 2012

Un breve commento prima dell'apertura dei mercati visto che ieri abbiamo dovuto saltare il commento di chiusura.

Mercati USA positivi frazionali al Globex dopo che ieri sono rimasti chiusi e dopo che venerdì avevamo messo a segno un rebound a poco dal close identico a quello replicato ieri nei mercati euro.

Qui di sotto il grafico daily FTSE/MIB dell'ultimo periodo dove sono evidenti i comportamenti di resistenza a contatto con la fan bear 1x4 del 2007 che abbiamo definito già diverse volte come una delle resistenze dinamiche più importanti della storia di questo mercato. Solo nel gennaio 2011, e proprio in questi giorni, ci fù l'unico tentativo di rottura quando tale linea valeva 21500 punti circa. Scontato quindi evidenziare l'importanza di vincere tale resistenza con conferma close weekly per aprire le porte al mercato bull. Ieri a supporto è intervenuta fan bull 1x3 che nei fatti ha confermato lo stato di congestione in una configurazione di cuneo che ormai perdura da ottobre (inizio grafico) e che la nostra impiantistica PRECISION ARCHITECTURE ha ben descritto nel corso dei mesi: le rotture della congestione saranno violente e speriamo siano a rialzo aprendo spazi fino ad area 17350 (non esistono doppi massimi).

 L'importanza del livello fan è anche confermata dal passaggio a grande leva di alcuni prodotti short Sed.Ex. proprio in coincidenza dei valori di questa settimana della bear 1x4.

 

 

posted on 06:11   link   . . . . .  up

 

Seduta del 13 Gennaio 2012

13 January, 2012

C'è poco da dire sulla giornata di oggi in quanto si è attuato puntuale un ribasso dopo il raggiungimento del nostro target price/time. Abbiamo un po di rammarico per non aver colto le performance residue di questa seduta, ma è sempre molto difficile riuscire nell'impresa in quanto a tenere il cerino in mano fino all'ultimo secondo si rischia poi di rimanare bruciati, od in opening gap-down od in accelerazioni ribassite intraday talmente violente da essere ingestibili anche con ordini automatici. Rimane poi un po di amaro in bocca per l'andamento dei diritti UC, quantunque abbia diversi titoli in portafoglio ad un prezzo di carico particolarmente basso, visto che oggi li avrei potuti vendere ad 1 euro in più cadauno e quindi con una bella malloppata di euro in più . Ci rifaremo alla prossima ricapitalizzazione, che se non erro è quella di Unipol/Fonsai.

Per il resto adesso la lettura del mercato è difficile perchè si è compressi sotto fan ma al tempo spesso non ci aspettiamo nuovi minimi prima di inizio Marzo. Dunque non è possibile che per 1 mese e mezzo il mercato rimanga in 2000-2500 punti di range, quindi nel 13% di variabilità. Vedremo come evolve e speriamo spacchi la fan ribassista, cosa più probabile che un close a marzo sotti i 13000 punti.

 

Circa l'operatività di trading non sono entrati gli ordini immessi al mattino (sono stato fuori TOL per gran parte della giornata): Banca PEL e Natural Gas.  

Buon WE

 

posted on 18:14   link   . . . . .  up

 

A Target Price Time FTSEMIB

12 January, 2012

Con la giornata di oggi siamo arrivati a target price/time FTSE/MIB in area 15500 per la settimana del 9 gennaio, matematicamente in incrocio oggi quando il valore di fan bear (15517) è divenuto inferiore a quello della fan bull (15527). I 100 punti di "mancanza" rispetto al valore matematico non ci "deprimono" affatto in quanto l'importante è averne fatti ben 1100 in pochi giorni e comunque aver onorato questo target P/T definito nella sedute di inizio dicembre, quando il mercato non spaccava la fan bear in area 16000. Portavamo questo target che ci ha aiutati a credere a rally di fine anno e pur se molto scettici di un "bis" di queste quote (l'altra settimana il mercato ha piegato sulla fan bear che si trovava più alta in area 14700) l'abbiamo seguito operativamente in questi giorni sia su titoli che su rottura di level 19 14876 con una posizione esplicita su FTSE/MIB. Per il futuro osserivamo molto bene il comportamente a close weekly con la quota di fan bear che dal 2007 ha sempre ostacolato in modo netto il mercato consegnando poi fasi bear di grande intesità, una delle linee metafisiche più importanti della storia del mercato S&PMIB ora FTSE/MIB. Se rotta potrà aprire spazio fini ai 25K punti nel 2013, in pratica la fine della crisi. E' così o si degenera o si vola, ma non vediamo al momento segnali di "volata" ed anzi siamo sempre per nuovi minimi durante il 2012, del tipo "eliminano l'euro" o qualcosa di forte da portare il mercato sotto i minimi del 2009. Quanto ai titoli molti casi "Nightamare" di questi giorni, fra cui nostra preda BMPS, hanno completato movimenti di ricopertura short ed adesso lasciano la parola ai market maker. Speriamo siano clementi.

 

L'operatività ha visto sell dei titoli BMPS in area 0.231 e di parte delle posizioni long in area 13290 (equivale ad apertura di un po di posizioni short) entrambi con ordini automatici immessi al mattino perchè fuori ufficio e fuori tol per tutto il giorno. Avremmo potuto far meglio sulle vendite dei long FTSE/MIB e se devo dirla tutta pure sui diritti UC ma era importante "ricostruire la fiducia" dopo le lunghe battaglie di inizio anno con UC, momenti pesanti in cui la costanza ed il coraggio ci hanno permesso di sopportare e di andare avanti, ma era pur venuto il momento di raccogliere e godere almeno un pò.

 

posted on 19:46   link   . . . . .  up

 

Ancora Tenuta e Close su Gann Level

11 January, 2012

Iniziamo da Banca MPS che ieri avevamo descritto male in quanto scrivevamo il blog a poco dalla chiusura mentre invece proprio all'ultimo minuto in asta di chisura il titolo ha chiuso in frazionale positivo e con scambi superiori a 124M, ossia a soddisfare nostro segnale dato ieri mattina su linea privè "Al close se positivo e volumi superiori a 94M, stop closed sotto 0.2". Fermo restando quello che ho detto sulle obbligazioni, la reazione c'era stata e quindi oggi il titolo va bene e a conferma del nostro stesso segnale abbiamo eseguito un ingresso, incerto per tutta la mattina, poi eseguito sotto 0.21 poco prima che il titolo annullasse temporaneamente il +6% in un +3% per chiudere con un +8.%. E' un titolo su cui abbiamo sempre fatto bene, ed oggi crediamo che nonostante la borsa ti rovesci il mondo come meglio crede (tutto è sempre in forma di dualità), in questo caso dobbiamo leggere un minimo. Obiettivamente nè valeva i 4€ che prezzava 5 anni fa, quando iniziò la crisi, ma nemmeno vale un cazzo oggi o peggio fallierà pure domani. Sono comunque piccoli  investimenti, più che trading perchè non esiste stop loss, nel mio caso. E volevamo il titolo in portafoglio. ENNAMO !

 

Per FTSE/MIB al close si attestava sotto quota Gann Level mentre in asta di chiusura lima over di una manciata di punti. Ci piace legger segnali sui "decimali" e sappiamo che questa settimana il mercato dovrebbe provare a fare l'ultimo sforzo prima di un consolidamento, con potenziale target incrocio fan il fine settimana. Ci augiriamo possa farlo con bei close USA a supporto e con un newsflow meno pesante...

 

Per il trading eseguovo ingresso long su FTSE/MIB in area 14870 portando lo straddle in freeze con l'idea di fare un sell di tutti i long in area 15500 e poi rimanere con gli short ad hedging di portafoglio. Speriamo di riuscire. Venduti con un po di dispiacere i diritti UC, che oggi hanno ben performato, quando ho visto che non superava 1.15. Finalmente un plusvalenza di rilievo. Tornerò a comprarli su eventuali ribassoni e se non riuscissi comunque dopo ricapitalizzazione mi compro altri titoli perchè anche qui siamo noi che stiamo a testa in giù e non il titolo. Alziamo questa testa !

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

Mercati in tenuta al 10 gennaio

10 January, 2012

Si chiude positivi in Europa con l'America attualmente in buono stato. FTSE/MIB brilla nel contesto Europeo grazie alla reazione di forza dei bancari major, UC e ISP, dopo 4 sedute molto pesanti, come noto, proprio sul settore bancario. Molto brutta tuttavia la situazione di BMPS che non accenna a nessun tipo di reazione nonostante l'inesistenza di prodotti leva long su mercato Sed.Ex., situazione di "fallimento" che anche se circoscritta a questo specifico titolo, potrebbe creare effetti domino sul settore bancario. Rammento che alcune istituzioni finanziarie, mesi fà, consigliavano in modalità unsollicited l'acquisto di obbligazioni del Monte Paschi ad alcuni miei colleghi che non sanno nemmeno cosa sia un BOT, aspetto che ci ha tenuto lontano dal titolo dopo gli ultimi trade estivi e che se non vado errato ho già segnalato sul blog. 

 

Per la giornata di oggi una rondine non fa mai primavera ed a nostro avviso solo con close over Gann Level 19 (14876) il rimbalzo sarà affidabile in termini di probabilità di prosecuzione. Tuttavia ci ha fatto enormente  piacere quel close a 14401 di ieri, quel punto di indice su nostro level che per ha rappresentato un segnale di tenuta in uno scenario diffuso di mancanza di fiducia...

 

L'operatività non ha visto trade eseguiti anche se dopo la prima mezz'ora avevo capito che me ne sarei pentito amaramente ... (a non andare long su FTSE/MIB). Rinunciare al trade è stato necessario per poter lavorare serenamente e comunque il rialzo di UC e dei diritti mi ha comunque premiato in termini relativi. Parteciperò comunque all'aumento di capitale UC come già scritto ieri. Curiosa la modalità operativa, in cui entro il 20 Gennaio bisogna aver preso una decisione... come se nella settimana che separa dalla disponibilità dei nuovi pezzi verranno fatte opportune considerazioni su dove spostare prezzi del titolo in funzione di come "la massa" si è posizionata sull'aumento di capitale. Spero mi sia spiegato...

 

Di sotto quanto l'informativa della mia Banca solo a conferma di quanto indicato sulla negoziazione/sospensione dei diritti.

 

Gentile Cliente,
la presente per informarLa dell'operazione in oggetto, in quanto in data 06/01/2012 risultava nei nostri archivi titolare di azioni ordinarie e/o di risparmio UNICREDIT. ....
[Omissis] ...

E' possibile scegliere se esercitare i diritti (adesione aumento di capitale) o sospenderli, rivolgendosi a qualsiasi succursale della Banca presso cui intrattiene i Suoi rapporti, compresa la succursale in cui ha aperto il Suo conto titoli, entro e non oltre il giorno 19/01/2012, penultimo giorno di negoziazione dei diritti. I diritti per i quali non verrà data alcuna istruzione specifica (adesione o sospensione), sulla base degli obblighi normativi e delle disposizioni contenute anche nel foglio informativo che regola il Servizio di Deposito a custodia ed amministrazione da Lei sottoscritto, la Banca darà corso, per Suo conto, alla vendita degli stessi nel corso dell'ultimo giorno di negoziazione sul mercato di riferimento (20/01/2012).
Si segnala che nel caso in cui inserisse ordini di acquisto sui diritti, successivamente all'invio della fase automatica di vendita (effettuata d'ufficio dalla Banca), dovrà procedere in autonomia all'eventuale vendita degli stessi; quest'ultima peculiarità (vendita in carico al Cliente) verrà segnalata sulle piattaforme di trading, tramite apposito avviso, al momento dell'inserimento dell'ordine di acquisto.
Ricordiamo che, nel caso in cui venga effettuata la sospensione dei diritti entro la scadenza sopra indicata (19/01/2012), avrà comunque la possibilità di aderire all'aumento di capitale entro e non oltre le ore 15:00 del 26/01/2012.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Beviamoci sopra (al close del 9 Gennaio)

09 January, 2012

Non ci aspettavamo nulla di buono per oggi, ma fino a quando il nostro mercato tiene i 14400 punti c'è speranza perchè il listino tenga quota 13000 punti fino al Marzo 2012. Ed obiettivamente, al di là della dinamica violenta e dei segni rosso-foroce sui principali titoli del paniere, non c'è chiusura sotto i 14400 (closed 14401).  Sembra che il mercato si diverta a farsi trovare ai close giornalieri o weekly sempre sui livelli di confine, ma questa è la realtà. Sappiamo inoltre che per i prossimi 1-2 giorni insisisterà una polarizazione negativa, dopo di chè il mercato tornerà efficiente: speriamo quindi di resistere per le prossime sedute per poi respirare un'aria migliore. E' chiaro comunque che sotto i 14300 punti "non c'è speranza" di  tenuta e personalmente opererò short con i soliti target a matrice manipolazione mercato.

Come nota positiva tutto ha un inizio ed una fine; per come siamo fatti vorremo che la fine di questa fase iniziata 5 anni fa, sui massimi del 2007, arrivasse quanto prima possibile, ma il mercato è crudele è ci farà patire ancora prima di ripartire. Noi crediamo che la gamba ribassista prevista nel 2012 sarà conclusiva e quindi quest'anno inizieremo/continueremo nel processo di acquisto man mano che ci avvicineremo alle linee di supporto indicate al forecast del 2012 per i mercati azionari (di cui alla sezione shareware).

 

L'operatività ha visto sell del 50% dei diritti UC AZAZ in mio possesso in questa ennesima giornata di nightmare per il titolo e per il nostro portafoglio. Abbiamo incassato una buona plusvalenza (al di là della perdita sui titoli). Non abbiamo venduto in apertura perchè ci poteva stare anche una momentana bull trap dove smollare il tutto, ma poi a 0,95 (apertura a circa 1.3), glieli abbiamo ceduti con l'idea che i rimanenti diritti, se non venduti sopra 1.3, li eserciteremo per partecipare alla ricapitalizzazione, iniziando il processo di accumulo proprio da questo titolo. Per adesso beviamoci sopra, e lo faremo con fiducia, perchè quando sembra di buttar via i soldi allora è il momento in cui si sta facendo un buon trade.

 

 

posted on 17:57   link   . . . . .  up

 

Vino Friulano

08 January, 2012

Non c'è nulla da fare: il vino friuliano è il vino più bono del mondo. Ci piace essere assertivi. Ricerchiamo ed apprezziamo ogni eccellenza locale, dall'insuperabili bollicine Franciacorta ai classichi rossi toscani e piemontesi fino anche agli splendidi vini siciliani, Chardonnay e Shiraz, questi ultimi che rappesentano la vera eccellenza Italiana e che ci portano in alto nel mondo. Non che tradizioni come i bianchi campani (Greco, Fiano, Falanghina) piuttosto che quelli dei castelli di Jesi od i meno conosciuti bianchi dei colli Lanuvini (Lazio) siano da buttar via: ogni località ha la sua eccellenza e noi la apprezziamo fino in fondo. Ma non c'è nulla da fare: se fossimo obbligati da qualcuno a bere per tutta la vita il vino di una sola regione seglieremmo il Friuli senza pensarci. Non tanto per il prosecco, che amiamo, ma per i suoi Bianchi, più che per l'Amarone, parliamo di Chardonnay, Souvignon, Collio, Traminer o semplicimente un bel vitigno Friulano che quando mandi giù ti riempe di gioia senza lasciar segni ... forse perchè il nosto sangue è per il 25% friulano.

Volevamo condividere questa passione ed invitarvi a bere anche voi vino Friulano, qualsiasi esso sia. Grandi vini, ottime qualità prezzo. Un friulano da 10-15€ è fenomenale. 

 

C'è solo una cosa che invidiamo ai francesi: non lo Champagne, meglio il Franciacora, ma il Cognac. Non c'è Grappa che tenga, baricata che sia, il Cognac è una vera e propria medicina, è un'essenza magica, è cosa divina come il vino Friulano.

Prosit !!

 

posted on 20:18   link   . . . . .  up

 

Seduta della Bafana 2012

06 January, 2012

Giornata intensa fatta di capolgimenti di fronte e tuttosommato divertente rispetto alle classiche sedute in trend (bear).

Iniziando dal tema centrale, UC, siamo riusciti solo parzialmente nell'impresa trading. Abbiamo mollato "2 cazzottoni" al titolo, dopo aver subito diverse sbrangate, solo grazie gli acquisti fatti sui minimi assoluti sotto i 4 euro come da post qui di sotto. Non c'è da andarne troppo fieri in quanto possiamo dire di aver comprato sui minini solo perchè abbiamo comprato ad ogni minimo, prima o dopo ogni sospensione. Questa è stata la nostra strategia in assenza di riferimenti di prezzo. La strada per noi adesso non è particolarmente lunga in quanto il PMC è a distanza di ricopertura (poco sopra) e comunque quello che abbiamo comprato oggi sull'ennesimo -12% lo abbiamo venduto in buon profitto e siamo pronti a ricominciare ! Oggi abbiamo venduto sul -5% del titolo, poi sul pareggio e poi purtroppo abbiamo fallito di poco la vendita sul livello 4.88, livello poco sotto quota teorica di ricopertura. Il titolo ha fatto infatti 4.75 quando invertiva il -13% in un +5% , performance da prodotto a leva "impazzito" e per questo decisamente divertente.

Oggi scambiato oltre 4.75% del capitale in fase continua. Qui di sotto lo scenario in cui mancano "i mostruosi" 22.082 Milioni di pezzi in asta di chiusura, che hanno portato il titolo a chiudere a 3.98. Se non rappresentassero lo scambio finale dei pezzi fra "parti amiche" sarebbero davvero un bel problema per l'open del lunedì... Noi non ci aspettiamo nulla di grandioso fino a quando non si superereanno le prime quote di ricopertura. Abbiamo visto quota 3.90 come se questa ricapitalizzazione fosse già un fallimento.

 

 

 

Per quanto riguarda l'indice nessun segnale nella giornata, anche se a rottura Gann Level 14876, che ha tenuto banco tutto il giorno, volevamo osare su indice se ci fossimo liberati degli altri pezzi UC. Nel pomeriggio inoltre tentavamo acquisto in area 14440 (livello non raggiunto) su signal numerico. Crediamo che l'impostazione dell'indice sarà sempre in tenuta fino a quando non si rompe area 14200 circa, sotto cui immediate e consistenti degenerazioni verso area 13000 punti.

Due note in coda: nasce il nuovo caso Ungheria (alla grande !) e cosa più importante oggi è la fine di una porzione del ciclo dei 90 anni S&P500. Venivamo da agosto 2010 e il ciclo ha chiuso "in line" visto che il mercato USA non è mai sceso sotto quella quota ed è sui massimi dell'ultimo periodo. Ci auguriamo di assistere ad un setup positivo visto che questo timing terrà banco per tanto tempo...

 

posted on 18:00   link   . . . . .  up

 

Nightmare Unicredit

06 January, 2012

Più di questo oggi, anche oggi, non potevamo fare. Sembrava assurdo che dopo 2 giorni da oltre -15% potesse scendere ancora e convergere verso 3.88€, che in pratica è il valore dei nuovi titoli (2:1). 

Da capire a questo punto la strategie sui diritti: in genere c'è il classico sell dei diritti nei primi giorni - visto che poi c'è un violento short selling per comprare quasi a zero i diritti, quindi con i profitti dello short "loro" ci si ricomprano i titoli attraverso i diritti. Però, se non sbaglio ad aver compreso il TERP, i diritti lunedì quoteranno già prossimi a zero...   E' evidente quindi che l'operazione sui diritti è stata anticipata rispetto agli standard. Da capire quindi se non convenga vendersi i titoli e comprarsi i diritti per poi partecipare all'aumento. Ci rifletterò. Ben gradite eventuali osservazioni. Nel frattempo per non sbagliare abbiamo comprato ancora.

 

 

posted on 11:37   link   . . . . .  up

 

Seduta Micidiale coi Bancari Carne di Porco

05 January, 2012

E' stata una giornata intensa, negativa sotto tutti i punti di vista, che ha segnato una deblace eccetto per i mercati americani sempre immuni dai problemi che hanno generato loro stessi. Non vogliamo dire che nostra data del 2 Gennaio abbia segnato un reverse ne che quota fan 15700 circa abbia segnato il passo, perchè non amiamo passare per profeti in quanto ci consideriamo comuni mortali. E ne vogliamo dire che "ormai è finita" in quanto fino a quando si tiene area 14400 FTSE/MIB (circa) il mercato non ha grosse ragioni per accellerare a ribasso, in questo periodo, ed anzi crediamo che fino a Marzo il mercato possa tenere. Certamente non è piaciuta la perdita di area 15300 e di 14900 circa dove ci aspettavamo almeno l'attivazione di ricoperture short sul quale prendere posizione short.

Quanto a UC ed al settore bancario è chiaro che chi vede un futuro positivo deve per forza di cose credere in questo settore, primo perchè sono loro, le banche, le prime a guadagnare dalla borsa, secondo perchè diverse questioni "tecniche" sugli indici e finanziarie "di partecipazione" dipendono dalla buona salute di questi soggetti.

 

Per l'operatività del trading oggi ne esco violentato e distrutto a livello psico-fisico. Dopo l'ennesima sospensione delle giornata (forse la quinta) ho venduto pezzi minilong in mio possesso per comprare altri titoli UC, immettendo ordine a 4.32 (1.44 x 3 - numero magico) e spostandolo poi a 4.50 per vederlo eseguito. Con questa operazione, oltre a leverami dalle mani roba che scotta, ho abbassato ancora un po il prezzo di carico e non credo che potrò più andar avanti nella piramidazione, anche se a 4€ sarebbe il caso di vendere tutto il portafoglio, comprare solo UC e godersi la vita senza troppi problemi. Era importante operare oggi, in ogni caso, visto che i -15% intraday possono invertire mentre invece da domani si riparte da un -15% in meno rispetto a oggi e fare solo 3 punti a rialzo è molto di più difficile che perdere un po meno oggi... Lascia l'amaro in bocca, in ogni caso, vedere la proprietà UC quanto abbia "regalato" l'aumento di capitale, una bruttissima storia fatta solo per movimentare pezzi e valori del titolo, per riassegnare "le quote e i PMC" in modo da distruggere  ogni posizione esistente sul titolo, tipo quelle libiche, se ci fossero ancora, che non significheranno più nulla in termini di partecipazione. Questo aspetto è l'unico elemento che depone a favore di una rinascita del titolo.

Per il resto piacerebbe molto tornare al trading mordi e fuggi ma putroppo non ci sono le condizioni economiche per farlo.

 

posted on 17:30   link   . . . . .  up

 

Acquisti su Unicredit

05 January, 2012

Nel corso della seduta abbiamo triplicato i pezzi in portafoglio sacrificando la posizione FIAT ed un minishort 19100 entrambi sulla parità.

Purtroppo non c'è altro modo di operare che con la logica della piramidazione: 1-2-6-18-54.... sarà difficile, se del caso, operare già il III livello ma aspettiamo a fasciarci la testa. Abbiamo operato su dei livelli chiave ci pentiamo solo di non aver atteso il target di 4.76 e ieri di aver osato su certificato long.  Ci saranno comunque i diritti e le relative "smaghinate" sul titolo a partire da lunedì prossimo dove vedremo il da farsi.

 

 

posted on 14:05   link   . . . . .  up

 

Maledetta Unicredit

04 January, 2012

Anticipiamo il commento sulla giornata borsistica per via di impegni. Non c'è dubbio che Unicredit sia il motivo per il quale il mercato non ha spaccato i livelli di resistenza su FTSE/MIB. Nel post del 27 dicembre vedamo il titolo messo male in ogni aspetto ma provavamo comunque ingresso long (buy ulteriori pezzi) con la logica dell'immancabile sorpresa, dell'idea che anche lei avrebbe replicato quanto fatto da ISP, ignari ovviamente (come parco buoi) di quanto si stava decidendo in merito all'ennesima ricapitalizzazione della banca. Questa nuova operazione è offerta con un prezzo estremamente basso (meno di 2 euro per ogni nuovo titolo - rapporto 2:1 con i vecchi titoli) ed oggi il titolo sprofonda minacciando pure ulteriori crolli.  Questo il motivo tecnico per cui questo specifico titolo, nel rally di Natale, non abbia mai performato, nemmeno eseguito un minima ricopertura permettendoci di fare qualcosa, avviando pertanto una fase trend-continuum ribassista che ha fatto poi gola anche alle mani forti del mercato Sed.Ex. per i prodotti derivati legati a questo sottostante...di qui il selling da nightmare di oggi.
Per questo ultimo fatto mi sono astenuto per tutto il giorno da operare in strategia long, con l'idea che vengano giorni migliori, su questo titolo sempre più chiave per le sorti del settore bancario e dell'indice Italiano, quest'ultimo in mano a quota fan 15317 (vedi grafico sotto) ed ancora in piedi nonostante la debalce UC....

 

Quando ai "fondamentali" ... l'idea di UC è quella di una gran bella donna; non è un titolo maschio, come FIAT, lei è abile a sorprenderti sempre, a sedurti per poi abbandonarti nel momento più importante, donna di origini altolocate, livello culturale medio-alto, intorno ai 30-35 anni, nel pieno della maturità sessuale, aggressiva ed affascinante, carnagione bianca, magra, bionda, tonica nella muscolatura, esperta del suo potere seducente molto di più della sorella ISP. La signora torinese invece è un tipo intorno ai 50 anni, molto più classica nel vestire, pacata e riservata, alta e mora, decisamente sovrappeso in questo periodo, che viene a chiedere i soldi anche lei ma che per necessità si presta con piacere ad una scopata in grande stile con tanto di gemiti a voce alta !!! :-)

 

Per quanto cocerne il trading non abbiamo operato in open (purtroppo) ma nel pomeriggio prima dell'apertura USA abbiamo comprato un po di pezzi short FTSE/MIB per operazione tecnica di hedging di portafoglio long, comunque a ritorno nel medio termine visto che il mercato tiene ancora. Nel pomeriggio messo 4 soldini su UC a mezzo leverage certificate long su segnale "ferocia Sed.Ex", con trade in logica mordi e fuggi - cercando de mozzicaje per bene la zinna ! :-)

Pericoloso comunque operare a mezzo prodotti derivati su UC, prodotti che in questio giorni hanno alta probabilità di loss totale "nella confusione" che ci sarà fra nuovi fair-value del sottostante, valore diritti, parità di certificati ed altre diavolerie tecniche. Per il resto ci saranno momenti migliori per attuale la strategia piramidale sul titolo e non c'è altro da fare: chi la ama la insegua "attivamente" ma senza aspettarsi nulla di bello nel breve termine.  

 

posted on 16:29   link   . . . . .  up

 

Commento Open 4 Gennaio 2012

04 January, 2012

Due righe velocissime di commento a qualche minuto dall'apertura. Qui di sotto l'impianto che avevamo citato nei giorni scorsi e pure nel forecast 2012... Direi che non servono commenti.

L'importanza delle resistenze nelle quote in essere è anche giustificata ed amplificata dall'esistenza di prodotti short Sed.Ex. su FTSE/MIB che non avevamo visto l'altra settimana, in quanto negoziabili da dopo Natale. Ad oggi tali prodotti sono al limite del passaggio a grande leva...

 

 

 

posted on 09:01   link   . . . . .  up

 

Ancora Forza al 3 Gennaio 2012

03 January, 2012

Anticipiamo il commento perchè ci mettiamo in viaggio.

Mercati che attualmente si trovano in positivo con Europa in frazionale rialzo e America in positivo "a recupero" della chiusura di ieri.

Con sedute trend-continuum siamo quasi arrivati, in Europa, ai livelli di resistenza che contano, con FTSE/MIB quasi a contatto con una delle più importanti linee di resistenza weekly della sua storia, ossia la fan bear 1x4 che questa week apriva a 15687, resistenza dinamica che trovate schematizzata qui al 29 Dicembre su grafico daily assieme a tutte le altre mie linee. Il timing sui mercati dovrebbe essere favorevole ancora un po, ma nei prossimi giorni ci sarà l'importantissimo setup USA S&P500, una porzione del ciclo dei 90 anni, che imprimerà trend per parecchio tempo... da qui capiremo la validà del target price/time S&P500 dato da mesi agli amici del privè ossia 1390 per maggio 2012. Loro sono messi molto bene, evidentemente.

In tutto questo scenario di "euforia" soprende il profondo rosso di UC che non ha mai eseguito ricopertura short da quando i mercati hanno iniziato il rally di Natale. Che sia LEI il propellente per spaccare le resistenze ??!!

 

Oggi, in ferie per chiusura aziendale, ho deciso di passare una giornata diversa recandomi da un Amico conosciuto anni fà grazie alla mia iniziativa privè. Sono rimasto piacevolmente sconvolto dalla semplicità di questa gente, contadini Italiani, e dalla loro fantastica dignità, tanto che per pagare l'olio che mi hanno venduto ho quasi dovuto litigarci... sono felice che in Italia e nel mondo ci sia il seme della rinascita, in un contesto di ostilità, invidia, infamità ed ignoranza che ripetutamente descrivo nel blog, quasi per missione. Nella "magnatona" abase di tartufo nero si discuteva se vendere "qualche ettaro di terra" coltivato a ulivi e piante da frutto per investire sui mercati finanziari, azioni, obbligazioni o materie prime che siano; mi è sembrato saggio dire loro di non farlo perchè non mi sembra ancora il momento. Dando uno sguardo al TOL, nel pomeriggio, ho pensato di vendere le posizioni long su GOLD (comprate giorni fa su un numero magico - a base 144) per comprare ancora ETF NATURAL GAS. Ci è dispiaciuto vendere l'oro, ma questo GAS è davvero a buon prezzo.... Il mio amico mi ha poi seguito, a prezzi migliori dei miei, vendendo i titoli Cobra che aveva comprato il giorno 22 dicembre su mio segnale al privè "In apertura se positivo, stop closed sotto 0.29"  e che finalmente oggi hanno performato "col botto" con diverse sospensioni a rialzo. Vendersi la terra per comprarsi il GAS no, ma i titoli Cobra direi proprio di sì.

 

posted on 16:29   link   . . . . .  up

 

Prima Seduta 2012 con i botti

02 January, 2012

Non c'è dubbio che sia stat una seduta "con i botti" visto il closed a +2.3% per il nostro mercato e bene anche nel resto dell'europa. Che sia un buon auspicio per il 2012. Tuttavia è da sottolineare il basso numero di scambi, volumi ancora da "festivo" guardando a titoli come ENI, ISP ecc.. che hanno volumi ridicoli. In tutto questo UC rimane comunque sotto performance e sappiamo bene quanto sia importante che anche questo titolo bancario performi per spingere FTSE/MIB in alto.

Tecnicamente siamo adesso sopra una linea di forza ma, come da nostra analisi weekly, siamo nei pressi di una resistenza importante, ossia area 15700, livello di fan 1x4 di cui al grafico ai post di fine Dicembre che trovate nella sezione archive. Procediamo verso nostro target di breve periodo. La fase positiva non ci ha sorpreso, visto che eravamo per il rally di Natale, quindi per apprezzamenti delle quotazioni nel fine anno / inizio anno come da più classico timing Ganniano (cfr Corso di Borsa). In aggiunta la serie di timing positivi che hanno animato questo movimento con diverse origini nel tempo è in scadenza nel mese di gennaio, iniziando proprio da oggi con la porzione 0-180° del ciclo di Marte, proveniente dal 24 gennaio 2011...

Tutto ciò per dire prudenza nella misura in cui i volumi non confermano, il timing bullish è in esaurimento (poi però da leggere i nuovi setup), le resistenze sono a pochi passi.

 

 

Oggi ho dedicato, dopo tanto tempo, l'intera giornata alla borsa (ed alle questioni della caldaia condominiale che si era rotta - non si muove nessun nel più classico atteggiamento che i problemi li risolvono gli altri...). Ho osservato il mercato con piacere visto un recupero sostanziale di tutti i prodotti in portafoglio, ed ho lavorato e poi aggiornarato il PAC 2012 ETC ONLY che credo seguirò in prima persona, anche se dopo il secondo livello di piramidazione (1-2-6-18-54) avrò molte difficoltà a seguirlo ... ma ci proviamo !! :-)

Al close ho comprato un po di pezzi ETF NATURAL GAS nonostante oggi i mercati americani siano chiusi.

 

posted on 17:49   link   . . . . .  up

 

Forecast Mercati Finanziari 2012

01 January, 2012

Buongiorno e Buon Anno !

Ieri ho completato il forecast del 2012 che trovate a questa URL

Mi riservo la possibilità di un editing per correzioni di forma ma non di contenuto. Purtroppo si va sempre di corsa ed il lavoro non è stato affatto semplice.

Nel tardo pomeriggio tenterò di aggiornare anche la share privè con il piano per la prossima settimana. Mal che vada domani, prima delle 9, sarà aggiornato.

 

Al 2012 vogliamo chiedere serenità. Tutto il resto verrà da solo.

Buon Anno !

 

posted on 08:52   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 


Trading Blog e commento sui mercati finanziari. Segnali operativi gioralieri long short per il trading in borsa. Signal buy sell di prodotti finanziari azionari e derivati. Indicazione di operatività, posizionamento, previsione e forecast sul mercato azionario. Trade Blog e Report Trading Long Short con Minilong Minishort Titoli ETF ETC CW FTSEMIB SP500 leverage certificate RBS. Analisi Trend Bull Bear e forecast con analisi di Gann (S9P S9T Gann Square Gann Level FAN), ciclicità dei mercati, signal candlestick pattern, analisi tecnica con Bollinger Band BB(20,2). Strategie e tattiche sul mercato. Trading Utilities


Chiunque acceda e consulti il sito www.fabiolongo.com e tutte le sue sezioni dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER.

www.fabiolongo.com