Mercoledi 26/06/2019 ore 08:16:09 Disclaimer

Archive - July, 2014

 
Fabio Longo Trade Blog   fabiolongo.com TradeBlog  
 
Most recent entry is first.
Search blog
 
 

Quel 31 luglio ...

31 July, 2014

Con un po di dispiacere raccontiamo di una seduta molto negativa che non ci ha consegnato quel 21500 su cui avremmo costruito l'operatività short ed un take profit long con i fiocchi. Questo target nasceva da analisi, non ancora consolidate, sulla manipolazione di nuovi certificati SeDex che evidentemente non sono proprio identici a quelli dei loro predecessori. Ma evidentemente molto simili e da leggere meglio con un piccolo fine tuning dei livelli di attivazione delle dinamiche continuum.  Comunque bene i nostri segnali sul Privè, quasi sempre esenti da trappole. Il mercato oggi apre in tenuta e poi traccolla in una mattinata violentissima fra dati euro di occupazione, inflazione ecc.. e anche default Argentina su cui francamente non ho capito molto ma è da punto esclamativo (anche se leggevo di "negoziazioni" e di intenzioni di gestione della circostanza) . Anche i dati USA del pomeriggio non aiutano il mercato. Il FTSE/MIB arriva subito in area 21500. Il close non è veritiero di una debolezza molto diffusa nell'ultima ora, con passaggi sotto 20500 quando S&P500 batteva 1942, con un recupero di oltre 100 punti nei 10 minuti finali che di primo acchitto marca da "strappa-short". Notevoli i dati su ENI, a mio parere, diffusi nel tardo pomeriggio. 

Siamo comunque orgogliosi e contenti del forecast ribassista che avevamo ripetutamente appuntato, già ad inizio luglio, in tempi non sospetti con S&P500 che andava su un massimo numerologico (S9P in angolo di comando), level da cui il mercato è sceso addirittura con un bis da cui oggi registriamo un netto storno. Ai tempi la gente vedeva S&P500 a 2200 punti. Anche i setup di Bradlay e di tutti gli impianti metafisici/esoterici di pricing e timing erano corretti, e se questi saranno i close weekly aggiungiamo un altro timing bearish, peraltro con close pure sotto fan... tutto ciò si commenta da solo.

Per il trading giornataccia. Lasciamo sul piatto bei soldini con tutti i long in essere, e siamo consolati solo dal ceritificato short BNP a strike 21500 che oggi volava a +40% circa, ed ovviamente a +25 l'abbiamo portato in cassa vendendo pure una parte dei long x7 in nostro possesso. Ci abbiamo poi riprovato short per ben due volte nel pomeriggio, pagando molte commissioni; al close siamo short 2:1 su FTSE/MIB con l'aggiunta del certificato BNP short  rimasto aperto. Investimenti eseguiti su ENI a 19.02 prima delle news e su ETF PANAFRICA su cui siamo entrati sui minimi di giornata.  Al close mensile passiamo in negativo proprio su questa giornata del cazzo, e considerando il trade di posizione aperto oggi il recupero non potrà essere immediato. Qualcosa potrebbe venire domani sul close USA negativo (abbiamo ETF short x2) e su FTSEMIB in area 20200 ma immagginiamo una certa piattezza del mercato come tipico dopo giornate così violente.

 

posted on 17:54   link   . . . . .  up

 

Seduta del 30 luglio

30 July, 2014

I mercati euro non avevano aperto brillantemente ma comunque tenevano i livelli e si apprezzavano nella mattinata. Il dato USA sul PIL, superiore alle attese, crea addirittura preoccupazioni circa un rialzo anticipato dei tassi da parte della Fed. Tutto questo il giorno prima della decisione di riduzione tapering USA. Il mercato quindi prima tentenna e poi purtroppo perde il livello di open e gira in negativo con relativa violenza sul grafico a 15', ma non su quello orario qui di sotto, andamento in linea alla piegata USA in area 1863; ma comunque non va oltre quote spartiacque bull-bear, notoriamente numeri a diversa derivazione (fan, livelli stappa-long, AT ecc..) posti tutti in area 21800-900. Nostra fan passa a 20824 opening weekly - per la precisione. Il mercato è ancora bull, dobbiamo dirlo, il pattern è ancora intatto ma chi non vola poi prima o poi casca per terra, il tempo si esaurisce, mancano solo poche sedute. La pressione del mercato e la sua volatilità aumentano. Confermiamo l'idea di spike in area 21500 FTSEMIB seguiti da brutti segnali di medio periodo se i close weekly saranno negativi.

Per il trading non abbiamo fatto nulla. Alcune vicende sul lavoro ci hanno tolto voglia di fare, un po in tutto, anche sul trading. Anche oggi esistono vere e proprie caste sociali e professionali, fatte di eletti appartenenti a precisi network ma non sicuramente di quelli social (appunto i social minchia).  Lunedì saremo in ferie e cercheremo di fare nell'intraday per 2-3 week, cosa che negli ultimi mesi siamo riusciti a far poco, non per opportunità, ma appunt per cattivo feeling. 

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Vicini alla fine e noi senza ritorno

29 July, 2014

Se oggi avessimo visto area 21500, target delle nostre previsioni, saremmo usciti definitivamente delle posizioni long leveraged. Il mercato italiano è stato forte e ben pompato, viaggiava "tranquillo" verso gli ulltimi target rialzisti, con i giorni bullish contati, a nostro modesto parere. L'area tecnica 21200, che non ci appartiene come leveling, ha provocato volatilità poi accentuata a ribasso dalle news relative a sanzioni verso i fratelli Russi. Movimento speculativo di breve periodo, crediamo, finalizzato ad acchiappare altri shortisti "anticipati", da bruciare nel prossimo rimbalzo insieme ad alcunu prodotti del SedEx. Del resto il mercato non è andato sotto le quote di prima inversione short. Quindi il trend primario è bullish, il secondario bearish, il terziario ancora bullish, confermato sul daily. Tra l'altro, per gli amanti delle candlestick pattern, abbiamo pure un pseudo key-buy pattern proprio sul FTSE/MIB daily. Ma vedremo come finisce...

Per il trading abbiamo conservato l'atteggiamento duale non svolgendo trade sullo straddle, come da piano, anche se siamo tentati alla vendita in area 21190 quando ripiegava. Ci è mancata la performance di alcuni titoli per iniziare a liquidare posizioni scomode, tra cui UC che è al 12% del capitale con PMC 6.4, che comunque oggi smaghinava bene, in over performance ad oltre 2 punti, muovendo il paniere. Volevamo fare cassa su qualcosa. Domani potrebbe essere il giorno di ENI per chi crede in evoluzioni rialziste. Noi limiteremo l'operatività a quote key point FTSE/MIB non riuscendo a prevedere il newsflow geopolitico e non avendo liquidità disponibile in queste ore.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Un 28 luglio colpa dei musi gialli

28 July, 2014

Seduta nervosa, volatile e negativa al close, falsata dall'andamento dei musi gialli che nella prima mattina europea segnavano performance di forza. Un popolo che non ci è amico, al pari degli israeliani, e che non porta mai nulla di buono: ricordiamo bene che durante la crisi del 2007-2009 chiudevano rosso fuoco dopo performance non negative dell'America, non dandoci tempo di regolare le nostre posizioni overnight. Oggi il mercato sarebbe stato pronto per un'apertura in debolezza su cui costruire la nostra operatività long invece ci si non messi loro a rompere i coglioni con il +2.5% dello Shanghai (o come michia si scrive). Sostanzialmente quindi il mercato apre forte e poi abortisce per mancanza di razionali, ma tengono comunque i nostri livelli spartiacque, al solito precisissimi (20836 minimo del mercato 20831), minimi da cui il mercato si risolleva di circa 100 punti dopo che dei trader sono passati in stop loss su un livello tecnico in area 20950 circa. Staremo a vedere come evolverà.

Per il trading abbiamo abbandonato degli short x7 FTSEMIB di BNP in profit in area 20860, poi ci siamo messi su dei long x7 FTSE/MIB di UC in area 20910 rimandendo in pareggio capitale long:short (1:1) ma prima del close abbiamo voluto buttare un chip su un certificato turbo short BNP a knock-out 21500. Sono vecchie conoscenze RBS, prodotti che rappresentano una bella fetta del nostro know-how. Nel caso specifico di oggi si configurano come hedging di portafoglio che è pericolosamente long con un timing in esaurimento e su cui lo straddle FTSEMIB è in freeze. Avendo leva 35 (oggi) abbbiamo investito una quantità minima, non è un trade che raccomandiamo, anzi lo sconsigliamo decisamente... per noi sul knock-out la performance sarebbe abbondantemente sopra il loss del certificato.

 

posted on 17:36   link   . . . . .  up

 

Seduta 24 luglio

24 July, 2014

Oltre ogni più rosea aspettativa la seduta di oggi che vede FTSE/MIB protagonista di una straordinaria forza da 700 punti intraday, a portarsi in area 21250 closed. Che la settimana avesse dovuto essere positiva l'avamo scritto in tempi non sospetti ma che questa fosse la performance weekly non ce lo aspettavamo, anche per via degli "indizi ribassisti" di ieri. Il timing TC 52 week appare quindi precisissimo, con il predict sopra 21174 al 25 luglio, così come gli S9T di vecchissima costruzione polarizzati bullish. Inoltre il mercato, se queste saranno le evidenze, staziona abbondantemente over fan mantenendo uno scenario di bull market di medio periodo, con upsize limitati. Ma la cosa curiosa è che i timing bearish che aspettiamo nel medio periodo (trimestri intendiamo) sono ancora validi lasciandoci in uno scenario tipico di mercato DUALE.  L'unica cosa che oggi ci porta a vedere questa gamba bullish come ultimo atto di precedenti cicli bullish è lo S&P500, che è sempre sotto 1990/95 con Bradley in predict di correzione. Comunque è da evidenziare che gran parte di titoli hanno ripreso la middle dopo settimane di storni, fra cui UC, ISP, ENI, oltre che FTSE/MIB naturalmente. Potenziale area di "fine pressioni long" è 21500 circa, come primo obiettivo.

Per il trading ottimo il segnale long al Privè, preciso al millimetro, ma invece noi in open ci siamo messi long su Italacementi perchè non vogliamo incastrarci con altri long, che già abbiamo. In area 21180 abbiamo comprato short come politica di money management per riportare long:short 1:2, visto che per i fattori di leva daily (x7) lo sbilanciamento short si era notevolmente ridotto (1:1.39). A 21500 continueremo accumuli short FTSE/MIB x7 prelevando da probabili vendite in gaain di nostre azioni.

 

posted on 18:03   link   . . . . .  up

 

Al giro di Boa diversi indizi bear

23 July, 2014

Al giro di boa del mercoledì la situazione sui mercati finanziari, benechè in chiaro-scuro,  lascia diversi indizi ribassisti; il nuovo allungo in area 20988 FTSEMIB ha spaventato ancora gli shortisti ma senza superare le nostre quote di bullish continuation, il livello tecnico di 21070 non è stato raggiunto (i doppi massimi e minimi esistomo solo ai corsi dell'IT Forum), l'indebolimento pomeridiano con USA frazionale positiva non è incoraggiante, la performance del paniere è stata giustificata dai bancari, capeggati dalla nostra UC, ma non da storie di continuation dei titoli di ieri, tipo ENI per capirci, quindi parliamo di fenomeno di rotazione del paniere. Marca male, invece, per una view ribassista, il nuovo attacco di S&P500 a numerologia S9P 1990/95 (il nostro S9P intendiamo) che rappresenta una resistenza importante (come noto, è in angolo di comando) ed inoltre il timing S9T si mantiene positivo assieme alla polarizzazione del TC 52-week in area 21174 che è l'ultima porizione del precedente mercato bull che ancora deve chiudere (cfr timing chart), timing che sostanzialmente ci avevano suggerito la corretta view positiva al commento del weekend, pur se in pieni eventi di guerra. Gli indizi short ci sono ma lo scenario non da segnali ed il mercato tiene: mai contro il trend di riferimento, questo è un must.

Per il trading bene la vendita in profitto di Generali a 15.42, proprio al giro di boa di (mezzogiorno di mercoledì) e siamo stati fortemente combattuti all'open volendo comprare long x7 (come da Operatività FTSE/MIB sul Privé) ma ci eramo promessi di non comprarne più per risolvere lo straddle e lasciare aperti short che nel tempo diventeranno hedging di portafoglio azionario costruito a mezzo titoli, nei prossimi 3-4 mesi. Per cui volevamo comprare ENI, poi altri titoli, poi l'ETF per trattarlo esente stop loss... torturati fino alle 10 alla fine non abbiamo comprato un cazzo e ci siamo liberati di Generali in gain aspettando i segnali dal mercato e riservando diverse munizioni per il momemento giusto. Deludono oggi i nostri value investing Moleskine e Salini Impregilo. Molto del trading è attesa, ci tocca quindi rimanere a terra pronti a partire in un verso o nell'altro armati di munizioni leveraged.

 

posted on 17:46   link   . . . . .  up

 

Seduta bullish al 22 luglio

22 July, 2014

Commentiamo una seduta che ha aperto bene e cha ha chiuso meglio. Nostro FTSE/MIB è il meglior indice euro, chiude a +2% circa, va da 20560 a 20860, attivando quel movimento continuo dopo la rottura del primo short coverage orario, tutto in linea al forecast. Il merito è  di ENEL e SAIPEM, ma anche della buona ENI che lavora sopra performance del paniere e ne ha il peso più importante. Deludono un po i bancari inclusa la nostra Generali che va a short coverage 15.28 e non lo supera mai. Adesso abbiamo livelli di vera forza FTSEMIB da testare e l'impressione è che si sia trattato di uno short coverage di più lunga origine, e quindi non siamo ottimisti per una vera bull continuation. Non ci dipingiamo short perchè il timing è positivo, però obiettivamente manco long di posizione. S&P500 sempre sotto numerologia S9P 1990.

Delusione per il trading mancando l'acquisto di long x7 FTSEMIB: in apertura prezzavano molto di più del fair value, noto deterrente all'acquisto, ed abbiamo desistito. Ci siamo messi su altre Generali che ovviamente non hanno performato x14  con un leva 7 e il sovrappeso short a zavorrato la pesa della bilancia long:short.  

FTSEMIB20140722

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Seduta del 21 Luglio

21 July, 2014

E' difficile commentare una seduta di borsa quando l'odio di tutte le persone sane è rivolto su Israele, per i crimini sull'umanità che sta compiendo, non troppo diversi di quelli che hanno compiuto su di loro i più ideologici nazisti: bimibi e donne uccisi, blocchi di ambulanze e bombardamenti sugli ospdeali. Stasera pregheremo Dio perchè possa da un lato salvare vite Palestinesi, e comunque tutte le vite possibili, dall'altro rendere al popolo israelinao, nel tempo, quello merita. E se concretamente anche l'infuente amico americano fallirà nell'impresa di pacificazione, non ci resta che riporre le nostre speranze nel grande Zar, il compagno Putin, perchè entri nella vicenda posizionando truppe al fronte ed armando i popoli limitrofi contro il nemico israeliano.

Per la borsa mercati a ribasso e FTSE/MIB leggermente peggio degli altri indici euro. Mercato che apre debole, si indebolisce subito e al close si indebolisce sul daily, già da quando non si superava short-coverage 20780. La settimana è lunga, comunque, e potrebbero esserci capovolgimenti di fronte dato che il newsflow è comunque ricco, e non tutto  sarà negativo, in un timing di breve che è bullish sul nostro mercato. Abbiamo dato la nostra view su questi giorni di borsa nel commento al privé e la manteniamo invariata.

Per il trading siamo stati fuori tutto il giorno. Verso le 10 siamo entrati long su Generali, senza segnali di sorta a supporto, solo come over-perfomer di un eventuale rebound bullish durante la week. Bene il contrappeso short che ha ben bilanciato le perdite sulla componente equity.

 

posted on 18:48   link   . . . . .  up

 

Seduta di Bradley 2014

17 July, 2014

Commentiamo dopo oltre 24 ore due sedute di borsa molto movimentate: ieri il nostro mercato esplodeva a rialzo con un close a +3% attuando quel movimento bullish che avevamo indicato nei giorni scorsi. Sempre con molta franchezza il limite tecnico short coverage era 21180 circa, sul daily, ma non ci aspettavamo tanta violenza nel pattern che abbiamo quindi assimilato ad un moviento netto di short coverage. Oggi invece il mercato tentenna, non permane sopra il 21K punti che aveva guadagnato ieri al close, ma rimane sopra la metà del move di ieri (20750), attuando poi un netto ABRUPT nel finale in linea agli altri mercati euro ed all'andamento ribassista dell'USA. Il close a -2.1% è testimone della falsità del move di ieri, indipendentemente da quello che sia successo oggi a giustificazione dello storno (siamo stati impegnati in questi 2 giorni e non ce l'abbiamo fatta a seguire le news, ma poco importa).

Oggi è la seduta di Bradley che leggiamo in carattere INVERSIVO su FTSE/MIB e non inversivo su USA. Trarremo le ovvie conclusioni nel weekend al privè. Domani importante solo il verdetto weeklyn sulla fan bullish , per il resto ieri un setup positivo del III mercoledì del mese non confermato oggi dallo S&P500 (per adesso). Motivi diversi per i quali l'operatività di medio periodo è sempre migliore di quella daily.

Per i trading abbiamo seguito fino ad ora di pranzo acquistando ETF Russia in logica di posizione cassettista, 1/3 della posizione che vorremmo avere a regime. Nel pomeriggio non abbiamo seguito fra clienti e lunga camminata di 3 km sotto il sole e l'afa di Roma, a riprendere l'auto dal meccanico, che ci è valsa la perdita di 3 grammi di colesterolo in un piacevolissimo bagno di sudore ...

 

posted on 17:59   link   . . . . .  up

 

Flash *** Sell Long x 7 FTSEMIB

16 July, 2014

In area 20840 (area 35€ certificati UC x7) ci siamo liberati delle posizioni long sull'indice (quelle prese giorni fa con una logica di breve periodo) con tanto di URLO !!! Adesso diventa tutto più semplice in linea a nostri standard di portafolio management

 

posted on 13:42   link   . . . . .  up

 

Seduta del 15 Luglio 2014

15 July, 2014

Fortuna che è finito questo 15 luglio perchè per noi è stata una giornata pessima fra borsa, logistica e purtroppo anche salute. Venendo ai mercati l'euro zona apre bene ma poi piega per qualche motivo che non so raccontare perchè non abbiamo avuto linea ne LAN, ne ADSL,  ne UMTS e nemmeno telefonia voice. Fatto sta che il mercato italiano piega molto più di altri indici europei, come ad esempio il DAX che rimane nel precedente body corp, sul daily; la forte scorrelazione con gli altri mercati ci porta a chiudere a -1.3%, con intraday addirittura sul Gann Level 26 a 20357, in un crollo pericolosissimo. Sapevamo che non sarebbe stata facile, lo scrivevamo ieri, ed infatti abbiamo gioito nel pomeriggio quando il mercato si è riportato a rialzo in area 20700, circa 350 punti di rebound. Ciò nonostante non c'è stata continuation di questo ultimo movimento. Al close non possiamo dire, obiettivamente parlando, che il rebound bullish segnalato ieri sul daily sia morto, tecnicamente e teoricamente ha tolleranza fino a 20300/250 closed, però altrettanto obiettivamente chi non sale poi scende... ed in questo caso lo scenario è pericolossissimo visto quello che dovrebbe succedere con la perdita della fan bullish. Tant'è, sempre con massima onestà.

Per il trading ci siamo aperti altri short x7 sul rebound in area 20600, quando gli ultimi long leva 7 erano in pareggio: lo straddle FTSEMIB è pesato short 2:1 e non compreremo più long, mentre il portafoglio è long soprattutto per la posizioni di Gold fisico che accumuleremo sui ribassi in accordo all'analisi oro, nuova risorsa mandata on line oggi sul Privè. Per il resto il trade long rimane ENGAGED perchè è giusto così.

 

posted on 17:48   link   . . . . .  up

 

Trade Engaged

14 July, 2014

Commentiamo con largo ritardo una seduta volatile sul nostro listino in uno scenario euro positivo capeggiato dai neo campioni del mondo del DAX, già da tempo campioni d'Europa finanziaria. Il mercato apre bene, come da nostra aspettativa, poi piega ma nella forte debolezza non supera mai un primo livello di attivazione short (20500) e trova poi una "soprendente" forza per portarsi al close in dojy candle in area 20700, andando at attivare un bullish reversal pattern sul time frame daily. Guardando a domani, più che commentare la seduta di oggi (ci sarebbe da parlare dell'oppurtinismo e dell'avidità di alcuni, questa nuova impronta culturale orientata al mordi e fuggi finanziario e sociale), vediamo una prospettiva positiva ben consci però che per vendere l'area 20900 e poi 21200 del FTSEMIB i brokeroni faranno l'incredibile. Tutto dipenderà dalla tenuta USA negli overnight e da quanto i trader shorteranno l'indice od equivalentemente le teste di cazzo allegeriranno le posizioni long sul mercato, quantunque il mercato possa essere bearish nel medio periodp. Oggi altri brutti segnali, sui bancari, ma non per le nostre UC e ISP.  

Per il trading non abbiamo venduto sul primo rialzo (eravamo in vendita a poco più di 20900 i nostri certificate UC x7 FTSEMIB presi venerdì) ne abbiamo pensato di venderli in area 20500, in negativo. Rimaniamo engaged sul trade di breve periodo, con coraggio e con fiducia, vista l'evidenza dei prezzi oltre già che di timing di breve periodo.

 

 

posted on 19:12   link   . . . . .  up

 

Non si spacca all'11 luglio

11 July, 2014

La seduta sui mercati euro si era aperta con fiducia inescando un buon movimento FTSE/MIB che si ferma a metà mattina nei pressi dei primi obiettivi rialzisti. Il pomeriggio, appensantito dal future americano, non permette all'indice di spaccare la resistenza di 20900, il test fallisce; ne ci si porta al close sopra 20870 che avrebbe decretato un buy matematico sul daily, con target molto ambiziosi. Lo scenario di AT quindi è ancora bearish, pur se di poco e pur se è facile girarsi bullish da lundì. Dal punto di vista metafisico invece, oggi scade un timing S9P angolo bearish, come da nostra timing chart, ed inoltre il mercato poggia sopra la fan opening weekly e sotto opening next weekly, a confermare con precisione lo scenario di tenuta della fan, ma non di forza, ossia nessun bullish signal anche qui. Per adesso l'America tiene la middle mantenendo il solito pattern di forza. Questa forse è andata bene.

Per il trading vendute in profitto i long FTSEMIB x7  di UC in area 20810, ricomprati pezzi in area 20550 nella volatilità pomeridiana, e tenute al close con l'idea di un reversal lunedì o subito dopo, reversal di breve periodo intendo. Portafoglio long, straddle nettamente short. Bene i bancari ma poi non proseguono su apertura USA.

Volevamo spendere una parola sulla vicenda Palestinese dell'ultimo periodo; da un lato il popolo israleliano non ci è mai stato simpatico, dall'altro siamo vicini agli eterni drammi della povera gente palestinese, come sintesi dell'opinione. Buon weekend.

 

posted on 17:51   link   . . . . .  up

 

Evento Fan luglio 2014

10 July, 2014

Giornata dapprima drammatica e poi entisiasmante per il recovery, ma sostanzialmente pessima per i listini europei, incluso il FTSE/MIB. Inizialmente si sprofonda in un'accelerazione mattuttina non particolarmente violenta, obiettivamente parlando, ma che si somma ai rossi precedenti realizzando un forte ipervenduto su diversi timeframem fra cui il daily. Nostra fan 1x3 non manifesta in intraday particolari valenze, ma del resto è una analisi weekly che va sempre usata secondo teoria; noi ci abbiamo provato a 20592 precisi anticipando i segnali. Nemmeno il supporto Gann Level a 20357 ha tenuto, anche se da lì è partito un rialzo di short coverage. Dopo il minimo di sell-off (volumi elevati) a 20280, il mercato finalmente parte a "V",  con forza, come piace a noi, ma rompe lo short-coverage per meno di un ora, livello SOPRENDENTEMENTE UGUALE a quello di fan 1x3. L'esito del close per oggi non è positivo quindi, proprio perchè il rebound di ben 400 punti non va a rompere il livello fan - short coverage,  ma diventa sempre più facile avere un primo segnale di reversal, anche solo in termini di martingala. E poi la fan sul weekly scade domani, non oggi, avviciandosi ai valori del lunedì dove potremmo avere un daily reversal.

Noi siamo entrati in area 20592 con una manciata di x7 UC, raddoppiandoli in area 20390; sullo short coverage mancato 20600 abbiamo liquidato metà dei pezzi in pareggio (comprese commissioni) , mettendoli poi su Banco Popolare come mediaccia sul prezzo (ma eravamo partiti con poche pezzature cosci dello scenario). Per domani ricordo l'importanza del close weekly, già due setup (stagionale estivo e Gann Square) sono negativi, Bradley è in divergenza, se si perde pure la nostra fan vedo dura ipotizzare poi un recovery della serie RIMBALZONE anche se oggi siamo più per i long che per gli short (nostro straddle FTSEMIB tuttavia è nettamente short e per questo oggi non abbiamo sofferto molto sul portafogliom sempre qualcosa fuori dal cilindro, siam fatti così).

 

 

posted on 17:47   link   . . . . .  up

 

Limited Rebound al 9 luglio

09 July, 2014

La seduta sembrava aprire con decisione sul mercato italiano ma invece si è dimostrata parecchio incerta, con un close nell'ordine di un punto percentuale sul nostro listino, in over-performance rispetto agli altri europei (solo frazionali) che però avevano perso molto meno nelle precedenti sedute. La mancanza di verve si era vista ieri sul livello di gap-up, quello che succede nel micro spesso si ripete nel macro; oltre ad aver chiuso il gap (incentivo al long) la reazione era stata troppo lenta dando modo ai trader di formazione IT Forum di accodarsi in long sulla chiusura del gap, permandendoci per troppo tempo. Ed il cacozzo si è mostrato all'avvio di oggi che non ha attivato move di rilievo, move che ci è stato solo dopo un piccolo ritracciamento che ci ha consentito un piccolo trade sul successivo rebound, manifestamente molto limitato, non arrivando a short coverage in area 21080 a trovando l'ostacolo della middle BB su grafico orario che "ha avuto tutto il tempo" per abbassarsi fino a raggiungere il laterale dell'indice. Lo scenario al close è particolarmente incerto, non c'è nemmeno un indicazione short visto che lo short coverage non è stato colpito. Questi sono tutti i dettagli tecnici del breve periodo che ci portano ad attendere il mercato sulle quote di fan 1x3 piuttosto che ad immischiarci al close per overnight, come fatto ieri . Oggi infatti parla la criminale Yellen con il mezzo delle minute della FED. Ricordiamo che il 1990 era un massimo numerologico S&P500 non vinto dal mercato (resistenza S9P in angolo di comando) e quindi potremmo/dovremmo avere volatilità su buone news e sicuramente forti storni su cattive news.

 

posted on 17:40   link   . . . . .  up

 

Flash *** Eseguito Mordi e Fuggi FTSEMIB

09 July, 2014

Registriamo questo mordi e fuggi su FTSEMIB a mezzo del certificato long leva 7 di UC (il peggiore usabile) che abbiamo comprato sui minimi stamattina prima di pranzo proprio quando alcuni uscivano dalle posizioni long ... e che non ci sentiamo di portare a short coverage in area 210xx per prossimo contatto con la middle oraria. Tutti i commenti al close.

 

posted on 15:14   link   . . . . .  up

 

Chiusura GAP-up FTSEMIB

08 July, 2014

Commento in larghissimo ritardo per via impegni; andado al sodo la mareggiata di mestrale si è estesa anche sui mercati finanziari con venti forti ed onde di oltre 3 metri sotto costa. Diverse ore fa postavamo una view bearish ma francamente non ci aspettavamo i livelli di ipervenduto raggiunti oggi dal nostro FTSE/MIB che scatena l'inferno sulla  perdita dei livelli di supporto in area 21100, importantissimi come noto, e che hanno portato il mercato a chiudere il gap-up dell'elezioni euro. Su questo secondo level di supporto abbiamo prontamente informato di long del mercato ma al tempo stesso il FTSEMIB non ha reagito come credevamo, ossia non si sono mai generati segnali di reversal anche solo di tipo orario che sarebbero coronati in area 21130, level di short-coverage.  Certamente il -5% e fischia in 3 giorni e l'ipervenduto BB su livello di Gap potevano supportare scenari di rebound che al close tuttavia non ci sono. Domani attenderemo il mercato su livello fan 1x3, evoluzione naturale dopo che molti trader si saranno messi long sul level di gap ed andranno in stop loss, posizione che per noi sarà di breve periodo ma con stop loss largo. Di breve periodo perchè l'impressione è che il mercato bullish stia per passare "in achivio" (finire) nel medio periodo. Ma su questo poi vedremo.

Per il trading aperti short in open, chiusi in area 21100 in profit, poi aperti long in area 20780 chiusi "in profit" in area 20830 quando non c'era ancora formazione di segnali long sull'orario. Oggi comunque è andata male per il nostro portafoglio complessivo. Riproveremo domani in trading long sul FTSE.

 

posted on 20:11   link   . . . . .  up

 

Seduta del 7 luglio

07 July, 2014

Aggiorniamo a meno di un'ora dal close per impegni con l'idea di aggiornare, eventualmente, domani prima dell'open. Dopo i massimi del 4 luglio, la seduta è stata debole, l'Europa ed in primis l'Italia segnano "minacciosi" frazionali negativi che hanno tutte le carte per degenerare da qui al close. Ci aspettavamo una performance migliore dal nostro mercato dopo la randellata (attesa) del venerdì (con semaforo rosso) ma invece "no way" di attuare un pull-back in questo 7 luglio (chiusura porizione Gann Squre) dove attendevamo il mercato over 21711. Ad ogni buon conto, considerando i profondi rossi delle sedute precedenti ma soprattutto i 20K punti di maggio, per noi risulta accettabile il predict dei questo timing viste performance di tutto rispetto degli ultimi minimi del mercato (+10%). Il 1980 che S&P500  batte al momento è del tutto ambiguo, come sempre lo è questo indice, da un lato capace di salire ininterrottamente come un macchina, dall'altro di avere sempre quote indecifrabili al close euro, mostrando tutta la sua infamità di sangue americano.

Siamo quindi molto attenti all'evoluzione dell'equity alzando la guardia sul nostro portafoglio: nella prima ora abbiamo sovrappesato ancora le posizioni short, usando un leva x7 SG, e nel primi pomeriggio in area 21700 abbiamo allegerito appunto gli short, vendendo quelli x5 Short FTSEMIB BNP, in profit, per avvicinamento al "supportino" i 213XX che attualmente il mercato sta battendo.

 

posted on 16:49   link   . . . . .  up

 

Luglio su angolo di comando 1990 SP500

03 July, 2014

E' da gennaio che aspettiamo luglio (si fa per dire) per due eventi chiave dell'evoluzione del medio periodo: Bradley al 17 e Gann Square al 7 luglio. Si sommano eventi minor con la data di Gann del 4 luglio (massimi) ed altra robetta fra le date. Un luglio orientato alla chiusura di cicli (nostri). La cosa che ci ha sorpreso è che la data di Gann del 4 luglio, di domani, vede SP500 quasi sulla resistenza S9P in angolo di comando, su quello S9P di nostra ingegnerizzazione su SP500, costruito sui minimi del 2009 e con il 1990 che è nello stesso angolo deil suo massimo storico, 1576, fatto nell'ottobre del 2007 prima di scendere a 670, appunto centro del nostro Gann Square (a suo tempo reverse-engineered sul max già fatto). In questa seduta da angolo di comando il mercato americano segna anche un leggero ipercomprato over BB+, mentre FTSEMIB supera short coverage ed arriva ad altra resistenza importante, middle BB 21900, dando cenni di spegnimento ma non di debolezza, visto close over 21800. Dato che al 7 luglio il FTSEMIB dovrebbe stare sopra livello Gann Square (21711) immaginiamo che non ci sia un reversal domani, ed a mercati chiusi dovrebbe essere una giornata piattissima; lunedì magari potrà fare anche una bull trap, ma per adesso non c'è indicazione di trend continuation su timeframe daily. Ovviamente siam pronti sullo short S&P500; noi operativamente raddoppiaremo i pezzi in portafoglio (già sotto di 3 punti di indice).

Per il tranding non entrati ordini di vendita di UC e non abbiamo toccato lo straddle con ulteriori short data la tenuta al close. 

 

posted on 17:47   link   . . . . .  up

 

Disegnamo linee metafisiche

02 July, 2014

"Noi disegnamo linee metafisiche": così disse un nostro caro amico sardo, rendendoci orgogliosi del nostro lavoro, ai consulenti di Intesa San Paolo incuriositi di capire come egli poteva azzeccare livelli di supporto e resistenza sul quale costruire la sua operatività fereoce sui prodotti a leva 7 (il nostro amico carica 50K€ di prodotti a leva 7...) Quanto successo in questi giorni conferma un filone della nostra modalità di analisi, quella esoterica-metafisica,  la cui valenza è ben dimosotrata in questo sito ed in particolare da questo ultimo level, 21100 (Gann Level e supporto S9P), da cui è partito il movimento bull che ha consegnato oggi il residuo di performance atteso sul nostro primo target 21780. Questo secondo numero abbraccia il secondo filone analitico, quello pragmatico-manipolativo (che in alcuni casi ci viene copiato da altri amici per costruire l'operatività sul derivato...): nello specifico questo 21780 è di natura short coverage con un massimo del mercato in area 21765, scarto di 15 punti che è di un ordine precisione elevatissimo (0.069%) rispetto al forecast dato nella nostra valuable section "Operatività FTSEMIB" (di cui in molti si complimentano - giusto aggiornare "Dicono di fabiolongo.com" appena possibile).

Detto questo ieri il mercato americano ha fatto un massimo numerologico (1970), oggi il mercato italiano si è fermato sullo short coverage, mercati euro sostanzialmente deboli, data del 4 luglio che è a poche ore di borsa aperta, insomma scenario di rimbalzo nettamente terminato e da adesso il mercato dovrà mostrare la sua vera faccia. Vedremo cosa succederà.

Per il treding abbiamo comprato short FTSEMIB x5 già alle 11.22, per quanto detto sopra e vedendo che lo straddle si era apprezzato long per il peso dei leva 7. Abbiamo quindi ricostruito lo scenario di ieri, sbilanciato short sul FTSEMIB, pur mantenedo tutte le posizioni azionarie (magari crescesse ancora), fra cui UG e ISP che sono andati benone.  Entra un ordine di vendita di ETF Panafrica con ottimo profit che ci consente di normalizzare il portafoglio almeno per la disponibilità del 10% di liquidità con cui gestirlo nei prossimi giorni.

 

posted on 18:03   link   . . . . .  up

 

Rebound con i gemelli del Goal

01 July, 2014

Anticipiamo il commento per via di (piacevoli) impegni.  La giornata è stata particolarmente bella, almeno per noi, per questo rebound del mercato a cui avevamo creduto nei giorni scorsi dando ripetutamente anche una giustificazione al permanere della lunga fase di debolezza (cambiamento della tassazione finanziaria). Fra le storie di successo sul nostro listino tutti i bancari e fra questi i nostri gemelli del goal, UC e ISP, in figura ed anche nel nostro portafoglio (quantunque sotto PMC) assieme a BMPS di cui ci siamo liberati oggi a 1.505 proprio sul PMC e solo per politica di money management. Siamo infatti a corto di cartucce sia per sistemare lo straddle con eventuali acquisti nei prossimi giorni in trade di posizione long (l'abbiamo lasciato sbilanciato short ed al close è quasi in freeze per il solito discorso del ribilancamento automatico visto l'uso di prodotti a leva fissa daily), sia perchè eravamo troppo esposti long sul portafoglio complessivo e il rimbalzo dai nostri supportoni metafisici (21140 - level esoterico doppio di nessun altro) è ancora fresco per considerarlo un vero trend reversal. Il check lo si farà sullo short coverage daily. L'unico dispiacere è la mancata vendita degli short, ieri per qualche decina di punto di indice, sell che abbiamo rinviato anche oggi quando è entrato il long dato sul privè nell'operatività FTSEMIB. Adesso tutti vorranno salire sul carro dei vincitori ma diffido voi, persone intelligenti che siete, a scremare bene il newsflow dei social minchia e dei magazine del cazzo acchiappa-polli, come trend on line e simili cagate. Nel weekend ci era capitato un articolo di "ITForum" (un entità "astratta", quasi metafisica) sul Yahoo finanza che dava previsioni negative sul breve periodo e positive sul lungo, completamente opposte alla nostra view sul mercato. Su questi noti "market overperformer" abbiamo stravinto ancora umiliandoli con questa giornata fantastica.

I prossimi giorni saranno molto importanti, domani parla la puttana Yellen e poi giovedì e la volta dei due stronzetti Draghi e Weidmann mai visti assieme (ci segnalano). Il nostro semaro era verde, da ieri, e seguiremo il mercato passo passo con la data del 4 luglio a riferimento per il timing del movimento.

 

posted on 17:14   link   . . . . .  up

 

top of page

 

www.fabiolongo.com - P.IVA 13200411000