Martedi 22/10/2019 ore 14:50:55 Disclaimer

Archive - June, 2014

 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
 

Ultima di Giugno sulla borderline

30 June, 2014

Appuntiamo in largo ritardo per via di impegni ma anche di evidenti problemi del provider (Aruba) che da questa mattina mostra inaccettabili rallentamenti alle CGI, anche se la parte WEB Apache HTML continua a stare in piedi. Speriamo risolvano presto  in modo da consentirci aggiornamenti e fruizione dei contenuti dinamici del sito che sono tutte CGI di eccellente caratura tecnologica e prestazionale (il massimo).

L'ultima di giugno sui mercati non consegna grandi novità: si apre bene ma si piega fino sui nostri supporti importanti (Gann Level 27, S9P, Gap-up) che se rotti in modo attendibile (occhio alle bear trap) consegneranno un ribasso "feroce" perchè fomentato da sell-off istituzionali. Per adesso il livello tiene ma è la settima candela nera consecutiva, la terza in lieve sforamento BB- ed ogni tentativo di rebound bullish viene subito ammazzato sul primo livello di short coverge. Altri mercati galleggiano sui massimi e non danno indicazioni più rassicuranti del nostro mercato. Cosa dire di tutto questo ? Se il movimento bear può essere giustificato dai conti che si faranno nuova tassazione sui prodotti finanziari, introdotta dal populista Renzi (che da 80€ ai ministeriali e gliene toglie il tripo dall'altra parte) e che rassicura i grandi investitori mantenendo bassa la tassazione sui titoli di stato che pagerà con i soldi della nuova ICI/IMU, alloro questo lo vedremo domani perchè qualche segnale dovrà pur venire dal mercato. I volumi sui singoli titoli non raccontano nulla di particolare, le quote non segnano alcun reversal (es UC), millimetricamente, in linea a quanto accade sull'indice, insomma siamo su borderline e siamo al buio. Noi confidiamo in un'evoluzione positiva in linea a quanto detto nel commento generale e previo supporto degli americani.  In questo senso ENI sarà il cavallo per gli short e UC ed i bancari per la strappata long.

Per il trading non abbiamo fatto nulla, ineseguito un sell di posizioni short in area 21100 (min 21130). Chiudiamo giugno in sostanzale parità, le ultime sedute ci hanno tolto il guadagano di inizio mese, siamo chiaramente fermi in attesa del mercato con tutta la liquidità impegnata. E siamo molto seccati di trovarci in questa situazione. Staremo a vedere.

 

posted on 18:53   link   . . . . .  up

 

Seduta del 27 giugno 2014

27 June, 2014

Commento rapido per una seduta che non cosegna alcun pattern di reversal sul FTSE/MIB, dopo che in mattinata era stato attaccato il primo livello di short coverage a 21518. Lo scenario Americano S&P500 ieri lasciava spazi a concrete speranze bullish, dato il test della Middle, ma non c'è follow-up sul nostro mercato. Stavamo valutando anche l'impatto della nuova tassazione sulle rendite finanziare che enterà in vigore dal 1 luglio, che forse è il razionale di tanta pressione ribassista, oltre il fatto che lo storno americano, se ci fosse, genererebbe "il panico" sul nostro listino. Importante quindi che il famoso gap-up rimanaga aperto e per il momento lo è. Per il trading comprate in mattinata posizioni short x5 FTSEMIB sul livello di short-coverage, come da Operatitivià FTSE/MIB sul Privè. 

 

posted on 17:29   link   . . . . .  up

 

Pronti al reversal da 21387

26 June, 2014

Commentiamo in ritardo la seduta sui mercati finanziari di questo 26 giugno trovandoci esausti per una serie di impegni di lavoro, per una borsa difficile e cattiva e per un forti impatti logistico che si potrarranno ancora qualche giorno. Sostanzialmente mercati a ribasso anche oggi ma il close ancora una volta è calmierato da un recovery. Focalizzando FTSE/MIB la seduta finalmente sfora la BB- daily nella quinta giornata negativa consecutiva portandoci grossomo modo alle quote delle elezioni europee che segnanoro quel famoso gap-up sull'euforia del risultato elettorale del testa di cazzo Renzi. Sostanzialmente per il nostro modo di vedere  le cose già da ieri eravamo ottimisti per un reversal, pur se non supportato da segnali tecnici, ed oggi dobbiamo esserlo ancora di più in quanto sale il livello di insostenibilità del trend bear nel breve periodo; close in fagocitamento ci cosegneranno un pattern di reversal daily che andrà poi misurato sui livello di short coverage daily (21840) mentre il corrispondente level intraday, che pubblicheremo domani sulla sezione Operatività FTSEMIB, ci dovrebbe permettere un anticipo rispetto al segnale di chiusura. Siam pronti al reversal e speriamo di vederlo. Di contro sotto livello gap-up il mercato a nostro avviso avrà uno sviluppo violentemente bearish  visto il sell-off che ci sarà proprio di quelle posizioni (se non già liquidate) anche se oggi i volumi sono stati buoni e potrebbe essere un riaccumulo di posizioni di breve periodo per liquidare a metà inizio luglio. Vogliamo essere ottimisti, anche se malfidati e pessimisti per natura.

Per il trading c'è stato eseguito nel pomeriggio la vendita dei pezzi short x5 FTSEMIB rimanendo in sovrappeso long da cui abbiamo preso circa 100 punti. Da capire se converrà proteggersi ancora (ossia freeze) sullo straddle visto che il portafoglio è zeppo long e lo scenario, come detto, si farebbe critico sotto 21100 (peralto Gann Level).  La notte porterà consiglio.

 

posted on 18:21   link   . . . . .  up

 

Seduta del 25 Giugno 2014

25 June, 2014

Seduta molto difficile sul nostro mercato e anche sulle altre piazze europee che segnano close negativi anche superiori al punto. FTSEMIB si è contraddistinto per un andamento molto volatile, fatto di apertura negativa, poi movimento violento rialzista di tipo short coverage nemmeno arrivato a level, poi lento degrado fino a ritornare in area 21400 con puntate anche sotto e con close alla "meno peggio". E' ancora un coltello che cade. Non conosciamo i razionali dello storno europeo ma francamente poco ci importa, guardando ai numeri che sono quelli che contano. In tutto questo l'America bastarda galleggia e non supporta scenari bear ne tantomeno bullish, mancando però di massimi numerologici che confortano ancora le nostre view rialziste di breve periodo già discusse ieri. Il nostro mercato invece non è giunto ad un punto di bottom (BB- oggi pari a 21348) ma gli è andato molto vicino. E' comunque in una configurazione pronta al reversal. Da notare come ENI sia rimasta in alto mentre altre blue chip come tutti i bancari abbiano fatto performance pessime: da qui per una strategia di over performance sul nostro listino sarebbe da puntare ENI short per view ribassiste e ISP e UC per view rialziste.

Per il trading non c'è entrato un ordine di vendita su BB- dei nostri leva 5 BNP. Meglio così ?  Al mattino avevamo immesso anche ordine di acquisto su Salini Impregilo che è entrato e nel pomeriggio da mobile abbiamo inserito un ordine al meglio su BMPS dopo sospensione (-20%) entrando appunti sul quel valore (1.51). Questi due ingressi NON sono in linea ai nostri segnali di trading, teniamo a precisarlo. Siamo quindi molti esposti e l'aver in portafoglio i long x7 FTSEMIB è forse l'unica pecca alla nostra strategia di portafoglio, solo qualche giorno fa eravamo in profitto su questo prodotto, adesso siamo sotto di ben 20 punti, inseguiti da broker a cui venderemo cara la nostra pelle... oramai è guerra nonostante volevamo evitare.


 

posted on 18:17   link   . . . . .  up

 

Brutti segnali dal nostro mercato

24 June, 2014

ancora noie

Commentiamo una seduta negativa sul nostro mercato che si aggiunge alla seduta di ieri quando, nel setup stagionale estivo, il mercato perde la middle e prosegue nella discesa senza pull backup rilevanti (anche se c'è stato). Lo scenario euro non è così negativo come quello Italiano ma poco importa fare considerazioni sulla debolezza dei bancari (e fra questi i nostri gemelli del goal) perchè quello che conta, nel compesso, è lo scenario numerico del FTSEMIB che peraltro ha sempre avuto movimenti anticipatrici rispetto agli altri indici (forse per varie ragioni come quella della poca etica che permea anche il settore finanziario e che anticipa news di una certa importanza). Lo scenario estivo post-luglio, quindi, non è sicuramente buono, anche il linea al forecast che abbiamo portato avanti da inizio anno (ed anche da prima ancora), ma vogliamo mantener fede all'idea proprio del forecast di medio periodo vededo una ripresa dei mercati per inizio/metà luglio, tanto più violenta quanto si farà attendere ossia tanto più scenderà l'indice. Del resto, pensando in modo critico, non ci sono segnali che facciano pensare diversamente. Ma allora quando avverrà questa correzione rialzista ? Diciamo che i livelli raggiunti sono già prossimi a livelli in cui il mercato può e dovrebbe reagire ma al tempo stesso occorre poi misurare la forza sugli short coverage che via via si formeranno per l'affidabilità e durabilità del reversal. Oggi per esempio il mercato non è riuscito nemmeno a scalfire il primo livello di short coverage che si era formato dopo il minimo della mattinata. Tant'è a scanso di equivoci (la cosa non ci è piaciuta e non ci siamo impicciati).

Per il trading in apertura abbiamo portato in freeze lo straddle FTSEMIB che era long visto vendite di ieri di posizioni short (poi riacquistate in parte sul pull back) e la gestione della posizione FTSEMIB è buona. Comprate un'altra manciata di UC sui minimi di giornata avendo adesso un PMC a -3% dal valore di close e sotto il primo livello di short, quindi gestibile con un allegerimento e successivo take profit over level (magari fosse). Altre posizioni di portafoglio immutate, ancora presto per mettere mano su ISP e su altri titoli, ma poco ci importa visto che di titoli si tratta. Speriamo di aver fatto un bel trade con gli sconti mondiali Carrefour dove domenica abbiamo fatto incetta di prodotti utili in questa categoria, pensando che prenderemo il 100% di rimborso... anche questo è trading: FORZA AZZURRI !!

 

posted on 17:35   link   . . . . .  up

 

Seduta del 20 giugno

20 June, 2014

Un rapido commento prossimi all'inizio della partita della nostra Nazionale. I mercati sono stati deboli, il nostro FTSEMIB spicca per performance negativa (quasi un punto) zavorrato dai bancari di cui non ho notizia dei perchè dei ribassi. In open si è chiuso il Movimento  FIB, in linea alle nostre attese anche se con scarso movimento rispetto alla quota di attivazione. Tant'è. Ad ogni buon conto i -200 punti di oggi in apertura, tutti di un fiato, dimostrano come quella polarizzazione/forzatura manipolativa su cui basiamo la nostra teoria del Move FIB esiste tutta e si manifesta poi a scadenza del prodotto finanziario. Scade oggi anche il setup (bear) primaverile che matematicamente ha fallito anche se ha mostrato valenza cercarndo di portare l'indice in area 21100 punti per tutto quest'ultimo periodo. Sono timing a grande probabilità e sbaglia chi pensa che possa essistere un timing a WIN rate del 99%.... quacuno si accontentava del 60% di probabilità, in questo caso siamo ben sopra queste quote, basta andarsele a leggere, non dobbiamo dimostrare le noste tesi a chi non crede alle nostre parole. Detto questo lo scenario è di difficile lettura, anche per la mancanza dei nuovi setup, ma un idea ce la siamo fatta sia per il breve che per medio periodo sui cui ragioneremo nel weekend.

Per il trading potete immaginare la delusione su ISP che aveva aperto a bomba, ieri, e su cui non abbiamo voluto mance... male perchè ed adesso ci ritroviamo in negativo non avendo toccato la quota di short coverage dove eravamo in vendita. Chiudiamo la week in positivo solo per il GOLD, permanente nel nostro portafoglio "alla Brown", a mezzo ETF Physical col 25% del capitale, che fra ieri ed oggi ha fatto un bel rialzo riportandoci sul nostro PMC. Verso le 17 abbiamo mangiato un po di pezzi UC per il test della middle, con razionale long con focus sui bancari senza eccedere e concentrare troppe risorse sulla posizione ISP.

Buon Weekend e forza Italia !!


 

posted on 17:30   link   . . . . .  up

 

Sedute del FIB 6/14

18 June, 2014

In queste importanti sedute della borsa il destino ci ha portato fuori linea per attività delicate nella nostra sfera professionale, che obiettivamente  ci aggratano e non ci fanno soffrire l'astinenza del mercato. In fondo lavorare ci piace. Detto questo il mercato non ha regalato grandi movimenti, parliamo di una seduta di ieri sul che  FTSEMIB ha consegnato l'attivazione del Movimento FIB, timing BULLISH percorribile da oggi in open (segnale) ma che al tempo stesso delude anche lui, come timing, non fornendo ne risultati positivi ne negativi, ad oggi: il mercato stagna nella zona di open. Di contro aspettavamo un movimento BEAR a scadenza 21 giugno, questo invece timing BEAR di altra origine, che aveva molti indizi in tal senso. Oggi si aggiungono altri timing sul mercato come il terzo mercoledì del mese. Tante forze conflittuali sul mercato, tutte sui timing, ed il mercato non si muove, forse come risultato. Noi comunque teniamo fede al Move FIB per la prevalenza del peso, data la natura del razionale.

Per il trading oggi abbiamo sovrappesato le posizioni long x7 sul FTSE/MIB. Altro ingresso su ISP, dopo passaggio in negativo (coraggio). Ieri sell delle Carige dove attendiamo occasioni di ingresso sui diritti per successiva adesione ad aumento di capitale (se i pezzi sono a sconto).

 

posted on 18:37   link   . . . . .  up

 

Nella settimana del FIB 6/14

16 June, 2014

Entriamo in questa settimana in un contesto di debolezza euro diffusa a cui "si aggrega" l'America con frazionali negativi sulle notize IRAQ. Il nostro mercato si è riportato sotto i 22K punti e stavolta ci ha anche chiuso con una certa "ostilità" alla scesa. Solo qualche giorno fa si rideva sul target dei 21000 punti per questa week e chi era short pensava pure di girarsi long date le sollecitazioni mediatiche ai target oltre area 23000 punti; adesso che hanno visto con i loro occhi il valore della fan (ben disegnata) e delle nostre resistenze esoteriche allora adesso nascono le view short... A questo punto allora non vogliamo esporci a predict, anche e soprattutto perchè il movimento FIB comanderà su tutto, pure sulla viceda IRAQ (se partisse un primo missilaccio a fomentare gli animi) e pure sulla nostra stessa ciclicità di riferimento; non sappiamo dove stanno muovendosi i flussi sul derivato, oggi infatti il transato su FIB è  stato sostenuto, nel tardo pomeriggio, ma i volumi non sono ancora buoni per dichiarare bollata l'attivazione del Movimento FIB.

Per il trading una bella giornata: al close su diritti Banca Carige (non volevamo farla diventare un guerra) e a metà pomeriggio con operazioni di trading short FTSEMIB x 5 BNP con cui abbiamo un feeling particolare. Chiudiamo con il +1% del capitale, grazie a ritrovata liquidità e con operazioni a leva a move contenuto. A maggio eravamo paralizzati ma abbiamo risolto senza perdite ed in tempi contenuti. Ingresso su ISP poco sotto 2.45, acquisito senza stop loss e con pianficati un paio di successivi accumuli.

 

posted on 18:07   link   . . . . .  up

 

Bear moving a primo target (22070)

12 June, 2014

Con il move di oggi a minimo di 22095 possiamo considerare completato quel primo movimento ribassista segnalato 68 ore fa su questo sito e che attendevamo già nel weekend con target di "strappa-long" proprio su questo livello che nel frattempo si è alzato. Il move si è originato su fan e resistenze S9P, numeri che non appertengono al popolo visto che ogni numero che vi appartiene verrà comunque escluso dalla manipolazione del mercato semplicemente perchè si azzeppano sui book posizioni in denaro ben visibili alle macchine software. Proprio parlando di manipolazione il level indicato è significativo non solo come livelli "strappa long" ma anche come quota numerologica essendo primo supporto S9P. Il mercato con questa prima correzione rimane di impostazione bull (dobbiamo accendere il semaforo per serietà), ma se da un lato il level farà da spartiacque per il bear market, dall'altro non c'è denaro fresco sul mercato se non si supera il livello di short coverage che si è formato con questo minimo. Due punti di check sul quale attendere  il movimento del mercato e costruire la nostra operatività. Noi vogliamo immaginare un pull-back rialzista, ma con le ore contate prima dell'attivazione del movimento FIB di cui potete immaginare quale sarebbe l'evoluzione armonica considerando un timing a 21K punti per il 20 giugno.  In quel caso posteremo la testa di Golia (con riferimento al post di giorni fa) !

Per il trading abbiamo riacquisito il pareggio su alcuni dei pezzi short e siamo in attesa di evoluzioni: comprati quindi un po di pezzi long in area 21150 per calmierare l'esposizione short molto marcata. Delude Carige che però conosciamo bene per infamità già da tanti anni... qui un goal di Francesco Totti al Marassi ci starebbe tutto ...  :-)

 

posted on 17:56   link   . . . . .  up

 

Una bella giornata per fabiolongo.com

11 June, 2014

Impegnatissimi e stanchissimi lasciamo una nota sul nostro diario per ricordare una bella giornata:

  1. Bella pescata, stamattina presittimi, non tanto per il pescato, quanto per lo scenario fantastico di acque cristalline. Ci siamo immersi alle 5:35, dopo l'aggiornamento della share, sveglia alle 4:45. Bellissime le ore trascorse con il mare, che ci ha regalato anche due belle orate (rarità), suppur circondati da banditi e figli di puttana che stavano facendo la cinta... il mare gli darà quello che meritano, prima o poi...
  2. Bella piegata dell'indice: stamattina per la prima volta NON davamo alcuna operatività long su FTSEMIB, ossia operatività non prevista. Il mercato piega e noi abbiamo colpito GOLIA dentro un occhio, anche se siamo bel lontani da tagliargli la testa. Tutto a suo tempo, vogliamo sperare.
  3. Godiamo per aver liberato un po di pressione accumulata con tutti gli amici che ci commentavano/forwardavano target di analisti famosi in area 22900/23000/23500... target che il mercato avrebbe fatto in trend-continuum. Noi avevamo avevamo dato ripetutamente la nostra view, operando come psicologi nei confronti di coloro a cui teniamo di più... "non vendere gli short... c'è la fan e poi la resistenza S9P, il mercato è arrivato, stai calmo " (in sintesi). Quello che ci fa godere è che i maestri del trading se la sono presa nuovamente nel culo perchè sono solo delle teste di cazzo. Adesso chissà cosa scriveranno... ma noi da anni abbiamo pure smesso leggerli.

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

La battaglia contro Golia

10 June, 2014

Ci troviamo a commentare una seduta debole e laterale sui listini azionari ma che non ha mai avuto connotati di bear reversal, mantendo i livelli conquistati nei giorni precedenti, senza mai perdere nulla ed aggiornando nuovi massimi; fra questi spicca DAX over 10K punti e FTSEMIB che fa capolino over fan opening weekly ma viene fermato dalla resistenza S9P che forma unsecondo tetto sulle quotazioni dell'indice, grossomodo sul fan level. Il mercato è come un bambino, qualcuno diceva, ma io aggiungo che chi fa trading è un po come Davide contro Golia, questo gigante che fa il mercato, che legge le tue carte ed opera di conseguenza, con capitali del tutto sufficienti a spostare le quotazioni come meglio crede.  Golia legge il posizionamento sui future, Golia sa delle opzioni, Golia legge transato SedEx, Golia è un ladro perchè sposta con i supercomputer i pezzi dei sottostanti per mietere denaro nel day by day. Noi stiamo combattendo la nostra battaglia contro Golia, con una carta in più, che è quella dell'ambiguità, siamo short sull'indice ma se il mercato continua a salire comunque prenderemo profitto dai long aspettando con pazienza che i trader (quelli che vanno all'IT forum) mollino le loro posizioni short in stop loss "sacrosanto": ahò voletr chiude sti short ??!!  La reazione a catena potrebbe essere micidiale, proprio a cavallo del Movimento FIB, prima chiusura di short sell, poi iniziano a chiudere posizioni long di breve periodo, poi esce il malloppone delle mani forti guadagnato sin dai rialzi del giorno delle elezioni, tempo da cui il mercato non ha mai corretto un cazzo, quantunque sia evidente che il "denaro facile" della BCE abbiamo cambiato un trend. Ma ci possono essere altri fattori di rischio, eventi naturali, terrorismo ed altro. Questa ad oggi sempre nostra congettura con la precisazione che il Movimento FIB sovrascriverà qualsiasi altro evento.

Per il trading rafforzarzati short FTSEMIB x5 a 22550 (peraltro con errore), long sempre in canna ovviamente, in ottimo profitto. Bene il resto del portafoglio fra cui svetta la Banca Carige con i suoi movimenti sui pezzi regalati sotto valore di mercato con meccanismi incomprensibili (contrattualmente) ma per quello che conta con probabili smaghinate nei prossimi giorni su cui noi siamo pronti a chiudere il trade.

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

Pronti a picchiare (9 Giugno)

09 June, 2014

Con larghissimo ritardo lasciamo due righe sulla giornata di oggi: mercati azionari privi di grandi spunti, solo il FTSEMIB sovraperforma l'area Euro con una dinamica che sembra orientata allo scrollo delle posizioni long. USA debole pur avendo aggiornato nuovi max. La nostra metafisica, unica e puntuale, ci è venuta a supporto con la nostra fan in area 22500 FTSEMIB che ha fermato la corsa dell'indice, generando un movimento ribassista intraday, avendo poi altre resistenze metafisiche più avanti ben note agli amici del privè. Noi abbiamo venduto in ottimo profitto vecchi certificati long FTSEMIB SG x5, dopo apertura, sul primo move verso 22500, convinti dell'operatività impostata, in largo anticipo rispetto al movimento del mercato, aumentando l'esposizione short, pur mantendo alcuni long x7 in portafoglio, con il solito grande segreto del trading.... aver sempre qualcosa da tirar fuori dal cassetto... Sell anche di posizioni ETF RUSSIA, nel pomeriggio, in profitto, anche qui se avessimo seguito i consigli dei nostri amici della plebe del trading avremmo venduto mesi fà in loss del 20%...

Domani pronti a picchiare con i certificati short presi venerdì, e se non è domani verrà comunque il loro giorno.

 

posted on 20:53   link   . . . . .  up

 

Seduta post-BCE sopra le aspettative

06 June, 2014

Anche oggi una seduta brillante dopo il boom di ieri sulle decisioni del DIAVOLO Draghi, decisioni che porteranno soldi sul circuito bancario ma probabilmente no sull'economia reale, aumentando la bolla finanziaria e preparandoci ad un nuovo crash (da capire le dimensioni) di qui a 12-18 mesi. A tastare il sentiment di amici nessuno si aspettava l'iper-move di ieri, che tiene il market top rispetto a storie passate (quando i mercati girarono poi sulla news - sell on the new- interrogandosi sullo scenario economico), e tantomeno oggi che un mercato che sembrava procedere per inerzia sui buoni dati USA. Noi ragionevolemente pensavamo ad un reversal sulla news ma avevamo dato con probabilità del 70% top in area 22500, come massimo possibile, e con target ragionevoli a 22200 FTSEMIB che il mercato oggi ha fatto tutti, andando anche sopra. Detto questo lo spazio di upsize è molto limitato sul FTSEMIB, mentre appaiono sempre più probabili fasi di reversal con potenziali anche di 1000-1300 punti di ribasso, considerando che dalle elezioni il mercato ha fatto oltre il 10% senza mai piegare un nulla di consistente. Trend-continuum. USA è storia a parte, va dritta da giorni e giorni, non conosce altro termine che BULL, supera un massimo numerologico di bassa valenza in area 1945, presenta condizioni di ipercomprato e così via... ma nessuno vende ancora, adesso più che mai visto che ci sono i soldi. Anche sull'obbligazionario vecchi BTP da 95 a 105, così chi c'aveva messo 100K€ si è portato a casa un bel 10%... Insomma tutto bello bello bello ma crediamo che è qui che ci sia la festa. Difficile dire se lunedì ci sarà reverse, ma su più lungo periodo la situazione è insostenibile... è terreno per la battaglia della martingala.

Per il trading ieri bella vendita UC, oggi ci hanno dato i pezzi del scrip dividend e ci siamo portati a casa gli altri pezzi. Long FTSE/MIB in positivo, abbiamo accumulato short sia per freezare che per sovrappesare in area 22050-22150-22200-22250... quelli BNP sono a mezzo punto di indice, potrebbe uscirne un bel trade lunedì altrimenti sarà battaglia martingala: siamo short su indice (ma sui rialzi la situazione si auto-congela) e su alcune posizioni la ferita del PMC è molto profonda. Buon WE

 

posted on 17:57   link   . . . . .  up

 

Al 4 giugno su short coverage

04 June, 2014

La seduta è stata movimentata un po su tutto il settore europeo, con FTSEMIB che stavolta si muove un po (200 punti di range), in volatilità, e stavolta con una strappata a ribasso che viene prontamente recuperata in meno di un ora, si transita sotto 21480 per troppo poco tempo. Da questo livello di supporto nasce poi un movimento rialzista che nemmeno lui però mette "paura" in quanto si attesta sul nuovo level di short coverage 21640, curiosamente uguale a quello della middle BB oraria (grafico sotto) completando anche un micro pattern di reversal che stava abortendo; alla fine si va chiudendo "pari e patta" sul livello di open che è grossomodo quello del close di ieri. Quindi lo scenario è nulla di fatto. 

E' ovvio che c'è tensione di natura speculativa perchè nessuno cambierà la sorti di un economia di discoccupati, ma crediamo che domani la situazione evolverà sui mercati già dalla prima ora. L'America sembra che "pensi ad altro" ma supporta ancora l'euro ed ogni ipotesi rialzista sui nostri mercati. Fra i settori che avrannoo over-performance (in più o in meno) c'è ovviamente da seguire i bancari con Unicredit e ISP in prima linea come gemelli del goal.

Per il trading in area 20500 abbiamo venduto un po di short sul PMC recuperando liquidità e portandoci in freeze sullo straddle per la seduta di domani. Pensiamo che in pochi giorni (ma fin anche a 40 ... ) chiuderemo in profitto entrambe le posizioni, long e short. Nostro operato prudente in attesa di colpire il nemico, come sempre partiamo da long complessivo sul mercato pronti a sovrappesare lo straddle in caso di segnali a supporto .

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

Seduta del 3 Giugno 2014

03 June, 2014

Un'altra seduta insignificante sul nostro mercato e sugli altri indici europei ed americani (per il momento), con chiusure frazionali negative e permanenza sui top di ultimo periodo (massimi assoluti per alcuni indici). I mercati aspettano infatti le decisioni BCE di giovedì senza concedere nulla a ribasso e facendo puntuali puntate a rialzo, aggiornando in alto i massimi ed i minimi relativi. L'impressione è di un move violentissimo nella seduta di Giovedì, permeato di trappole e contro-trappole: sarà difficile cercare di processare efficientemente il newsflow di Draghi, anche stando con il dito sul grilletto in ascolto della diretta TV, poichè le novità da recepire saranno diverse e si dovrà poi leggere tra le righe. Questo ovviamente è valido per i comuni mortali visto che la "cricca" è già ben informata e si sta già muovendo sul mercato. Lato fabiolongo.com abbiamo la nostra view già dal fine settimana e, per come sono andate le cose, siamo nello scenario di avvio di settimana positiva. Ogni congettura deve comunque fare i conti con le quote del mercato pertanto siamo disposti a perdere anche le nostre opinioni se non ci saranno adeguati corrispondenti movimenti di prezzo. Inoltre attuerei una strategia di più lungo periodo (al 21 giugno e poi al 25 luglio) più che guardare il timeframe 2-3 giorni che non sembra mai stato così difficile da prevedere... questa l'analisi oggettiva dei fatti. 

Nessun trade eseguito, un po per il lavoro un po perchè siamo a corto di liquidità anche noi in attesa degli eventi, e sia i long sia gli short hanno tutte le carte in regola per essere mantenuti in portafoglio.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Prima di Giugno 2014

02 June, 2014

Si apre il mese di giugno con un festivo Italiano ma con una borsa aperta, con alcuni speack di personaggi euro e con dati macro USA. La seduta al close regala un'altro positivo frazionale su un mercato che apre forte e si dimostra discretamente volatile, anche se i volumi sono relativamente bassi e la seduta va considerata "rumore". Siamo sempre lì, sul gap-up post-elezioni, a parte qualche altro calcetto in avanti, non ci sono segnali di direzione oltre quelli già in essere su BB daily. Lo SP500 oscilla sulla parità dopo aver raggiunto un'altro massimo storico da cui ritraccia di soli 10 punti, ed il nostro mercato appare privo di nuova forza ma al tempo stesso come perde colpi viene subito sostenuto in acquisto, come nel pomeriggio dove tre belle candele nere vengono subito riassorbite ed il mercato riparte e con un'asta di chisura forza a 21800 circa. Sembra che non ci siano decisioni a liquidare/allegerire il portafoglio dei "grandi operatori" e quindi come una "minoranza" va in vendita alcuni ri-intervengono in acquisto... così si conquistano nuovi max e crescendo sempre sui minimi. Lunghi trend, gap-up aperti, sono questi i principali deterrenti all'ingresso dei trader in un trend, ma al tempo stesso crediamo che il trend bull sia inostenibile per una zampata di altri 800-1000 punti, magari 200 sì.

Per il trading nessuna operazione , stamattina siamo andati a pesca e ci siamo divertiti ma sempre con massima allerta e comunque tanta fatica... quando usciamo siamo "sderenati" :-) Abbiamo dedicato tutta la giornata al pesce: pesca, cucina e nuovamente cucina. Anticipiamo una nostra ricetta della pasta al sarago (per 3-4 persone): aglio, olio, capperi, prezzemolo, menta (1 foglia), basilico (1 foglia),sarago bolito e spinato (1kg), acqua di cottura del pesce, 3 pachini ... on top pepe (macinato fresco), pecorino (poco).

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

top of page

 

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000