Martedi 19/11/2019 ore 12:20:56 Disclaimer

Archive - May, 2014

 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
 

Seduta di Fine Maggio

30 May, 2014

Aggiorniamo a poco dal close descrivendo un mercato difficile, soprattutto il nostro che mostra forza relativa rispetto all'america ed agli altri indici euro. Non che ci siano stati segnali di forza visto che il mercato va proprio su un nostro level di trading range (21700) con un massimo intraday a 21700 (fino adesso), ne  c'è stata la minima scalfitura al momento rialzista, con mercato che non concede manco pochi punti a ribasso. Sui dati USA "misti" l'America oscilla sulla parità in ipercomprato e nostro mercato tiene il guadagno conquistato, rimanendo lì, senza regalare altro move e paralizzando l'operatività intraday. Valuteremo lo scenario nel weekend, soprattutto sui nostri timing e sugli eventi macro della prossima week.

Per il trading abbiamo dovuto comprare un pacchetto di short x5 FTSEMIB in area 21680 (per ben due volte) perchè lo straddle complessivamente si era tramutato long per via dell'apprezzamento dei long e deprezzamento degli short. Adesso siamo nuovamente short, in buon sovrappeso, con primi punti di pareggio a mezzo punto di indice su alcuni certificati e ben 9.5 punti su altri a leva 7 (-66% di PMC). Sui long invece siamo ad un passo dal PMC sulle due "sole" posizioni, leva 5 e 7 della SG. Titoli azionari sui PMC. Abbiamo poi preso un po di short S&P500 a mezzo ETF x2 DB X-track. Consideriamo valide le nostre congetture ribassiste almeno per l'inizio della prossima week.

Buon Weekend.

 

posted on 17:22   link   . . . . .  up

 

Ancora sui market top a data di Gann (Maggio)

29 May, 2014

Abbiamo seguito a tratti una giornata molto poco movimentata dal punto di vista delle quote, in un contesto europeo ed USA di altrettanta stanca. Mercati praticamente fermi dopo un discreto movimento iniziale. Poco da dire circa lo scenario, che a questo punto mancherebbe di una bull-trap per divenire ribassista nel breve periodo. Lasciamo il semaforo "arancione" visto che sabato e domenica il mercato è chiuso, altrimenti avremmo anche ipotizzato un bear reversal dal lunedì, pur in assenza di segnali di prezzo, anche in America che è ben più tirata di noi.

Nessuna operazione sul FTSEMIB, ossia rimaniamo sovrapesati short in attesa/idea di venderne via via una parte short in profitto e transitare poi in sovrappeso long. Ingresso su ETF PANAFRICA di tipo cassettista con criterio differenziazione geografica e probabile svalutazione euro.

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Seduta del 28 maggio

28 May, 2014

Seduta frazionale positiva sul FTSEMIB in un contesto di debolezza dei mercati euro e, per adesso, USA. Il closed non cosegna novità rispetto allo scenario ieri, su FTSE/MIB, visto che si rimane sempre sotto resistenza S9P (21600/700), ma una novità se vogliamo c'è ed è quella che il timing avanza ed un'altra potrebbe essere un close negativo USA che, sotto certi livelli, segnerebbe reversal bearish dopo iper-comprato. Scenario che avvierebbe quanto ipotizzato. Ma per adesso siamo solo a metà settimana....

Per il trading abbiamo solo venduto Autogrill, purtroppo sul pareggio + commissioni, visto che eravamo sotto a due cifre percentuali e tempo fa ci avremmo messo la firma per trovarci in questo stato. Il titolo potrebbe continuare a salire (dopo il 4% di oggi) ma occorreva essere prudenti, visto lo stato USA, per non ritornare nella stessa situazione di qualche settimana fa. Deludono Oro & Co.

 

posted on 17:39   link   . . . . .  up

 

In attesa di segnali su FTSEMIB

27 May, 2014

Commentiamo una seduta piatta sul nostro mercato, se paragonata alla giornata di ieri, come spesso succede dopo un grande move o dopo un lungo momento di trend: sono gli Shock ed i successivi disorientamenti. Gli altri mercati oscillano sopra la parità con America che raggiunge nuovi massimi storici nel periodo della data di Gann di fine Maggio in uno pseudo-ipercomprato. Per il nostro mercato, spread ITA-GER in aumento e settori azionari in chiaro scuro ed a macchia di leopardo. Sul move di oggi noi aspettavamo il mercato in area resistenza S9P, a 21600/700, appostati dietro un masso, per lasciare un po di long e/o aprire qualche short, pur se l'operatività short sembrava (e sembra ancora) azzardata sul nostro mercato (forse meno sugli altri). Ma non abbiamo preso parte allo short a 21630. E' evidente che non ci sono segnali netti ne in un verso (long) ne nell'altro (short), visto che la resistenza ha funzionato ma il mercato rimane ben saldo sopra la middle daily ed anche oraria; forse la cosa più giusta è pazientare per un eventuale market top nei prossimi 1-2 giorni su cui tentare uno short di breve periodo. Diversa, come noto l'operatività di più lungo periodo.

Per il trading abbiamo lasciato un po di pezzi di UC a 6.37, sul PMC, anche in ragione del fatto che lo straddle era long e UC darà a breve un SCRIP DIVIDEND, quindi magari il mercato salisse ancora... Abbiamo voluto tentare un buy sulla banca dei taccagni genovesi, che ha aveva/ha un pattern inversivo pur se non confortato da volumi. Poi al close abbiamo portato in freeze lo straddle FTSE/MIB come misura di portafoglio management, utilizzando un certificato short di BNP a leva 5. Pensiamo di aver fatto la cosa giusta. Delude l'ORO e in genere la piegata delle commodity, oramai da settimane ingessate in un trading range laterale-ribbasista.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Post Europee 2014

26 May, 2014

Non poteva essereci risultato migliore per i mercati finanziari per lo scenario elettivo italiano e con tutta franchezza non ci aspettavamo affatto questa esplosione del lunedì mattina con un poderoso Gap-up che a memoria non ricordiamo. La vittoria netta di Renzi a discapito del pagliaccio Grillo e della corrente degli euroscettici provoca un apertura in Gap-up sul livello di middle daily, che poteva rappresentare il target rialzista settimanale,  almeno secondo la nostra analisi, in caso di un lunedì volatile in quanto a esito elettivo. Nei fatti il mercato ci apre spra e poi ci chiude pure sopra con un +3.6 in area 21500 che rimarrà nella storia delle "soprese" dei mercati finanziari. Gli altri mercati sono positivi ma non certamente a questi livelli, America attualmente chiusa per festività, bond spread GER-ITA in forte riduzione (-7.2%). Fa piacere vedere questo per l'Italia e fa piacere anche vedere il testa di cazzo Grillo che se l'è preso dritto nel culo: chi semina guerra e distruzione raccoglie altrettanto (non che ci piaccia Renzi, ad ogni buon conto ... ).

Nonostrante lo straddle FTSEMIB in freeze oggi per noi è stato un bel successo grazie a tutti gli altri titoli in portafoglio, fra cui SNAM su cui abbiamo preso profitto ed UC che arriva quasi a prezzo di carico. Venduti in profitto anche dei long x7 di UC (i peggiori per presenza di MM e spread) ed al close, nonostante la vendita dei pezzi long, siamo nuovamente in freeze per il solito discorso che i long si sono apprezzati e gli short si sono (notevolmente) deprezzati. Questa è la dinamica di straddle con prodotti che non sono a strike ma a performance giornaliera. Adesso è da capire come muoversi in assenza di storni sul mercato. Del resto vale la considerazione sulla parentesi del mercato, in quanto ai massimi di fine maggio, circostanza che ci potrebbe convicere ad entrare long per un mordi e fuggi domani, al meglio, nonostante la dinamica "assurda"... la notte porterà consiglio.

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

Buon Close weekly (23 maggio)

23 May, 2014

Commentiamo con largo ritardo e da dispositivo mobile. Bello il FTSEMIB che sovraperforma l'azionario europeo ed americano (al momento), con una dimamica shock dopo un'apertura incerta per metà della mattinata e poi trovando un rialzo che lo porta sul nostro level 20660 e con un close addirittura in forza a chiudere sopra. Si concretizza quindi il pattern rialzista sul daily, si concretizza anche il pattern sul weekly in rebound su middle originato sul rimbalzo della fan 1x3 bullish. Per chi fa analisi tecnica con gli oscilattori, qualsiasi essi siano, o con l'analisi grafica (peggio) MAI mettersi contro il segnale esoterico delle fan. Tanti anni spesi dietro queste cose ed un almeno la "statistica" delle probabilità bisogna riconoscerla. Inoltre non siamo stati trappolati da segnali ribassisti nella seduta di ieri. Il close quindi è buono, il timing è in tourn-around, e nel weekend ci studieremo bene lo scenario che per adeso appare molto chiaro con la sola incognita del lunedì post-elezioni.

Per il trading bene ma non siamo affatto contenti: vero che abbiamo ri-sovrappesato i long a 21400, vero che l'ETF Russia sulle news è tornato in positivo dai -20% di portafoglio, vero che UC e tutti gli altri titoli hanno recuperato però dobbiamo smetterla di portarci dietro i cadaveri (short FTSEMIB) quando le cose funzionano con un discreto margine di confidenza. Nello specifico dovevamo chiudere almeno gli short di ieri. Al close abbiamo comunque portato in freeze lo straddle vendendo un'opportuna quantità di long e l'obiettivo della settimana prossima sarà chiuderlo del tutto perchè in effetti ci sta limitando (troppo) l'operatività (liquidità impegnata). Vorremmo rimanere con una copertura su un portafoglio ed in trading, a questo punto, direzionale.

 

posted on 18:47   link   . . . . .  up

 

Seduta del 22 Maggio 2014

22 May, 2014

In uno scenario euro ed USA frazionale positivo, la seduta del nostro listino è stata tutta al ribasso a meno di un leggero recupero nel finale. Si apre sul nostro target di brevissimo periodo (20660) e sul test della forza non si passa e si gira a ribasso fino in area 20240, proprio sopra 10 punti dal nostro livello di attivazione short (cfr operatività FTSEMIB su Privé). Lo scenario è di difficilissima lettura, nel breve termine, con un III mercoledì del mese (ieri) positivo ed in conferma oggi ma altri timing che non lo sono ed un fine mese che dovrebbe essere in rialzo (data di Gann). Il nostro mercato poi vive mille facce, quella del weekly in rebound dalla fan (segnale close weekly - a formazione questa week),  quella del daily che si trova in una fase positiva e quella del brevissimo periodo che però non supera i livelli di forza, in uno scenario di negativo feeling per via delle elezioni del cazzo. La cosa più probabile è un "laterale" almeno fino a stabilizzazione del risultato elettorale, con dinamiche shock. Movimenti grossi sui BTP, quale quello del 2037 e Italia 2020: sil 2037 volumi enormi come visti in precedenza, in ipotetica uscita degli stessi investitori "pesanti", così come erano entrati mesi fa, periodo ben descritto anche ai TG dicendo che il mondo comprava in nostri BTP perchè la crisi era finita. Ma adesso non è più finita ? C'è ancora disoccupazione ? Nei fatti questo paese è distrutto dalle logiche politico-mafiose-imprenditoriali-finanziare, tutta una stessa pappa, ma non è certo il Movimento 5 stelle la soluzione al problema. E vi invito a diffidare. Al governo dovrei andarci io con uno staff di fidati e farei risorgere il paese, innanzitutto costruendo carceri per metterci dentro in pena senza fine TUTTI i mazzettari della Pubblica Amministazione e della aziende connesse di parenti, amici, e creditori vari. Mostruoso l'impianto che si potrà estinguere solo con un cambio generazionale. Eppure anche oggi ci sono Italiani come noi che farebbero bene.

Per il trading sovrappesati short FTSE/MIB per questioni di portfolio management. Incrementata leggermente la posizione UC che aveva un segnale long non arrivato a target. Niente soldi dal compagno Putin, in rebound i metalli preziosi, pronti all'ingresso su qualche BTP.

 

posted on 17:56   link   . . . . .  up

 

Continua il rimbalzo

21 May, 2014

Commentiamo con ritardo una seduta positiva sui mercati che procedono in positivo. FTSE/MIB prosegue il rimbalzo dalla fan, in overperformance rispetto al resto del mondo, dapprima debole per qualche minuto sotto nostra area 20230-140 ma poi in un rebound continuum a compensare la sotto-performance dei giorni scorsi. Ovviamente il +1 e rotti di oggi non compensa affatto il -4% dei giorni precedenti; il mercato rimane ribassista sotto quote di short-coverage e sotto middle che possono rappresentare dei punti di test bull e se del caso di short di posizione per qualche week, fino a news di liquidità ed almeno fino alle elezioni e successivi aggiustamenti post-urne.

Per il trading abbiamo fatto un long intraday FTSEMIB, sovrappesando ancora di più a 20330 una delle posizioni long x7 in essere, che abbiamo poi rivenduto a 20600 circa a ridurre il rischio di un segnale ancora in formazione, pur mantenendo un complessivo bello long in linea alla strategia. Buono il recupero sui titoli in portafoglio e su ETF Russia oramai sul pareggio: speriamo che il compagno Putin domani ci regali un compenso a mezzo ETF per il supporto di propaganda offerto da fabiolongo.com durante la disputa con il nemico americano.

 

posted on 18:44   link   . . . . .  up

 

Stacco del dividendo 2014

19 May, 2014

Seduta contrassegnata dallo stacco del dividendo in Italia, che ha spostato la quotazione dell'indice di circa -1.5% rispetto al venerdì. Al close quindi siamo quasi sulla parità, rispetto alle borse Euro ed USA frazionali positive, ma il mercato è stato parecchio debole, con spread in aumento di circa 180 pb , titoli bancari bersagliati dalle vendite tra cui proprio la nostra UC che oggi non staccava alcun dividendo e quindi il -3% non è una finzione ma un performance netta. Fra i motivi dello storno si addita ancora all'incertezza politica, ma certamente l'organizzazione criminale che opera legalmente sulla nostra piazza ha preso la palla all balzo moltiplicando gli effetti  del dividendo, delle tensioni, dello scenario mondiale forzando i mercati a ribasso. E così il nostro mercato si è trovato anche sulla fan bull 1x3 da cui ha avviato un rimbalzo disegnando una bella lower shadow. Lo scenario non è di facile lettura, proprio per via dello stacco del dividendo, ma rivolgendosi al FIB che non soffre di nessuno stacco abbiamo addirittura un segnale long su BB daily quantunque in questo rialzo pomeridiano non sia va over primo livello di short coverage. Abbiamo dato la nostra view sul Privè e la confermiamo anche con questo close.

Per il trading la mattina se n'è andata con impegni di lavoro, nel tardo pomeriggio abbiamo portato quasi in freeze lo straddle FTSEMIB comprando short x7 e non venendo long (di cui una parte forse venderemo domani in profit se tutto va bene) ed abbiamo messo le mani su SNAM , comprando un po di pezzi in area 4.16, perchè ci andava di farlo, sui fondamentali, senza particolari segnali a supporto di AT, in logica value investing.

******

Per gli amici del Privè oggi avrei dovuto mandare on-line la nuova sezione ma la mancanza di connettività Internet (dispoibile a tratti) da Venerdì pomeriggio a stamattina mi ha rallentato il lavoro oltre che innervosito. Adesso sembra tutto risolto. Posticipiamo di qualche giorno nel caso peggiore. 


 

posted on 17:49   link   . . . . .  up

 

Crash FTSEMIB di metà Maggio

15 May, 2014

Ce lo ricorderemo come un "crash di Maggio" questo "-3% e fischia" del nostro mercato. Altre piazze finanziare negative, ma il sell-off sul nostro mercato è stato impressionante con -1000 punti intraday e più di 1300 in 2 giorni. Le ragioni sono tante : dal PIL che cala, allo stacco del dividendo fra pochi giorni (già da inizio settimana ci sono stati movimenti di pezzi in preapertura da probabile divendend washing), spread ita-ger in aumento, accelerazione USA sui dati USA (e pattern di reversal in essere), aumento delle vendite per condizioni imposte ai gestori dopo il -5% (se non ricordo male), che hanno causato la sospensione dei titoli bancari. Proprio il settore banking ha avuto vendite consistenti anche in volumi sebbene questi siano stati fatti nella maggioranza prima del crollo, sul rialzo mattutino in attesa del PIL. Insomma una chiara testimonianza del mercato che mancano i soldi della BCE, lo scenario macroeconomico e politico non va bene, avversione al rischio e "sell in may and go avaway" se non arrivano i soldi del QE, in buona sostanza.

Eravamo ribassisti come noto ma non ci aspettavamo tanta debalce: 20800 avrebbe potuto funzionare (valore mensile), poi 20600 (weekly, nostro target), ma francamente vedere il mercato a 20400 ci sembra un po un'esagerazione, statisticamente lo è sul daily con uno dei candeloni neri più brutti degli ultimi anni. Siamo preoccupati per questo close ma c'è ancora domani per fissare le quote. Non possiamo far altro che far l'augurio al mercato.

Per il trading bella la nostra segnalazione di stamani sul FTSEMIB ma proprio noi non siamo riusciti a shortare (eravamo in acquisto short 21400). Dopo Generali, sell dei short FTSEMIB x5 BNP in area 20850 e poi 20600, rimanendo molto sbilanciati long ed aggiungendo ETF FTSEMIB a 20600 e poi leva x7 UC a 20400 a "mediare" la posizione che al close è 10 punti sotto (1.5% di indice), proveniente da un -40%. Profondo rosso invece sugli altri titoli e certificati long (short ovviamente in ottimo recupero). Tentato trade long su SAIPEM sul suo -4% (in 2 giorni da 20 a 18.5) e richiusa in pareggio (al netto delle commissioni) dopo che il rebound di metà pomeriggio si era interrotto prima dello short coverage. Peccato. Adesso è difficile gestire questo portafoglio per uscirne "vivi", anche se da inizio mese il rosso acquisito sul portafoglio azionario è quasi azzerato dalle profitti delle vendite fatte.

 

posted on 17:50   link   . . . . .  up

 

Flash *** Sell Generali

15 May, 2014

Chiudiamo in open il nostro mordi e fuggi sui ladri di Generali. Ieri non c'era il segnale buy e quindi oggi non ci abbiamo pensato due volte a portare in cassa la plusvalenza, con tanto di dito medio alzato. Il titolo comunque rimane sotto osservazione. Attendiamo il mercato sui ribassi.

 

 

posted on 09:06   link   . . . . .  up

 

Sempre sui market top

14 May, 2014

Seduta che sul resto del mondo non consegna, al momento, grandi spunti con mercato Americano in frazionale negativo e indici europei in recovery nel pomeriggio. S&P500 quasi sulla BB+ dopo aver bissato i suoi massimi numerologici mentre il nostro mercato continua la fase di sottoperformance e divergenza con un close che è calmierato dal recupero pomeridiano e che inha visto il mercato testare nostro supporto importante in area BB-. Per il momento questo livello ha retto ed un eventuale rimbalzo andrebbe testato su short coverage in area 21390 (malcontato anche oggi).  Cosa dire dello scenario Italiano ? Per il breve periodo è di difficile lettura (quantunque domani all'alba avremo più tempo per studiare la situazione), non ci sono segnali di bullish reversal ed al tempo stesso il supporto importante ha retto. Andamenti a ribasso troverebbero una serie di altri supporti poco sotto i minimi di oggi, però dal potenziale di 21400 sarebbe un bel trade short. Andamenti a rialzo (over short coverage) li vediamo davvero poco probabili e per giunta con un rapporto rischio/rendimento molto alto. Per un periodo più lungo la situazione è confermata bear a quanto dipinto nel Privé.

Per il trading siamo stati offline per gran parte del giorno. Nel primo pomeriggio siamo entrati su Generali anticipando un po il nostro segnale. Il titolo ci è apparso forte e comunque desideravamo mettere un chip long sul nuovo minimo ed il titolo ci è sembrato buono.

 

posted on 19:19   link   . . . . .  up

 

Seduta del 13 maggio

13 May, 2014

Commmento da dispositivo mobile in ritardo per via di impegni pregressi e prossimi. Si rigistra una seduta negativa sul nostro mercato con USA sui massimi storici ed indici major europei frazionali positivi. La divergenza fra il nostro mercato e il resto del mondo non ci lascia di sorpresa avendo dato una view negativa sul weekly per il nostro mercato, pur esistendo un pattern bullish di breve al limite della validità, proprio a pochi giorni dallo stacco dei dividendi. Non crediamo alle configurazioni di doppio minimo (e doppio massimo) anche di breve periodo, per cui crediamo che questo doppio minimo verrà rotto anche se ci potrebbe stare un rimbalzo nella giornata di domani, tesa a trappolare longhisti e a strappare gli short a coloro che sono in trade di posizione short sull'indice. Malcontato il primo livello di short coverage passa in area 21470, quota quindi utilizzabile (se rimane tale) per aprire short nell'intorno con stop cortissimo o per andare long su rotture confermate almeno 60', con target in area 21700. La nostra view l'abbiamo data al Privé nel weekend, comprensiva dei primi supporti "importanti".

Per il trading al close abbiamo venduto una parte degli short FTSEMIB x5 di BNP che ci portanto fortuna (chiusi sempre in profitto), visto che il sovrappeso long che avevamo si è "ribaltato" short sul ribasso, essendosi apprezzati i controvalori short e deprezzati quelli dei long al netto delle leve. Bene il rebound delle commodity fra cui SUGAR. Da capire quale operatività automatica impostare per domani visto che saremo offline tutto il giorno.

 

posted on 19:12   link   . . . . .  up

 

Al close del 12 nulla di fatto

12 May, 2014

Mercati azionari pimpanti per gran parte della giornata, su scia performance China e su news societarie, ma al close il mercato si rimangia tutto, avviando altro movimento in trend, bear, con close finale in frazionale positivo. FTSE/MIB rimane sempre orientato a rialzo nel breve termine, con pattern che si avviano sul bottom del trading range grafico ma che non superano i livelli di top, misurati in modo abbastanza marcato e palese. L'impostazione di più lungo periodo invece è confermata ribassista, con target a svariati punti ma che si alzano day by day. Ci piacerebbero movimenti violenti che proveremmo a cavalcare in trend ed in leva. 

Per il trading venduti i pezzi ETF PANAFRICA, per scarsa confidenza di ulteriori upside, visto che erano pochi da essere gestiti in 2 tranche. Altrimenti l'avremmo fatto. Buy in open e poi in area 21660 pezzi short FTSEMIB x5 di ABN che al close vediamo in netto positivo. Sui rialzi venderemo long  entrando in freeze e poi via via in sovrappeso short. Bene UC, poi anche lei piega assieme al listino. Staremo a vedere come va domani, USA per adesso è sui max.

 

posted on 17:58   link   . . . . .  up

 

Sell dopo il rebound (BCE del 8 Maggio)

09 May, 2014

Ieri non abbiamo commentato ma è stata una seduta a rialzo e fortemente volatile, perfettamente il linea ai nostri vari forecast, con un FTSEMIB che dopo una netta strappata a ribasso si solleva e sovraperforma gli indici con una forza "anomala", nel senso che nasce molto dopo le notizie BCE (le probabili misure straordinarie di giugno). Il move si attiva sull'open USA, andando a rompere il livello di short coverage che era rimasto intatto e proseguendo la corsa fino alla fine della seduta. Oggi invece, sul brutto close USA di ieri e di quello dei musi gialli di stamane, il mercato apre debole e va in trend contiunuum ribassista tutto il giorno, con un comportamento altrettanto anomalo visto che ieri si era rotto l'ultimo livello di short coverage e quindi per noi c'èra un nuovo segnale long. Dato il close è difficile ipotizzare scenari di breve (giorni), anche se il nuovo pattern è intatto, ma comunque per un periodo più lungo le cose sono più semplici e ci lavoreremo a tutto tondo nel weekend.

Per il trading ieri sul livello di short coverage, prima che parlasse il Governatore, avevamo aperto short tattici FTSEMIB a leva 5 di BNP, di cui la metà li abbiamo liquidati oggi prima del close. Il portafoglio rimane messo male, dato il sovrappeso long sul FTSEMIB, anche se il recupero dell'oro (grazie al cambio €/$ in discesa) e recuperi su Autogrill hanno calmierato il fault. Siamo comunque molto nervosi sia perchè Maggio non ci è mai stato amico, sia perchè stentiamo a performare nonostante la buona volontà ed il contenimento dell'ansia da performance.

Bene comunque la cosa più importante, la salute, con il test ergometrico a 9 mesi dagli eventi, vinto per KO tecnico al 13'. Sia lodato il Signore per permettermi di veder crescere mio figlio e portare lo stipendio a casa... finchè ci saremo cercheremo di essere buoni, giusti e sempre migliori.

Buon WE.  

 

posted on 18:00   link   . . . . .  up

 

Tutto pronto per il rebound

07 May, 2014

Ancora una seduta negativa e volatile sul nostro mercato come da grafico BB 15 qui di sotto (ultimi 4 giorni), meno negativa sugli altri mercati euro, positiva sul DAX ed attuamente in frazionale positivo su S&P500. Lo scenario geo-politico rimane avverso al mercato anche se oggi il compagno Putin sembra voler scendere a compromessi, visto che una guerra di questo tipo non serve davvero a nessuno, manco ai russi stessi. Il nostro FTSE/MIB subisce un brutto colpo soprattuto per via dei neo-fascisti di FIAT (peraltro guidata da un mediocre che non spende i soldi nemmeno per una giacca ed una cravatta), che performa -11%, e dalle cattive performance dei bancari. Altro razionale  potrebbe essere il clima di instablità politica che potrebbe venire a crearsi con le elezioni di maggio, visto che oltre la solita minaccia del dittatore Berlusconi (rabonito e costruttivo nell'ultimo restyling) ce n'è una più grande, quella del deficente Grillo, per non parlare del coglione Renzi, il ragazzino di Twitter. Ragazzi che leadership team !!! Davvero meritiamo i 21000 punti FTSEMIB.... Comunque sia tutto evolve secondo il nostro forecast di fine settimana "La mia previsione è per un andamento ribassista almeno nelle prime sedute, probabilmente ancora in volatilità daily piuttosto che in trend continuum, e questo storno potrebbe essere la condizione per ..." sperando di portare a successo anche la seconda parte della stessa view.

Al close siamo mal messi dal punto di vista trading: abbiamo liquidato parte degli short FTSEMIB sui minimi di giornata (10.3 del BNP x5) e contabilizzato un buon profitto su quella posizione, però adesso ci troviamo 1.41:1 in straddle long:short (al netto delle leve ovviamente) e con portafoglio azionario massacrato (gli ultimi acquisti tutti a -5% sotto). Sapevamo che questo era il turn-around da percorrere e siamo ritornati anche in possesso di liquidità per girarci short se del caso (con un leva 7 ancihè 5), però non fa mai piacere essere sotto del 10% del capitale giocando una scommessa su decisioni che non possiamo prevedere, come quelle BCE di domani. Ovviamente in casi di spike in area 21000  domani in mattinata siamo pronti a tenere il punto, come su rimbalzi in area short-coverage siam pronti a normalizzare 1:1 lo straddle su FTSEMIB. Ci brucia un non eseguito GDF a 18.59 su segmento MTAI, minimo di 18.6 ... Forse è meglio così per consentirci spazi di manovra sull'indice. Staremo a vedere.

 

 

posted on 18:08   link   . . . . .  up

 

Ancora fermi sotto middle

06 May, 2014

Seduta che non regala spunti rialzisti e non aggiunge nulla allo scenario bearish di ieri: close negativo frazionale, mercati deboli, FTSE/MIB sotto middle e sotto level di short coverage. In apertura si tenta l'attacco al livello fatidico, ma dura pochissimo, non genera segnale ed il mercato poi piega non sappiamo per quale motivo tecnico/news in quanto impegnati presso cliente per tutta la mattina. Probabilmente sarà dovuto ai nostri fratelli Russi impegnati nella liberazione delle nostre terre dagli occidentali. Nel pomeriggio la situazione non muta, a differenza di ieri, ma nemmeno si rompono i livelli di primo supporto di AT grafica (stupidi che siano). Rimaniamo di stessa view di ieri ricordando che avremo news BCE fra qualche giorno... uno spike ribassista a 22100/000 a pulire il mercato dagli "ostinati long" non sarebbe un segnale negativo per il nostro modo di fare analisi sul mercato.

Per quanto riguarda il trading inseguiti i nostri ordini di acquisto su GDF, e di sell su Moleskine e di sell su certificati short x5 FTSE/MIN di BNP a 21200 di indice, ordini immessi al mattino appena dopo le 8 e di cui non abbiamo trovati eseguti (per i sell è giusto che sia così, per GDF su MTAi non saprei dire). Iniziamo inoltre ad infastidirci dell'azione dei brokeroni che ci hanno fermato nell'operatività per diversi giorni, siamo oramai a 4 giorni mosci sul mercato, ma non violentemente ribassisti tali da farci azzardare ulteriore operatività long, quasi un sonnifero ad imbambolarici. Siamo oramai in una condizione di scomessa long e di sfida con il mercato in cui non avremmo voluto trovarci ma chiudere le posizioni adesso sarebbe come ritirarsi dalla battaglia da veri vighiacci. Andiamo ancora avanti.

 

posted on 17:57   link   . . . . .  up

 

Seduta del 5 maggio

05 May, 2014

Seduta negativa, molto volatile fatta di due opposte metà: la mattinata ribassista sulle news Ucraine e quella rialzista sul dato americano delle 16:00 (ISM) capace di far digerire tutto il malore precedente. Sul ribasso, perso il livello strappa-long, il mercato precipita anche se non va oltre un "doppio minimo di periodo", ma comunque va sotto middle e perde centinaia di punti. Sul rialzo violento del pomeriggio, in bella lower shadow daily, FTSE/MIB non va sopra livello di short-coverage, in area 21700, closed a 21639 che è anche sotto middle di qualche punto ma comunque è sotto. Non vogliamo dire che il mercato è bear (breve periodo) perchè i close sono striminziti, questa è verità; sarà pure facile convincersi addirittura che il mercato è tornato bull con andamenti confermati a 30-60' sopra il 21700. Un ritorno a ribasso sarà comunque un netto segnale short. Lasciamo al mercato il piacere di svelare la verità, che con questo close è molto ambigua, ma se fossimo obbligati saremmo più bearish che bullish, per i prox giorni (e accendiamo il semaforo).

Per l'operatività non abbiamo chiuso degli short sul ribassone (perdendo un profitto) che per noi sono sovrappesati 1.25 da long, quindi il rialzo ci premia. Aspettavamo area 20K punti o poco sopra. Comprate un po di Moleskine , in un chiaro pattern ribassista, perchè le volevamo comunque nel portafoglio dei "valued", assieme a Russia e PanAfrica.

Nel weekend ci siamo infortunati seriamente (strappo di III grado) in ricordo di un grande campione, i tempi in cui facevamo 10.9 sui 100 metri piani. Grande Campione Mr. Johnson.

 

posted on 17:57   link   . . . . .  up

 

Inizio maggio senza Cannonball

02 May, 2014

La seduta europea apre senza verve dopo il sostanziale pareggio degli Stati Uniti nel giorno del primo maggio. Così la mattinata trascorre senza spunti, poi sul tanto atteso dato americano delle 14.30 il mercato non fa nulla di rilevante, anche se colpisce ancora i massimi non li spacca a mo' di Cannonball, ed invece aumenta in volatilità. L'Europa viaggia sul filo del positivo e l'America poi vira in negativo, forse per la scarsa propensione al rischio di venerdì pomeriggio, con dati americani non "magnificenti", tapering confermato, situazione Ucraina che non è sicuramente tranquilla, mercati sui massimi, sentiment di un mercato che deve correggere. Noi sul dato americano abbiamo rafforzato un po di posizioni short FTSEMIB ma rimanendo sempre long, e lo siamo anche di poco quando nella piagata pomeridiana ci siamo venduti sul pareggio i nostri FTSEMIB long x7 di UC (acquistati giorni fa assieme ad Autogrill per target rialzisti in questa week). Eravamo in vendita poco sopra 22000. Peccato. Siamo comunque ancora long sul mercato ma adesso ben protetti ed in base al lavoro che faremo nel weekend potremmo anche pensare di girarci almeno fino alle news BCE perchè adesso il mercato sembra aver perso il motivo di salire ed entreremo in una fase "efficiente".

Pensiamo inoltre che ci sia stata un'occasione d'acquisto sul Gold, nel pomeriggio (89.7 ETFS Physical Gold), nel senso che sul ribasso azionario abbiamo visto apprezzarsi consistentemente tutte le commodity quasi a rotazione dall'azionario e almeno nella logica di diversificazione ha senso acquistalo (noi già siamo a target di portafoglio - 25% capitale - PMC poco meno di 95). 

Buon Weekend con il vero Cannoball (un song preso a caso). Vale la pena sentirne i primi 3 minuti per conoscere questo grande artista, nostro punto fisso della gioventù per quello stile unico, mix di lirica e bop.

 

posted on 17:52   link   . . . . .  up

 

top of page

 

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000