Giovedi 12/12/2019 ore 20:48:47
Home Corso di Borsa Trade Blog Libro Trading Ways Trading Utility Market Forecast Disclaimer

 

Archive - January, 2013
 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
Archives 
 

Seduta del 31 Gennaio 2013

31 January, 2013

Seduta in debolezza sia attualmente in America sia nel close Europeo: la mattinata euro ha visto un andamento debole, in modo particolare sul nostro mercato, per poi eseguire un rebound pomeridiano su cui FTSE/MIB riconquista l'area 17400 che per noi è visto come lo spartiacque bull/bear già da diverse settimane. Al close il tutto si indebolisce con chiusure frazionali europee e con FTSE/MIB che si allinea al close alla piegata dei mercati. Molto difficile dare indicazioni per domani soprattutto per il mercato europeo, anche se crediamo, in sintesi, che il mercato euro possa risollevarsi nel breve periodo per completare alcuni target "pragmatici" ancora mancanti. Questo è una degli aspetti più importanti che non ci fa credere ad un bear reversal di breve periodo.

 

Per il trading abbiamo fallito l'ingresso su FTSE/MIB poco sopra 17000 punti, ad ora di pranzo, quando il nostro ordine su ETF LYXOR FTSE/MIB non è stato eseguito, prodotto finanziario su cui intendiamo impostare una strategia di trading esente stop-loss con acquisti piramidali fino in area 9000 punti (laddove servisse). Non abbiamo rincorso il titolo perchè quando lo facciamo va sempre male.

 

posted on 17:43   link   . . . . .  up

 

30 Gennaio 2013

30 January, 2013

In grande ritardo e con pooco da dire sulla giornata di borsa. Oggi ci siamo "ammazzati" per raggiungere un'obiettivo logistico di un percorso più lungo che desideravamo iniziasse da decenni; e siamo andati anche oltre: presa la residenza in altro comunue e di conseguenza iscritto mio figlio ad altra scuola, ottenuto transito immediato, messa opzione su apparamentino in palazzo d'epoca in centro storico. Quando abbiamo i mezzi per fare siamo davvero EXECUTIVE, e più di nessun altro al mondo, siamo schiacciasassi, caproni, testardi, ostinati, combattenti fino alla morte. INVINCIBILI !

 

Mercato euro deboli ma FTSE/MIB fa caso a parte, dove sorprende il -35% di SAIPEM. L'indice tracolla assieme a ENI e poi tutto il resto del paniere dopo che comunque aveva quasi fatto target in area 18000/100, qualche punto in meno. Non c'è match millimetrico della nostra quota pragmatica, circostanza spiegabile con altrettanto pragmatismo (che omettiamo per brevità) ma comunque l'area 18000 è stata raggiunta. Adesso vediamo un periodo difficile per il nostro listino, ma teoricamente di breve durata.

 

Buona Notte !

 

 

posted on 19:24   link   . . . . .  up

 

Seduta del 29 Gennaio 2013

29 January, 2013

La giornata di oggi ha visto un andamento altalenante, dapprima in forza, poi in forte debolezza (FTSE/MIB) per concludere con un recupero con chiusura in parità. Alcuni mercati, come il DAX (su cui siamo in attesa di take profit da settimane), sono stati praticamente ingessati. Interpretiamo questa giornata come segue:

  • forze opposte si stanno compensando, in particolare timing del III mercoledì del mese bull e S9T FTSE/MIB polarizzato bear: evidente la non direzionalità nel mercato di questio giorni, questa la ragione "tecnica-mistica"
  • target rialzisti "finali" ancora mancanti, in particolare su S&P500 e l'area 18000/100 FTSE/MIB ben indicata nel commento generale del weekend. Ogni movimento ribassista dovrebbe essere inquadrato come ennesima bear-trap (di breve periodo) o quantomeno come occasione per un long fino a quando il mercato non di porta stabilmente sotto i 17400.

 

All'orizzonte del breve periodo, nel tentativo di anticipare sempre le "cose" borsistiche, vediamo un ingresso S&P500 S9T in fase bullish che quindi porterà questo timing in fase di mercato efficiente, svincolando il timing del III mercoledì dalla forza ribassista. Inoltre si iniziano ad intravedere anche le date statiche di Gann (market top) a metà febbraio. Pertanto questi movimenti appaiono come consolidamenti per un breve periodo ancora bull market.

 

Nel contempo però nel "recipiente duale bear-market" ci sono oramai 2 mesi di trend ammazza shortisti (è stato un flagello, oltre che pulizia per poi scendere) con un Gap-up ancora non chiuso (deterrente ad ingressi long a gennaio) che prima o poi dovrà manifestarsi. Ed i nostri titoli di stato sono un po meno sicuri da quello che ho capito io.  Come nella vita arriva sempre "il giorno del Giudizio" (ma non quello degli infami, quello dell'energia che ritorna di rimbalzo dai confini dell'universo) ed anche sul nostro mercato ci sarà prima o poi questo "giudizio" ossia sell di tutti i pezzi che si sono comprati i brokeroni Milanesi-Londinesi per pompare listino e derivati, inclusi gli ETF di merda. Se questo potrà avvenire con le elezioni per una vittoria dei "comunisti" non lo so dire, certo che inzio marzo 2013 era una milestone del nostro forecast positivo appunto fino a quella data ed abbondantemente il linea con quel predict. Ritengo che solo con una vittoria di Monti, oggettivamente rappresentante e difensore delle lobby bancarie internazionali, il sistema Italia potrà rimanere ai livelli di oggi; in questo senso integro con due righe di un nostro amico responsabile finanziario di un'azienda, che condivido appunto nella valutazione sui fondamentali delle banche:

 

... La percezione , in ogni caso, che nei rivoli dei bilanci delle banche ci siano ancora parecchie svalutazioni da fare e altre ne verranno sul vecchio erogato se lo stato ladro continuerà a strangolare aziende con fiscalità, oneri sociali, lacci e lacciuoli burocratici e amministrativi che penalizzano un sistema già poco competitivo. Al di la dell'apprezzamento dei corsi consentito dalla rivalutazione dei titoli di stato di cui hanno piena la pancia, le banche non erogano, fanno solo waver e crediti di firma (basso assorbimento di capitale) e quando finiranno i profitti da trading ? Con il commissionale e margine di intermediazione non andranno molto lontano... Anche se per la verità il rapporto cost/income è in continuo miglioramento grazie alle continue sforbiciate sul costo del lavoro...

 

posted on 18:08   link   . . . . .  up

 

Espugnata Banca Monte Paschi Siena

25 January, 2013

trade Banca Monte Paschi Siena

Oggi due righe di commento per via di impegni e peraltro abbiamo già scritto molto.

Banca Monte Paschi Siena miglior titolo del listino FTSEMIB con + 11% al close, segue STM poco sotto il 4%, imparagonabile quindi per performance. Il nostro ingresso di ieri sul titolo è stato perfetto nel timing, e spesso solo noi riusciamo ad "afferrare il coltello che cade", dinamica di trading spesso sconsigliata dai democriastini (del trading) che comprano le obbligazioni del cazzo con centinaia di migliaia di euro appizzati sotto il cuscino.... Il prestigio di essere fabiolongo.com non è certamente legato al caso, anni di studio e di approccio mistico al trading (ed alla vita in genere). BMPS poi è sempre stata un nostro cavallo di battaglia.... L'abbiamo lasciata con altro ordine inserito al mattino, a +9.5% dal PMC, anche se potevamo far meglio in intraday se fossimo stati presenti.

Vorremmo anche parlare di PIERREL, titolo smal cap, che oggi performa +50%, miglior titolo dell'intero listino italiano (MTA); vorremmo riportare quicun po di ringraziamenti di conoscenti del privè che alcuni giorni fà l'avevano presa su nostro segnale di trading, e che c'hanno svoltato una bella vancanza, ma per oggi non c'è tempo.

Seguiranno aggiornamenti dei report nella sezione di market forecast, che aggiorniamo il giorno 25 di ogni mese, ma non oggi che siamo sufficientemente presi da altre questioni.

 

 

posted on 17:56   link   . . . . .  up

 

Un bel 25 Gennaio 2013

25 January, 2013

Una bella notizia ci è pervenuta ieri quando finalmente, dopo 2 anni, abbiamo ricevuto un'offerta d'acquisto decente per il nostro storico appartamento di Roma in cui viviamo dal 1971. E siccome la realizzabilità del processo dipende essenzialmente dal nostro operato, diamo per scontanto un lieto fine, pur sapendo che ci sono tanti passi da compiere per concludere la cosa (e se non si chiudesse va bene ugualmente ... ci teniamo qualche soldino in saccoccia)

 

 

 

E' un'importante milestone progettuale per una serie di cambiamenti logistici e patrimoniali, difficile da comprendere anche per chi, vicino a noi, ha vissuto questa vicenda seguendo tutti gli aggiornamenti del caso. Non siamo stati fortunati nel processo complessivo, visto che sostanzialmente stiamo vendendo sui minimi del mercato e nell'operazione totale che abbiamo in piano c'è un mutuo in essere, per una seconda casa, che è rimasto costante.

Ovviamente ci avrebbe fatto comodo vendere sui massimi ma cercheremo di recuperare sull'acquisto del nuovo immobile, così come è successo per noi, operativamente mettendo già delle opzioni ai prezzi di oggi per evitare di dover rincorre il mercato immobiliare che potrebbe salire già nei prossimi mesi (trend americano). Non abbiamo sbagliato nulla nella misura in cui non potevamo vendere negli anni passati, pur avendo ricevuto proposte d'acquisto ai prezzi che volevamo, prezzi che oggi su Roma hanno subito una flessione mediamente del 20%. Quello che due anni fà valeva 400K si vende oggi a 310K ed anche sotto i 300K, noi siamo riusciti a strappare un deprezzamento meno consistente del mercato accontentandoci comunque perchè era importante farlo sia per questioni personali sia per un business case a 2 anni, quali Op.Ex. elevati (es di 2400€ di IMU) e decine di migliaria di euro ogni anno buttati via per interessi da mutuo.

 

Difficile, se non impossibile, descrivere cosa ha rappresentato per me questa casa, considerando che sono del '69 e ci vivo dal '71: infanzia, adolescenza, gioventù, maturità ... amori, dolori, sogni, speranze... certezze e vincoli, gioia per averla acquistarta e odio per non riusciere a venderla... tutto sempre in questa casa, "una parte di me" è forse la sintesi migliore per descrivere cosa rappresenti veramente.

 

Segnaliamo ESEGUITO SELL SU BANCA MPS 0.247 --- L'AVEMO INCULATI COME SEMPRE !!

Non ci è arrivato ancora l'eseguito dei primi 1500 PEZZI - ORDINE NUMERO 20130125201718 eseguito alle 09:07:28.30

 

posted on 09:23   link   . . . . .  up

 

Seduta del 24 Gennaio 2013

24 January, 2013

La seduta di oggi, come quella di ieri che non abbiamo commentato per via di impegni, non aggiunge molto allo scenario tecnico dei mercati. Dovremmo quindi aggiornare con la solita solfa, ossia mercati che aggiornano nuovi massimi, non ci sono ipercomprati di rilievo e laddove presenti (su indici o su azioni) non sono mai confermati da pattern di reversal il giorno seguente. Anche le stesse sedute di potenziale attivazione di bear reversal, come quella di ieri, non vengono confermate dal giorno dopo e quindi il mercato rimane bull anche se con margini di upside molto bassi.

Circa i timing è ben evidente la conflittualità di forze opposte di breve periodo ossia, per quelle che usiamo, S9T (bear) e III mercoledì del mese (bull). Siamo quindi in attesa dell'evoluzione/conclusione di questa dinamica nei prossimi giorni, evoluzione che disattenderà, probabilmente, la nostra ipotesi ribassista per questa settimana. Inoltre lo scenario di prospettiva di medio periodo è ancora rialzista, come da nostra view già consolidata. In sostanza il mercato non ha voluto corregere e rimane rialzista.

 

Oggi siamo entrati, armati di frecce e non di bombe (così è la vita diceva qualcuno), sul titolo Banca MPS. Stamattina avevamo indicato al privè un ingresso "al buio", ossia "afferrando il coltello che cade", ossia sull'ennesimo crollo in serie, ossia buy a -7%.  Nostro igresso a 0.235  molto prossimo ai livelli di stop loss teorico, quindi con un fattore rischio/beneficio molto alto. Ma poco ci importa visto che non applichiamo mai lo stop loss e vendiamo solo in profitto quando Dio vuole. Qualche volta ci innamoriamo, anche nel trading, delle prede più difficili e più mal conce, credendo che sia la cosa giusta da fare. 

 

posted on 17:42   link   . . . . .  up

 

Scenario SP500 all'opening 23 Gennaio

23 January, 2013

Ieri sera chiusura frazionale positiva per S&P500 che anche questa mattina si presenta frazionale negativo al future: aggiornato un nuovo massimo di periodo si minaccia l'apertura europea movimentando 4 contratti future al Globex, cosa che interpretiamo a favore di una continuazione del trend (bull).

Di sotto due grafici, quello weekly (con impianti fan bear assoluto e  fan bullish assoluto ed intermedio) e quello daily dove questi impianti weekly e la linea metafisica proveniente da 1957 sono rapportati agli andamenti giornalieri.

 

Per lo scenario weekly è evidenziato l'incrocio di marzo che indicavamo ieri, valido fino a quando il mercato rimane sopra la 1x16 bear, altrimenti il target price/time di incrocio fa è paurosamente ribassista (1130 segnato con numero 1). Si noterà inoltre che nel timing del siderografo di Bradley il mercato ha "cambiato passo" con un close weekly a +5% e vincendo anche la linea metafisica del '57 (blu). Molto bene quindi la nostra modellizzazione price/time weekly.

 

scenario SP500 weekly al 2013 Gennaio 22

 

Per lo scenario daily non c'è nessun segnale di ipercomprato, il mercato procede fluido dopo il consolidamento delle quote avvenute in inizio anno. Si noterà anche qui la valenza addirittura daily della nostra linea metafisica del 1957, anche se è presto per parlare di "change of mind" del mercato americano, vista la valenza dei segnali di resistenza solo sul mensile. In conclusione ci aspettiamo una correzione in questa settimana che non si intravede dal punto di vista tecnico ma che concilierebbe sia timing di breve periodo (S9T) che target price/time di lungo periodo.

 

scenario SP500 daily al 2013 Gennaio 22

 

 

 

posted on 06:31   link   . . . . .  up

 

Seduta del 22 Gennaio 2013

22 January, 2013

Anche oggi è tardi per il commento al close, eppure eravamo pronti a parlare di borsa alle 17:35, appartentemente liberi da impegni lavoro. Che dire: ci stiamo organizzando per non lavorare più e vivere di rendita, lo vorremmo veramente e ci stiamo provando anche col gratta e vinci (da 2 euro), ma non ci riusciamo proprio .... :-) 

Forse nemmeno lo vorremmo veramente, nel senso che non ci piacere stare senza far nulla, anzi sicuramente non ci sappiamo stare, moriremmo subito di tristezza, iperattivi come siamo e constantemente animati dal desiderio di fare.  Il trading lo continueremmo a fare, perchè ci emoziona un bel pò. Magari non tutti i giorni. Sì qualche giorno ce ne andremmo a pesca, ma non sul litorale laziale del cazzo invaso dai barbari, ma vicino a qualche porticciolo siciliano. Scenderemmo la mattina presto, appena fa giorno. Vivremmo lì vicino, nella nostra casetta discreta e silezionosa ci aspetterebbe una bella mora, anzi no una buona mora (buona d'animo intendo) che ci ama da impazzire, che ci lascia sereni per il resto della vita, che ci dà la vita per davvero. Una vera Donna insomma. Noi gli faremmo trovare gli spaghetti con alici, pinoli, capperi, e pachino, il dentice farcito di fichi, frutta a volontà, un bel bianco chardonnay... e se je piace er rosso pure er nero d'avola se proprio rompe li cojoni !!! :-)

 

Mercati che aggiornano nuovi i massimi dopo aver abbozzato una bear trap in mattinata, pur sempre sopra i nostri livelli di attivazione bear market, livelli che, appunto, sono esenti bear-trap.  Vediamo/crediamo che la dinamica sarà quella di una "settimana biricchina", con probabile top e reverse nel giorno di qualche giorno. Infatti ci aspettavamo una settimana moscia, ed in fondo lo è, però sembra non c'è modo di fermare questo bull market. Eppure tutto finisce, proprio quando non ce lo aspettiamo più. L'ipotesi più probabile è quindi top e reverse in settimana.

 

Aggiorniamo domani con un commento di apertura sullo scenario S&P500 che in questo momento è più importante che mai ...

Buona Serata

 

posted on 19:14   link   . . . . .  up

 

Scenario all'opening 22 Gennaio

22 January, 2013

Abbiamo saltato due commenti per via di impegni di lavoro pur avendo assicurato tutti gli aggiornamenti al privè.

Lo scenario di questa mattina presenta la solita situazione di forza che perdura oramai da mesi, e come al solito la borsa anticipa tutto: c'è molto movimento sul mercato delle aziende, con ritrovato desiderio di investimento e trasformazione, e speriamo che questo ottimismo arrivi anche agli individui, per mezzo della capacità di credito delle banche, così anche noi riusciremo a trovare acquirenti per il nostro amato immobile di Roma.

 

Lo scenario di forza tecnica si inquadra tuttavia in un timing ribassista metafisico (S9T) ed in un timing bull pragmatico del terzo mercoledì del mese, forze opposte che dovrebbero "compensarsi": non vediamo quindi grandi possibilità di upsize dei mercati anche se sembra altamente scontanto avere in settimana nuovi massimi di periodo per FTSE/MIB, DAX e S&P500. Se ci saranno tali massimi (relativi), dovrebbero poi configurarsi dei pattern di bear reversal per riprendere forza in vista di una primavera ancora positiva: infatti abbiamo una netta divergenza anche per il siderografo di Bradley che avrà il suo "doppio minimo" il 30 Gennaio, ripetendo il segnale inversionista di fine anno che consideriamo anche questa volta come segnale bull ossia di nuovi massimi piuttosto che di nuovi minimi. Dovremo assistere quantomeno ad una correzione "decente" che ci lancierà poi in marzo su nuovi massimi, con SP500 che dovrebbe andare a bissare i quelli storici in data 11 Marzo, timing di due impianti fan bullish (quello sui minimi assoluti del marzo del 2009 e quello intermedio dell'ottobre del 2011) che taglieranno nello stesso giorno l'angolo dello zero dai massimi (ossia la orizzontale pari a 1576). Marzo che magicamente va a chiudere anche un ciclo bull 52-week iniziato nel 2011 e tante altre cosette...

 

Buona Giornata.

 

posted on 06:17   link   . . . . .  up

 

Scenario al 17 Gennaio Closed Euro

17 January, 2013

Due righe di commento: lo scenario si è fatto complesso sul mercato Italiano così come sulle altre piazze. Al di là dei livelli tecnici di forza/pausa/debolezza, quali 17400 FTSE/MIB, il mercato sembra non voler scendere affatto, pur abbozzando pattern di reversal che non trovano mai la conferma del giorno dopo. Senza conferme bear il mercato rimane forte e quindi crediamo che almeno per qualche giorno si terranno questi livelli, addirittura per domani potremmo avere con nuovi massimi di periodo. Il DAX tuttavia ci sta deluendo visto che ci avevamo puntato qualche CIP.

Per il discorso del III mercoledì del mese anche qui complessità: ieri S&P500 ha chiuso in pareggio.... ed oggi nella conferma del giovedì vediamo un buon frazionale positivo. Le interpretazioni più semplici molto spesso sono le migliori: il mercato è forte.

Buona Serata

 

 

posted on 19:01   link   . . . . .  up

 

Pre-apertura 16 Gennaio 2013

16 January, 2013

Auguri a mia moglie a cui regaliamo addirittura un link in outbound da questo sito: https://www.facebook.com/yulisandra.nunez?fref=pb

 

scenario ftsemib al 16 gennaio 2012

Lo scenario del mercato italiano presenta connotati di forte incertezza. Il noto iper-trend bull ha generato un indizio short (cosi lo definivamo l'altro giorno) al raggiungimento di un target rialzista di tipo manipolativo, generando un candlestick pattern di esaurimento ma senza l'importante conferma del giorno dopo, ossia di ieri, dove cè un timido rebound (sedute cerchiate). Non ci sono quindi bear reversal pattern, non ci sono segnali short, almeno per il momento.

Fino a venerdì il nostro mercato è ancora in una fase di forza (S9T) e quindi andamenti intraday over 17600 punti potrebbero addirittura consegnare uno strappo settimanale fino a 18100 punti e volendo esagerare fino a 18363 dove questa settimana passa la fan bullish di contenimento (è la1x1). Sopra questi livelli andiamo per la "tombola" ossia verso la linea della vita che non è visibile sul grafico (accetto quel pezzettino in alto a sinistra). Ma no ci sembra possibile nel breve periodo.

 

Segnalo che ieri è stato il terzo mercoledì del mese, pertanto la seduta di oggi sul mercato ha una particolare importanza come setup di tipo manipolativo.

Armonia fra i vari timing ci sarà se e soltano se vedremo mercati a ribasso, altrimenti lo scenario diviene molto molto complesso, soprattutto con chiusure FTSEMIB che permangono sopra i 17400 punti. 

 

 

 

posted on 06:26   link   . . . . .  up

 

15 Gennaio 2012

15 January, 2013

Stamattina ci siamo alzati che eravamo contenti e pieni di voglia di fare, già iper-attivi come sempre ben prima che sorga il sole (temiamo solo il sole di Maggio...), e sempre in compagnia (ovunque siamo) del cinguettio di qualche passerotto e dei merli in quel momento magico ed irripetibile del nuovo giorno.

Amiamo quel momento che per noi rappresenta il momento più bello della giornata, il momento della speranza di un nuovo giorno.

E tutto ciò nonostante una cura antibiotica molto potente che fisicamente ci sta distruggendo.

 

Ben presto questa speranza in noi si è spenta, per quello che la vita ci continua a dare, ovunque, nel lavoro, nella vita sentimentale e affittiva, negli aspetti patrimoniali. Cercheremo di parlare con Dio Nostro Signore per capire se e dove abbaimo sbagliato, noi che siamo stati sempre pronti a difendere i più deboli, uomini , animali e piante, noi che abbiamo sempre messo le cose in fila come dovuto, noi che non abbiamo mai posto regole a quello che sentivamo nel cuore.

 

Ce ne andiamo a cucinare ed a bere un buon bianco secco, una Passerina dei vigneti di Ascoli Piceno.

Domani è un nuovo giorno.

 

Buona Serata a tutti.

 

 

posted on 18:33   link   . . . . .  up

 

Commento del 14 Gennaio 2012

14 January, 2013

Oramai è tardi per il commento al close. Segnaliamo solo che c'è un indizio short sul nostro FTSE/MIB mentre gli altri mercati non hanno ancora segnali di ribasso. In questo senso lo spread trading DAX/long vs FTSEMIB:short in portafoglio dovrebbe dare qualche frutto. Vendute FIAT poco sopra il PMC anche se  potevamo ottimizzare questa vendita: non avevamo impostato ordini automatici e lo abbiamo fatto nel pomeriggio, al meglio, appena collegati al TOL.  Comunque vediamo le cose in positivo visto che abbiamo recuperato un profondo rosso. Questo ha comandato DIO.

Buona serata

 

posted on 19:34   link   . . . . .  up

 

Report Sondaggi e articolo su ETC

13 January, 2013

Si segnala la messa on-line del report sul sondaggio di fine anno ed anche un articolo sul deprezzamento degli ETC legati a future che ci eravamo promessi di fare entro il fine settimana.

Buona domenica a tutti i muratori.

 

 

 

posted on 08:03   link   . . . . .  up

 

Seduta del 11 Gennaio 2013

11 January, 2013

Poco da dire sulla giornata di oggi, sostanzialmente piatta per il nostro mercato ed anche per gli altri. Solo un ribasso intraday che consideramo bear trap fino a quando non verranno raggiunti target rialzisti a pochi punti dai massimi di oggi oppure fino a quando il mercato non si porta stabilmente sotto area 16900. Quest'ultimo scenario appare comunque molto improbabile, quindi crediamo che si attuerà la prima che teoricamente dovrà pure attuarsi in dinamica spike per dare confidenza di esaurimento del trend.

 

 

Analisi Tecnica FTSEMIB 2013 01 11

 

Due righe di Analisi Tecnica su grafico daily FTSE/MIB, solo per nostalgia a questo tipo di analisi; il grafico dell'indice visivamente non rende merito alla corsa spaventosa del mercato che è veramente una salita verticale "senza fine". Non ci sono indicatori legati ai volumi (tipo Money Flow, On Balance ecc..) perchè la nostra SIM non ci fa vedere i volumi sull'indice, quindi abbiamo messo dentro solo indicatori/oscillatori basati sui prezzi, ossia dal sopra a sotto:

 

  • ADX (iper-trend come mai registrato da anni, prossimo a 40),
  • MACD (che non genera ovviamente nessun segnale di divergenza o di crossing)
  • Williams %R che è quasi a 100 ma che non diverge
  • PSAR (in sovrapposizione sul grafico) che è ancora long
  • BB non più in ipercomprato, per via dello spegnimento del iper-trend durante il test della resistenza S9P a 17100/200 nel quale NON si sono generati reversal
  • Candlesitck pattern ancora senza bear reversal .

 

Poco diverso lo scenario su grafico weekly, che segna iper-trend bullish mai visto da anni ma ovviamente (essendo weekly) non segna reverse se non c'è prima su quello daily (più veloce).

Noi crediamo che da qui a massimo una settimana il trend subirà uno stop & reverse, almeno su grafico daily, con obiettivi di correzione importanti ma con configurazione "cattiva", ossia anti-tranding-short, quali apertura in gap-down e zig-zag scaccia shortisti nei giorni successivi. Ma ce la studieremo al momento giusto.

 

Nessun trade eseguito.

Buon Weekend.

 

posted on 18:16   link   . . . . .  up

 

Seduta del 10 Gennaio 2013

10 January, 2013

risorgere dal nullaOramai è divenuta una noia il ripetere sempre lo stesso commento senza nemmeno godere di vantaggi consistenti da quanto sta succedendo in questi giorni: ancora una seduta di trend, iper-comprato, over-performance FTSE/MIB rispetto agli altri mercato, bancari ferocemente rialzisti, nessun segnale di reverse, volumi elevati, target rialzisti (i nuovi) non colpiti: continuum.

Poniamo quindi l'accento su alcune considerazioni di merito trading. In particolare sono due: la valenza della strategia che avevamo impostato per il 2012 ed il setup di fine anno.

 

Per il primo punto noi, sull'azionario, avevamo chiaramente una strategia esente stop loss, ossia MAI VENDERE IN LOSS e continuare ad accumulare in modo piramidale su nuovi minimi dei titoli in portafoglio, proteggendo con posizioni short su indice sia come hedging di portafoglio sia come trade di breve periodo. Con questa strategia avremmo fatto bei soldini se alcune circostanze non fossero accadute nel secondo semestre del 2012. In particolare eventi della vita privata che ci hanno obbligato da un lato a raccogliere liquidità dalle posizioni in profitto per utilizzarla a scopi extra-trading (e quindi non abbiamo piramidato un cazzo) dall'altro a non essere completamente committed al trading per via di eventi di natura sentimentale che hanno preso il sopravvento senza che facessimo nessun tipo di resistenza. Ciò ovviamente è stato il nostro errore da innocenti perchè oggi avremmo incassato una bella somma... ad esempio Intesa SanPaolo l'avevamo in carico a 1.46 circa e non accumulammo ancora nelle discese estive che la portarono a valere addirittura sotto l'euro. Oggi ci siamo portati a casa la posizione poco sopra al pareggio, avendo comprato ancori oggi li avremmo sfasciati di mazzate....  

 

L'altra considerazione è legata alla fine potenziale della crisi nel fine anno 2013, di cui parlavano nei commenti del 2012 al pivè, in una data che coincideva con il setup di Bradlay ed al termine di una porzione importante del Gann Square: 48/64 del tempo del quadrato, ossia lo 0.75.

Non siamo di questa ipotesi (fine della crisi), benchè di view bullish fino a Marzo (cfr. Forecast Mercati finanziati per il 2013) perchè avremmo voluto vedere un minimo per fine anno, ma qualcosa di importante è comunque successo in quella data. La dinamica nel complesso ci insospettisce, tuttavia, che per il lunghissimo termine (anni ed oltre) non saranno quelli del 2009-2012 i minimi che contano, almeno per il nostro mercato. Ma forse non importa più di tanto per chi vuole fare trading e non cassettista. 

 

Segnaliamo che abbiamo terminato il sondaggio sui mercati e nel fine settimana scriveremo il report

Segnaliamo infine che abbiamo dato una sistemata agli articoli esistenti del corso di borsa e ci prepariamo a nuovi articoli tra cui il primo sarà quello del deprezzamento sistematico degli ETF (alcuni), che chiameremo, come piace ad alcuni amici, con il termine DECADIMENTO.

 

Vorremo scrivere anche due belle righe di questioni personali, belle in termini di profondità del contenuto (IL DESTINO), ma lo rimandiamo a quando saremo meno irritati dal correre a destra ed a sinistra, peraltro reduci da un dispiacere addirittura più profondo di quello di perdere una persona cara. Rinascere è il nostro destino.

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

Scenario pre-apertura 10 Gennaio 2013

10 January, 2013

Ieri non abbiamo commmentato e seguito molto la giornata per via di impegni importanti.

Ci troviamo stamattina con l'ennesimo scenario di forza per il nostro FTSE/MIB che sembra non trovare fine nella corsa rialzista supportato da volumi elevatissimi su tutto il MTA. Le recenti sedute (le ultime cerchiate) avevano spento l'ipercomprato tecnico (AT) e come più volte ribadidto non c'erano segnali di bearish reversal ne erano stati raggiunti target price rialzisti, cosa che si è invece verificata ieri.

Ovviamente non c'è alcun segnale di bear reversal stamattina, vista la chiusura sopra sui massimi e sopra il nostro target ed anzi crediamo pure che il mercato vada a fare oggi un altro pezzo a rialzo fino in area 17600-700 anche se come vediamo dalla figura in via teorica potremmo tranquillamente approdare al limite superiore ossia sulla fan superiore (18150 opening weekly) data la valenza dell'impianto in quanto a comportamenti pregresso sull'impianto (cerchiato).

 

Il fatto che su grafico BB weekly ci sia un ipercomprato unita alla presenza di un gap-up aperto a 16484 ci suggerisce l'applicazione di una strategia short su questo mercato, anche perchè gli altri indici (S&P500, DAX) hanno sottoperformato rispetto al nostro e troviamo probabile, in periodo di medio-termine, un allineamento del nostro mercato agli altri invece del contrario.... Questa stessa configurazione l'abbiamo avuta anche in settembre.

Tuttociò ovviamente è valido se e quando si generereanno segnali short che per adesso non si intravedono lasciandoci immaginare che questo potenziale trade short FTSE/MIB ci farà sputare il sangue (oppure perdere la pazienza).

 

 

Scenario FTSEMIB opening 10 Gennaio 2013

 

 

posted on 05:58   link   . . . . .  up

 

Commento al close 8 Gennaio 2013

08 January, 2013

Breve commento per via di impegni.

Nulla da aggiungere rispetto a quanto detto ieri, con un mercato che "finta" a ribasso, almeno quello Italiano, senza generare al close alcun segnale di reverse di una certa affidabilità. Inizano comunque a formarsi alcune divergenze tra oscillatori/indicatori di AT e grafico daily, oltre che alcuni titoli hanno raggiunto target rialzisti di tipo manipolativo che indicavamo stamattina al privè. Eventuale correzione, a partire da domani, avrebbe comunque obiettivi non particolarmente bassi in quanto i primi supporti, che sono individuati dall'AT (es Middle BB daily), sono vicini ai prezzi di chiusura di oggi per via del consolidamento/stallo delle quotazioni proprio su queste quote nell'ultimo periodo.

Per il trading abbiamo deciso per Long DAX stamattina invece della più semplice Unicredit... staremo a vedere, non ci piacciono le cose difficili ma spesso ci si troviamo in mezzo.

 

 

posted on 17:32   link   . . . . .  up

 

Seduta del 7 Gennaio 2013

07 January, 2013

Breve commento oggi per via di impegni.

Ancora una seduta sui massimi di periodo per i mercati euro ed attualmente in tenuta anche quello americano. Per il nostro FTSE/MIB seduta in candle black (close sotto open) con spike in area 17100 che è resistenza S9P in angolo di comando (con tolleranza da applicare di +100 punti --> 17200) ma che non è soglia pragmatica di target del mercato a matrice manipolativa. Ricalcando le considerazioni dello scorso venerdì osserviamo che siamo sempre in iper-trend bull, ed iper-tutto, ma non ci sono segnali di reverse, nemmeno millimetrici (matematici) su candlestick pattern in sforamento della BB(20,2) daily, pur se la forza del trend inizia ad indebolirsi e la generazione di un pattern di bear reversal daily appare sempre più probabile. Da capire inoltre, come già detto, l'entita della correzione che crediamo possa essere minima se questo "mercatone" è veramente tale, anche perchè sono in molti a non credere a questa fase bullish, e quindi il mercato li castigherà. La positività dei nostri timing è fino al giorno 10 Gennaio sul mercato americano, dopo di cui si passa in mercato efficiente con FTSE/MIB che girerà in fase bear solo fra diverse sedute... 

 

Oggi abbiamo essenzialmente accumulato un altro po di certificati short FTSE/MIB, verso la chiusura del mercato, come posizione di bilanciamento in caso di stop dei nostri certificati short a strike 17490, posizioni che incrementeremo nei prossimi giorni su indicazioni di bear reveral oppure in area 17700 e non in altro caso. Dovevamo in qualche maniere eseguire un riposizionamento per non rimanere con i long in mano e con parte delle posizioni short estinte nei prossimi giorni (lo diamo per scontato, se non sarà così tanto meglio).

 

posted on 17:36   link   . . . . .  up

 

Ancora Trend-Continuum al 4 Dicembre

04 January, 2013

Anticipiamo il commento di qualche minuto per via di impegni.

Giornata iniziata indentica a ieri, piatta e senza spunti, ma comunque sempre sopra i minimi di ieri, sempre in trend continuum bullish.

L'America ed i dati del pomeriggio muovono ancora i mercati a rialzo, con FTSE/MIB che fa un altro pezzettino fino in area 16970, ancora più vicino al suo target. Poi gli altri dati annullano il rialzetto ma non il trend (a meno di novità entro 15 minuti). E così FTSE/MIB in area 17000 e UC sempre sotto i 3.90, vi ricorderte discorsi fatti sulla rotazione del paniere. ENI è stata la gazella in questo caso.

 

La figura sotto è un rispolvero di AT in occasione della review grafica della sezione Corso di Borsa. C'è l'oscillatore ADX che indica fortissimo trend (38, quasi 40), un MACD senza inversioni e crossing, un Williams %R quasi a 100; non ci sono divergenze di nessun tipio. Ipercomprato da BB, PSAR ancora in posizione Long, insomma 15 sedute di trend e non c'è uno solo segnale di reversal, nemmeno di canldestick pattern. Ma è sempre più facile e probabile che si formi a questi livelli proprio sui target indicati. Ciò in linea al timing S9T bullish per inizio Gennaio 2013. Vedremo poi l'entità della correzione che potrebbe essere anche minima.

 

AT FTSEMIB 2013 01 04

 

Per il trading oggi ci siamo portati a casa il trade sul GAS Naturale, di cui approfitto per segnalare un prossimo articolo sul discorso della decadenza/deprezzamento nel tempo. Non ce la siam sentita di tenerlo.

Segnalo tramonto incredibilmente bello sul litorale laziale ! Magnifico !!!

Buon WE.

 

posted on 17:19   link   . . . . .  up

 

Seduta del 3 Gennaio 2013

03 January, 2013

Seduta piattassima sul mercato europeo ed italiano come è solito succedere dopo una giornata così importante come quella di ieri (in termini di movimento e GAP) e soprattutto dopo un trend davvero lunghissimo in termini di numero di sedute ed anche apprezzamento percentuale. Non dico che era scontato ma era molto probabile. Ampiezza della BB  a 15'  pari a meno di 100 punti a metà mattina per quantificare il livello di stallo delle quotazione, quando ieri aveva uno spessore di quasi 1000 punti. Detto questo lo scenario è con l'America a contatto con una linea metafisica (cfr. immagine in questo blog di metà dicembre ) ma nonostante tutte le "grida di pericolo da ipercomprato" il mercato non ha definito con la seduta di oggi nessun pattern di bearish reversal, anzi il fatto che sia stato sempre sopra 16800 è segnale di bulllish continuation con una affidabilità davvero elevata. Le ragioni sono sempre le solite legate alla manipolazione del mercato, il target peraltro coincide con una resistenza metafisica S9P e quindi su quei livelli dovrebbe poi formarsi il reversal. Anche da domani potrebbe essere giornata buona per un pattern di reversal a matrice BB, ma difficile che si formerà senza prima aver fatto il target.

 

Ad ogni buon conto oggi abbiamo:

  • liquidato la posizione su ENEL GREEN POWER che avevamo da tempo in portafoglio, tornata in pareggio, senza essere stata piramidata quando dovevamo/volevamo al solito per ragioni di liquidità. Onore a chi non mette lo stop loss, almeno quello (l'onore).
  • sistemato la configurazione dei certificati FTSE/MIB col metedo a 3 vettori: siamo vicini alla morte del nostro storico short preso come hedging di portafoglio (da ieri nel mirino del mercato) e pertanto pur lasciandolo in portafoglio abbiamo sovrappesato una posizione long (quella a più alta leva) e risbilanciando tutto in short con la posizione presa ieri a stop loss 18800. In caso di mercato a rialzo faremo una perdita minore sullo short e poi ci rifaremo con l'altro certificato (dovremmo); in caso di mercato a ribasso sin da domani va bene così.

 

Buona serata

**** Vi ricordo e vi invito di partecipare al sondaggio per chi non l'avesse ancora fatto ***

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Inizio 2013 col Botto da Spread

02 January, 2013

prima seduta 2013Non c'è modo migliore per commentare la prima seduta del 2013 con "seduta col botto". Mercati in forte rialzo, sia in America sia in Eurozona, sulla scia della risoluzione del debito Americano ed in Italia sulle parole di Monti sulle idee per il 2013; Monti che quest'oggi ha raggiunto il suo obiettivo di portare lo spread ITA-GER a 280, che oggi infatti si abbassa di oltre 11 punti percentuali con i BTP in contestuale rafforzamento. Indice Italiano tra i migliori se non il migliore in assoluto. S&P500 verso un target rialzista in area 1460.

Che dire ? Ci fa sempre piacere che il mercato trovi un movito per salire visto che siamo eterni longhisti ma noi prendiamo sempre con le molle ogni tipo di news e di spiegazione di natura "mercato efficiente". La storia e l'esperienza ce lo insegna ogni volta.

 

Ciò nonostante anche nei commenti al Privè eravamo per questa evoluzione, certamente non così "a boato", ma più che confidenti di un rialzo azionario in questa settimana, sia per mancanza di segnali di bear reverse (cfr blog fine anno 2012) e i trend per definizione continuano sia per discorsi di tipo manipolativo legati all'indice. Addirittura si apre a rialzo con un Gap-Up per andare diritti in area 16700, primo target rialzista. I timing erano e sono anche favorevoli/bullish, come indicato da fasi S9T positive ed anche dalla divergenza del Sidereogrado di Bradley che avevamo letto correttamente nel suo predit inversivo di fine anno (letto bull). L'unica cosa che ci ha infastidito e non avere avuto il ritracciamento in dicembre sul quale intervenire in acquisto, ne eravamo più che confidenti anzi direi convinti.

 

Adesso quota 17100/200 è il prossimo target e la prossima resistenza del nostro mercato, essendo target manipolativo e resistenza in angolo dei nord (angolo di comando) dell'impianto S9P che avevamo costruito quando ancora il mercato si chiamava S&PMIB, allineando il vecchio massimo assoluto in area 50K punti sullo stesso angolo.

 

Per il trading oggi abbiamo:

 

  • rinforzato posizioni short FTSE/MIB con certificato a stop 18800 (il più alto che c'è della nuova famiglia GB* gli NL* sono "esauriti"). Continuero il rafforzo a 17100 oppure al primo reversal da ipercomprato (l'ipercomprato oggi c'è tutto ma manca il reversal). Da capire poi dove potremo atterrare, il 15500 indicato nel Forecast del 2013 sarebbe già un bel risultato. 
  • venduto IMMSI in profitto, vecchia posizione mal gestita per mancanza di capitale (non eseguita piramidazione) di cui oggi ci siam liberati.
  • comprato un po di GAS via ETF Natural GAS che oggi è arrivato a perdere oltre 7 punti percentuali avviandosi nuovamente al test dei minimi storici. Noi lo inseguiremo all'inferno convinti che non fallirà :-) e che la roba se compra a prezzo bono...  :-O

 

Vi ricordo e vi invito di partecipare al sondaggio per chi non l'avesse ancora fatto.

 

 

posted on 18:03   link   . . . . .  up

 

top of page

 

 


Trading Blog e commento sui mercati finanziari. Segnali operativi gioralieri long short per il trading in borsa. Signal buy sell di prodotti finanziari azionari e derivati. Indicazione di operatività, posizionamento, previsione e forecast sul mercato azionario. Trade Blog e Report Trading Long Short con Minilong Minishort Titoli ETF ETC CW FTSEMIB SP500 leverage certificate RBS. Analisi Trend Bull Bear e forecast con analisi di Gann (S9P S9T Gann Square Gann Level FAN), ciclicità dei mercati, signal candlestick pattern, analisi tecnica con Bollinger Band BB(20,2). Strategie e tattiche sul mercato. Trading Utilities


Chiunque acceda e consulti il sito www.fabiolongo.com e tutte le sue sezioni dichiara di aver letto, compreso ed integralmente accettato quanto riportato nel DISCLAIMER.

www.fabiolongo.com